OUKITEL U16 Max arriverà sul mercato con Nougat, vediamo quali saranno le funzionalità disponibili

oukitel-u16-max-android-7-0-nougat

Il nuovo, nonché primo phablet dell’azienda cinese, Oukitel U16 Max, sarà dotato di uno schermo da 6 pollici e vanterà anche una scocca in una speciale lega metallica super resistente. Non mancano poi lettore di impronte digitali e altre caratteristiche hardware ma stavolta incentriamoci sul software.

Da quanto annunciato dalla società, il phablet arriverà in commercio con Android 7 Nougat, e vanterà ovviamente alcune delle funzionalità introdotte dall’ultima versione del sistema operativo mobile di Google più qualche bonus introdotto dalla società stessa.

LEGGI ANCHE: OUKITEL U16 Max si mostra nel primo render

Oukitel ci ha segnalato un elenco delle funzionalità presenti sullo smartphone, evidenziando anche le differenze principali tra Marshmallow e Nougat. Non mancheranno quick setting personalizzabili, due app su schermo e tanto altro.

  • New funny emojis on Keyboard to offer more interesting conversation
  • improved humanized voice search
  • “Data saver”-to reduce data usage
  • “Daydream” change to “Screen saver”
  • Use two apps on screen at same time
  • Quick multi-tasking
  • Clear all recent apps button
  • Quick reply in notification bar
  • Quicker quick settings
  • Editable quick settings
  • Suggested settings
  • Bundled notifications
  • “Cancel “ button for downloading
  • Easier settings navigation
  • Keyboard shortcut helper
  • One hand mode
  • Guest mode
  • Parallel Space-log in two accounts
  • One hand FloatView
  • Float gesture
  • View two Chrome tabs

L’articolo OUKITEL U16 Max arriverà sul mercato con Nougat, vediamo quali saranno le funzionalità disponibili sembra essere il primo su AndroidWorld.

Dimensioni e immagini dal vivo di Samsung Galaxy Tab S3

samsung-final

Samsung in questa edizione del Mobile World Congress non porterà il suo smartphone top di gamma del 2017. Il protagonista della presentazione sarà Samsung Galaxy Tab S3, nuovo tablet da 9,7″, almeno in una delle sue varianti (sempre che ce ne siano di più), che tra le altre cose dovrebbe essere dotato di S-Pen.

Vi mostriamo oggi un paio di immagini dal vivo del tablet relative alla fase di certificazione dell’ente taiwanese NCC. Le foto in questione mostrano la parte frontale e posteriore del tablet, che dovrebbe sfruttare un mix di vetro e metallo (la parte posteriore sembra tutta in vetro).

LEGGI ANCHE: Scoprite tutte le funzioni di Samsung Galaxy Tab S3 grazie al manuale di istruzioni

Sulla parte frontale troviamo il pulsante home accompagnato da due pulsanti soft touch per il multitasking e il classico indietro. Le foto svelano anche due delle tre dimensioni del tablet: 169 mm circa di larghezza e poco più di 230 mm per la lunghezza. Manca comunque poco alla presentazione ufficiale in occasione della quale vedremo se troveranno conferma le voci riportate finora a riguardo.

L’articolo Dimensioni e immagini dal vivo di Samsung Galaxy Tab S3 sembra essere il primo su AndroidWorld.

Allungate la vita della vostra batteria con Battery Charge Limit (foto)

batteria-final

Preservare la salute della batteria del proprio smartphone evitandone un utilizzo sbagliato può essere molto importante, specialmente per i possessori di dispositivi dotati di batteria non removibile. Fortunatamente, negli anni anche queste componenti sono molto migliorate e non necessitano delle stesse attenzioni che servivano anni fa, ma alcuni accorgimenti possono comunque aiutare a prolungarne la vita.

Fra le operazioni che servono ad allungare la vita della batteria, oltre a evitare di farle raggiungere spesso la soglia dello 0%, c’è anche il caricarla non raggiungendo la capienza massima, ma fermandosi invece intorno all’80%. Ovviamente, se decideste di adottare questo metodo, stare sempre “sull’attenti” per staccare il cellulare al momento opportuno non sarebbe molto comodo: la soluzione migliore è rivolgersi a Battery Charge Limit.

LEGGI ANCHE: Come sta la vostra batteria? Tenetela d’occhio con Charge Monitor

Battery Charge Limit, come probabilmente avrete intuito, è un’app che si occupa di bloccare la ricarica del dispositivo al raggiungimento di una soglia prestabilita, senza bisogno di doversi ricordare di staccare il cavo. Ovviamente, questo vi costringerà a caricare il telefono un po’ più spesso, ma se per voi una lunga autonomia non è importante quanto la durata nel tempo, questa soluzione è ciò che fa per voi.

Utilizzare Battery Charge Limit è molto facile: dopo aver stabilito la soglia di carica massima, infatti, dovrete soltanto abilitare l’esecuzione dell’app. Per utilizzarla, però, dovrete aver ottenuto sul vostro smartphone i permessi di root.

Download gratuito

Battery Charge Limit è distribuita in modo del tutto gratuito, ma non è presente sul Play Store: potete installarla sul vostro dispositivo raggiungendo il thread dello sviluppatore su XDA al link che trovate qui sotto.

Download APK

POTREBBE INTERESSARTI: Come bloccare le chiamate su Android

L’articolo Allungate la vita della vostra batteria con Battery Charge Limit (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Oppo al MWC presenterà 5x, una nuova tecnologia per migliorare le fotocamere

Al Mobile World Congress di Barcellona, OPPO presenterà una nuova tecnologia dedicata alle fotocamere degli smartphone.(…)
Continua a leggere Oppo al MWC presenterà 5x, una nuova tecnologia per migliorare le fotocamere su Androidiani.Com


© alessandrofarina for Androidiani.com, 2017. |
Permalink |

Tags del post: ,

Wind All Inclusive raddoppia per tutto il 2017

Wind ha dato vita ad un’interessante opportunità per tutti coloro che, a partire dalla giornata di oggi fino a domenica 26 marzo 2017, attiveranno una nuova SIM sottoscrivendo la promozione All Inclusive.

(…)
Continua a leggere Wind All Inclusive raddoppia per tutto il 2017 su Androidiani.Com


© nicopetilli for Androidiani.com, 2017. |
Permalink |

Tags del post: , , , ,

Nuovi screen protector per Galaxy S8 ne lasciano intuire i possibili colori (foto)

galaxy-s8-screen-protector-2

Se c’è una cosa di Galaxy S8 della quale siamo ormai certi è il suo design “full screen”, con cornici contenute ai minimi termini attorno al display, come mai prima d’ora su uno smartphone Samsung. Non è quindi per ribadire questo ormai ovvio dato che vi proponiamo alcune foto di nuovi proteggi schermo, quanto per soffermarci maggiormente sui colori di questi ultimi, dato che le immagini in questione sono anche ad alta risoluzione.

Bianco, nero, due tonalità di azzurro, oro e argento: sono questi i sei colori utilizzati, che potrebbero quindi accoppiarsi a quelli con cui sarà realizzato lo smartphone, in modo da non stonare una volta che i proteggi schermo saranno messi in posizione. Ultimamente si era parlato di Black, Gold, e Orchid Gray, e questi tre colori li abbiamo. Restano fuori il bianco e i due blu, che sono comunque tonalità più che plausibili.

LEGGI ANCHE: Huawei P10 in arrivo

Non è in ogni caso detta l’ultima parola, così come non è detto che Samsung renda disponibili le medesime colorazioni in tutto il mondo, ma più o meno potete farvene un’idea dando un’occhiata alle foto qui sotto, in attesa del lancio ufficiale, la cui data dovrebbe essere annunciata a breve.

