ASUS Zenfone 3 Zoom si fa vedere in questi scatti: presentazione a gennaio? (foto)

asus final

Grazie al passaggio al TENAA, l’ente cinese per la certificazione dei prodotti elettronici, emergono nuove informazioni riguardo al nuovo ASUS Zenfone 3 Zoom, comprese alcune immagini che lo ritraggono in ogni sua parte.

Oltre alle caratteristiche tecniche già anticipate ieri, bisogna aggiungere che il nuovo modello – nome in codice ZE553KL – avrà un sensore d’impronte posteriore ed arriverà in 3 versioni differenti per memoria RAM e memoria interna abbinata: i possibili accomppiamenti saranno 2/16 GB, 3/32 GB e 4/64 GB.

LEGGI ANCHE: I nuovi ZenFone 3 disponibili in Italia

Come potete notare dalle foto nella galleria a fine articolo, il design del dispositivo sarà molto semplice e pulito, con linee arrotondate e senza particolari trovate stilistiche. L’unico segno distintivo è rappresentato dal comparto fotocamera sul retro, che presenta una dual-camera con una piccola striscia inferiore nella quale sono contenuti il flash e il sensore per l’autofocus.

Nessuna informazione, invece, riguardo alla data di presentazione, che dovrebbe avvenire durante l’evento ASUS previsto al CES di Las Vegas il prossimo gennaio.

L’articolo ASUS Zenfone 3 Zoom si fa vedere in questi scatti: presentazione a gennaio? (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Sony: l’azienda ha venduto 50 milioni di PlayStation 4

Dopo aver superato le 40 milioni di vendite a maggio, Sony ha annunciato poche ore fa di aver venduto 50 milioni di PlayStation 4. Tale cifra comprende tutte le varie generazioni dell’ultima console dell’azienda nipponica, quindi PS4, PS4 Pro e PS4 Slim.

Il dato rappresenta, inoltre, le vendite ai clienti anziché le spedizioni verso i vari store. Il traguardo delle 50 milioni di unità è stato raggiunto da Sony in poco più di 3 anni. A confronto, la PlayStation 3 ha raggiunto lo stesso numero di vendite in 4 anni e mezzo.

Sony PlayStation 4 Pro

Sony PlayStation 4: vendute 50 milioni di unità della console!

Le vendite del settore software sono state anche abbastanza buone. La società giapponese afferma che, a partire dal 4 dicembre, sono stati venduti 369,6 milioni di giochi attraverso i vari canali digitali e i rivenditori fisici. Ciò significa che circa 7 giochi sono stati acquistati per ogni console.

Purtroppo Sony ha rivelato soltanto una cifra che riguarda le vendite di tutte le console, quindi è impossibile sapere esattamente quante delle 10 milioni di unità di PS4 vendute a maggio erano l’edizione Pro.

PlayStation 4 vs Xbox One

Allo stesso modo, non ci sono dati precisi anche sulle vendite del PlayStation VR. Il visore per la realtà virtuale è stato presentato ad ottobre. Jim Ryan, presidente SCEE, ha riportato che milioni di persone lo avrebbero acquistato durante le vendite effettuate al lancio. Una società specializzata in analisi del mercato sostiene che le vendite totali del visore VR nel 2016 sono state inferiori alle 750.000 unità.

E Microsoft?

A differenza di Sony, che almeno rilascia un dato generico sulle vendite, Microsoft ha smesso di segnalare notizie sulle unità vendute già da qualche tempo. Il lancio della console Xbox One S è riuscito a risollevare in qualche modo le vendite, ottenendo dei risultati migliori per diversi mesi di fila nel 2016 rispetto alle console di Sony.

Alcune stime effettuate da una società terza indicano che Microsoft ha venduto tra le 25 e le 30 milioni di unità di Xbox One.

Sony logo

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina ufficiale Facebook, tramite il nostro canale notizie Telegram Telegram , il nostro gruppo Telegram Telegramo iscrivendosi alla nostra rivista di Play EdicolaGoogle Play Edicola. Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.


L’articolo Sony: l’azienda ha venduto 50 milioni di PlayStation 4 sembra essere il primo su Gizblog.

Bluetooth 5 è finalmente realtà: più velocità e portata, meno interferenza con WiFi ed LTE

nuovo-bluetooth-2016

È stato appena annunciato ufficialmente il nuovo standard Bluetooth 5, l’ennesima iterazione del protocollo di connessione a corto raggio ormai integrato in moltissimi dispositivi di uso quotidiano.

Il Bluetooth Special Interest Group ha dichiarato che la nuova versione 5 è fino a due volte più veloce e può coprire un raggio fino a quattro volte più ampio rispetto all’attuale Bluetooth 4.2 LE. E tutto questo senza influire sull’autonomia del dispositivo usato, perché i consumi sono paragonabili alla precedente generazione.

Inoltre, sono state anche perfezionate le capacità di adattamento del segnale, cosa che permette di ridurre le interferenze con altre connessioni wireless come WiFi e LTE, evitando la congestione e garantendo maggiori prestazioni. Miglioramenti anche per l’affidabilità e la sicurezza, discorso valido soprattutto per i dispositivi IoT.

LEGGI ANCHE: I beacon di Google adesso “parlano” in sicurezza

Altro miglioramento da segnalare è quello che riguarda l’efficienza dei beacon, i punti radio posizionati in luoghi pubblici che consentono di inviare informazioni ai dispositivi che si trovano nel loro raggio d’azione. Non ci sarà, invece, il supporto al mesh networking, la tecnologia che consentirebbe ai dispositivi Bluetooth di agire come hub per altri dispositivi connessi, in modo da estendere la copertura del segnale tramesso.

I primi dispositivi compatibili col nuovo standard Bluetooth 5 saranno messi in produzione nei prossimi mesi e sono attesi sul mercato entro la fine del prossimo anno. Si parla comunque di una tecnologia che vedrà una diffusione abbastanza lenta, ed ovviamente ci vorranno anni prima di vedere i reali effetti positivi che le nuove migliorie potranno portare.

Sicuramente la nuova versione appena annunciata, più che su smartphone e tablet, punta la sua attenzione principalmente sui dispositivi IoT. Infatti, proprio questo terreno potrebbe vedere lo scontro più cruento tra Bluetooth e HaLow WiFi, la nuova tecnologia in sviluppo che dovrebbe arrivare su wearable ed elettrodomestici smart tra qualche anno. Per adesso, comunque, gli amanti del Bluetooth non hanno da preoccuparsi, perché questo standard è ancora il più diffuso sul mercato e continuerà a migliorare nei prossimi anni.

L’articolo Bluetooth 5 è finalmente realtà: più velocità e portata, meno interferenza con WiFi ed LTE sembra essere il primo su AndroidWorld.

ASUS ZenFone 3 Zoom certificato dal TENAA con doppia fotocamera

L’attuale top di gamma di ASUS è senza dubbio lo ZenFone 3 Deluxe, presentato all’inizio di quest’anno assieme ad altri device della serie ZenFone 3. Ora, sembra che la società è pronta ad annunciare un nuovo modello di questa famiglia di device conosciuto con il nome di ASUS ZenFone 3 Zoom (ZE553KL).

Dopo aver ottenuto la certificazione dal Bluetooth SIG, il terminale ha ricevuto la certificazione dal TENAA mostrando il suo design e le specifiche tecniche. L’ASUS ZenFone 3 Zoom sarà il primo smartphone della società asiatica ad essere caratterizzato da una doppia fotocamera posteriore, secondo le foto proposte dall’ente di certificazione cinese.

asus zenfone 3 zoom tenaa

ASUS ZenFone 3 Zoom: il TENAA certifica il primo smartphone dell’azienda con doppia fotocamera

Sicuramente molti di voi sanno che lo ZenFone Zoom, introdotto lo scorso anno, è giunto con uno zoom ottico 3x, quindi ci aspettiamo di vedere alcune interessanti caratteristiche anche sul suo successore.

In base alle immagini proposte dal TENAA, il nuovo ZenFone 3 Zoom sarà caratterizzato da un corpo interamente in metallo e inoltre disporrà di uno scanner di impronte digitali posto sul retro.

Troviamo, inoltre, sul dispositivo tre pulsanti capacitivi sotto il display, il pulsante di accensione e il bilanciere del volume sul lato destro e il carrellino per le SIM (o 1 SIM + 1 micro SD) sul perimetro sinistro.

asus zenfone 3 zoom tenaa

Ecco le specifiche tecniche rivelate dall’ente cinese

Per quanto riguarda le specifiche tecniche, l‘ASUS ZenFone 3 Zoom sarà dotato di un display AMOLED da 5.5 pollici di diagonale con risoluzione Full HD 1920 × 1080 pixel e un vetro protettivo con curvatura a 2.5D e sarà mosso da un processore octa-core Qualcomm Snapdragon 625 con clock a 2 GHz.

In base alle informazioni fornite dal TENAA, lo smartphone verrà presentato dalla società taiwanese in tre varianti: 2/16 GB, 3/32 GB e 4/64 GB, tutte con memoria espandibile tramite micro SD. Riguardo il comparto fotografico, lo ZenFone 3 Zoom avrà due sensori posteriori da 16 mega-pixel e una fotocamera frontale da 13 mega-pixel.

asus zenfone 3 zoom tenaa

Altre caratteristiche hardware rivelate dall’ente includono una batteria da 5000 mAh, un supporto dual SIM, connettività 4G LTE e il sistema operativo Android 6.0 Marshmallow pre-installato con l’interfaccia proprietaria Zen UI.

Dato che ASUS potrebbe lanciare il nuovo terminale al CES 2017 di Las Vegas, è probabile che avrà Android 7.0 Nougat come sistema operativo. L’ultimo dettaglio rivelato dal TENAA sul nuovo telefono riguarda la sua struttura caratterizzata da dimensioni di 154.3 × 77 × 7.99 mm per un peso di 170 grammi.

asus zenfone 3 zoom tenaa

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina ufficiale Facebook, tramite il nostro canale notizie Telegram Telegram , il nostro gruppo Telegram Telegramo iscrivendosi alla nostra rivista di Play EdicolaGoogle Play Edicola. Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.


L’articolo ASUS ZenFone 3 Zoom certificato dal TENAA con doppia fotocamera sembra essere il primo su Gizblog.

Su Stockisti inizia il Long weekend con tantissimi prodotti in offerta

stockisti-long-weekend

Nuove offerte disponibili su Stockisti, e stavolta c’è davvero l’imbarazzo della scelta tra i tanti modelli in sconto nella nuova promozione Long weekend, che raccoglie un’ampia selezione di smartphone e tablet con sistema operativo Android, iOS e anche Windows.

Fino alle 23:59 di domenica 11 dicembre, potrete approffitare di prezzi speciali per molti dispositivi, come Samsung Galaxy S7 a 465€ e S7 Edge a 539€, iPhone 7 Plus a 829€ e 5s a 279€, Huawei P8 a 244€ e P8 Lite a 149€, ASUS Zenfone 2 Laser a 144€ e Microsoft Lumia 950XL a 269€.

LEGGI ANCHE: Volantino Unieuro: sconti fino al 50%

Vasta la scelta anche per quanto riguarda i tablet – soprattutto modelli Samsung e Lenovo – e gli accessori, come custodie e cuffie, tutti a prezzi scontati. Se volete approfondire la ricerca, potete visitare la pagina dedicata alla promozione a questo indirizzo, e se trovate qualche offerta imperdibile non dimenticate di farcelo sapere nei commenti.

