WhatsApp fa il “botto” a Capodanno, il servizio funziona a singhiozzo in tutto il mondo

Oggi pomeriggio WhatsApp ha smesso improvvisamente di funzionare. Milioni di utenti in tutto il mondo lamentano infatti un disservizio della popolare app di messagistica.

(…)
Continua a leggere WhatsApp fa il “botto” a Capodanno, il servizio funziona a singhiozzo in tutto il mondo su Androidiani.Com


© fabioterreri for Androidiani.com, 2015. |
Permalink |

Tags del post: , ,

WhatsApp down, giusto in tempo per Capodanno

WhatsApp-final

Non vi funziona WhatsApp? Non siete i soli. Il noto servizio di messaggistica sta riscontrando forti problemi proprio in queste ore, tanto che anche verificando lo stato del sistema dall’app stessa, la risposta è che ci sono effettivamente dei disservizi.

Il problema sembra presentarsi da circa le 19 di oggi, 31 dicembre, e data la nottata “speciale”, risulta particolarmente fastidioso. Aggiorneremo l’articolo con eventuali novità, sempre che l’ultimo dell’anno ce lo permetta.

LEGGI ANCHEBastano solo 4.500 emoji a far crashare WhatsApp (video)

Potremmo facilmente ironizzare sull’accaduto, ma cenone e brindisi si mettono nel mezzo, quindi speriamo che WhatsApp rimedi a breve, e sennò tutti su Telegram! (ed Hangouts dai)

Ringraziamo Patryk, Giovanni e gli altri per le segnalazioni. (Non c’è pace nemmeno a Capodanno! – NdR)

L’articolo WhatsApp down, giusto in tempo per Capodanno sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Il 2015 dell’universo cinese: uno sguardo tra tecnologia, device e tappe raggiunte

Il 2015 dell’universo cinese: uno sguardo tra tecnologia, device e tappe raggiunte Cari lettori di Gizchina.it, siamo ormai giunti alla fine di questo 2015, e, come di consuetudine, è in un certo qual senso necessario, oltre che stimolante (e anche un po’ nostalgico), ripercorrere tutto ciò che è successo durante questi mesi: tutti i device,

L’articolo Il 2015 dell’universo cinese: uno sguardo tra tecnologia, device e tappe raggiunte sembra essere il primo su Gizblog.

Huawei e il suo anno perfetto: 35% di fatturato in più e un posto in paradiso

In un 2015 in cui abbiamo visto Samsung stringere la cinghia e prepararsi ad un nuovo anno “al risparmio”, c’è anche il rovescio della medaglia di Huawei: l’azienda cinese registra dei profitti da urlo ed è ormai una realtà affermata anche in occidente.

(…)
Continua a leggere Huawei e il suo anno perfetto: 35% di fatturato in più e un posto in paradiso su Androidiani.Com


© fabioterreri for Androidiani.com, 2015. |
Permalink |

Vedi il miglior smartphone android di dicembre 2015

Tags del post: , , ,

Un bambino ha speso più di 5000€ in acquisti in-app in 5 giorni

Soldi

65 transazioni per un totale di 3911 sterline spese in acquisti in-app, l’equivalente di circa 5300 euro, in soli 5 giorni. È successo a Crawley, in Inghilterra, dove un bambino di sette anni ha utilizzato il dispositivo del padre per effettuare in-app purchase in Jurassic World: The Game, il tie-in del quarto capitolo della serie cinematografica di Jurassic Park.

Mohamed Shugaa, papà trentaduenne del ragazzino, non ha avuto modo di rendersi conto dell’accaduto fino a quando non ha dato un’occhiata, per puro caso, all’estratto conto della carta di credito.

LEGGI ANCHE: I titoli mobile di successo? Quelli che danno l’illusione di essere abili

Shugaa ha dichiarato quanto segue al Daily Mail, lamentandosi del servizio Apple:

Perché non sono stato avvisato? È come se ci fosse un problema tecnico nel sistema perché non c’è al mondo un persona che potrebbe spendere così tanti soldi in un solo giorno”.

Poi, ha continuato:

Mio figlio stava giocando. Non sapeva che stava spendendo soldi. Ha sette anni. Non conosce il valore del denaro.”

In ogni caso, la società di Cupertino è intervenuta rimborsando l’intera cifra spesa. Sebbene sia una vicenda che abbiamo assaporato in molte salse nel corso degli ultimi anni, cogliamo l’occasione per sottolineare quanto sia importante monitorare i più piccoli quando utilizzano smartphone e tablet. Inoltre, Invitiamo i nostri lettori a fare più attenzione alle impostazioni dei propri device. Fateci sapere la vostra opinione a riguardo.

L’articolo Un bambino ha speso più di 5000€ in acquisti in-app in 5 giorni sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

(Editoriale) 5 cose del 2015 che porterò nel nuovo anno

2015 final

Il 2015 giunge al termine, ma non starò qui a fare un recap di tutto quello che è successo nei 365 giorni passati, anche perché lo abbiamo già fatto. Quello che farò è invece sottolineare alcuni aspetti che di questo 2015 mi hanno particolarmente colpito, in positivo o in negativo, cercando magari di intravedere qualche trend per il prossimo anno.