L’articolo Nuovi screen protector per Galaxy S8 ne lasciano intuire i possibili colori (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

LG G6 esalta le potenzialità delle sue fotocamere

LG G6: il produttore mette in evidenza alcune caratteristiche legate alla dual camera posteriore ed alla camera anteriore. Non si tratta di semplici supposizioni ma, in questo determinato caso, abbiamo una conferma ufficiale in merito a tutto quello che ora andremo a spiegarvi nel dettaglio.

(…)
Continua a leggere LG G6 esalta le potenzialità delle sue fotocamere su Androidiani.Com


© nicopetilli for Androidiani.com, 2017. |
Permalink |

Tags del post: , , , ,

Volete provare “Area Personale” sul vostro Samsung con Nougat? Ecco l’apk (e c’è anche Galaxy S8 “incluso”)!

area-personale-samsung

Area Personale” è un’utile funzione, nata col defunto Galaxy Note 7, che vi permette di proteggere il contenuto di una certa cartella (app o file che volete), in modo che solo la vostra impronta digitale, o altra forma di autenticazione, possa aprirla.

Samsung ha omesso di includere questa opzione nell’aggiornamento a Nougat per Galaxy S7, ma adesso potete scaricare direttamente l’apk per installarlo sul vostro smartphone Samsung con Nougat. Sì, potete chiedere ovviamente: “ma quale Samsung con Nougat?”, visto che in Italia non ce n’è nemmeno uno.

LEGGI ANCHE: Galaxy S8 arriverà tra più di un mese

Per adesso Area Personale, nota come Secure Folder in inglese, non è ancora stata caricata né sul Google Play Store né su Galaxy Apps, ma la comparsa dell’apk è forse segno che ormai il suo lancio è vicino, magari in concomitanza ad un rollout più ampio di Nougat, al quale stiamo iniziando a rinunciare.

Vi segnaliamo però una curiosità: al momento della prima esecuzione di Area Personale, viene mostrato un piccolo tutorial, nel quale lo smartphone utilizzato per le immagini sembra proprio un Galaxy S8, segno che quest’app sarà presente anche sul prossimo top di gamma della casa coreana.

L’articolo Volete provare “Area Personale” sul vostro Samsung con Nougat? Ecco l’apk (e c’è anche Galaxy S8 “incluso”)! sembra essere il primo su AndroidWorld.

Xiaomi annuncia ufficialmente il suo SoC: Pinecone sarà svelato il 28 febbraio

Xiaomi-Pinecone-final

Se ne parlava ormai da parecchio, ma adesso è finalmente ufficiale: Xiaomi ha realizzato la sua linea di SoC per smartphone, chiamati Pinecone, che verranno annunciati ufficialmente il 28 febbraio a Pechino.

La società cinese ha pubblicato un teaser (lo trovate un fondo) che conferma l’esistenza di questi nuovi chip di era già trapelato qualcosa in passato: secondo quanto riferito nelle settimane precedenti, il primo SoC Pinecone debutterà con lo Xiaomi Mi 5C, ma non abbiamo ancora molti altri dettagli in merito.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi 5C (aka Meri) verrà svelato a breve

Tuttavia, sembra che in un primo momento verranno lanciate due versioni del chip, chiamate V670 e V970. Il primo dei due, che rappresenta il modello di fascia bassa che verrà montato probabilmente sul Mi 5C, dovrebbe essere realizzato con processo costruttivo a 28 nm e utilizzare un’architettura octa core con 8 core Cortex-A53 (di cui 4 con clock a velocità più alte) con GPU Mali-T860 MP4.

D’altra parte, il modello di fascia alta V970 potrebbe essere lanciato nel quarto trimestre dell’anno e, secondo quanto riferito, utilizzerà un’architettura octa core con 4 Cortex-A73 e 4 Cortex-A53 (con clock minimo a 2 GHz e massimo a 2,7 GHz) e GPU Mali G71 MP12. Per maggiori dettagli vi rimandiamo al 28 febbraio, data in cui verranno svelati i nuovi SoC Xiaomi.

L’articolo Xiaomi annuncia ufficialmente il suo SoC: Pinecone sarà svelato il 28 febbraio sembra essere il primo su AndroidWorld.

In test un pulsante per forzare la ricerca di aggiornamenti delle app sul Play Store, ma sarà davvero utile? (foto e video)

Google Play Store final

Abbiamo visto poche settimane fa che Google sta lavorando ad un possibile restyling della pagina “le mie app” del Play Store Android, ma a quanto pare c’è un’ulteriore funzione in test che era sfuggita ai tempi del primo report: un pulsante per cercare aggiornamenti delle app installate, che compare solo se non ci sono già delle app da aggiornare.

Allo stesso modo in cui possiamo cercare update del sistema operativo stesso, sarà possibile (sempre che Google decida di percorrere davvero questa strada) forzare la ricerca di aggiornamenti per le app, anche se sinceramente ci sembra una funzione mediamente inutile. Nel momento in cui avviate “le mie app”, infatti, il Play Store controlla da solo se ci sono applicazioni da aggiornare, e l’aggiunta di un pulsante dedicato non dovrebbe cambiare molto le cose. L’unico caso che ci viene in mente, in cui potrebbe davvero essere utile, è quando il Play Store sia rimasto in esecuzione in background, ed andandolo a riaprire non effettui la ricerca automaticamente.

Non ci sembra insomma che sia un’opzione di grande importanza, ma come sempre non sappiamo se queste novità saranno davvero introdotte in futuro, o se Google si limiterà a dei semplici test per poi scartarle. Diteci anche voi nei commenti cosa ne pensate, e se avete mai sentito l’esigenza di un simile pulsante?

L’articolo In test un pulsante per forzare la ricerca di aggiornamenti delle app sul Play Store, ma sarà davvero utile? (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Lineage OS fa il punto sull’ultima settimana: supporto AptX e nuovi device

lineage-os-logo

Lineage OS inaugura un nuovo appuntamento settimanale nel quale fare un breve sunto delle novità apportate nei sette giorni precedenti, e quest’oggi gli highlights vertono su due punti in particolare: il supporto AptX/aptXHD (a patto che anche la ROM stock ne sia dotata).

Grazie alla pubblicazione dei sorgenti CAF (specifici per processori Qualcomm) basati su Android 7.1, il codice è ora stato ripulito (un “rebase” completo avverrà prossimamente), e questo velocizzerà lo sviluppo futuro della ROM, anche in merito all’inclusione delle patch di sicurezza.

Tra le altre novità, abbiamo la possibilità di premere a lungo il pulsante di accensione per avviare la torcia, ed una nuova schermata con changelog dettagliati presente sul sito ufficiale; mentre tra i nuovi dispositivi supportati dalla Lineage OS 14.1 abbiamo:

  • Wileyfox Storm – kipper
  • Galaxy Tab S 8.4 (Wi-Fi) – klimtwifi
  • Galaxy Tab S 10.5 (Wi-Fi) – chagallwifi
  • Samsung Galaxy Note 10.1 (Wi-Fi) (2014) – n1awifi

A questi aggiungete LeEco Le Pro3 (zl1), ma con la Lineage 13, ovvero basata su Marshmallow. Appuntamento quindi a tra sette giorni, circa, per le altre novità Lineage OS, che sappiamo sono in molti ad attendere.

L’articolo Lineage OS fa il punto sull’ultima settimana: supporto AptX e nuovi device sembra essere il primo su AndroidWorld.

Acquisizione Harman da parte di Samsung: gli investitori approvano la manovra

harman-final

Lo scorso novembre Samsung annunciava l’inizio dell’acquisizione di Harman International Industries, Incorporated, con una manovra da 8 miliardi di dollari. La cifra, 112$ per azione, inizialmente non ha trovato il favore di tutti.

C’è chi ha fatto causa al CEO di Harman per aver approvato un prezzo di vendita troppo basso per l’azienda, che vi ricordiamo essere dietro alcuni brand molto popolari come Bang & Olufsen, Harman Kardon e JBL. Tuttavia adesso è ufficiale, gli investitori hanno approvato questo storico passaggio che porta, in un momento decisamente delicato, dentro il colosso coreano un notevole know how per quanto riguarda audio ed infotainment.