L’articolo Su Stockisti inizia il Long weekend con tantissimi prodotti in offerta sembra essere il primo su AndroidWorld.

Jimmy Fallon ha già giocato a Super Mario Run e a Zelda su Nintendo Switch (video)

super-mario-run-jimmy-fallon

Se ti chiami Jimmy Fallon e conduci uno dei Late Night show più visti in America è normale tu abbia dei piccoli privilegi, compreso quello di provare in anteprima mondiale due dei giochi più attesi del momento, tra cui uno giocato su una console non ancora uscita sul mercato.

Durante l’ultima puntata del suo show televisivo, infatti, il buon Jimmy ha avuto l’onore di provare il nuovo Super Mario Run, il primo vero videogame per dispositivi mobili prodotto da Nintendo, ed ha potuto giocare anche a The Legend of Zelda: Breath of the Wild sulla nuova console Nintendo Switch, in arrivo sul mercato il prossimo marzo.

LEGGI ANCHE: Ecco la possibile line-up di lancio di Nintendo Switch

Fallon è sembrato davvero molto eccitato dai nuovi prodotti, dimostrando quanto sia semplice giocare sia al gioco per iPhone che con il dispositivo ibrido di Nintendo, con il quale è possibile continuare l’esperienza di gioco anche senza la TV, grazie al piccolo tablet integrato e portatile. Come abbiamo riportato qualche settimana fa, il nuovo capitolo di Zelda arriverà solo l’anno prossimo e non uscirà insieme alla console di Nintendo.

Durante lo show è stato annunciato che Super Mario Run arriverà sul’App Store il 15 dicembre al prezzo di 9,99$ – che quasi sicuramente diventaranno 9,99€ in Europa – ma già da oggi è disponibile una demo scaricabile dallo store ufficiale per iPhone e iPad. Ancora non sappiamo, invece, quanto dovremmo aspettare per vederlo su Android.

L’articolo Jimmy Fallon ha già giocato a Super Mario Run e a Zelda su Nintendo Switch (video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Le offerte del giorno di Amazon: smartphone e accessori #178

Buongiorno e bentornati al quotidiano appuntamento con le migliori offerte del giorno del noto rivenditore online Amazon da noi selezionate. 

Come abitualmente accade ogni giorno, andiamo a verificare quelle che sono le offerte, lampo e non, che non potete lasciarvi scappare! Cercando di venire incontro a tutte le possibili esigenze dei nostri utenti, proviamo a mettere insieme le offerte più convenienti di Amazon nell’ambito di smartphone ed accessori tecnologici.

Scopriamo subito le migliori offerte Amazon di oggi!

Nella categoria smartphone, smartband e notebook abbiamo selezionato:

Nelle categorie action camera, proiettori e TV Box abbiamo selezionato:

  • DBPOWER EX5000 WIFI 14 MP FHD Sport Action Camera: 42,99 euro
  • DBPOWER Action Camera impermeabile 1080P HD 12 MP: 19,99 euro
  • Campark 4K Wi-Fi Ultra HD Action Cam + Remote controller + Micro SD da 32 GB: 63,99 euro
  • ICONNTECHS IT Sport Action Camera 4K Ultra HD: 67,99 euro
  • NexGadget Action Camera WiFi Full HD 1080P: 36,79 euro
  • Zenoplige T95Z Plus Android TV BOX: 58,39 euro

Nella categorie caricabatterie powerbank abbiamo selezionato:

  • Anker PowerPort Solar Caricabatterie ad energia solare 21W con 2 Porte USB: 47,99 euro
  • RAVPower Caricabatterie Portatile 16.750 mAh: 28,99 euro
  • Anker Batteria Portatile PowerCore Speed 10.000 mAh: 23,99 euro
  • RAVPower Caricabatterie Portatile da 20.100 mAh con Uscita AC da 65W: 87,99 euro
  • RAVPower Caricabatterie Portatile da 12.000 mAh: 21,99 euro
  • Mutec Caricabatteria da viaggio con 4 Porte USB: 15,19 euro
  • AUKEY USB-C Caricabatterie da Muro 54W con 5 porte USB (di cui 1 USB Type-C): 16,99 euro
  • AUKEY Caricabatteria da Muro con 4 Porte USB + 1 EU Presa AC: 11,99 euro
  • AUKEY Quick Charge 3.0 Caricabatteria USB da Muro con 2 Porte USB da 34,5W: 13,99 euro
  • 15.000 mAh Caricabatterie Solar Power Bank: 18,39 euro
  • Upow Stazione di Ricarica da 27W con 4 porte USB: 23,99 euro

Nella categoria audio abbiamo selezionato:

Nella categoria periferiche altri accessori abbiamo selezionato:

  • D-Link DCS-5020L Videocamera di Sorveglianza Cloud Wireless N: 70,99 euro
  • AUKEY Tastiera Bluetooth: 12,49 euro
  • Sony KD-43X8305C Televisore 4K Ultra HD Android 43”: 699,99 euro
  • Sony DSC-RX100M2 Fotocamera Digitale Compatta: 439,99 euro
  • HiKam S5 Telecamera Videosorveglianza HD: 39,20 euro
  • Huion Giano WH1409 Tavoletta grafica: 127,20 euro
  • D-Link DHP-701AV KIT Adattatore Powerline AV2 2000 HD: 79,99 euro
  • BNISE 9×63 Binocolo Professionale: 139,99 euro
  • AUKEY Flash Drive 32 GB con Connettore Lightning e USB Type-A: 26,39 euro
  • Power A MOGA PRO Power Controller: 35,98 euro
  • VicTsing Mouse da Gioco Professionale: 14,99 euro
  • Laserbeak VR BOX 3.0 + Telecomando: 23,19 euro
  • Inateck Hub con 3 porte USB 3.0 + Porta Ethernet: 18,39 euro
  • TechElec Cavo Micro USB in Nylon da 2 metri: 7,99 euro

Vi ricordiamo che alcune di queste offerte, dove indicato nel link, sono coperte dal programma Amazon Prime, il che vuol dire che se siete iscritti al programma, potrete approfittare delle spedizioni gratuite ed anche della spedizione 1 giorno! Vi facciamo presente, inoltre, che molte di queste offerte sono Offerte Lampo, il che vuol dire che avrete all’incirca 10 ore per poter usufruire dello sconto!

Cosa ve ne pare di queste diverse offerte Amazon? Avete trovato quella giusta che fa per voi?

Logo Amazon

Seguire tutte le offerte proposte da GizDeals è molto semplice: tramite la pagina ufficiale Facebook o tramite il nostro canale notizie Telegram Telegram. Qui potrete trovare tutte le offerte presenti sui nostri blog GizChina.it e GizBlog.it.


L’articolo Le offerte del giorno di Amazon: smartphone e accessori #178 sembra essere il primo su Gizblog.

Honor Magic potrebbe essere l’anti Mi Mix, in arrivo il 16 dicembre (foto)

Honor - logo - final

Con l’immagine che trovate a fine articolo, Huawei annuncia la presentazione di Honor Magic il prossimo 16 dicembre: non si sa praticamente nulla sul dispositivo, se non che, nelle intenzioni dell’azienda, dovrebbe essere un “anti Mi Mix“.

Honor Magic potrebbe dunque essere il concept phone, di cui vi abbiamo parlato qualche giorno fa, caratterizzato da cornici sottilissime per lasciare spazio al solo schermo, ma anche privo di fotocamere, lettore di impronte digitali e di tutte quelle funzionalità che siamo abituati a trovare in uno smartphone di fascia alta.

LEGGI ANCHE: I migliori smartphone cinesi, per fasce di prezzo

Per non rendere “inutile” questo terminale, Huawei dovrebbe commercializzarlo insieme a diversi accessori atti ad espanderne le funzionalità, ma per conoscerne caratteristiche, prezzo e disponibilità, bisognerà pazientare fino alla prossima settimana.

L’articolo Honor Magic potrebbe essere l’anti Mi Mix, in arrivo il 16 dicembre (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

I nuovi Galaxy A 2017 avranno certificazione IP 68 e fotocamera frontale da 16 MP (foto)

samsung-galaxy-a-2017-1

Dopo le notizie e le immagini spuntate ieri, ormai la data di annuncio dei nuovi Samsung Galaxy A versione 2017 è praticamenta dietro l’angolo. Anzi, sembra che una piccola presentazione sia già avvenuta in Iran durante un evento ufficiale dell’azienda coreana, grazie al quale abbiamo nuove informazioni sui dispositivi.

Le nuove generazioni di Galaxy A3, Galaxy A5 e Galaxy A7 avranno la certificazione IP68, vale a dire che saranno impermeabili e resistenti alla polvere esattamente come avviene per la serie S7. Novità anche per il connettore dati: i nuovi modelli avranno un ingresso USB Type-C, e saranno i primi smartphone Samsung a dotarsi di questo standard dopo lo sfortunato Note 7.

Sorprende la risoluzione della fotocamera frontale, che dovrebbe essere una 16 MP, così come quella posteriore, garantendo ottime prestazioni per tutti gli amanti dei selfie.

LEGGI ANCHE: Bloomberg dice che Galaxy S8 sarà come Mi MIX

Migliorata anche l’autonomia, specialmente per il modello più piccolo: il nuovo A3 2017 avrà una batteria da 3.000 mAh, con un aumento di 700 mAh rispetto al 2016. Il design sarà allineato con l’estetica del Galaxy S7, con molte rotondità ma senza schermo curvo – caratteristica che probabilmente arriverà solo il prossimo anno – mentre sono 4 le colorazioni previste: nero, argento, oro e oro rosa.

Non ci sono ancora informazioni ufficiali riguardo alla data di arrivo sui principali mercati internazionali, ma come detto in apertura dovremmo quasi esserci. A questo punto attendiamo solo di sapere i prezzi dei nuovi Galaxy A 2017, che potrebbero rivelarsi dispositivi davvero interessanti se Samsung deciderà di posizionarli nella giusta fascia di mercato.

L’articolo I nuovi Galaxy A 2017 avranno certificazione IP 68 e fotocamera frontale da 16 MP (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Bloomberg dice che Galaxy S8 sarà come Mi MIX (più o meno) ma potrebbe tardare sul mercato

Samsung-Final

Arrivano da Bloomberg alcune importanti conferme sul design di Galaxy S8, che vanno ad avvalorare altre informazioni già trapelate in passato.

Anzitutto il design: Galaxy S8 sarà “a tutto schermo“, come Xiaomi Mi MIX, e per questo motivo sarà anche assente il pulsante home che ha da sempre accompagnato gli smartphone Samsung. Adottando un design di questo tipo, ci sarà più spazio a disposizione per i contenuti, senza dover aumentare le dimensioni complessive dello smartphone, cosa in cui Mi MIX ha fatto scuola.

Il pulsante home sarà quindi di tipo virtuale, probabilmente con lettore di impronte ottico, nascosto sotto al vetro a protezione dello schermo, come già ipotizzato in precedenza, con un display di tipo OLED. La fonte di Bloomberg però non conferma le dimensioni trapelate in passato (5,7 e 6,2 pollici), parlando invece di due smartphone simili ai precedenti modelli, ovvero ai 5,1” di Galaxy S7 ed ai 5,5” di Galaxy S7 edge.