Il 2015 è stato l’anno delle fotocamere. Samsung ed LG hanno fatto i passi più lunghi, ma sono comunque state in buona compagnia. Tanti smartphone, in particolare ovviamente top di gamma, con doti fotografiche in grado di mandare in pensione tante compattine, soprattutto perché lo smartphone è davvero lo strumento che abbiamo sempre con noi, pronto a scattare, adesso con una qualità davvero elevata, sia in ambito di foto che di video.

L’autonomia rimane sempre il vero tallone d’Achille

Purtroppo, rispetto all’anno passato, non è stato fatto alcun passo in avanti sul fronte dell’autonomia, anzi, semmai quasi il contrario. Il 2014 aveva infatti piuttosto brillato rispetto all’anno precedente in questi termini, mentre nel 2015 in pochi hanno azzardato batterie particolarmente generose, ed anche tra quelli che l’hanno fatto non tutti hanno stupito con valori record. Ed in attesa di scoperte rivoluzionarie, niente lascia pensare che il 2016 sarà troppo diverso.

Il 2015 è stato l’anno della frammentazione. Google ha insistito con la formula developer preview a giugno + major release in autunno; fatto sta che Marshmallow, secondo gli ultimi dati, Marshmallow è ad appena lo 0,5% e nemmeno Lollipop riesce ad avere la maggioranza relativa, che spetta ancora a KitKat.

Android progredisce più velocemente di Android

Continuando col medesimo trend, nel 2016 il divario si amplierà ulteriormente, in barba alla concorrenza che aggiorna invece con tutti altri ritmi (anche se potremmo parlare della qualità). Definire poi “major” il passaggio da Lollipop a Marshmallow è quantomeno esagerato, tanto che questo modo di procedere di Google sembra più un veicolo pubblicitario per far parlare di Android, che rischia però di indispettire i partner che non riescono a stare al passo, e di conseguenza gli utenti.

Il 2015 è stato l’anno dei lettori di impronte digitali. Tra i sistemi di autenticazione biometrica (e non solo), i lettori di impronte hanno vinto. A mani basse. Ormai sono efficienti, veloci e relativamente sicuri. Molto più comodi del dover inserire PIN/password, molto più pratici di altri sistemi che possono essere soggetti alle condizioni ambientali.

Scanner dell’iride? Bello per i film di fantascienza, poco pratico nella vita vera

Dal top di gamma ai modelli di fascia più bassa i lettori di impronte sono un po’ ovunque, e niente lascia pensare che nel 2016 le cose cambieranno; anzi ci sarà probabilmente un aumento anche da parte dei produttori finora più scettici. Del resto, se una cosa funziona, è inutile osteggiarla.

Il 2015 è stato l’anno dei Nexus. Finalmente sono stati due, come da anni si diceva, e finalmente sono stati di qualità, senza troppi compromessi (ok, qualcuno sì) come negli anni passati, anche e soprattutto in ambito fotografico, mantenendo ora una promessa così vecchia che non sappiamo nemmeno se fosse ancora valida. Complimenti particolari ad Huawei per aver realizzato il Nexus migliore di sempre, un’azienda che fino a poco tempo fa nessuno avrebbe accostato ai googlefonini e che invece si è dimostrata più che all’altezza in questo campo, e non solo.

Sarà per questo che non ne ho comprato neanche uno?

Peccato che al contempo sia anche piuttosto chiaro che, almeno per ora, Google non ha intenzione di investirvi sopra così tanto come all’epoca di Nexus 4, che uscì con un prezzo “stracciato”. I Nexus sono cari, tranne che negli USA, dove probabilmente è BigG stesso a farsi carico in qualche modo del loro costo. Speriamo che le cose possano cambiare in futuro, ma ci crediamo poco.

Il 2015 è stato l’anno di SmartWorld. Per me è stato così, anche se mi rendo conto che su scala globale non avremo inciso quanto i punti precedenti. Ma ci stiamo lavorando. Il rinnovamento di AndroidWorld e l’espansione del nostro network con MobileWorld e SmartWorld sono giunti già a febbraio 2015, ma sono stati per noi il cardine di tutto l’anno e senz’altro di quelli a venire.

La passione è la molla che muove il mondo: il mio e il vostro

Un cambiamento che è appena agli inizi, che ha comportato un modo completamente diverso di lavorare ed al quale ci stiamo noi per primi ancora adattando, con tanti aggiustamenti già fatti ed altri che arriveranno col tempo (niente spoiler, ma per il 2016 ne abbiamo di cose in cantiere!) e che spero crescerà con voi. Che ci crediate o meno infatti, è per offrirvi un servizio che sia sempre migliore, ampio ed il più “diverso” possibile che facciamo questo mestiere ogni giorno. La passione che ci mettiamo e quella che traspare anche dalle vostre parole, lodi o critiche che siano (le leggiamo tutte, ma confesso che preferisco le prime!), è la molla di tutto, che ci farà rimbalzare più in alto anche nel nuovo anno.