LEGGI ANCHE: Arrestato per corruzione il vicepresidente Samsung

Stando alla documentazione depositata alla US Securities and Exchange Commission, il 70,78% degli azionisti ha votato a favore del passaggio di Harman sotto Samsung. Adesso la palla passa alle varie antitrust (Stati Uniti, Cina ed Unione Europea) che dovranno appurare la correttezza della manovra rispetto al mercato.

L’articolo Acquisizione Harman da parte di Samsung: gli investitori approvano la manovra sembra essere il primo su AndroidWorld.

Wind All Inclusive raddoppia: 1000 minuti, 1000 SMS e 4GB a 12€

wind-logo-medio

A partire da oggi, 20 febbraio, e fino al 26 marzo 2017 (salvo eventuali proroghe) tutti i clienti che attivano una nuova SIM con All Inclusive avranno a disposizione il doppio di minuti, SMS e GB, almeno fino alla fine del 2017.

Insomma, All Inclusive raddoppia, e al costo di 12€ ogni 4 settimane mette a disposizione:

  • 1.000 minuti
  • 1.000 SMS
  • 4 GB in LTE (che diventano 5 GB per gli Under 30)

LEGGI ANCHE: Migliori offerte Wind

Tuttavia, queste soglie rimarranno valide solo fino al 7 gennaio 2018 e, dopo tale data, si tornerà alla classica All Inclusive, che prevede:

  • 500 minuti
  • 500 SMS
  • 2 GB

Si tratta di un’offerta decisamente interessante che siamo sicuri attirerà parecchi utenti (almeno fino alla fine del 2017, che poi si vedrà!).

L’articolo Wind All Inclusive raddoppia: 1000 minuti, 1000 SMS e 4GB a 12€ sembra essere il primo su AndroidWorld.

Indiscrezioni sul prossimo Samsung Gear VR, il visore per Galaxy S8

Nuovo-Samsung-Gear-VR-final

Nuove indiscrezioni sul prossimo Samsung Gear VR, il visore di realtà virtuale che stando al leaker Roland Quandt avrà nome in codice SM-R324, proseguendo così la classica numerazione ferma adesso a SM-R323 per il visore più recente, quello lanciato con S7.

Non sarà però così innovativo come le voci in arrivo dal mondo dei brevetti ci avevano anticipato. Sempre stando a Quandt si tratterà del classico visore, derivato di Carboard. Le differenze principali saranno una cover frontale diversa, ovviamente adatta ad alloggiare il nuovo Samsung Galaxy S8, e un controller da usare con una mano.

LEGGI ANCHE: Tutto quello che sappiamo su Samsung Galaxy S8

Proprio quest’ultimo elemento fa pensare che il modello SM-R324 sarà compatibile con Daydream oltre che ovviamente con l’esperienza sviluppata da Samsung in collaborazione con Oculus. Ancora una volta siamo nel dominio del teorico, ma fortunatamente ci sarà poco da aspettare, visto che l’evento Samsung dove debutteranno S8 e il nuovo Gear VR è fissato per domenica prossima.

L’articolo Indiscrezioni sul prossimo Samsung Gear VR, il visore per Galaxy S8 sembra essere il primo su AndroidWorld.

LG V30: rumor su Snapdragon 835 e altre interessanti novità

Dopo settimane di indiscrezioni e conferme sull’ormai imminente G6, cresce l’hype anche per LG V30. Cosa è lecito aspettarsi dal prossimo smartphone dal doppio display?

(…)
Continua a leggere LG V30: rumor su Snapdragon 835 e altre interessanti novità su Androidiani.Com


© federicocinque for Androidiani.com, 2017. |
Permalink |

Tags del post: , ,

Oppo porterà lo zoom 5x su smartphone, ed al Mobile World Congress ci dirà come (forse)

oppo-5x-teaser-mwc

Oppo sarà al Mobile World Congress, ma per ora l’azienda non parla di nuovi smartphone, bensì della tecnologia all’interno di essi, ed in particolare di fotografia, un campo nel quale Oppo è impegnata da tempo.

OPPO’s relentless pursuit of perfection without compromise has given birth to a remarkable technological breakthrough that will change how the world perceives smartphone photography.

This remarkable achievement is the result of an extensive, year-long R&D process, combined with OPPO’s unparalleled expertise in smartphone imaging technology. We chose MWC to unveil the ‘5x’ technology with the belief that we can inspire the industry to aim higher, and continue to create pioneering products that give amazing experiences to consumers.

Oppo non parla esplicitamente di zoom 5x, ma leggendo tra le righe è difficile vederci altro, anche se ovviamente diamo ad Oppo tutto il beneficio del dubbio per stupirci comunque. L’appuntamento è per il 27 febbraio, all’apertura del MWC 2017, dato che Oppo non sembra intenzionata a tenere una conferenza stampa separata. Vi sapremo quindi dire a breve a quali novità si riferisce l’azienda, che “ispireranno l’industria di settore a puntare più in alto“.

L’articolo Oppo porterà lo zoom 5x su smartphone, ed al Mobile World Congress ci dirà come (forse) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Gigaset ME Pro, un buon affare?

Gigaset è una compagnia conosciuta nel campo della telefonia soprattutto nella produzione di telefoni cordless per le abitazioni, ma si è cimentata anche nel mondo smartphone grazie a Gigaset ME Pro, un interessante dispositivo di fascia media che ad un prezzo competitivo può offrire una buona scelta.

(…)
Continua a leggere Gigaset ME Pro, un buon affare? su Androidiani.Com


© claudiodemilio for Androidiani.com, 2017. |
Permalink |

Scopri qui i migliori smartphone android scelti da Androidiani.com! Classifica aggiornata a febbraio – 2017!

Tags del post:

WindTre: da agosto fine al roaming TIM, a dicembre rete unica

3-wind-logo-final

Si sta tenendo a Roma la prima conferenza di Wind Tre, in cui la nuova joint venture nata dalla fusione dei due operatori ha rivelato cosa possiamo aspettarci per i prossimi mesi.

In primo luogo, è arrivata una nuova conferma che, almeno per il prossimo futuro, i due gestori continueranno ad operare separatamente per il mercato consumer: insomma, per un bel po’ di mesi ancora, i clienti Wind e 3 Italia non si noteranno alcun cambiamento. Tuttavia, Wind Tre inizierà ad operare a breve come brand unico nel settore business: presto i clienti con partita IVA potranno usufruire di nuove offerte unificate.

Per quanto riguarda gli altri cambiamenti previsti dalla società, possiamo attenderci entro agosto la fine del roaming su rete TIM per i clienti 3 Italia, con roaming totale (a differenza di quello attuale) su rete Wind. Inoltre, entro dicembre ci saranno le prime aree con un network unico, con miglior copertura e capacità.

DA NON PERDERE: Migliori offerte Wind | Migliori offerte 3

Come accennato, per il 2016 i due operatori continueranno a lavorare separatamente, ma la nuova direzione unica ha stabilito alcuni punti chiave su cui i gestori si concentreranno:

  • Wind, con il motto più vicini, punta su trasparenza, semplicità e chiarezza
  • 3 Italia, con il motto the future you want, punta su trasparenza, tecnologia e fiducia
Una delle slide della presentazione. Immagine via Mondo3
Una delle slide della presentazione. Immagine via Mondo3

A giudicare da slogan e parole chiave, sembra che Wind voglia concentrarsi sui clienti consumer più comuni, che cercano semplicemente un operatore affidabile per rimanere in contatto con i propri cari, mentre 3 Italia potrebbe puntare più al pubblico geek con uno sguardo orientato al futuro, magari puntando maggiormente su GB e traffico web (ma queste sono solo nostre ipotesi).