LEGGI ANCHE: La corte suprema dà ragione a Samsung

Viene inoltre confermato l’ovvio, ovvero che alcune varianti utilizzeranno il SoC Snapdragon 835 mentre altre adotteranno i Samsung Exynos, come ormai sta accadendo da due anni a questa parte (e, nel caso non lo sappiate, i modelli europei hanno sempre impiegato questi ultimi SoC).

Viene inoltre ribadito che Samsung sta considerando l’idea di accantonare una doppia fotocamera posteriore, a causa degli alti costi di produzione. L’ipotesi che Galaxy S8 impiegasse questa tecnologia aveva preso molto vigore mesi fa, ma era stata proprio recentemente messa in dubbio, e questo nuovo report di Bloomberg getta un’ulteriore tegola sulla possibilità di una dual-camera.

Infine, sebbene Samsung speri di farcela a lanciare sul mercato Galaxy S8 a marzo, non è escluso che lo smartphone possa slittare ad aprile: la sicurezza viene prima di tutto, questa volta più di sempre.

L’articolo Bloomberg dice che Galaxy S8 sarà come Mi MIX (più o meno) ma potrebbe tardare sul mercato sembra essere il primo su AndroidWorld.

Volantino Unieuro: arrivano i Natalissimi con sconti fino al 50% (foto)

unieuro-final

Tante offerte tecnologiche in arrivo nel nuovo volantino di Unieuro. Dal 12 al 24 dicembre, in tutti i negozi aderenti alla promozione saranno disponibili numerosi prodotti scontati fino al 50%, e non mancano buone opportunità per acquistare qualche bel regalo di Natale risparmiando qualche euro.

Tantissimi gli smartphone disponibili, tra cui Samsung Galaxy S6 Edge a 399,90€, J7 a 279,90€ e J5 a 199,90€, Huawei Mate S da 128 GB a 399€, e Honor 8 a 399,90€. Inoltre, con l’acquisto di questi dispositivi si riceverà un visore 3D in omaggio. Segnaliamo anche alcuni smartwatch in offerta, tra cui il nuovo Huawei Fit a 149,90€.

LEGGI ANCHE: Volantino MediaWorld: tanti prodotti sottocosto per Natale

Tra i notebook in offerta ci sono molti modelli di fascia medio-bassa di ASUS, HP e Lenovo, ma spiccano anche alcuni sistemi desktop dedicati al gaming, come il Lenovo Y710 che costa ben 1999€.

Anche Unieuro mette in promozione la PlayStation 4 Slim da 1 TB, che abbinata a due gamepad e il nuovo Call of Duty: Infinite Warfare viene proposta al prezzo di 299,99€.

Vasta la selezione di televisori a risoluzione 4K a marchio LG e Samsung, così come sono disponibili tanti elettrodomestici, lavatrici e frigoriferi in offerta speciale, con prezzi molto scontati. Se volete approfondire la ricerca, potete consultare il volantino completo a questo indirizzo.

L’articolo Volantino Unieuro: arrivano i Natalissimi con sconti fino al 50% (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Lenovo P2, la recensione (foto e video)

lenovo-p2-4

Lenovo è un brand molto forte anche sul mercato mobile ma che nell’ultimo periodo si è fatto conoscere nel nostro continente principalmente per la famiglia di prodotti a brand Moto. Ma sembra che l’azienda voglia dimostrare che anche senza l’eredità della casa alata può fare bene. Ecco quindi a voi Lenovo P2.

LEGGI ANCHE: Recensioni Lenovo

7.5

Confezione

lenovo-p2-2

All’interno della confezione allungata di Lenovo P2 troverete un velocissimo alimentatore 12V/2A, un cavo USB-microUSB e anche un gradito adattatore USB OTG.

8.0

Costruzione ed Ergonomia

lenovo-p2-10

Lenovo P2 non è uno smartphone compatto, ma considerando la batteria molto capiente il lavoro di ottimizzazione di spazi e peso è decisamente notevole. Lo smartphone è infatti sottile appena 8,3 millimetri e ha un peso di 177 grammi. È realizzato in metallo e non ha un design particolarmente ricercato ma è comunque gradevole e molto differente da quello che ci si aspetterebbe da un prodotto dalla lunga autonomia, solitamente caratterizzati da scocche grezze, in favore di una batteria più capiente. Si utilizza abbastanza bene anche con una mano sola per le operazioni più semplici, ma sul lungo termine, come per tutti gli smartphone di questo tipo, dovrete utilizzarlo con due mani.

8.5

Hardware

lenovo-p2-7

All’interno di questo P2 di Lenovo troverete un processore Snadpragon 625 octa core da 2 GHz con GPU Adreno 506. Le prestazioni, anche rapportate al consumo energetico, sono decisamente buone, anche grazie ai 4 GB di RAM (nonostante la maggior parte degli store riportino 3 GB). La memoria interna ammonta a 32 GB ed è espandibile tramite una microSD, che però va ad occupare lo stesso slot dedicato alla seconda SIM. Discreta la connettività: buona la connessione 4G fino a 300 Mbps, ok il Wi-Fi a/b/g/n con pieno supporto alla banda da 5 GHz. Abbiamo infine il Bluetooth 4.1 e l’NFC, oltre alla radio FM.

Il led di notifica è presente sulla parte frontale anche se è un po’ piccolo ed incassato e non sempre è facile vederlo lampeggiare. Buono anche l’audio che viene generato dallo speaker inferiore, con una qualità ed un volume superiore alla media. Sulla parte frontale c’è poi un tasto fisico home che funge anche da preciso e veloce lettore di impronte digitali: basta poggiare il dito per attivarlo.

SCHEDA: Lenovo P2

7.5

Fotocamera

schermata_2016-12-05-16-52-14-625

La fotocamera principale di questo P2 è una 13 megapixel, mentre la frontale si ferma a 5 megapixel. Si tratta di una risoluzione ben più che accettabile e i risultati sono più che buoni. C’è una modalità Smart che lascia la scelta al telefono per selezionare la scena preferita. In vari casi si attiva una specie di HDR automatico, però poco efficace e lento nello scattare. La presenza di uno specifico HDR automatico avrebbe sicuramente aiutato. Le altre funzioni sono quelle che vedete nell’immagine qui sopra fra cui troviamo l’HDR artistico (con vari effetti fra cui scegliere) e la modalità manuale. Discreti i video registrati fino alla risoluzione di 4K.

SAMPLE: FotoVideo

9.0

Display

lenovo-p2-3

Lenovo P2 ha un display da 5,5 pollici risoluzione Full HD. Il vero punto forte di questo display è la tecnologia utilizzata, ovvero SuperAMOLED. Lo schermo infatti è brillante, con dei colori molto vividi e nel complesso è un piacere da guardare. Sono pochi i display così gradevoli in questa fascia di prezzo. È presenta anche una modalità notturna che attenua il tono dello schermo, senza cambiare particolarmente però la sua colorazione.

8.0

Software

schermata_2016-12-05-16-49-56-568schermata_2016-12-05-16-50-09-970

Android è aggiornato alla versione 6.0.1 Marshmallow ed è personalizzato con l’interfaccia Lenovo. L’interfaccia riprendere comunque buona parte dei suoi spunti da Android stock, mentre se vorrete provare la vera esperienza VIBEUI dovrete attivarla dalle impostazioni (facendo così sparire il drawer delle applicazioni). Il sistema è estremamente fluido e anche abbastanza personalizzabile, grazie ad alcuni temi e alla possibilità di cambiare separatamente blocco schermo, sfondi o icone. Ci sono anche varie opzioni molto care ai cinesi, come la gestione delle notifiche o i permessi delle app per il risparmio energetico, ma per fortuna sono tutte regolate al meglio per un utilizzo “occidentale”. Potrete poi se vorrete disabilitare i tasti a schermo in favore delle gesture sul tasto home, la possibilità di utilizzare alcune gesture e la modalità VR che farà diventare qualsiasi contenuto pronto per la realtà virtuale (sempre che il contenuto sia adeguato, ovviamente).

È presente poi anche una modalità per duplicare le applicazioni (scegliendo fra tutte quelle installate) oppure per creare uno spazio protetto da codice. Per quanto riguarda le altre app presenti Lenovo si affida principalmente a Google e troviamo infatti Chrome come browser principale oltre a tutta la suite di applicazioni di Big-G, come per esempio Play Music come riproduttore musicale.

9.0

Autonomia

La batteria è una 5100 mAh non removibile. I risultati sono ottimi. Con un utilizzo intenso riuscirete probabilmente ad arrivare alla fine della vostra giornata con ancora metà della vostra batteria, permettendovi di arrivare quindi a due giorni pieni. Con un utilizzo moderato non sarà difficile fare quindi 3 giorni con una singola carica, se non anche qualcosa in più. Sul lato sinistro troviamo poi uno switch fisico per attivare una modalità di risparmio energetico molto stringente. Potrà sembrare quasi drastica come soluzione, ma noi l’abbiamo invece apprezzata molto, potrete quindi più volte cambiare modalità energetica durante il giorno anche senza tirare fuori lo smartphone di tasca, permettendovi di ottimizzare i consumi non solo quando arriverete a fine giornata.

8.0

Prezzo

Lenovo P2 viene proposto in Italia a 339€, un prezzo in linea con l’hardware offerto per certi versi, ma comunque inferiore ad altre soluzioni di brand più famosi.

Acquisto

Lenovo P2 è disponibile su ePRICE ad un prezzo di 295€, prezzo ancora più interessante di quello di lancio.

Benchmark

Foto

L’articolo Lenovo P2, la recensione (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Honor Magic: presentazione prevista per il 16 dicembre

Honor, brand appartenente a Huawei, ha iniziato a rilasciare gli inviti stampa per un evento che si terrà il prossimo 16 dicembre e nel quale sarà svelato finalmente l’Honor Magic.

(…)
Continua a leggere Honor Magic: presentazione prevista per il 16 dicembre su Androidiani.Com


© pasqualemarzocchella for Androidiani.com, 2016. |
Permalink |

Vedi il miglior smartphone android di dicembre 2016

Tags del post: , ,

Ecco le date ufficiali di aggiornamento a Nougat per Moto Z, G4 e X! (foto)

android 7 nougat

Tramite alcuni tweet pubblicati dall’account ufficiale di Motorola Germania, abbiamo nuove informazioni riguardo alle tempistiche di aggiornamento dei dispositivi dell’azienda ad Android 7.0 Nougat.

Gli smartphone della linea Moto Z hanno già iniziato ad aggiornarsi il 6 dicembre, mentre la serie G4 riceverà la nuova versione prima della fine del mese. Discorso diverso per i dispositivi con il marchio Moto X, che vedranno Nougat solo nei primi mesi del prossimo anno, come succederà anche per il Nexus 6.

LEGGI ANCHE: Nuovi scatti per Lenovo Moto X 2017

Le date di aggiornamento potrebbero leggermente variare per le numerose varianti disponibili per ogni linea di prodotto, ma possiamo dire con buona approssimazione che tutti i dispositivi compatibili riceveranno Nougat entro febbraio 2017.