L’articolo (Editoriale) 5 cose del 2015 che porterò nel nuovo anno sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Final Fantasy IX arriverà su smartphone! (video)

ff9

In effetti c’era d’aspettarselo visto il recente approdo di Final Fantasy VII su iOS (lo abbiamo appositamente recensito qui). Ebbene sì signore e signori, il nono capitolo della fantasia finale approderà sulle piattaforme mobili durante il 2016 e anche su PC. Non si conosce una data ufficiale, né se questa edizione coinvolgerà anche la piattaforma del robottino.

Tuttavia, questo nuovo porting di Final Fantasy IX avrà una grafica in alta risoluzione, un sistema di achievement, il salvataggio automatico, la modalità high speed e tante altre piccole chicche atte a migliorare l’esperienza nella sua interezza.

LEGGI ANCHE: Final Fantasy VII G-Bike? Un fallimento

Per ora il gioco è stato confermato solo in Giappone, ma è molto probabile che arrivi anche in Occidente.

Nel caso vi steste chiedendo che fine abbia fatto l’ottavo capitolo, l’unica cosa che possiamo dirvi è di pazientare un po’. Sembra proprio che Square Enix voglia portare tutti i capitoli di Final Fantasy sui nostri dispositivi portatili, prima o poi. Dunque non ci resta altro che aspettare.

L’articolo Final Fantasy IX arriverà su smartphone! (video) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

C’è ancora tempo per una bella multa di fine anno a 3 Italia

3-italia-final

Non è mai troppo tardi per l’AgCom, che ha multato 3 Italia per carenze informative nella rimodulazione di alcuni servizi, come Ti ho cercato. Ad essere precisi la delibera in questione risale a poco prima di Natale, e prevede il pagamento di una sanzione di 174.000€.

Le scorrettezze rilevate, in particolare, vertono in merito agli SMS che la società doveva inviare per avvertire del cambio tariffario. Detti SMS non sembrano essere stati recapitati a tutti, quantomeno non entro i 30 giorni di tempo previsti prima dell’addebito, ed in ogni caso non è mai stata predisposta una procedura di rimborso a favore degli utenti che non avessero ricevuto tali avvisi.

LEGGI ANCHE: 3 Italia introduce la ricarica automatica

L’impressione dall’esterno è che tutte queste multe siano anche giuste, ma che abbiano ben pochi effetti sui vari operatori, e tanto meno quindi sugli utenti. Ma forse questo è solo un cattivo pensiero di fine anno, e nel 2016 le cose saranno differenti. Forse…

L’articolo C’è ancora tempo per una bella multa di fine anno a 3 Italia sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Rinnovatevi per l’anno nuovo, e vendete le cose vecchie con Wallapop (foto)

wallapop head

Siamo arrivati a capodanno, data simbolo universale di cambiamento e rinnovamento, tanto che con essa si sono diffuse molte tradizioni, legate proprio al lasciarsi alle spalle ciò che ricorda il passato.

Se volete approfittare di questa data per disfarvi dei vostri vecchi oggetti, però, forse gettarli dalla finestra non è la cosa più intelligente che potete fare: quest’anno potreste provare ad installare Wallapop, e guadagnare da ciò che non utilizzate più vendendolo con il vostro smartphone.

Acquisti e vendite direttamente dallo smartphone

Nonostante alternative come ebay ed altri siti di vendita online siano sempre più in voga, essi portano spesso con sé obblighi di spedizione, pagamento e procedure tramite internet che non sono, per molti, così immediate da valere i pochi spiccioli ottenibili dalla vendita saltuaria di un oggetto. Wallapop punta invece a semplificare il tutto: vendete a persone vicine a voi, così che tutto lo scambio si riduca a un breve incontro, magari dietro a una tazza di caffè.

LEGGI ANCHE: L’app che farà decollare le vostre vendite su eBay: Product Camera (foto)

Utilizzare Wallapop per comprare oggetti è davvero semplice: una volta effettuato l’accesso con il vostro profilo, infatti, potrete cercare ciò che desiderate semplicemente scorrendo tutte le vendite in corso nella vostra zona, oppure con una ricerca personalizzata nella quale potrete specificare delle parole chiave, il prezzo dell’oggetto desiderato, la sua categoria di appartenenza e molto altro.

Se invece siete voi a voler vendere qualcosa, basterà il vostro smartphone per metterla “sul mercato”: dovrete infatti solo scattare una foto, descrivere l’oggetto, specificare un prezzo di vendita e decidere se avete intenzione di accettare scambi e se siete disposti a negoziare il prezzo o a spedire l’oggetto. Dopo queste semplici operazioni, la vostra asta sarà pronta per ricevere le visite degli utenti.

Download gratuito

Wallapop è un’applicazione che si pone in un panorama già piuttosto ampio di alternative, nel quale a fare la differenza è in effetti il numero di utenti che si affidano al sistema per acquistare e vendere. La sua semplicità e immediatezza, comunque, la rendono sicuramente un tentativo da tenere in considerazione se volete acquistare qualcosa a buon prezzo o siete intenzionati a disfarvi di ciò che non usate da molto tempo.

A seguire trovate il badge per il download gratuito dell’app e una galleria di immagini.