Per quanto riguarda la linea fissa, abbiamo già parlato dell’integrazione di 3 con Infostrada e, sempre entro dicembre, è previsto l’arrivo della fibra ottica (FTTH, Fiber To The House) nelle 13 città più importanti per l’operatore.

Infine, è stato confermato che sarà ZTE a gestire la rete unica dei due operatori, come già trapelato in passato.

Si tratta di un bel po’ di novità, che rivelano come cambierà il panorama degli operatori in Italia. Siamo curiosi di sapere: cosa ne pensano i nostri lettori clienti di 3 e Wind? Guardate con entusiasmo alla fusione o rimanete dubbiosi? Fatecelo sapere con un commento qui sotto.

L’articolo WindTre: da agosto fine al roaming TIM, a dicembre rete unica sembra essere il primo su AndroidWorld.

Xiaomi Pinecone, ecco la data di lancio

Dopo i vari rumor circolati in questo ultimo periodo abbiamo finalmente una data: Xiaomi Pinecone, il chipset realizzato dalla compagnia cinese, verrà presentato il 28 febbraio.(…)
Continua a leggere Xiaomi Pinecone, ecco la data di lancio su Androidiani.Com


© chiaraledda for Androidiani.com, 2017. |
Permalink |

Qui trovi la classifica del miglior smartphone android

Tags del post:

Dalla presa smart a Samsung Galaxy S7 edge. Su Amazon oggi c’è un’offerta per tutti

B01BWVXB9C.00._PE30_PI_SCLZZZZZZZ_

Parte ricchissima la settimana di offerte Amazon, con un lunedì pieno di articoli in ribasso, vuoi per i consueti tagli lampo, validi per alcune ore e messi in vetrina, vuoi per sconti più celati.

Oggi 20 febbraio abbiamo scovato diversi prodotti smart interessanti a buon prezzo su Amazon.it; li trovate nella lista qui sotto. Fateci sapere nei commenti se qualcosa vi ha tentato.

TP-Link HS100

28.9€

Bastano 30€ per redenre smart qualsiasi apparecchio elettrico di casa, con questa presa si controlla dallo smarpthone.

JBL Clip+

41.65€

Tra le offerte a tempo anche lo speaker portatile di JBL (la vecchia versione).

Philips SHB7250

56.99€

Non più recentissime, ma ancora in grado di competere sul mercato delle cuffie wireless, soprattutto a questi prezzi.

JBL E40 BT

59.99€

Continuano a calare le cuffie wireless di JBL. Questa volta in sconto sono quelle nere.

Corsair CX550M

63.98€

Se state assemblando un PC ecco una buona occasione per accaparrarvi un alimentatore. Questo in offerta lampo di Corsair è da 550 watt e semimodulare.

Pawbo+

129€

La cam smart pensata per interagire con i nostri amici a quattro zampe, anche quando siamo fuori casa.

Devolo dLAN 1200+ WiFi ac

129.99€

Performante kit powerline che raggiunge i 1.200 Mbps ed integra anche un access point Wi-Fi AC. Solitamente viene venduto sui 195€.

Corsair K70

157.99€

Un ottimo prezzo per questa tastiera meccanica da gaming con Cherry MX Speed e retroilluminazione RGB.

Nuovo Nintendo 3DS XL

173.49€

Fan dell’universo Nintendo, ecco un ottimo prezzo sulla console portatile. Un ottimo passatempo in attesa di Switch.

Netgear Arlo Wireless

179.6€

Recensione

Nuovamente in offeta lampo il kit Netgear Arlo (VMS3130-100EUS) che include hub centrale ed una cam wireless.

Xbox One S 500 GB con Minecraft

199€

Calo di prezzo senz’altro degno di nota anche per questo bundle che include Xbox One S da 500 GB e Minecraft.

Sony SRS-ZR7

233.99€

Scende a prezzi interessanti anche questo speaker wireless multiroom di Sony, pieno zeppo di tecnologia: Google Cast (ex. Chromecast), Hi-Res audio LDAC e tanto altro.

Feiyu SPG

237.15€

Sfruttate a pieno la cam dei vostri smartphone con questo gimbal.

Huawei Mate 8

412.66€

Recensione

Buon prezzo anche per Huawei Mate 8, anche se è venduto sul marketplace.

Samsung Galaxy S7

500.99€

Recensione

Torna al miglior prezzo di sempre, tra quelli visti su Amazon.it, il Galaxy S7 color argento.

Samsung Galaxy S7 Edge

549.99€

Recensione

Se i colori più standard non fanno per voi, ecco un buon prezzo (sul marketplace) per l’S7 edge color oro.

Nota: se il prezzo dovesse differire da quello indicato nell’articolo è a causa del fatto che i pezzi in promozione sono esauriti o l’offerta a tempo scaduta.

L’articolo Dalla presa smart a Samsung Galaxy S7 edge. Su Amazon oggi c’è un’offerta per tutti sembra essere il primo su AndroidWorld.

LG svela le fotocamere di G6: il grandangolo si riduce, la risoluzione cresce

lg-g6-opaco-4

LG ha oggi svelato un altro importante tassello di LG G6, il suo nuovo top di gamma che sarà presentato domenica prossima. Lo smartphone rimarrà fedele alla tradizione (ormai possiamo definirla tale) di avere due fotocamere posteriori di cui una grandangolare, ma quest’ultima avrà la stessa risoluzione della fotocamera principale.

Entrambe le ottiche posteriori di G6 saranno infatti da 13 megapixel, laddove il sensore grandangolare di LG G5 e V20 si fermava ad 8 megapixel. Si riduce però un po’ l’angolo di ripresa: 135° nei modelli precedenti, 125° su LG G6. La fotocamera frontale avrà invece un angolo di ripresa di 100° (su LG V20 erano 120°), ma ancora non ne conosciamo l’esatta risoluzione (possibile sia aumentata anche questa).

LEGGI ANCHE: Huawei P10 in arrivo

Considerata la grande attenzione alla registrazione audio presente su V20, ci aspettiamo una simile cura su G6, quindi Hi-Fi Video Recording e controlli manuali completi, ed abbiamo già visto che qualche novità sarà presente proprio nell’app della fotocamera.

Il video qui sotto non si riferisce espressamente a G6, ma ci dà comunque un’idea dell’impegno di LG nel settore fotografico, ripercorrendone brevemente la storia. Per darvi un’idea concreta della differenza tra le due fotocamere posteriori, ingrandite l’immagine sotto al filmato, che mette a confronto i due sensori di LG G6.

L’articolo LG svela le fotocamere di G6: il grandangolo si riduce, la risoluzione cresce sembra essere il primo su AndroidWorld.

Samsung pubblica un teaser per Exynos serie 9 (aggiornato)

Exynos-9

Il mondo intero si prepara per Galaxy S8, il prossimo top di gamma dell’azienda coreana che dovrebbe essere il primo dispositivo a montare com SoC il nuovissimo Qualcomm Snapdragon 835. Tuttavia, come da tradizione Samsung, probabilmente anche il Galaxy S8 verrà lanciato in due varianti, di cui una monterà i SoC prodotti dell’azienda, della famiglia Exynos.

A tal proposito, l’azienda ha pubblicato su Twitter un piccolo teaser su Twitter, che suggerisce che il prossimo chip dell’azienda sarà della serie 9, com’era facilmente prevedibile.

LEGGI ANCHE: Sarà questo il prezzo di Galaxy S8?

Purtroppo per il momento non ci sono molte altre informazioni a proposito di questo SoC, ma i rumor suggeriscono che potrebbe utilizzare come GPU la Mali-G71, che offre supporto al 4K e alla realtà virtuale. Non ci rimane quindi che lasciarvi al tweet in questione, che potete vedere qui sotto.