Motorola, o meglio ciò che resta di essa dopo l’acquisizione da parte di Lenovo, si dimostra ancora abbastanza rapida nel rilascio degli aggiornamenti, anche se ci dispiace segnalare che il Moto G 2015 non verrà aggiornato a Nougat.

L’articolo Ecco le date ufficiali di aggiornamento a Nougat per Moto Z, G4 e X! (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Telegram ha vinto: arrivano le chat in evidenza, l’integrazione con IFTTT e altro per Android (foto)

Telegram-IFTTT

Major update odierno per Telegram, che con la versione 3.15 porta diverse novità, tra cui una funzione che il sottoscritto aspettava da tempo: la possibilità di scegliere delle chat da mettere in evidenza, in modo che restino sempre in cima all’elenco delle stesse.

Per fissare una conversazione sopra le altre, sia questa singola, di gruppo o un canale, dovrete tenere premuto a lungo su di essa (su Android) o scorrerla lateralmente (su iOS), e selezionare l’opzione “fissa“, ma attenzione al fatto che c’è un limite: non più di 5 chat potranno essere messe in evidenza, ma oltre a quelle normali, potrete aggiungere anche 5 chat segrete.

L’altra grande novità è il supporto ad IFTTT, che fa di Telegram la prima app di messaggistica a supportare il noto servizio di automazione. Potrete quindi controllare altri servizi e dispositivi tramite Telegram (TwitterInstagramGmailPocketSpotifyPinterestDropboxGoogle Drive, e altri, ma anche IoT device come Nest, o le lampadine Philips Hue), oppure ricevere notifiche o altri contenuti da questi. Ad esempio potete condividere automaticamente su Telegram le foto che postate su Instagram, oppure inviare una mail ad un amico direttamente da Telegram, sfruttando il bot @IFTTT. Sono supportati oltre 360 tra servizi e dispositivi, quindi c’è solo l’imbarazzo della scelta.

LEGGI ANCHE: WhatsApp e lo streaming dei video

Ma non finisce qui, perché Telegram ha dedicato un po’ di amore in più solo agli utenti Android, come promesso nelle settimane passate. Abbiamo infatti tre novità principali:

  • Un aggiornamento dell’editor di foto vi permette di ruotare le immagini di quanti gradi vogliate.
  • Il nuovo video player supporta il Picture-In-Picture per YouTube/Vimeo, il che significa che potrete ridurre il video in una finestrella, e continuare a riprodurlo mentre chattate. Se volete passare al full screen, vi basta ruotare orizzontalmente lo smartphone.
  • Con Telegram 3.15 potrete inoltrare messaggi e contenuti multimediali dalle normali chat o dai canali alle chat segrete (ma mai viceversa, sennò che chat segrete sarebbero!).

Tutto come sempre gratuito e raggiungibile tramite i badge qui sotto per App Store e Google Play Store, seguiti da alcune immagini che illustrano quanto appena detto.

App Store badge

Play Store badge

L’articolo Telegram ha vinto: arrivano le chat in evidenza, l’integrazione con IFTTT e altro per Android (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Galaxy S7 Edge Black Pearl ufficiale: il Jet Black di Samsung è ancora più glossy (foto)

galaxys7edge_blackpearl_main_1

Lo avevamo già visto in varie immagini trapelate nelle scorse settimane e mancava ormai solo l’ufficialità, che è puntualmente arrivata oggi. La scelta di colori per il Samsung Galaxy S7 Edge si arricchisce con una nuova variante denominata Black Pearl, esclusiva del modello con 128 GB di memoria interna.

La nuova colorazione è più glossy rispetto al nero già disponibile sin dall’uscita del dispositivo. L’azienda dichiara che questa nuova tonalità emana qualità e lusso e fa risaltare ancora di più la profondità del design in vetro. Cosa ciò significhi non è molto chiaro, ma sta di fatto che il nuovo Black Pearl fa davvero la sua bella figura.

LEGGI ANCHE: Galaxy S7 Verizon verrà aggiornato a Nougat nel 2017

Ricordiamo che non è certo la prima volta che viene presentata una nuova variante di colore per il Galaxy S7. Nei mesi scorsi erano già arrivate le edizioni Olympic e Injustice, oltre alle colorazioni Blue Coral e Pink Gold.

La nuova variante Black Pearl sarà disponibile da domani 9 dicembre in alcuni mercati selezionati, ma ancora non abbiamo informazioni relative all’arrivo nel nostro paese. Speriamo di poterlo vedere dal vivo al più presto e capire quanto questo nuovo colore sia simile al famoso Jet Black di iPhone 7.

L’articolo Galaxy S7 Edge Black Pearl ufficiale: il Jet Black di Samsung è ancora più glossy (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

ZUK Z2 e Z2 Pro riceveranno Nougat entro Gennaio

Per ZUK Z2 e Z2 Pro l’arrivo di Android 7.0 Nougat non è molto vicino, infatti l’azienda cinese ha dichiarato che l’update definitivo sarà distribuito entro e non oltre la fine del mese di Gennaio. Fortunatamente anche lo Z1 non verrà abbandonato.

(…)
Continua a leggere ZUK Z2 e Z2 Pro riceveranno Nougat entro Gennaio su Androidiani.Com


© mptm3c for Androidiani.com, 2016. |
Permalink |

Scopri qui i migliori smartphone android scelti da Androidiani.com! Classifica aggiornata a dicembre – 2016!

Tags del post: , ,

Huawei Enjoy 6S ufficiale per il mercato cinese: display HD da 5” e Snapdragon 435

Non è passato molto tempo dalla presentazione dell’Enjoy 6 ma nonostante ciò Huawei ha sentito la necessità di realizzare una nuova variante di questo smartphone, battezzato semplicemente Enjoy 6S. Anche quest’ultimo arriverà esclusivamente sul mercato cinese in collaborazione con l’operatore telefonico China Mobile.

(…)
Continua a leggere Huawei Enjoy 6S ufficiale per il mercato cinese: display HD da 5” e Snapdragon 435 su Androidiani.Com


© mptm3c for Androidiani.com, 2016. |
Permalink |

Qui trovi la classifica del miglior smartphone android

Tags del post:

Samsung Galaxy S7 e S7 Edge brand Verizon: Nougat arriverà nel 2017

In questi ultimi giorni molti produttori hanno iniziato a rilasciare l’aggiornamento ufficiale ad Android 7.0 Nougat per i propri smartphone, e dopo il Lenovo Moto Z e la gamma Huawei P9 in Cina ci sia aspetta che anche Samsung acceleri i tempi di rilascio, anche se secondo Verizon dovremo attendere il 2017.

(…)
Continua a leggere Samsung Galaxy S7 e S7 Edge brand Verizon: Nougat arriverà nel 2017 su Androidiani.Com


© mptm3c for Androidiani.com, 2016. |
Permalink |

Scopri qui i migliori smartphone android scelti da Androidiani.com! Classifica aggiornata a dicembre – 2016!

Tags del post: , ,

Gionee GN5005 presentato con schermo 5” HD e batteria da 4000 mAh

La compagnia cinese Gionee è al lavoro e sta per presentare un nuovo smartphone dal nome Gionee GN5005, certificato presso TENAA con una serie di interessanti specifiche e funzionalità.

(…)
Continua a leggere Gionee GN5005 presentato con schermo 5” HD e batteria da 4000 mAh su Androidiani.Com


© claudiodemilio for Androidiani.com, 2016. |
Permalink |

Tags del post:

Google: aggiornamenti delle app molto più leggeri con il File-by-File Patching

Google sta usando un nuovo metodo per ridurre la dimensione degli aggiornamenti delle app. Si chiama File-by-File Patching e permette di risparmiare in media il 65% rispetto allo spazio occupato dall’app originale. Scopriamo insieme i dettagli.

(…)
Continua a leggere Google: aggiornamenti delle app molto più leggeri con il File-by-File Patching su Androidiani.Com


© marconota for Androidiani.com, 2016. |
Permalink |

Tags del post: , ,

Galaxy on Fire 3 – Manticore disponibile da oggi per iOS, le nostre impressioni dopo qualche giorno di gioco (foto e video)

Galaxy-on-Fire-3-Manticore-11

Dopo un’attesa durata più di un anno, venne annunciato ufficialmente nel settembre del 2015, Galaxy on Fire 3 – Manticore, seguito ufficiale del celebre e apprezzato Galaxy on Fire 2, sbarca finalmente su dispositivi mobili. O meglio, al momento il titolo edito da Deep Silver FISHLABS e Koch Media è disponibile solo su App Store per dispositivi iOS, visto che in questi giorni abbiamo appreso dallo stesso publisher che la versione Android è prevista per la prima metà del 2017.

In questi giorni abbiamo avuto l’opportunità di provare con mano proprio la versione iOS di Galaxy on Fire 3. Siamo in grado quindi di riportarvi le nostre prime impressioni a riguardo di un titolo che, a nostro avviso, ha tanto potenziale anche se per giocarci è necessario scendere a compromessi su alcuni punti. Forse avrete capito dove vogliamo andare a parare: Galaxy on Fire 3 – Manticore è un gioco free-to-play. Download gratuito quindi, con acquisti in-app opzionali, tempi di attese e tutte le dinamiche che ne conseguono tipiche di questo genere di titoli.

LEGGI ANCHE: No Man’s Sky: arriva il Foundation Update. L’aggiornamento di cui il gioco aveva bisogno?

Non giudicatelo però solo da questo: come già accennato, è un titolo che ha molto da offrire, specialmente a chi affronta i giochi per dispositivi mobili con cognizione di causa, e non sperando di trovare un valido sostituto a piattaforme più complesse come le console domestiche, quelle portatili o i PC. Per come si sta muovendo in questo momento il mercato del mobile gaming, proporre un gioco come Galaxy on Fire 2 sarebbe equivalso a un “suicidio” per Deep Silver FISHLABS. Galaxy on Fire 3 sfrutta quindi meccaniche diverse immerse però nel medesimo contesto.

Gameplay Trailer

Prima di procedere ulteriormente, diamo insieme un’occhiata ad un filmato di circa tre minuti relativo al gameplay di Galaxy on Fire 3. Sì, la grafica di gioco e le dinamiche sono esattamente quelle che osserverete in questi minuti. Niente male, non trovate?

In GOF3 assumeremo il ruolo di un mercenario sconosciuto. Per quanto il titolo sia caratterizzato da una trama che fa da cornice agli eventi che andremo ad affrontare, buona parte dell’esperienza di gioco è basata su missioni di vario genere in cui adempiremo a richieste contrattuali da clienti da tutta la galassia. L’universo è il medesimo della serie Galaxy on Fire, caratterizzato quindi da razze aliene piuttosto variegate, alcune anche piuttosto aggressive, da fazioni e dai classici pirati pronti a tutto per rovinarvi la giornata. Ci troviamo però stavolta nel settore conosciuto come il nome di Neox. Tutto ruota intorno ad una risorsa estremamente volatile utilizzata praticamente da tutti come principale fonte di energia. Il delicato equilibrio viene sconvolto a seguito di un evento denominato “The Shattering” (in italiano dovrebbe essere Cataclisma), un’esplosione che spazza via un intero pianeta e un numero non precisato di vascelli di varie fazioni proprio nel bel mezzo di un meeting di pace.