Google Play Badge

L’articolo Rinnovatevi per l’anno nuovo, e vendete le cose vecchie con Wallapop (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Xiaomi, nel 2016 nuovi smartphone con caratteristiche (e prezzo) al top

Xiaomi, così come altri brand cinesi, sta registrando un continuo aumento di popolarità in Europa e in generale nei paesi dove i propri prodotti non sono neanche distribuiti ufficialmente.

(…)
Continua a leggere Xiaomi, nel 2016 nuovi smartphone con caratteristiche (e prezzo) al top su Androidiani.Com


© fabioterreri for Androidiani.com, 2015. |
Permalink |

Tags del post: , ,

Playstation 4 hackerata: Linux e Pokemon in esecuzione

Playstation 4 “bucata”; l’ingegnoso gruppo di hacker Fail0verflow, in una nota su internet hanno dichiarato di essere riusciti a craccare parte del sistema PS4, installando il sistema operativo Linux ed un emulatore di Game Boy Advande con precaricata una versione speciale di Pokemon denominata appunto Playstation Version. Cosa rappresenta tutto ciò? È il primo passo

L’articolo Playstation 4 hackerata: Linux e Pokemon in esecuzione sembra essere il primo su Gizblog.

Gli smartphone con le fotocamere più veloci del 2015

Sappiamo tutti quanto siano importanti, al giorno d’oggi, le fotocamere degli smartphone; quanto le caratteristiche dei sensori fotografici possano influire sulla scelta e sulla spesa proporzionata ai vari dispositivi presenti in commercio. Megapixel, flash dual tone, algoritmi per la riduzione del rumore, possibilità di scegliere saturazione, ISO, profondità di campo, luminosità e tutte le altre

L’articolo Gli smartphone con le fotocamere più veloci del 2015 sembra essere il primo su Gizblog.

George Lucas: “Ho venduto Star Wars agli schiavisti bianchi”

Mentre tutti gli appassionati di Guerre Stellari sono impegnati sbrodolare dietro al nuovo Star Wars: Il risveglio della Forza, George Lucas sembra intenzionato a lasciarsi la saga alle spalle una volta per tutte. In una recente intervista con Charlie Rose, l’acclamato regista ha infatti ricordato quasi con disprezzo la propria decisione di vendere Lucasfilm alla

L’articolo George Lucas: “Ho venduto Star Wars agli schiavisti bianchi” sembra essere il primo su Gizblog.

Pirati si scusano per aver rilasciato in rete The Hateful Eight!

Si sa, i pirati informatici non provano alcun rimorso per tutto il materiale che rilasciano illegalmente in rete. Questa volta però sembra che una pellicola sia riuscita a fare breccia nel duro cuore criminale di questi individui! Gli Hive-CM8 si sono infatti scusati ufficialmente con Quentin Tarantino per aver reso disponibile in rete The Hateful

L’articolo Pirati si scusano per aver rilasciato in rete The Hateful Eight! sembra essere il primo su Gizblog.

Huawei chiude il 2015 con un +35% di introiti e oltre 100 milioni di smartphone spediti

huawei-getty-final

Che fosse stata un’ottima annata per Huawei lo si era già capito, ma adesso che il 2015 è agli sgoccioli è il momento di tirare le somme finali, ed il bilancio è ovviamente positivo.

Le entrate dell’azienda nel 2015 sono infatti cresciute fino a 390 milliardi di yuan, circa 55 miliardi di euro, facendo registrare un aumento del 35% rispetto al 2014. Guo Ping, CEO dell’azienda, ha affermato che di pari passo sono cresciuti anche i profitti, senza però dare cifre precise.

LEGGI ANCHE: Huawei Mate S con force touch disponibile in Italia

Non è comunque un caso che Huawei abbia superato Xiaomi in Cina e che, grazie anche al sub-brand Honor, si sia imposta come secondo produttore Android d’Europa, raggiungendo in totale oltre 100 milioni di smartphone spediti nel 2015. E le previsioni per l’anno prossimo sono logicamente ancor più rosee.

 

L’articolo Huawei chiude il 2015 con un +35% di introiti e oltre 100 milioni di smartphone spediti sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Bluboo Xtouch: la recensione

Nelle ultime settimane abbiamo molto sentito parlare di Bluboo Xtouch, un . La principale caratteristica di questo terminale non sta però nella potenza, nel costo o nell’estetica ma piuttosto nella sua resistenza. Diversi drop-test, di cui vi abbiamo parlato in questo articolo per esempio, hanno infatti premiato il dispositivo come uno dei più resistenti smartphone in commercio.
(…)
Continua a leggere Bluboo Xtouch: la recensione su Androidiani.Com


© francescolisi for Androidiani.com, 2015. |
Permalink |

Tags del post:

Zen! : l’app per disegnare e raggiungere la pace interiore (foto e video)

zen head

Sarà la società frenetica che ci circonda, sarà la continua connessione permessa da smartphone e tablet, ma non è certo una sorpresa che proprio questi dispositivi, spesso, vogliano essere utilizzati come un modo per rilassarsi e ritrovare un momento di concentrazione.

Se il disegno è la vostra passione, e magari anche uno strumento che amate usare per cercare la pace interiore, Zen! è quindi l’app che fa per voi: con essa potrete lanciarvi in una rilassante atmosfera orientale, e coniugare il disegno e il potere dei fiori per trovare un momento di tranquillità in qualunque attimo della giornata.