Aggiornamento20/02/2017

Secondo quanto riportato sul profilo LinkedIn di uno stagista al Samsung Bangalore R&D Institute, il processore in questione potrebbe essere Exynos 9810, del quale altre fonti ipotizzano due varianti: Exynos 9810V ed Exynos 9810M. Exynos 9810V potrebbe integrare la GPU Mali-G71, mentre l’Exynos 9810M potrebbe impiegare la Mali-G71. In entrambi casi i core del processore dovrebbero essere i Mongoose M2, evoluzione degli M1 dello scorso anno.

L’articolo Samsung pubblica un teaser per Exynos serie 9 (aggiornato) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Le migliori offerte di amazon di Lunedì 20 febbraio

Dopo l’Amazon Prime Day e in attesa del prossimo Black Friday amazon propone qualche offertina per ingannare l’attesa

Prima di visionare la lista delle offerte proposte, vi ricordo le nostre classifiche sempre aggiornate:

(…)
Continua a leggere Le migliori offerte di amazon di Lunedì 20 febbraio su Androidiani.Com


© Andrea Baccega for Androidiani.com, 2017. |
Permalink |

Tags del post: , , , ,

Android Oreo in arrivo (oppure è il solito trollare di Google)

android-oreo

Voi cosa pensereste se il responsabile dello sviluppo di Android e Chrome OS pubblicasse un breve video con una torta di oreo? Ditecelo pure nei commenti, perché non c’è davvero molto altro da aggiungere a questo articolo, se non fare il nome e cognome di Hiroshi Lockheimer, onde evitare malintesi.

Vi ricordiamo inoltre che, proprio in questo stesso periodo dello scorso anno, uscì la developer preview di Android N, quindi occhi aperti nel post MWC 2017 perché qualcosa bolle in pentola. Oppure è la solita presa in giro di Google, e non ci sarà alcun Android Oreo. E nemmeno questa opzione ci stupirebbe troppo.

LEGGI ANCHE: La storia dei nomi di Android

In ogni caso non ci aspettiamo un vero e proprio annuncio del nome a breve, perché Google ha sempre rinviato queste cose ad un secondo momento, quindi prepariamoci pure per la developer preview di Android O e per qualche mese di scommesse sul suo nome. E voi che dolce vorreste con la “O”?

L’articolo Android Oreo in arrivo (oppure è il solito trollare di Google) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Xiaomi Mi 6: nuovi dettagli sulle specifiche tecniche

Purtroppo il nuovo Mi 6 non sarà presentato in tempi brevi e la stessa azienda cinese Xiaomi mancherà al Mobile World Congress 2017 con ulteriori novità per il mercato mobile. Nonostante ciò, in queste ultime ore su Weibo sono spuntate nuove informazioni sulle presunte specifiche tecniche di questo smartphone Android.

(…)
Continua a leggere Xiaomi Mi 6: nuovi dettagli sulle specifiche tecniche su Androidiani.Com


© mptm3c for Androidiani.com, 2017. |
Permalink |

Tags del post:

Disponibili alcuni dettagli sul futuro di Wind Tre (e Infostrada)

3-wind-logo-final

La prima convention Wind Tre con sede a Roma è nel vivo del suo svolgimento e possiamo già scoprire, purtroppo senza andare in profondità, cosa hanno in serbo per il futuro le due aziende.

Le prime indiscrezioni riguardano Tre: le offerte ALL-IN e FREE saranno rinnovate (tutte o quasi), senza pesanti modifiche rispetto alle attuali tariffe se non nel nome, nelle modalità di addebito e lato soglie. Niente passaggio a quelle mensili (per ora), anche se forse coincideranno presto con gli addebiti e non saranno più vincolate ai giorni della settimana; inoltre, si potrà forse attivarle senza attendere la mezzanotte.

Sempre circa Tre, sarebbe nei piani una sorta di integrazione con la rete fissa Infostrada, in forma di promozioni dedicate a chi sceglie offerte fisso + mobile, con canone scontato e/o altri benefici per le nuove ALL-IN. Un destino simile inoltre, sembra in procinto di arrivo per le nuove offerte FREE, con funzionamento lato smartphone “accoppiato” praticamente identico.

LEGGI ANCHE: Sbloccate l’USB OTG su quasi tutti i dispositivi con Neotg

Quanto finora trapelato potrebbe valere già da lunedì 20 febbraio, verosimilmente in versione ricaricabile, meno lato abbonamenti. Come sempre, consigliamo di prendere il tutto con le pinze e attendere insieme a noi maggiori e ufficiali informazioni da parte degli operatori coinvolti.

L’articolo Disponibili alcuni dettagli sul futuro di Wind Tre (e Infostrada) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Samsung Galaxy Tab S3: venite per il firmware, rimanete per gli sfondi (foto)

samsung-galaxy-tab-s3-render

Fra una settimana Samsung toglierà il velo a Galaxy Tab S3, ma da tempo ormai conosciamo forme e caratteristiche del dispositivo (nel caso qualcuno avesse dubbi poi, potrà già consultare il manuale di istruzioni per fugarli): da oggi è possibile anche scaricarne il firmware, anche se è più probabile che vi possano interessare gli sfondi che lo accompagnano.

Il firmware disponibile riguarda la variante Wi-Fi (codice SM-T820): la build risale allo scorso 13 febbraio, ed include la patch di sicurezza dello stesso mese. A differenza dei modelli precedenti, Galaxy Tab S3 verrà venduto solo con schermo da 9,7″; insieme a Galaxy S8, sarà il primo dispositivo Samsung ad essere venduto già con Android Nougat a bordo.

LEGGI ANCHE: Evento Samsung il 26 febbraio al Mobile World Congress

Vi lasciamo dunque ai wallpaper, tutti spiccatamente in stile Material Design: li abbiamo caricati in una galleria nel caso voleste solo sfogliarli. Nel caso in cui voleste invece utilizzarli su qualche altro dispositivo, potrete scaricare direttamente il file zip da Google Drive, il cui link è stato fornito dai colleghi si SamMobile.

L’articolo Samsung Galaxy Tab S3: venite per il firmware, rimanete per gli sfondi (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Ecco le prime immagini dal vivo di One X10, ma vi sembrerà di averlo già visto (foto)

htc-one-x10-logo

Dopo la presentazione di U Ultra ed U Play a gennaio sapevamo che mancasse ancora un modello dalla line-up HTC per questa prima parte dell’anno, ovvero One X10. In rete sono apparse le prime immagini dal vivo del dispositivo: come potrete osservare anche voi nella galleria a fine articolo, sembra essere già bello e pronto per la messa in commercio, vista la presenza della pellicola protettiva che di solito si applica agli smartphone da confezionare.

Il design della parte posteriore riprende quello di altri modelli della serie One, con scocca in metallo, fotocamera posteriore rotonda con doppio flash LED e, subito sotto, il lettore di impronte digitali. Dall’immagine del retro è possibile anche leggere il codice identificativo, ovvero 2PXH100.

LEGGI ANCHE: HTC smetterà di fare smartphone economici

Non è la prima volta che in rete appare quel codice: già a dicembre il leaker Roland Quandt lo associava ad un nuovo smartphone HTC che aveva appena passato la certificazione Bluetooth presso il consorzio ufficiale, senza però rivelare altro. La parte frontale sembra invece discostarsi maggiormente, con pulsanti soft-touch in luogo del canonico tasto Home.

All’interno, come trapelato in precedenza, dovrebbe trovare posto un SoC Mediatek MT6755V/C octa core da 1,9 GHz e con GPU Mali T860. Le fotocamere dovrebbero raggiungere i 16,3 megapixel per quella posteriore ed i 7,9 per quella anteriore. Vedremo se nei prossimi giorni trapelerà anche un data d’uscita, visto anche l’avvicinarsi del MWC.

L’articolo Ecco le prime immagini dal vivo di One X10, ma vi sembrerà di averlo già visto (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Motorola XT1750, un nuovo entry-level svelato da FCC

Motorola XT1750, apparso nei database della Federal Communications Commission, potrebbe essere il nuovo smartphone di fascia entry-level della casa alata.