Assisteremo a tale evento a bordo del nostro vascello. Sopravvissuti per miracolo, faremo capo alla Manticore e al suo comandante, che si metteranno subito in moto per indagare sui responsabili scoprendo una fitta trama di pirati (o almeno sembrano pirati) da smantellare colpendo i membri più importanti. Avremo quindi a che fare con un mix di missioni casuali utili a rimpinguare le casse e altre utili ad individuare i vari membri di questa rete e ovviamente procedere con la loro eliminazione. I crediti guadagnati serviranno a sbloccare nuovi veicoli e potenziamenti per gli stessi. Ammettiamolo: la struttura di gioco non è delle più originali, e la storia non vi rimarrà impressa.

Galaxy on Fire 3 vanta un'ottima modalità di fermo immagine regolabile utile a scattare screenshot spettacolari.
Galaxy on Fire 3 vanta un’ottima modalità di fermo immagine regolabile utile a scattare screenshot spettacolari.

Il gameplay fa da padrone al tutto, e dobbiamo ammettere che, complici un comparto controlli piuttosto intuitivo e un comparto grafico al top, Galaxy on Fire 3 risulta divertente e alla fine anche ben strutturato. La galassia e i vari livelli che andremo ad affrontare sono estremamente ricchi di dettagli: raramente combatteremo nello spazio profondo, piuttosto ci troveremo a combattere a fianco di enormi stazioni, di altri enormi velivoli, vicini a pianeti, fasce di asteroidi e quant’altro.

Le missioni potranno essere affrontate a fianco di altri due compagni controllati dalla IA: i vascelli però saranno quelli di altri giocatori attivi nell’universo di Galaxy on Fire 3. I compagni però dovranno essere ingaggiati in cambio di crediti, il che significa che mentre non giocate (o comunque in generale) anche voi potrete essere assunti e guadagnare crediti extra senza alzare un dito! Dipenderà tutto dal vostro velivolo e dai potenziamenti presenti a bordo.

galaxy-on-fire-3-manticore-9
Le ambientazioni delle missioni saranno sempre ricche di dettagli e di elementi dinamici, come enormi astronavi, stazioni spaziali e fasce di asteroidi.

Il motore grafico a cui abbiamo già fatto cenno è ricchissimo di effetti di luce: lo abbiamo testato su iPad Pro da 9,7″ e su iPad mini di terza generazione, e su entrambi i dispositivi non si assiste a cali di frame rate né a problemi di alcun genere. Anzi, siamo sorpresi che il gioco giri senza problemi anche su dispositivi non esattamente “giovani“. È presente anche una modalità di fermo immagine che permette di realizzare inquadrature secondo angolazioni e zoom da noi scelte per condividere o salvare in memoria screenshot piuttosto spettacolari. Da segnalare poi che il gioco è localizzato nella lingua italiana, non il doppiaggio però che è comunque stato realizzato da professionisti del settore.

In conclusione

Come vi avevamo anticipato, Galaxy on Fire 3 – Manticore è un gioco piuttosto diverso dal secondo capitolo. Si tratta di un titolo che sposa la medesima filosofia di tanti altri giochi per dispositivi mobili attualmente in circolazioni: missioni rapide, frenetiche, ottime per rapide sessioni di gioco non solo casalinghe, che si adeguano anche agli eventuali tempi di attesa per chi non volesse sfruttare gli acquisti in-app presenti. È un titolo perfetto? No, ma potrebbe tenervi compagnia per svariate ore e in tanti momenti. Speriamo solo che FISHLABS non faccia passare troppo tempo prima del lancio su Android.

App Store badge

Galaxy on Fire 3 – Manticore Screenshot

L’articolo Galaxy on Fire 3 – Manticore disponibile da oggi per iOS, le nostre impressioni dopo qualche giorno di gioco (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

#ShotonOnePlus: il contest su Instagram che mette in palio un OnePlus 3T

contest-oneplus

Sembra che gli utenti OnePlus siano molto attivi sui social, soprattutto su Instagram, ed anche l’azienda stessa deve essersene accorta. Proprio per cavalcare quest’onda social, OnePlus ha deciso di aprire un nuovo contest dedicato alla fotografia, mettendo in palio il nuovissimo OnePlus 3T.

Queste sono le indicazioni per partecipare al concorso:

  1. Caricare la foto su Intagram con  l’hashtag #ShotonOnePlus, indicando anche il dispositivo che l’ha scattata, la nazione e l’esatto luogo in cui è stata fatta ed eventuali modifiche in post-produzione.
  2. Ogni giorno il team di OnePlus sceglierà un account da seguire. Una volta verificata la foto, essa sarà caricata sul profilo ufficiale dell’azienda.
  3. Durante le ultime settimane di dicembre, sarà scelta una delle foto caricate e colui che l’ha scattata sarà premiato con un OnePlus 3T.

LEGGI ANCHE: Il nuovo concorso di Honor 8 vi regala 100€

Ricordiamo che le foto da inviare per il concorso devono essere necessariamente scattate con un dispositivo OnePlus, e che per poter essere selezionati bisogna seguire il profilo ufficiale @OnePlusTech su Instagram.

Il concorso durerà per tutto il mese di dicembre, e sarà certamente un buon metodo per ingannare l’attesa del Natale. Dunque, se siete possessori di uno smartphone OnePlus, datevi da fare e sfoderate le vostre doti da fotografo.

L’articolo #ShotonOnePlus: il contest su Instagram che mette in palio un OnePlus 3T sembra essere il primo su AndroidWorld.

Il supporto alle pagine AMP arriva anche sull’app di Google+ (foto)

google-plus-amp

Nonostante Google+ stia finendo sempre più nel dimenticatoio tra i tanti progetti di BigG, gli sviluppatori dell’app per Android continuano a svolgere il loro onesto lavoro e ad introdurre nuove funzioni per tutti gli utenti del servizio.

Nella nuova versione 9.2 è stato, infatti, integrato il supporto alle pagine AMP, ovvero i link che si aprono in maniera istantanea direttamente nell’app. Tale tecnologia – già vista su Facebook, Messenger e recentemente anche su Telegram – permette di caricare solo una piccola parte della pagina web, consentendo una velocità di visualizzazione molto più rapida e risparmiando banda.

LEGGI ANCHE: Facebook vi fa rivivere il vostro 2016

I link che supportano questa nuova caratteristica saranno caratterizzati da un piccolo fulmine in basso a sinistra, mentre per aprire la pagina in modo normale senza sfruttare la tecnologia AMP si potrà usare il link in alto.

Il supporto AMP è sicuramente una buona notizia sia per gli utilizzatori di Google+ che per il resto degli utenti, e speriamo che questa tecnologia venga presto integrata anche in altre app, non solo quelle più social.

L’articolo Il supporto alle pagine AMP arriva anche sull’app di Google+ (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Un nuovo NVIDIA Shield Android TV sarà presentato al CES 2017 (video)

NVIDIA Shield Android TV

Una nuova generazione di NVIDIA Shield Android TV sarebbe ormai alle porte, e la presentazione del nuovo dispositivo potrebbe avvenire già al prossimo CES di Las Vegas, che comincerà il 5 gennaio 2017.

Queste sono le notizie trapelate grazie al sito SlashGear, che dà per certo l’annuncio del nuovo box TV di NVIDIA per il prossimo mese. La seconda generazione di Shield dovrebbe mantenere lo stesso nome del modello precedente, con in più alcune novità hardware, come il supporto allo standard WiFi 802.11ac, le antenne di tipo MIMO e un rinnovato controller con connettività Bluetooth low energy.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi Box 3s e 3c ufficiali

Naturalmente sarà presente anche il supporto alla risoluzione 4K, caratteristica diventata ormai quasi fondamentale dopo che la stessa Google ha cominciato ad inserire contenuti in 4K sul proprio store.

Il nuovo Shield Android TV dovrebbe posizionarsi nella stessa fascia di mercato del modello 2015, quindi si presuppone che anche il prezzo possa essere molto simile, se non più basso. La presentazione dovrebbe avvenire durante l’evento del 4 gennaio, dove l’azienda svelerà tutta la sua nuova linea di prodotti.

L’articolo Un nuovo NVIDIA Shield Android TV sarà presentato al CES 2017 (video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

LG G6 darà un taglio netto col passato: corpo in vetro, niente jack né batteria removibile

LG final

Con l’avvicinarsi del MWC di Barcelona, le indiscrezioni su LG G6 si fanno sempre più frequenti: se in una delle ultime notizie scrivevamo di come gli ingegneri della società fossero ancora indecisi sulla possibilità di dotare il dispositivo di una batteria removibile, sembra che il verdetto sia stato raggiunto, e non è esattamente user-friendly.

Stando a quanto riportato da David Ruddock, ben inserito editore di Android Police, LG G6 darà un taglio netto col passato, e si allineerà ai futuri top di gamma delle più disparate società: non avrà una batteria removibile (a conferma di quanto rivelato da ETNews), sarà interamente in vetro e farà a meno del jack per le cuffie.

LEGGI ANCHE: I migliori smartphone Android, per fasce di prezzo

Si passerà dunque dalla modularità di G5, mal accolta dai clienti, alla chiusura quasi totale di G6. Speriamo ancora che LG abbia qualche asso nella manica per stupirci (ricarica wireless, scanner dell’iride e sistema di pagamento basteranno?), altrimenti il prossimo top di gamma della società avrebbe ben poco per differenziarsi dalla concorrenza.

L’articolo LG G6 darà un taglio netto col passato: corpo in vetro, niente jack né batteria removibile sembra essere il primo su AndroidWorld.

Google Maps si aggiorna con piccole novità nell’interfaccia di navigazione (foto)

Google-maps-final-2

Nuovo aggiornamento per Google Maps e piccole novità anche per quanto riguarda l’interfaccia grafica. Infatti, nella nuova versione 9.42.3, appena sbarcata sul Play Store, ci sono stati alcuni cambiamenti nella schermata relativa alla navigazione.

Quando si imposta un percorso, si può fare un tap sulla barra inferiore – dove ci sono le informazioni sulla durata del viaggio e sull’orario d’arrivo – per aprire un menu che permette nuovi metodi d’interazione: si può scegliere tra la ricerca di un punto d’interesse lungo il percorso, il calcolo di percorsi alternativi, la visualizzazione delle indicazioni e l’apertura delle impostazioni.

LEGGI ANCHE: Il comando “Ok Google” funziona anche in auto

Tali opzioni erano già presenti in precedenza, ma il rinnovamento della grafica ha consentito una maggiore organizzazione, per poterne fruire in maniera più comoda e semplice.

I cambiamenti non sono ancora disponibili per tutti gli utenti, ma si tratta di funzioni in test che probabilmente arriveranno solo in seguito sul resto dei dispositivi, grazie ad un aggiornamento lato server. Se avete anche voi la nuova grafica, fatecelo sapere nei commenti e dateci la vostra impressione.

Google Play Badge

L’articolo Google Maps si aggiorna con piccole novità nell’interfaccia di navigazione (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

BLUBOO Dual: in presale a prezzo scontato

BLUBOO Dual, ultimo dispositivo di BLUBOO che prende chiaramente il nome dalla sua doppia fotocamera, è ufficialmente disponibile per i preordini ad un prezzo non particolarmente elevato.