Un tuffo in un giardino orientale

Il funzionamento di Zen! è davvero semplice: in essa troverete infatti una “tela digitale” a vostra disposizione, sulla quale potrete disegnare con le vostre dita. L’app, però, animerà i vostri tratti facendo crescere da essi dei fiori, ed accompagnando tutto il processo creativo con una musica rilassante in sottofondo.

LEGGI ANCHE: 5 app per… dormire bene!

Le possibilità sono davvero molte: utilizzando l’unico pulsante di opzioni presente in tutta la schermata, infatti, potrete modificare la grandezza ed il colore del vostro tratto, e perfino scegliere fra vari tipi di fiori che sbocceranno dai vostri disegni. Al termine, se sarete particolarmente soddisfatti del risultato ottenuto, potrete poi salvare la vostra tela nella memoria del dispositivo oppure condividerla con gli amici utilizzando il vostro programma di messaggistica preferito.

Download gratuito

Zen! è disponibile sul Play Store in modo completamente gratuito, ed è anche priva di pubblicità. Sia che siate degli appassionati di disegno, sia che abbiate semplicemente voglia di rilassarvi un attimo durante le vostre giornate, quindi, potete cliccare sul badge che trovate a seguire per installarla sul vostro dispositivo.

Google Play Badge

L’articolo Zen! : l’app per disegnare e raggiungere la pace interiore (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Qualcomm: un video teaser svela droni super smart

Il settore dei droni è la nuova frontiera per imprese in cerca di attività proficue in cui investire. A pochi giorni dal Ces, Qualcomm presenta un video teaser dedicato proprio ai droni.(…)
Continua a leggere Qualcomm: un video teaser svela droni super smart su Androidiani.Com


© chiaraledda for Androidiani.com, 2015. |
Permalink |

Tags del post: , , ,

Contest di capodanno per ricevere sconti sull’acquisto di Elephone P9000 e P9000 Lite

Elephone ha deciso di festeggiare questo capodanno 2015 organizzando un contest a cui poter partecipare per ricevere degli sconti sull’acquisto dei futuri Elephone P9000 e P9000 Lite. A partire dalle 21:00 GMT+8, ovvero alle 03:00 ora italiana, verrà pubblicato sul sito un QR Code, la cui scannerizzazione permetterà di partecipare al contest; ogni ora avrà inizio

L’articolo Contest di capodanno per ricevere sconti sull’acquisto di Elephone P9000 e P9000 Lite sembra essere il primo su Gizblog.

OnePlus One si aggiorna integrando Cortana come assistente vocale

Il primo di dispositivo presentato dalla casa produttrice cinese OnePlus, il OnePlus One di cui vi riproponiamo la nostra recensione completa, è oggetto di un nuovo interessante aggiornamento grazie al quale viene introdotto all’interno del sistema operativo Cortana come assistente vocale. L’aggiornamento di sistema della Cyanogen OS 12.1.1, che arriva così alla versione YOG7DAS2K1, non sarà da subito

L’articolo OnePlus One si aggiorna integrando Cortana come assistente vocale sembra essere il primo su Gizblog.

Bluboo Picasso: lo smartphone con lo screen ratio migliore di sempre

Bluboo è una delle molte aziende asiatiche che sta cercando di affermarsi nello sconfinato panorama del mondo degli smartphone. Abbiamo già potuto vedere all’opera dispositivi come il Bluboo Xtouch, oltre ad attendere i prossimi Bluboo Xfire 2, smartphone con slot triple SIM, e Bluboo Xwatch, smartwatch con a bordo Android Wear come sistema operativo. A questi device futuri

L’articolo Bluboo Picasso: lo smartphone con lo screen ratio migliore di sempre sembra essere il primo su Gizblog.

I “gemelli” OnePlus 2 Mini e Oppo A30 ricevono la certificazione TENAA: display 5 pollici e Snapdragon 810

Sembrerebbe che OnePlus abbia in serbo ancora qualche fuoco d’artificio per la fine del 2015. Infatti, è di poche ora fa la notizia che un nuovo dispositivo dell’azienda abbia fatto la propria comparsa nel database dell’ente cinese per la certificazione TENAA, e staremmo parlando proprio del OnePlus 2 Mini, qua sotto il nome di “OnePlus E1000“. Ciò confermerebbe

L’articolo I “gemelli” OnePlus 2 Mini e Oppo A30 ricevono la certificazione TENAA: display 5 pollici e Snapdragon 810 sembra essere il primo su Gizblog.

Costruite una strana squadra di calcio in “The Manager: A Football Story” (foto)

the-manager1

The Manager: A Football Story è un gioco per sistemi iOS ed Android che punta a rinnovare i canoni tipici dei giochi manageriali incentrati sul mondo del calcio.

In The Manager: A Football Story impersoneremo un allenatore, e scopo del gioco sarà costruire la squadra perfetta per farsi largo attraverso varie leghe fino a giungere alla prima di esse, ovvero la Gold League. La propria squadra sarà tuttavia costituita da calciatori “atipici” (psicopatici, modaioli) e spetterà al giocatore riuscire a gestirla al meglio, adattandola quando necessario agli avversari e sbloccando varie tattiche con cui migliorare progressivamente la propria strategia.