(…)
Continua a leggere Motorola XT1750, un nuovo entry-level svelato da FCC su Androidiani.Com


© federicogambarelli for Androidiani.com, 2017. |
Permalink |

Tags del post: , , ,

Hangouts raggiunge la versione 17: ecco quello che arriverà in futuro (foto)

hangouts

Risulta disponibile un aggiornamento per Hangouts, l’app di chat Google la quale non ha bisogno di lunghe presentazioni. La nuova versione è la numero 17, ed è disponibile un teardown della stessa volto a scoprire cosa hanno in serbo gli sviluppatori per il futuro.

Di seguito, trovate le novità a livello di codice:

  • quando si riceverà un messaggio chat mentre si è in chiamata, apparirà un dialog mostrante una descrizione del messaggio piuttosto che una notifica
  • sarà presente un nuovo pulsante atto ad aprire una finestra/lista dei messaggi chat; la pressione prolungata sull’icona descriverà l’azione del pulsante stesso
  • premendo su uno dei messaggi nella chat, appariranno svariate opzioni come ad esempio Copia testo.

Novità non troppo eccitanti dunque, ma che comunque dimostrano l’impegno degli sviluppatori sul confezionare un prodotto sempre migliore. Quanti di voi utilizzano Hangouts tra le proprie app di messaggistica?

2017-02-17

Nuove stringhe

<string name=”in_call_message_content_description_from” formatted=”false”>%s said, %s</string>
<string name=”in_call_chat_menu_title”>Message options</string>
<string name=”in_call_chat_menu_copy_text”>Copy text</string>
<string name=”in_call_message_copied_text_label”>Message text</string>
<string name=”show_in_call_message_button_content_description”>Show chat messages</string>
<string name=”hide_in_call_message_button_content_description”>Hide chat messages</string>

in_call_message_list_item_view.xml

<?xml version=”1.0″ encoding=”utf-8″?>
<FrameLayout android:layout_width=”wrap_content” android:layout_height=”wrap_content” android:layout_marginTop=”@dimen/in_call_message_list_item_top_padding”
xmlns:android=”http://schemas.android.com/apk/res/android”>
<LinearLayout android:gravity=”center_vertical” android:orientation=”vertical” android:id=”@id/message_item_view” android:layout_width=”wrap_content” android:layout_height=”wrap_content” android:layout_marginLeft=”@dimen/in_call_message_bubble_incoming_margin_inside” android:layout_marginRight=”@dimen/in_call_message_bubble_margin_incoming_outside” android:baselineAligned=”false”>
<TextView android:layout_gravity=”start” android:id=”@id/sender_name_text” android:layout_width=”wrap_content” android:layout_height=”wrap_content” android:maxWidth=”@dimen/in_call_message_bubble_content_max_width” android:lineSpacingExtra=”@dimen/in_call_message_bubble_text_line_spacing_extra” android:importantForAccessibility=”no” style=”@style/InCallMessage.Name” />
<com.google.android.apps.hangouts.views.WrapWidthTextView android:layout_gravity=”start” android:id=”@id/message_text” android:layout_width=”wrap_content” android:layout_height=”wrap_content” android:maxWidth=”@dimen/in_call_message_bubble_content_max_width” android:singleLine=”false” android:lineSpacingExtra=”@dimen/in_call_message_bubble_text_line_spacing_extra” android:importantForAccessibility=”no” style=”@style/InCallMessage.Text” />
</LinearLayout>
</FrameLayout>

in_call_message_list_view.xml

<?xml version=”1.0″ encoding=”utf-8″?>
<RelativeLayout android:orientation=”vertical” android:layout_width=”fill_parent” android:layout_height=”fill_parent”
xmlns:android=”http://schemas.android.com/apk/res/android”>
<android.support.v7.widget.RecyclerView android:id=”@id/message_list” android:background=”@android:color/transparent” android:paddingLeft=”@dimen/in_call_message_list_padding” android:paddingRight=”@dimen/in_call_message_list_padding” android:paddingBottom=”@dimen/in_call_message_list_padding_bottom” android:layout_width=”wrap_content” android:layout_height=”wrap_content” android:layout_marginRight=”@dimen/in_call_message_list_margin_end” android:cacheColorHint=”@android:color/transparent” android:layout_above=”@id/message_button_group” android:overScrollMode=”never” android:requiresFadingEdge=”vertical” />
<RelativeLayout android:id=”@id/message_button_group” android:background=”@color/in_call_message_button_background” android:layout_width=”@dimen/in_call_message_button_group_width” android:layout_height=”@dimen/in_call_message_button_group_height” android:layout_alignParentBottom=”true”>
<FrameLayout android:layout_width=”fill_parent” android:layout_height=”fill_parent” android:layout_centerHorizontal=”true” android:layout_centerVertical=”true”>
<ImageButton android:id=”@id/show_message_list_button” android:background=”@color/in_call_message_button_background” android:visibility=”gone” android:layout_width=”fill_parent” android:layout_height=”fill_parent” android:src=”@drawable/quantum_ic_chat_white_24″ android:contentDescription=”@string/show_in_call_message_button_content_description” />
<ImageButton android:id=”@id/hide_message_list_button” android:background=”@color/in_call_message_button_background” android:visibility=”gone” android:layout_width=”fill_parent” android:layout_height=”fill_parent” android:src=”@drawable/quantum_ic_chevron_left_white_24″ android:contentDescription=”@string/hide_in_call_message_button_content_description” />
</FrameLayout>
<ImageView android:id=”@id/message_indicator” android:visibility=”gone” android:layout_width=”@dimen/in_call_message_indicator_width” android:layout_height=”@dimen/in_call_message_indicator_height” android:layout_marginTop=”@dimen/in_call_message_indicator_margin_top” android:layout_marginRight=”@dimen/in_call_message_indicator_margin_end” android:src=”@drawable/in_call_message_indicator” android:layout_alignParentTop=”true” android:layout_alignParentRight=”true” android:importantForAccessibility=”no” />
</RelativeLayout>
</RelativeLayout>

L’articolo Hangouts raggiunge la versione 17: ecco quello che arriverà in futuro (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

TAG Connected Modular arriverà a marzo e punterà sulla personalizzazione

tag-heuer-connected-8

Come ben sappiamo, TAG Heuer Connected avrà un successore il cui arrivo è previsto per maggio e, grazie ai colleghi di AndroidCentral, possiamo ora conoscere alcune informazioni al riguardo.

Secondo AC, TAG Connected Modular arriverà il 14 marzo 2017 con caratteristiche uniche e Android Wear 2.0. I cinturini e gli agganci dello smartwatch saranno completamente personalizzabili, mentre la corona digitale sarà sostituibile con una classica, funzionalità al momento poco dettagliata ma che, in presenza di maggiori informazioni, non mancheremo di sviscerare.

LEGGI ANCHE: Lo smartwatch TAG Heuer va a ruba!

Quali saranno le caratteristiche uniche di TAG Connected Modular? Basterà attendere un altro mese per scoprire a fondo questo atteso wearable.

L’articolo TAG Connected Modular arriverà a marzo e punterà sulla personalizzazione sembra essere il primo su AndroidWorld.

Sony conferma: la serie Z5 non supporta le API Vulkan (più o meno)

Confronto Xperia Z5 - 7

Gli appassionati Android conosceranno bene le API Vulkan, le quali consentono grandi performance grafiche insieme a un minore dispendio in termini di CPU.

Solitamente, i relativi driver vanno a braccetto con Android Nougat e alcuni chipset, tra i quali il Qualcomm Snapdragon 810 presente a bordo della serie Sony Xperia Z5. Tuttavia, siamo qui oggi per informare circa la conferma da parte di Sony in merito all’assenza di tale supporto driver sulla serie Z5: questo supporto infatti, è presente solo su Xperia X, X Compact, X Performance e XZ.