(…)
Continua a leggere BLUBOO Dual: in presale a prezzo scontato su Androidiani.Com


© nicolobertocco for Androidiani.com, 2016. |
Permalink |

Tags del post: ,

3 Italia: torna l’offerta ALL IN 400 esclusivamente per i clienti TIM

Continua l’offensiva di 3 Italia nei confronti di TIM e si affianca a quella portata dal nuovo suo nuovo partner, Wind, di cui vi abbiamo scritto oggi stesso.

3 Italia: torna l’offerta ALL IN 400 esclusivamente per i clienti TIM

Solo gli utenti TIM, infatti, potranno attivare la promozione ALL IN 400 fino al 12 dicembre 2016 (salvo eventuali proroghe) che prevede 100 minuti, 100 SMS e 1 GB di Internet a 1,25 euro ogni settimana (le soglie in 3 Italia sono settimanali), pari quindi a 400 minuti/SMS e 4 GB ogni 4 settimane.

Per coloro i quali abbiano bisogno di più GB di Internet è possibile anche richiedere, in fase di attivazione, l’opzione Super Internet 3 GB che offrirà 3 GB di internet al mese gratuitamente fino al 31 gennaio 2017 e, dal successivo rinnovo, al costo di 5 euro al mese.

3 Italia

Ricordiamo che per abilitare il 4G con 3 Italia è necessario attivare un’opzione apposita per 1 euro al mese ma i nuovi clienti potranno usufruire della rete LTE gratuitamente fino al 31 gennaio 2017.

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina ufficiale Facebook, tramite il nostro canale notizie Telegram Telegram , il nostro gruppo Telegram Telegramo iscrivendosi alla nostra rivista di Play EdicolaGoogle Play Edicola. Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

L’articolo 3 Italia: torna l’offerta ALL IN 400 esclusivamente per i clienti TIM sembra essere il primo su Gizblog.

Ecco quando finirà Batman: The Telltale Series (video)

Batman-Telltale

Tutte le cose belle, prima o poi, finiscono. Batman: The Telltale Series terminerà infatti il 13 dicembre, giornata scelta dalla casa statunitense per il debutto ufficiale del quinto e ultimo episodio dell’avventura narrativa del Cavaliere Oscuro. Per la cronaca, si chiamerà City of Light e approderà contemporaneamente su tutte le piattaforme.

Per celebrare l’evento, Telltale ha comunicato che la prima parte del gioco è disponibile gratuitamente su Steam, insieme ad una patch correttiva mediante la quale sono state introdotte nuove migliorie al comparto tecnico, uno dei punti più criticati dai consumatori.

LEGGI ANCHE: Batman: The Telltale Series – Recensione Ep. 1 | Ep. 2 | Ep. 3 | Ep. 4

Cogliamo l’occasione per informarvi che pubblicheremo un’analisi complessiva finale, con tanto di valutazione numerica per l’intera avventura, non appena metteremo le mani su questo quinto episodio. Vi invitiamo dunque a rimanere sintonizzati.

Video Recensione Batman: The Telltale Series Ep. 4

L’articolo Ecco quando finirà Batman: The Telltale Series (video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Solo numeri negativi nel novembre di HTC: -38% complessivo ad un mese da fine anno

HTC-logo-final-05

HTC torna a pubblicare, come ogni mese, i suoi risultati finanziari. Neanche a novembre 2016 l’azienda taiwanese ha brillato, registrando entrate per 224,55 milioni di euro (al cambio), ovvero un -6,14% rispetto al già non eccellente ottobre scorso e un – 25,42% rispetto a novembre dell’anno precedente.

Difficilmente il dicembre di HTC riuscirà a portare in positivo il -37,69%, rispetto al 2015, accumulato fino allo scorso novembre. Di fatto l’unico mese con cifre in positivo, su base annua, è stato lo scorso settembre. Il successo dell’innovativo Vive e le speculate entrate dalla produzione dei Pixel, sembrano ancora realtà lontane dalle cifre dei libri contabili di HTC.

L’articolo Solo numeri negativi nel novembre di HTC: -38% complessivo ad un mese da fine anno sembra essere il primo su AndroidWorld.

Addio TouchWiz! Il nuovo nome dell’interfaccia sarà Samsung Experience (foto)

Touchwiz vs. Note UX

Se possedete o avete posseduto in passato un dispositivo Samsung, conoscerete sicuramente la tanto discussa TouchWiz, l’interfaccia di sistema che l’azienda coreana usa su quasi tutti i suoi prodotti Android. Ebbene, preparatevi a salutare questa denominazione, perché tutto potrebbe cambiare nei prossimi mesi.

Come potete notare nell’immagine in galleria, nell’ultimo firmware beta basato su Android Nougat per Galaxy S7, l’interfaccia di sistema non si chiama più TouchWiz ma Samsung Experience. L’immagine ci dà alcune informazioni anche sulla versione della nuova personalizzazione, la SE 8, e pensiamo che questo numero rimarrà invariato anche quando l’aggiornamento a Nougat arriverà in versione stabile.

LEGGI ANCHE: Galaxy S7 Verizon sarà aggiornato a Nougat nel 2017

Bisogna ammettere che l’interfaccia della casa coreana aveva già subito molte modifiche e miglioramenti nel corso degli anni, diventando molto più snella e fluida rispetto agli inizi. Il nuovo nome è certamente più altisonante, ma forse il cambio di appellativo è stato voluto proprio per distaccarsi completamente dalla non buona reputazione della vecchia TouchWiz.

A voi piace la denominazione Samsung Experience? C’è qualcuno che rimpiangerà il vecchio nome?

L’articolo Addio TouchWiz! Il nuovo nome dell’interfaccia sarà Samsung Experience (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Ulefone Armor va al mare

L’ultima volta che abbiamo parlato di Ulefone Armor ci siamo lasciati con una provocazione da parte del produttore di testare questo dispositivo al mare. Ebbene due dipendenti di Ulefone hanno raccolto la sfida ed il tutto è stato documentato nel video che trovate qua sotto.

(…)
Continua a leggere Ulefone Armor va al mare su Androidiani.Com


© nicolobertocco for Androidiani.com, 2016. |
Permalink |

Tags del post: ,

La Corte Suprema dà ragione a Samsung: nessun rimborso ad Apple

samsung-final

Ieri la Corte Suprema degli Stati Uniti si è espressa in merito alla famosa vicenda relativa alla famosa guerra di brevetti Samsung – Apple.

Come ricorderete, nel lontano 2011 la società coreana fu accusata di aver infranto alcuni brevetti relativi al design dei prodotti Apple e, originariamente, fu condannata a rimborsare l’azienda della mela per l’aspetto di 11 suoi prodotti.

LEGGI ANCHE: Un brevetto Samsung svela il prototipo di uno smartphone flessibile

Samsung non aveva accettato la sentenza e la questione era stata rimbalzata di tribunale in tribunale fino ad arrivare alla Corte Suprema, massima espressione della giustizia statunitense. Quest’ultima, però, si è schierata dalla parte di Samsung e ha stabilito che l’azienda non dovrà risarcire i famosi 399 milioni di dollari ad Apple.

L’articolo La Corte Suprema dà ragione a Samsung: nessun rimborso ad Apple sembra essere il primo su AndroidWorld.

Nintendo Switch potrebbe includere un emulatore del GameCube

Dopo aver annunciato luoghi e date dell’evento di hands-on globale ed alcuni rumors sulla scheda tecnica, si torna a parlare di Nintendo Switch e della presunta implementazione di un emulatore per GameCube.

Per chi non la conoscesse, stiamo parlando di una delle passate consolle di casa Nintendo, lanciata sul mercato a cavallo fra il 2001 ed il 2002, mentre la produzione è cessata nel 2009 in favore dell’arrivo della Wii.

Nintendo emulatore gamecube

Nintendo Switch potrebbe includere un emulatore del GameCube

Stando alle fonti riportate da Eurogamer, l’azienda nipponica sarebbe già al lavoro per offrire per Nintendo Switch alcuni capitoli della precedente consolle, fra cui Super Mario Sunshine, Super Smash Bros. Melee, Luigi’s Mansion ed Animal Crossing.

Attualmente è già presente Virtual Console, uno store per le attuali Wii, Wii U e Nintendo 3DS, tramite il quale poter acquistare alcuni giochi del passato ad esclusione, appunto, del GameCube.

nintendo switch

L’articolo Nintendo Switch potrebbe includere un emulatore del GameCube sembra essere il primo su Gizblog.

Pebble viene ufficialmente acquisita da FitBit per 40 milioni di dollari

La notizia era già nell’aria da tempo ma l’ufficialità è arrivata da poco: Pebble, azienda indipendente produttrice di smartwatch, è stata acquisita da FitBit per una cifra che, secondo Bloomberg, si aggirerebbe attorno ai 40 milioni di dollari.

fitbit acquista pebble

Pebble viene ufficialmente acquisita da FitBit per 40 milioni di dollari

La favola indie di Pebble finisce oggi e a comunicarlo è proprio il suo fondatore, Eric Migicovsky, con una lettera aperta sul blog ufficiale dell’azienda.

La lettera rassicura gli utenti che gli ordini in sospeso e le donazioni su kickstarter effettuate entro oggi, 7 dicembre, verranno tutte rimborsate.

I device Pebble continueranno a funzionare normalmente e saranno supportati, almeno per adesso, dal team di FitBit.

Per quanto riguarda il fulcro dell’acquisizione, ovvero il software alla base degli smartwatch indipendenti, il team che lo implementerà nel sistema FitBit sarà formato anche da una percentuale di programmatori provenienti dal team Pebble, ai quali, durante la scorsa settimana, sono stati proposti dei nuovi contratti di lavoro.

Terminata l’acquisizione gli uffici verranno chiusi e starà a FitBit se continuare ad usare o no il marchio Pebble, quindi, quella di oggi, potrebbe essere (e molto probabilmente lo sarà) la fine definitiva per un marchio che, negli scorsi 8 anni, ha saputo crearsi dal nulla uno spazio importante nel panorama degli smartwatch.

fitbit acquista pebble

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina ufficiale Facebook, tramite il nostro canale notizie Telegram Telegram , il nostro gruppo Telegram Telegramo iscrivendosi alla nostra rivista di Play EdicolaGoogle Play Edicola. Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.


 

L’articolo Pebble viene ufficialmente acquisita da FitBit per 40 milioni di dollari sembra essere il primo su Gizblog.

In arrivo su Google Drive una sezione per il backup delle app Android suddivise per dispositivo

google-drive-backup-applicazioni-3

Applicazioni come WhatsApp permettono di realizzare il backup dei propri dati sul servizio di cloud storage di Google. Se utilizzate tale topologia di backup saprete anche in teoria i vari file immagazzinati su Google Drive sono nascosti alla vista dell’utente, anche se è sufficiente recarsi in Impostazioni, premendo (almeno da Desktop) sul pulsante a forma di ingranaggio, per trovare la voce Gestisci applicazioni.

Sta di fatto che è in arriva un’apposita sezione nella home di Google Drive proprio per la visualizzazione dei vari backup delle applicazioni, localizzata nella colonna di sinistra dove sono presenti tutte le altre voci relative alle varie sezioni. Da qui sarebbe possibile consultare i vari dispositivi Android associati all’account Google, e quindi Drive, che si sta consultando e anche visionare quali app hanno i loro dati salvati su Drive.