LEGGI ANCHE: Catturate centinaia di spiriti in “Pocket Summoner: Origin”

The Manager: A Football Story è disponibile gratuitamente su App Store e Play Store, contiene acquisti in-app e non presenta alcun tipo di pubblicità al suo interno.

App Store badge

Play Store badge

L’articolo Costruite una strana squadra di calcio in “The Manager: A Football Story” (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Costruite una strana squadra di calcio in “The Manager: A Football Story” (foto)

The Manager: A Football Story è un gioco per sistemi iOS ed Android che punta a rinnovare i canoni tipici dei giochi manageriali incentrati sul mondo del calcio.

In The Manager: A Football Story impersoneremo un allenatore, e scopo del gioco sarà costruire la squadra perfetta per farsi largo attraverso varie leghe fino a giungere alla prima di esse, ovvero la Gold League. La propria squadra sarà tuttavia costituita da calciatori “atipici” (psicopatici, modaioli) e spetterà al giocatore riuscire a gestirla al meglio, adattandola quando necessario agli avversari e sbloccando varie tattiche con cui migliorare progressivamente la propria strategia.

LEGGI ANCHE: Catturate centinaia di spiriti in “Pocket Summoner: Origin”

The Manager: A Football Story è disponibile gratuitamente su App Store e Play Store, contiene acquisti in-app e non presenta alcun tipo di pubblicità al suo interno.

App Store badge

Play Store badge

L’articolo Costruite una strana squadra di calcio in “The Manager: A Football Story” (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

ZTE ha iniziato a spedire gli inviti per un evento fissato per il 5 Gennaio

Il produttore cinese ZTE ha intenzione di iniziare il 2016 in grande stile ed infatti già il 5 Gennaio terrà un importante evento durante il quale potremmo conoscere un nuovo smartphone del noto brand Nubia. Quest’ultimo potrebbe finalmente espandersi sul mercato internazionale dopo l’acquisto del dominio nubia.com per ben 2 milioni di dollari.

(…)
Continua a leggere ZTE ha iniziato a spedire gli inviti per un evento fissato per il 5 Gennaio su Androidiani.Com


© mptm3c for Androidiani.com, 2015. |
Permalink |

Tags del post:

OnePlus 2 Mini riceve la certificazione dalla TENAA

Spesso gli uffici dell’organismo di certificazione per i dispositivi mobili in fase di rilascio per la Repubblica Popolare Cinese, la TENAA, ci regalano delle succose anticipazioni di quelli che sono i device non ancora ufficialmente presentati. Questa volta la TENAA ci ha parlato del OnePlus 2 Mini, un nuovo terminale della casa cinese di recente fondazione, che promette di essere la versione rimpicciolita del top di gamma dell’anno che si appresta a finire quest’oggi.
(…)
Continua a leggere OnePlus 2 Mini riceve la certificazione dalla TENAA su Androidiani.Com


© francescolisi for Androidiani.com, 2015. |
Permalink |

Tags del post:

Lenovo potrebbe lanciare uno smartphone Project Tango il 7 gennaio

lenovo project tango

I dispositivi mobili dovrebbero vedere e muoversi nel mondo, come noi.” È così che Lenovo ed il team di Project Tango presentano un evento che si terrà il 7 gennaio prossimo.

I dettagli sono scarsi, ma la possibilità di vedere un nuovo dispositivo basato sulla tecnologia di mappatura dell’ambiente cui Google lavora da tempo non è remota. Finora l’unico dispositivo commerciale, seppure pensato per sviluppatori, è stato un tablet, quindi potremmo azzardare anche l’arrivo di uno smartphone.

LEGGI ANCHE: Project Tango arriva in Italia

I dettagli al momento sono comunque scarsi, e dato che l’attesa è breve (e forse l’interesse nemmeno stellare), non ci resta che rimandarvi ad un articolo della prossima settimana per scoprirli.

L’articolo Lenovo potrebbe lanciare uno smartphone Project Tango il 7 gennaio sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Se avete dubbi su Samsung Gear VR, questa infografica fa per voi

gearvr

Il nuovo Samsun Gear VR, arrivato da poco anche sul mercato italiano, è probabilmente, di fianco a tutti i derivati di Google Carboard, uno dei modi più semplici ed efficaci per entrare nel mondo della realtà virtuale.

Il visore di Samsung, compatibile ufficialmente con Galaxy Note 5, Galaxy S6 edge+, Galaxy S6 e Galaxy S6 edge, è infatti un alloggio per lo smartphone o phablet che grazie a due lenti vi porta in un ambiente virtuale a 360°.

LEGGI ANCHE: Il nuovo Gear VR è perfetto anche per i giochi, parola di Samsung

Proprio da Samsung arriva un infografica che cerca di fare un po’ di chiarezza su come funziona il nuovo Gear VR e sopratutto su quello che ha da offrire. Chi ha in mente l’acquisto di questo particolare gadget, che viene venduto a 130€ sullo store ufficiale, potrebbe voler dare un’occhiata all’informativa che vi riportiamo anche qui sotto.