LEGGI ANCHE: Il gaming Android passerà al prossimo livello con Vulkan

Una brutta notizia dunque, eppure non tutto è perso: su XDA infatti, è presente un port atto ad abilitare tale supporto su Snapdragon 810 e 820. Quanti seguiranno la via del modding sui loro dispositivi?

L’articolo Sony conferma: la serie Z5 non supporta le API Vulkan (più o meno) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Sbloccate l’USB OTG su quasi tutti i dispositivi con Neotg (guida)

androidpit-usb-on-the-go-8810-w782

Molti smartphone e tablet Android supportano la connettività OnTheGo o OTG a livello hardware ma, per scelta del produttore, non dispongono di software adatto a gestire tale funzione.

Fortunatamente esiste Neotg, una applicazione che necessita dei permessi di root per essere operativa ma che quando installata consente proprio di abilitare l’OTG su qualsiasi dispositivo con supporto hardware. Per scoprire di più circa Neotg vi consigliamo di raggiungere il thread dedicato sul nostro Forum e, per qualsiasi problema, non esitate a lasciare un commento dettagliato alla discussione: in breve tempo, un preparato utente vi aiuterà a risolvere la problematica!

badge-forum (1)

L’articolo Sbloccate l’USB OTG su quasi tutti i dispositivi con Neotg (guida) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Galaxy S8: confermate RAM per la Cina e data di vendita negli USA

Il Samsung Galaxy S8 è l’argomento principale delle ultime settimane, con rumors e leak che spuntano come funghi. Nuove informazioni emergono oggi per quanto riguarda la RAM e la data di vendita.

(…)
Continua a leggere Galaxy S8: confermate RAM per la Cina e data di vendita negli USA su Androidiani.Com


© pasqualemarzocchella for Androidiani.com, 2017. |
Permalink |

Tags del post: , , ,

Acer Iconia One 10 B3-A32: nuovo tablet Android di fascia bassa

L’Acer Iconia One 10 presentato in occasione del Computex 2016 ha un successore. Quest’ultimo non cambia nome (oltre quello in codice: B3-A32) ma migliora lievemente la scheda tecnica, restando sempre nella fascia bassa del mercato.

(…)
Continua a leggere Acer Iconia One 10 B3-A32: nuovo tablet Android di fascia bassa su Androidiani.Com


© mptm3c for Androidiani.com, 2017. |
Permalink |

Vedi il miglior tablet android di febbraio 2017

Tags del post:

Linc: nuovo Moto Mods che trasforma il Moto Z in un walkie-talkie

Il concorso lanciato su Indiegogo da Lenovo per la realizzazione di nuovi Moto Mods ha un vincitore e si chiama Linc. Come avrete intuito dal titolo, agganciando il modulo allo smartphone potrete comunicare con altri utenti sfruttando i classici strumenti di un walkie-talkie.

(…)
Continua a leggere Linc: nuovo Moto Mods che trasforma il Moto Z in un walkie-talkie su Androidiani.Com


© mptm3c for Androidiani.com, 2017. |
Permalink |

Tags del post: , ,

Come installare Google Telefono v8 su Marshmallow e successivi senza passare dal modding (guida)

Google Dialer

Grazie a un abile sviluppatore del forum di XDA, ogni utente dotato di dispositivo aggiornato ad Android Marshmallow e successivi potrà finalmente procedere all’installazione del dialer ufficiale Google aggiornato alla versione 8.

L’applicazione, patchata per l’occasione, presenta tuttavia un paio di problemi: non funziona il riconoscimento ID chiamate spam e, su Samsung Galaxy S7 aggiornato a Nougat, non sono operative le notifiche chiamate perse. Per installare l’applicazione, basterà:

  • rimuovere le precedenti versioni di Google Telefono dal dispositivo, se presenti
  • effettuare il download del file .apk qui
  • installare il file .apk
  • concedere i vari permessi nelle Impostazioni di Android
  • impostare l’app come applicazione di default per gestione chiamate
  • disattivare l’app stock di gestione chiamate presente sul dispositivo.

LEGGI ANCHE: Lineage OS è un successo!

L’applicazione Google Telefono è solitamente installabile mediante pacchetto GApps e dunque sbloccando il bootloader e flashando il relativo file compresso via custom recovery. Seguendo la qui presente guida invece, non sarà necessario procedere a pericolose operazione di modding per godersi questo splendido dialer.

L’articolo Come installare Google Telefono v8 su Marshmallow e successivi senza passare dal modding (guida) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Trapelate alcune informazioni su Xiaomi Mi6: due varianti poco diverse tra loro

xiaomi-redmi-4-pro-1

Sul social network Weibo sono da poco spuntate quelle che, a detta della fonte, sarebbero le parziali specifiche tecniche di Xiaomi Mi6: quanto ci sarà di vero?

Secondo @Reviewer_Well, Xiaomi Mi6 sarà disponibile in due varianti, una con 4 GB di RAM, 32 GB di memoria interna e display 1.080p display, e una seconda con 4 GB di RAM, 64 GB di memoria interna e display WQHD. Inoltre, la fotocamera frontale sarà da 8 megapixel (Sony IMX268), la stessa presente su Xiaomi Mi Note 2, mentre la fotocamera posteriore sarà da 12 megapixel (Sony IMX386).

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy S8 / S8 Plus arriveranno in Cina con la stessa RAM

Noi di AndroidWorld.it consigliamo un pizzico di cautela trattandosi di informazioni non ufficiali diffuse su un social network, tuttavia non possiamo esimerci dal chiedervi: vi piace quanto trapelato su Xiaomi Mi6?

L’articolo Trapelate alcune informazioni su Xiaomi Mi6: due varianti poco diverse tra loro sembra essere il primo su AndroidWorld.

Samsung Galaxy S8 / S8 Plus arriveranno in Cina con la stessa RAM

samsung-galaxy-s8-plus-logo

La febbre da Samsung Galaxy S8 inizia a farsi davvero alta: di informazioni circa il nuovo smartphone di casa Samsung ne abbiamo a decine, ma il taglio di RAM / memoria interna ha finora destato qualche dubbio a causa delle diverse indiscrezioni finora circolate.

Grazie al leaker @mmdj_china possiamo però aggiungere un ulteriore tassello alla situazione: Samsung Galaxy S8 / S8 Plus variante Cina avranno entrambi un taglio RAM pari a 6 GB e partiranno da 64 GB a livello di memoria interna, con un massimo pari a 128 GB

LEGGI ANCHE: Nuove immagini LG G6

Le vendite in Cina, secondo il leaker, inizieranno nella terza settimana di aprile mentre negli Stati Uniti partiranno il 14 aprile, data in linea con quella relativa all’annuncio ufficiale del dispositivo finora nota. Pensate Samsung punterà davvero a una uniformità di tagli RAM in Cina?

L’articolo Samsung Galaxy S8 / S8 Plus arriveranno in Cina con la stessa RAM sembra essere il primo su AndroidWorld.

Lineage OS è un successo: 515.000 installazioni attive!

lineage-os-final

Quando è stata annunciata la chiusura del progetto CyanogenMod, ora rimpiazzato dalla nuova ROM nota come Lineage OS, parte degli appassionati del modding Android credeva in un certo fallimento del progetto.

Tuttavia, le cifre dicono ora proprio il contrario: grazie alla pagina statistiche ufficiale, scopriamo infatti che Lineage OS ha finora totalizzato ben 515.000 installazioni attive. Un grande traguardo dunque, a quanto pare trainato da dispositivi quali OnePlus One con 40.000 installazioni, Xiaomi Redmi Note 3, OnePlus 3 / 3T, e la versione internazionale di Samsung Galaxy S III.

Quanti di voi fanno parte dei 515.000 utenti Lineage OS e con quale dispositivo?

L’articolo Lineage OS è un successo: 515.000 installazioni attive! sembra essere il primo su AndroidWorld.