LEGGI ANCHE: Il Play Store potrebbe presto avere sezioni separate per App e Giochi

È anche possibile eliminare i backup o disattivare qualsiasi altro backup futuro. Al momento l’opzione è in fase di rollout sulla versione desktop di Drive, non sappiamo quanto ci vorrà prima di vederla anche su Android.

 

L’articolo In arrivo su Google Drive una sezione per il backup delle app Android suddivise per dispositivo sembra essere il primo su AndroidWorld.

iPhone 7 e 7 Plus guidano la crescita di iOS negli USA

Apple-iPhone-7-Plus-vs-iPhone-7-7

Kantar ha pubblicato il suo consueto report trimestrale, in cui analizza la situazione del mercato mobile e tira le somme dell’andamento dei sistemi operativi.

Partiamo dal più prevedibile: Windows è in calo ovunque (e chi l’avrebbe mai detto?). Il sistema operativo di Microsoft ha registrato un -5% negli stati dell’EU5 (Germania, Gran Bretagna, Francia, Italia e Spagna) e -1,4% negli USA rispetto allo stesso trimestre del 2015. Significativa anche la situazione in Italia, una delle ex roccaforti di Microsoft, dove Windows Phone in un anno è passato da 11,3% a 4,3%, con un calo del 7%.

LEGGI ANCHE: Previsioni IDC: Android avrà l’85% del mercato entro fine 2016

Android assorbe buona parte del mercato di Windows e registra una crescita del 4% nei paesi dell’EU5 ma crolla negli USA (-5,6%), dove al contrario iPhone 7 e iPhone 7 Plus guidano un’importante crescita di iOS, che spicca con un +7%.

Vi lasciamo quindi alla tabella riassuntiva e al consueto pannello interattivo per farvi un’idea della situazione del mercato smartphone in tutto il mondo.

kantar-mercato-smartphone-dicembre

L’articolo iPhone 7 e 7 Plus guidano la crescita di iOS negli USA sembra essere il primo su AndroidWorld.

ZUK Z2 e Z2 Pro riceveranno Nougat con ZUI 2.5 a gennaio, in arrivo una closed beta per ZUK Z1

Confronto ZUK Z2 - Z2 Pro - 7

In un evento che si è tenuto in queste ultime ore in Cina, ZUK di Lenovo ha annunciato un taglio di prezzo per ZUK Z2 Pro che purtroppo non ci riguarderà, visto che il dispositivo è arrivato in Italia solo per vie traverse.

A fianco di questo annuncio però la società ha anche dichiarato che per la fine di gennaio 2017, i suoi due recente dispositivi, ovvero ZUK Z2 e ZUK Z2 Pro, riceveranno l’aggiornamento ad Android 7 Nougat comprensivo di ZUI 2.5 con lockscreen personalizzabile e altre novità.

Anche ZUK Z1 sarà protagonista della scena: sempre entro la fine di gennaio il dispositivo in questione dovrebbe ricevere una closed beta relativa proprio a Nougat. Secondo ZUK, Z1 sarà il primo smartphone con Snapdragon 801 a ricevere l’aggiornamento ufficiale a Nougat. Si parla comunque della versione cinese, e non di quella globale con Cyanogen OS che potrebbe essere lasciata al suo destino.

L’articolo ZUK Z2 e Z2 Pro riceveranno Nougat con ZUI 2.5 a gennaio, in arrivo una closed beta per ZUK Z1 sembra essere il primo su AndroidWorld.

Il Play Store potrebbe presto avere sezioni separate per App e Giochi

play-store-app-giochi

Prima di rimbrottarci scrivendo “ma le App e i Giochi sul Play Store vantano già sezioni separateleggete quanto stiamo per riportare. Se date un’occhiata allo screenshot che trovate nella galleria posta qui di seguito, o se vi limitate ad aprire il Play Store, vedrete che nella home sarete accolti da due sezioni, “App e Giochi” e “Film, Musica, Libri“.

Premendo su Classifiche sarete riportati a delle classifiche miste che comprenderanno sia applicativi che giochi, creando in alcuni casi un tantino di confusione e risultando di fatto inutile vista la mescolanza delle cose. Per consultare solo i Giochi si è obbligati a ricorrere ad una sotto categoria, non esistente per le App se non premendo su Categorie. A quanto pare però Google starebbe testando le categorie separate, come testimoniato dal medesimo screenshot a cui abbiamo appena fatto cenno.

L’articolo Il Play Store potrebbe presto avere sezioni separate per App e Giochi sembra essere il primo su AndroidWorld.

Wind proroga ancora la All Inclusive Gold fino al 14 dicembre con 5 GB!

Probabilmente in vista della fusione con 3 Italia, Wind tenta di recuperare il più alto numero di clienti possibile, anche per contrastare la TIM che, non restando con le mani nelle mani, sta cercando di contrastare con promozioni ad hoc il binomio Wind-3. Per fare questo ha deciso di prorogare ancora fino al 14 dicembre la sua offerta winback All Inclusive Gold.

Wind proroga ancora la All Inclusive Gold fino al 14 dicembre con 5 GB!

Questa offerta è stata pensata, infatti, esclusivamente per i clienti TIM che, al costo di 6 euro ogni 4 settimane, otterranno 400 minuti, 400 SMS e 5 GB di Internet, quindi più di quanti erano offerti fino a questo momento.

Wind All Inclusive Gold

Non sono previsti costi di attivazione per poter passare alla All Inclusive Gold, che è richiedibile direttamente online sul sito di Wind. Qui, inserendo il proprio numero di telefono, si otterrà un codice da presentare entro il 14 dicembre in qualsiasi negozio del gestore telefonico.

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina ufficiale Facebook, tramite il nostro canale notizie Telegram Telegram , il nostro gruppo Telegram Telegramo iscrivendosi alla nostra rivista di Play EdicolaGoogle Play Edicola. Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

L’articolo Wind proroga ancora la All Inclusive Gold fino al 14 dicembre con 5 GB! sembra essere il primo su Gizblog.

Fitbit acquisisce Pebble: chiuse le vendite, servizi in dismissione e addio garanzia

fitbit-acquisice-pebble

Arrivano, insieme alle scuse sul silenzio degli ultimi mesi, le conferme sulla finora vociferata chiusura di Pebble. Fitbit acquisisce quindi Pebble e non per dare nuova vita ai famosi smartwatch. Infatti la startup nata su Kickstarter inizia formalmente lo smantellamento, con conseguenze che non faranno certamente piacere a chi è già in possesso di un Pebble.

Per quanto “l’accordo finalizzato oggi conservi quanto più possibile”, sono molti i punti importanti (li trovate qui sotto) di questa trasformazione, conseguenza diretta del fatto che Fitbit è interessata soltanto al lato software dell’acquisita.

  • Pebble non promuoverà, produrrà o venderà nessun altro dispositivo.
  • I dispositivi Pebble continueranno a funzionare normalmente. Non ci saranno cambiamenti immediati all’esperienza utente.
  • Le funzionalità e la qualità dei servizi Pebble potrebbe essere ridotta in futuro.
  • I finanziatori di Kickstarter che non hanno ricevuto la propria ricompensa riceveranno un rimborso totale nel giro di 4-8 settimane nella forma di riaccredito sulla carta di credito. Non serviranno ulteriori azioni. Per maggiori informazioni Pebble ha disposto un’apposita pagina.
  • Gli ordini effettuati su pebble.com non saranno più accettati o portati a termine, inclusi i pre-ordini di Pebble 2 non ancora addebitati o spediti.
  • Decade la garanzia per gli smartwatch Pebble. Maggiori informazioni e guide alla risoluzione dei problemi possono essere recuperate sul sito ufficiale o sul forum di Pebble.
  • I resi degli ordini effettuati su pebble.com che sono stati completati prima del 7 dicembre 2016 saranno rimborsati.
  • I Pebble acquistati dai rivenditori potranno essere restituiti o scambiati secondo le politiche del rivenditore stesso.
  • I Pebblers troveranno cavi di ricarica sostitutivi e altri accessori compatibili (skin, cinturini…) su Amazon o da rivenditori terzi.
  • Se avete altre domande sullo smantellamento di Pebble trovate maggiori informazioni su questa pagina.

L’annuncio chiude con un ringraziamento a coloro che hanno contribuito a questa realtà che indubbiamente ha scritto la storia degli smarwatch. Peccato che sia finita così, ma chi ha apprezzato le funzioni dei Pebble (incluso il supporto al programma dev), nonostante l’amaro in bocca, probabilmente le ritroverà sui futuri prodotti Fitbit.

L’articolo Fitbit acquisisce Pebble: chiuse le vendite, servizi in dismissione e addio garanzia sembra essere il primo su AndroidWorld.

Galaxy A5 (2017) viene certificato negli USA, ecco anche i render di Galaxy A3 (2017) e A7 (2017)

samsung-galaxy-a3-2017-render-3

La serie Galaxy A di Samsung è vicina al rinnovo: i modelli 2017 si stanno preparando al lancio sul mercato, tant’è che Samsung Galaxy A5 (2017) proprio in queste ore è passato sotto il torchio dell’ente statunitense FCC per la certificazione. Vi abbiamo già parlato in passato di quelle che dovrebbero essere le caratteristiche hardware del dispositivo e anche mostrato il suo aspetto grazie ai render diffusi da @OnLeaks.

Nel frattempo sempre @OnLeaks ha diffuso i render di Samsung Galaxy A3 (2017), il modello compatto della gamma Galaxy A che anche quest’anno vanterà display da 4,7″, un Super AMOLED per la precisione. Sotto al cofano nasconderebbe 2 GB di RAM, processore octa core Snapdragon, slot per la microSD, fotocamera posteriore da 13 megapixel e anteriore da 8, USB Type-C, speaker sul lato destro e non quindi su quello inferiore e vetro frontale 2,5D.

Galaxy A3 (2017) Render

 

Galaxy A3 (2017) Video

Galaxy A7 (2017)

Non è finita qui, a seguire trovate anche le prime immagini (trapelate) di Samsung Galaxy A7 (2017). Da quanto riportato finora, pare che il dispositivo disponga di un display da 5,7″ full HD Super AMOLED, 3.600 mAh di batteria, SoC Exynos 7880, 3 GB di RAM e 32 o 64 GB di memoria interna espandibili. La fotocamera posteriore vanterebbe apertura f/1.9 e sarebbe da 16 megapixel. Non mancano USB Type-C, lettore di impronte digitali e certificazione IP68.

L’articolo Galaxy A5 (2017) viene certificato negli USA, ecco anche i render di Galaxy A3 (2017) e A7 (2017) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Android 7.1.1 ha “trasformato” i Nexus in Pixel (video)

pixel-xl-nexus-6p-android-7-1-1

Con l’aggiornamento ad Android 7.1.1, molte di quelle che dovevano essere esclusive dei Google Pixel, sono invece arrivate anche sui Nexus supportati, tanto da appiattire molto la differenza tra le due tipologie di smartphone Google. Ai Pixel restano, per adesso, l’esclusiva di Assistant, che in italiano ancora non funziona, ed il filtro luce blu; il resto sono differenze piuttosto trascurabili.