L’articolo Se avete dubbi su Samsung Gear VR, questa infografica fa per voi sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Sempre più vicino il rilascio di Android Marshmallow per Xiaomi Mi3, Mi4 e Mi Note

Durante le scorse settimane diverse sono state le voci a riguardo dell’update all’ultima versione del sistema operativo di Google, Android Marshmallow, per i device della compagnia cinese Xiaomi. Sebbene questa provveda agli aggiornamenti della propria interfaccia grafica puntualmente ogni settimana, da diverso tempo la base del sistema operativo non veniva aggiornata, sopratutto per quanto concerne gli Xiaomi Mi3 e Mi4, rimasti ancora con Android KitKat.
(…)
Continua a leggere Sempre più vicino il rilascio di Android Marshmallow per Xiaomi Mi3, Mi4 e Mi Note su Androidiani.Com


© francescolisi for Androidiani.com, 2015. |
Permalink |

Scopri qui i migliori smartphone android scelti da Androidiani.com! Classifica aggiornata a dicembre – 2015!

Tags del post: , , ,

LG G5: doppio display, doppia camera e Magic Slot

Secondo una fonte anonima, il nuovo LG G5 dovrebbe unire in un unico dispositivo i migliori aspetti del predecessore G4 e dell’ultimo V10. Infatti, oltre le recenti indiscrezioni, durante le ultime ore sono state rivelate alcune interessanti specifiche tecniche del nuovo top-gamma Android dell’azienda coreana.

(…)
Continua a leggere LG G5: doppio display, doppia camera e Magic Slot su Androidiani.Com


© mptm3c for Androidiani.com, 2015. |
Permalink |

Tags del post:

Greenify 2.8 beta 8 sembra pronto al passaggio di Aggressive Doze in versione stabile

greenify evd

Sono trascorsi ormai due mesi e mezzo da quando Greenify ha iniziato a lavorare sulla versione 2.8 beta, introducendo la modalità Aggressive Doze, che promette di attivare il risparmio energetico di Doze molto più frequentemente di quanto previsto da Marshmallow stock

Con l’ultima beta, l’ottava per la precisione, questa modalità è stata ulteriormente rifinita, e adesso non richiede nemmeno più permessi particolari per essere abilitata, anche su dispositivi senza permessi di root: basta un clic, e Aggressive Doze è pronto a farvi risparmiare energia durante i momenti di standby.

LEGGI ANCHE: Lo sviluppatore di Greenify vuole rivoluzionare le notifiche

Oltre a questo, è stata aggiunta la possibilità di abilitare la notifica di monitoraggio di Doze, anche se Aggressive Doze è disabilitato, e tutto sembra ormai pronto per il passaggio nella versione stabile, che molto probabilmente arriverà a breve, vista la frequenza con cui sono stati rilasciati ultimamente aggiornamenti della beta.

Se foste su una ROM Marshmallow e curiosi di provare subito le ultime novità di Greenify beta, potete iscrivervi alla community ufficiale e aderire alla beta, oppure scaricare direttamente l’ultimo apk disponibile.

L’articolo Greenify 2.8 beta 8 sembra pronto al passaggio di Aggressive Doze in versione stabile sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

HTC One A9: la colorazione Deep Garnet arriva in UK

Ne avevamo parlato ad inizio mese e dopo averlo avvistato in Taiwan, in queste ultime ore, tramite Twitter, HTC UK ha confermato l’arrivo nel Regno Unito della nuova colorazione Deep Garnet dell’HTC One A9.

(…)
Continua a leggere HTC One A9: la colorazione Deep Garnet arriva in UK su Androidiani.Com


© mptm3c for Androidiani.com, 2015. |
Permalink |

Vedi il miglior smartphone android di dicembre 2015

Tags del post:

Bluboo Picasso promette di essere “a tutto schermo” (foto)

Bluboo Picasso bozzetti - 2

In un mercato sempre più densamente popolato da smartphone (cinesi) di ogni tipo, se vuoi far parlare di te devi provare a distinguerti in qualche modo, e Bluboo gioca la carta screen to body ratio, il rapporto schermo / superficie, con il suo prossimo modello.

Bluboo Picasso dovrebbe infatti essere il 5” con il maggiore rapporto di questo tipo al mondo: l’80% della sua parte frontale sarà infatti solo schermo, lasciando un misero 20% a bordi e cornici. Visto che parliamo di dimensioni, quelle di Picasso sono 141 x 70 x 8 mm, e Bluboo specifica anche che non ci saranno pulsanti virtuali, quindi niente “spazio rubato” a schermo.

LEGGI ANCHE: Bluboo Xwatch è l’Android Wear per lo sport

Ancora nessuna voce concreta sulle caratteristiche tecniche, tranne il possibile, ma non sicuro, rivestimento con vetro zaffiro, giusto per una maggiore solidità.

Qui sotto trovate alcuni bozzetti dello smartphone, che assomigliano molto all’elegante Bluboo Xtouch che abbiamo da poco recensito, ma ricordate che l’azienda ha lanciato anche uno smartphone con ben tre SIM.