NVIDIA Shield TV si aggiorna alla versione 5.1, migliorando il supporto ad Amazon Video

NVIDIA SHIELD Android TV

Aggiornamento minore quello rilasciato da poco da NVIDIA per le sue Shield TV: entrambe le varianti dei modelli 2015 e 2017 arrivano così alla versione 5.1, migliorando il supporto ad Amazon Prime Video, ed aggiungendo la vibrazione per i titoli giocati con il servizio di streaming GeForce NOW in accoppiata al nuovo controller.

Amazon Prime Video non è ufficialmente supportato dalle Shield italiane, ma seguendo la nostra guida potrete comunque attivare il servizio anche nel belpaese. L’aggiornamento migliora il supporto all’audio surround e rende l’app più reattiva.

Passando al supporto per la vibrazione del nuovo controller, alcuni titoli GeForce NOW, come Tomb Raider, ABZÛ e LEGO Star Wars: The Force Awakens, ora la supportano nativamente.

LEGGI ANCHE: Tablo Droid trasforma (Shield) Android TV in un videoregistratore

Non mancano poi nuovi titoli: al catalogo sono stati aggiunti Deus Ex: Human Revolution, Just Cause 2 e Diluvion. È stato inoltre aggiunto il supporto alla crittografia per video VP9 con sottocampionamento. Non mancano, infine, gli usuali miglioramenti di prestazioni e stabilità.

L’articolo NVIDIA Shield TV si aggiorna alla versione 5.1, migliorando il supporto ad Amazon Video sembra essere il primo su AndroidWorld.

Torrone croccante anche per LG G Pad III 8.0: si parte dal Canada

LG G Pad III 8.0 - 3

G Pad III non sarà stato esattamente un successo per LG, ma il tablet economico della società coreana è comunque riuscito a fornire agli utenti dei mercati in cui è stato distribuito un buon dispositivo ad un prezzo adeguato; ai suoi possessori farà piacere sapere che è in fase di rilascio l’aggiornamento ad Android 7.0 Nougat.

L’aggiornamento è infatti in fase di distribuzione in Canada, sia per i modelli no-brand che per quelli dei clienti dell’operatore Fido. Non mancano però i primi bug: sembra che alcuni utenti lamentino difficoltà nel connettersi a reti Wi-Fi a 5 GHz. Manca, al momento, una soluzione ufficiale.

L’articolo Torrone croccante anche per LG G Pad III 8.0: si parte dal Canada sembra essere il primo su AndroidWorld.

TIM bloccherà la navigazione extrasoglia delle vecchie tariffe, offrendo una magra consolazione

tim

Le attuali offerte TIM con un bundle dati incluso prevedono, all’esaurimento dello stesso, il blocco completo della navigazione. Una volta era però possibile continuare a navigare alla velocità ridotta di 32 kbps, ma ora sembra che l’ex-monopolista voglia portare tutti in pari attuando il tanto temuto strumento della rimodulazione.

Non è chiaro quali piani verranno coinvolti (vecchie offerte TIM Special probabilmente, ma non solo): i primi utenti a riceverne comunicazione riportano che il blocco sarà già attivo dai primi di aprile. Ecco un messaggio-tipo, come pubblicato dai colleghi di Mondo3:

Modifica delle condizioni contrattuali: il prezzo della tua offerta non cambia, ma dal primo rinnovo successivo al 03/04/2017, se finisci i Giga, potrai continuare a navigare fino al rinnovo successivo solo attivando un’offerta dati aggiuntiva più adatta alle tue esigenze. Hai diritto entro tale data di recedere senza penali con i consueti canali di contatto o passare ad altro operatore. Tale modifica è determinata dall’esigenza di rendere omogeneo il portafoglio di offerta TIM. Per maggiori informazioni chiama il 409160.

TIM ha pubblicato anche una pagina in cui fornisce maggiori spiegazioni, che trovate alla fonte. In essa viene riportato che, a compensazione della modifica, tutti i clienti che riceveranno l’SMS potranno richiedere, entro il 3 aprile, 1 GB di traffico dati in 4G per una settimana in maniera gratuita.

LEGGI ANCHE: Le migliori offerte telefoniche, raccolte in un’unica pagina

Si tratta di una magra consolazione, visto che, una volta esaurito il GB aggiuntivo, il problema si ripresenterà. Se 32 kbps sembrano pochi per navigare nel web di oggi (ma anche in quello dei tempi delle ultime connessioni analogiche – NdR), possono risultare sufficienti per ricevere ed inviare messaggi testuali attraverso i più popolari servizi di messaggistica, evitando così di restare completamente scollegati fino al successivo rinnovo.

L’articolo TIM bloccherà la navigazione extrasoglia delle vecchie tariffe, offrendo una magra consolazione sembra essere il primo su AndroidWorld.

TIM: stop alla navigazione in 32 kbps quando terminano i Giga

TIM sta gradualmente informando i clienti circa la modifica delle condizioni contrattuali relative a specifiche offerte che, al termine dei Giga disponibili, permettevano comunque di effettuare la navigazione con una velocità di 32 kbps.

(…)
Continua a leggere TIM: stop alla navigazione in 32 kbps quando terminano i Giga su Androidiani.Com


© nicopetilli for Androidiani.com, 2017. |
Permalink |

Tags del post:

Aggiornate le beta di Nova Launcher e TeslaUnread, ma non aspettatevi stravolgimenti

Nova launcher final

Nuovo fine settimana, nuove beta delle popolari app di TeslaCoil, ovvero Nova Launcher e TeslaUnread, che introducono una nuova funzione e qualche piccolo fix.

Questa nuova beta di Nova Launcher introduce il supporto alle scorciatoie a partire dalle icone delle app nel drawer. Sono stati risolti alcuni bug grafici ed alle animazioni, e, nel caso foste poliglotti, è stato sistemato anche un bug relativo alla ricerca in coreano.

Contestualmente è stata aggiornata anche la beta dell’app TeslaUnread, che permette agli utilizzatori di Nova Launcher di visualizzare il numero di notifiche non lette di una determinata app direttamente sull’icona della stessa: la versione 5.0.7-beta2 si occupa di risolvere alcuni bug, e nulla più.

LEGGI ANCHE: Nuova beta per Arrow Launcher

Nel caso facciate parte del programma beta, potrete scaricare le due app dal Play Store cliccando sui badge sottostanti; in caso contrario, potrete scaricare direttamente gli apk per Nova Launcher o TeslaUnread.

Google Play Badge

Google Play Badge

L’articolo Aggiornate le beta di Nova Launcher e TeslaUnread, ma non aspettatevi stravolgimenti sembra essere il primo su AndroidWorld.

Scoprite tutte le funzioni di Samsung Galaxy Tab S3 grazie al manuale di istruzioni

galaxy-tab-s3-rendering

Samsung non presenterà Galaxy S8 e Galaxy S8+ a questo MWC, ma la società coreana non sarà assente alla kermesse di Barcelona: è prevista infatti (almeno) la presentazione di Galaxy Tab S3, di cui oggi vi forniamo il manuale di istruzioni.

Il manuale, pubblicato da Samsung in formato PDF, conferma la presenza della S Pen, così come di diverse altre caratteristiche, come il connettore USB-C, il lettore di impronte integrato nel tasto Home, gli speaker nella parte superiore ed inferiore della cornice, e la presenza a bordo di Android 7 Nougat (personalizzato con la Grace UX).

LEGGI ANCHE: Samsung: arrestato per corruzione il vicepresidente

Da un punto di vista software, il tablet sarà dotato di opzione per ridurre le emissioni di luce blu, di Safe folder per proteggere i propri dati e, tramite S Pen, della possibilità di prendere appunti a schermo spento, del menu Air Command e di tutte quelle altre funzioni già apprezzate negli altri modelli della serie Note.

L’articolo Scoprite tutte le funzioni di Samsung Galaxy Tab S3 grazie al manuale di istruzioni sembra essere il primo su AndroidWorld.