L’app per la fotocamera è praticamente la stessa: ok che la qualità complessiva non dipende solo dall’app, ma dal bilanciamento all’esposizione i controlli sono i medesimi. Smart storage, ovvero l’auto-liberazione di spazio di memoria, è presente anche sui Nexus, ed il tab di assistenza remota è stato aggiunto anche su questi ultimi (sui quali funziona anche in Italia, al contrario dei Pixel). Le launcher shortcut inoltre funzionano anche sul Google Now Launcher, anche se installare il Pixel Launcher è davvero questione di un attimo.

LEGGI ANCHE: Daydream View VR, la recensione (foto e video)

Se escludete le gesture sul lettore di impronte, che prima o poi potrebbero arrivare, ed il doppio tap per risvegliare Ambient Display, sono rimasti davvero pochi motivi per cui gli utenti Nexus dovrebbero invidiare i Pixel (prestazioni a parte). Ci sarebbe in verità da parlare anche del supporto Daydream, che richiede almeno uno Snapdragon 820, escludendo di fatto tutti i Nexus, ma considerando che il visore in Italia non è disponibile, al momento possiamo glissare.

Guardate insomma le novità di Android 7.1.1, tra cui la principale è forse la tastiera con GIF, e quanto sono simili Pixel XL e Nexus 6P, nella nostra breve prova qui sotto.

L’articolo Android 7.1.1 ha “trasformato” i Nexus in Pixel (video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

3 Italia propone All-In 400 per te a chi viene da TIM

tre-italia-h3g-final-1280x720

Continua la campagna di Wind e 3 Italia, che presto saranno insieme sotto un unico operatore e cercano di accaparrarsi clienti, principalmente puntando sugli attuali utenti TIM.

Poche ore fa abbiamo parlato della Wind All Inclusive Gold 5 Giga a 6€, mentre questa volta è il turno di 3 Italia, che propone la All-In 400 Per Te ai clienti che provengono da TIM.

LEGGI ANCHE: Fusione 3 – Wind: cosa cambia per gli utenti?

Ricordiamo che questa offerta prevede:

  • 400 minuti verso tutti
  • 400 SMS verso tutti
  • 4 GB di traffico dati

A questi si aggiungono 3 GB di Super Internet che è gratis fino al 31 marzo 2016 (dopo si rinnoverà a 5€ al mese), per un totale di 7 GB al mese. Ricordiamo che la tariffa di base (400 minuti, 400 SMS e 4 GB) viene tariffata settimanalmente.

L’articolo 3 Italia propone All-In 400 per te a chi viene da TIM sembra essere il primo su AndroidWorld.

Antutu Benchmark: top 10 dei migliori smartphone | Novembre 2016

Come da tradizione, ogni mese il noto portale Antutu Benchmark rilascia la propria top 10 dei migliori smartphone stando ai punteggi medi ottenuti nell’apposito test.

Vediamo quali sono le posizioni della classifica e le eventuali new entries.

antutu benchmark top 10 migliori smartphone novembre

Antutu Benchmark: top 10 dei migliori smartphone | Novembre 2016

Rispetto al mese precedente, spiccano gli ingressi in top 10 dei recenti Xiaomi Mi Note 2Huawei Mate 9, contraddistinti da una scheda tecnica di fascia alta comprensiva di SoC Qualcomm Snapdragon 821 e HiSilicon Kirin 960. Se foste interessati, trovate le relative prestazioni nel nostro confronto.

Se inizialmente il flagship di Huawei si attestava attorno ai 130.000 punti, il recente update software ricevuto ha ottimizzato la gestione delle temperature, permettendo alla GPU di raggiungere i massimi regimi, risultando in un punteggio maggiore.

antutu benchmark top 10 migliori smartphone novembre

Regnano come al solito nelle prime posizioni il duo iPhone 7/iPhone 7 Plus, mentre andando ad analizzare la classifica soltanto su base Android vediamo spuntare LeEco Le Max 2 e Nubia Z11.

Da segnalare l’assenza del Google Pixel e dello Xiaomi Mi MIX, oltre che dei nuovissimi OnePlus 3T e Vivo Xplay 6, basati sul più recente Snapdragon 821. Come affermato dal team di Antutu, infatti, perché un terminale entri in classifica è necessario che almeno 2000 unità abbiano effettuato il benchmark. Che ne pensate di questa top 10? Fatecelo sapere nei commenti.

L’articolo Antutu Benchmark: top 10 dei migliori smartphone | Novembre 2016 sembra essere il primo su Gizblog.

È ufficiale: tanti nuovi Pokémon in arrivo su Pokémon GO, verranno svelati il 12 dicembre

Pokemon-GO-Nuovi-Pokemon

Pokémon GO Nuovi Pokémon – Con un rapidissimo comunicato stampa Niantic Inc. ci informa che l’aggiornamento che vi abbiamo segnalato oggi si limitava a precedere novità molto più gustose. The Pokémon Company International e Niantic Inc. sveleranno questo 12 dicembre 2016 importanti dettagli relativi all’introduzione per la prima volta (seconda contando l’inserimento di Ditto) di nuovi Pokémon in Pokémon GO.

Sospettiamo a questo punto che possa trattarsi di Pokémon tratti dalla seconda generazione, anche se potrebbe essere l’occasione giusta per quel collegamento con Pokémon Sole e Pokémon Luna di cui si parla da tempo. Sta di fatto che mancano oramai pochi giorni (il prossimo lunedì) e la speranza è che a fianco dei nuovi Pokémon vengano svelate anche altre funzionalità quali gli scambi e magari le sfide tra gli allenatori.

La conferma arriva anche dalla pagina Facebook ufficiale di Pokémon GO, che riporta un messaggio di John Hanke di Niantic. A quanto pare in concomitanza con l’annuncio inizierà l’evento Sprint a cui facevamo cenno stamattina: i centri Sprint verranno trasformati in palestre e pokéstop, e i negozi offriranno anche punti di ricarica per i giocatori più incalliti. Niente che riguardi l’Italia comunque, dovremo accontentarci dei nuovi Pokémon.

L’articolo È ufficiale: tanti nuovi Pokémon in arrivo su Pokémon GO, verranno svelati il 12 dicembre sembra essere il primo su AndroidWorld.

Altroconsumo: nuovo abbonamento con riviste a metà prezzo e tablet Android in omaggio

Molti di voi sicuramente conosceranno Altroconsumo e le ultime offerte che hanno permesso agli utenti di ricevere in omaggio uno smartphone e un tablet sottoscrivendo un abbonamento.

Altroconsumo è ritornata alla carica con una nuova promozione che include un nuovo tablet, ma non come il primo modello poiché parliamo di un dispositivo interessante e performante, dotato di un display da 8 pollici e uno storage interno da 8 GB espandibile tramite micro SD.

altroconsumo logo

Altroconsumo: l’associazione lancia una nuova promozione!

Altroconsumo è la più importante associazione in Italia che ha lo scopo di tutelare i consumatori e inoltre conta ben 300.000 membri. Le varie riviste pubblicate ogni mese parlano di risparmio, comparazione dei prodotti e assistenza diretta e telefonica completamente gratuita per i consumatori.

Grazie alla nuova promozione, avrete la possibilità di entrare nel mondo Altroconsumo e di portarvi a casa un tablet Android. In particolare, il device vi verrà recapitato dopo l’iscrizione.

Il terminale presenta le seguenti caratteristiche tecniche:

  • Display touchscreen da 8 pollici;
  • fotocamera posteriore da 3 mega-pixel;
  • fotocamera frontale da 2 mega-pixel;
  • Video Player e Music Player;
  • Altoparlanti stereo integrati;
  • 1 GB di RAM;
  • 8 GB di storage interno (di cui 3 GB occupati dal sistema operativo), espandibili tramite micro SD fino a 32 GB;
  • confezione con caricatore, cuffie e cavo micro USB.

Nel momento in cui entrerete in Altroconsumo, riceverete una rivista ogni 15 giorni e il regalo di benvenuto, ovvero il tablet Android. Per il primo anno, il servizio propone uno sconto del 50% e un costo di 23,90 euro ogni 3 mesi (quindi meno di 8 euro al mese). Una volta superato il periodo trimestrale, l’abbonamento avrà un costo di 48,80 euro ogni 3 mesi (ovvero 16 euro al mese).

altroconsumo logo

Altre informazioni sull’iniziativa

Un’altra garanzia importante proposta dall’associazione è che potrete disdire l’abbonamento in ogni momento poiché non è prevista nessuna durata minima, senza dare spiegazioni. Ovviamente, gli eventuali omaggi, come nel caso del tablet, rimarranno al legittimo proprietario.

Nel caso in cui avete già sottoscritto un abbonamento precedente per lo smartphone e per il tablet e vorrete partecipare alla nuova promozione, vi consigliamo di contattare l’assistenza clienti al numero 02.69.61.520 da lunedì al venerdì dalle 09:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 17:00.

È possibile utilizzare come metodo di pagamento un conto corrente o una carta di credito (eccetto PostePay). È possibile scoprire maggiori informazioni sull’iniziativa proposta da Altroconsumo al seguente link.

tablet altroconsumo

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina ufficiale Facebook, tramite il nostro canale notizie Telegram Telegram , il nostro gruppo Telegram Telegramo iscrivendosi alla nostra rivista di Play EdicolaGoogle Play Edicola. Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.


L’articolo Altroconsumo: nuovo abbonamento con riviste a metà prezzo e tablet Android in omaggio sembra essere il primo su Gizblog.

Ecco quali saranno i primi giochi della software house di Sony per dispositivi mobili

PlayStation-Mobile

Sono passati oramai diversi mesi dalla creazione di ForwardWorks, software house fondata niente meno che da Sony Computer Entertainment che ci concentrerà sul realizzare giochi per dispositivi mobili a marchio PlayStation. Un po’ quello che sta facendo Nintendo quindi, anche grazie alla collaborazione con DeNA e con software house quali Niantic.

C’è però da dire che, almeno inizialmente, ForwardWorks concentrerà i suoi sforzi in Giappone, anche per vedere in patria il riscontro diretto con la ricca utenza mobile. In queste ore sono stati comunicati le prime IP che verrano sfruttate per la creazioni di giochi per dispositivi mobili: Hot Shots Golf, Wild Arms, Arc the Lad, e What Did I Do to Deserve This, My Lord?.

LEGGI ANCHE: PlayStation Communities disponibile gratuitamente per Android e iOS

Inoltre sono previsti giochi anche legati a Parappa the Rapper, che è stato riportato in auge dalla stessa Sony in occasione della recente PlayStation Experience, Doko Demo IsshoBoku no Natsuyasumi. Pare poi che ForwardWorks stia collaborando anche con Square Enix su un progetto non ancora nominato e con Nippon Ichi Software per le IP legate a Disgaea e Yomawari.

Dall’account Twitter giapponese di PlayStation si scopre poi dell’esistenza di Project Field, forse il progetto più interessante di quelli elencati finora: una sorta di gioco di carte interattivo che utilizza supporti cartacei che vengono poi “proiettati” direttamente in gioco. Il primo gioco di Project Field dovrebbe riguardare la serie Yo-Kai Watch. Hot Shots Golf comunque sarà il primo di questi giochi a sbarcare in Giappone già dalla prossima primavera.

L’articolo Ecco quali saranno i primi giochi della software house di Sony per dispositivi mobili sembra essere il primo su AndroidWorld.