L’articolo Bluboo Picasso promette di essere “a tutto schermo” (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Xiaomi Mi TV 3: in arrivo il modello 4K da 70” a 1400€

La terza generazione di Xiaomi Mi TV ha sorpreso tantissimi utenti per aver rivoluzionato il concetto di Smart TV. Infatti il core centrale che racchiude l’anima intelligente del televisore è venduto separatamentee dovrà essere collegato al pannello principale per rendere la Mi TV 3 una vera e propria Smart TV. Dopo il modello da 60” l’azienda cinese si appresta a lanciare sul mercato la versione da 70 pollici.

(…)
Continua a leggere Xiaomi Mi TV 3: in arrivo il modello 4K da 70” a 1400€ su Androidiani.Com


© mptm3c for Androidiani.com, 2015. |
Permalink |

Tags del post:

JiDome-1: nuovo visore per la realtà virtuale in arrivo dalla Cina

Come già detto molte volte, il mercato della realtà virtuale ha incuriosito molte aziende che già hanno realizzato il proprio visore da utilizzare anche con i nostri smartphone. In queste ultime ore anche l’azienda cinese FiresVR ha presentato il proprio prodotto, battezzato JiDome-1.

(…)
Continua a leggere JiDome-1: nuovo visore per la realtà virtuale in arrivo dalla Cina su Androidiani.Com


© mptm3c for Androidiani.com, 2015. |
Permalink |

Tags del post: ,

ZTE inizia il 2016 con un evento il 5 gennaio

ZTE Final

Anno nuovo, smartphone nuovi, e ZTE a quanto pare non vuole aspettare a lungo prima di battezzare il 2016 con un nuovo modello. Un evento fissato in Cina per il 5 gennaio prossimo potrebbe infatti vedere il lancio di Nubia Z11.

In alternativa è possibile il lancio del marchio Nubia a livello globale, anche se in quest’ultimo caso ci saremmo aspettati qualche annuncio più pomposo di quello che sembra comunque un evento locale.

LEGGI ANCHE: ZTE Nubia pronti al salto globale?

Tornando quindi allo Z11, quest’ultimo dovrebbe essere un 5,2” QHD con Snapdragon 820, 4 GB di RAM, 128 GB di memoria internafotocamera da 20,7 megapixel dietro e da ben 13 megapixel davanti, e non manca nemmeno l’ormai onnipresente lettore di impronte digitali. Un vero top di gamma insomma, quindi che sia lancio globale o meno, l’evento del 5 gennaio di ZTE si preannuncia comunque molto interessante (ed ecco perché non lo sarà – NdR).

 

L’articolo ZTE inizia il 2016 con un evento il 5 gennaio sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

OnePlus One Mini, Oppo A30 e Redmi 3 sono stati tutti certificati, ma qualche dubbio resta (foto)

certificazione final - 1

È un fine anno molto impegnato quello del TENAA, l’ente di certificazione cinese che si è dato da fare con OnePlus, Oppo e Xiaomi, fotografando e descrivendo tre nuovi smartphone, uno per ciascuno dei produttori citati. Andiamo quindi a vedere, in caratteristiche e foto, cosa è in arrivo.

Partiamo da OnePlus One Mini (nome non definitivo), del quale abbiamo già parlato in passato con voci contrastanti, ma che a quanto pare esiste davvero. Si tratta del modello “One E1000“, che viene descritto come un 4,99” full HD Super AMOLED, con Snapdragon 810, 3 GB di RAM, 16 GB di memoria interna espandibile, fotocamera posteriore da 13 megapixel e fotocamera frontale da 8 megapixel, il tutto con Android 5.1.1 pre-installato.

Ci sono però un paio di stranezze al riguardo. Anzitutto lo smartphone è descritto come nero, ma nelle foto è invece candido come la neve; a parte questo, OnePlus One Mini è identico in tutto e per tutto ad Oppo A30, anch’esso appena certificato dal TENAA, con le medesime caratteristiche ed il medesimo look (vedi galleria qui sotto), giusto per confermare che il legame tra OnePlus ed Oppo non è mai troppo sottile.

Rimaniamo sinceramente molto scettici circa l’introduzione a breve di un nuovo modello di OnePlus, per di più con uno smartphone che presenta non poche affinità con OnePlus X, e che potrebbe al massimo essere una variante locale di quest’ultimo, ma non pensiamo niente di più.

Venendo invece a Xiaomi, abbiamo la certificazione di quella che sembra una variante, sia estetica che non, di Redmi Note 3, che potrebbe diventare quindi Redmi 3. Si tratta sempre di uno smartphone con corpo in metallo (che sia l’inizio di un nuovo corso per Xiaomi?), con uno schermo da 5” HD, ignoto processore octa-core a 1,5 GHz (Snapdragon 616 o Helio P10 MT6755?) accompagnato da 2 GB di RAM e 16 GB di memoria internaRedmi 3 è anche dual SIM con supporto a reti 4G LTE e basato sulla MIUI 7 con Android 5.1.1. 

Secondo le ultime voci al riguardo, lo smartphone dovrebbe costare solo 699 yuan, circa 100€, ma ormai dei prezzi di Xiaomi nella fascia bassa non si stupisce più nessuno, anche se l’azienda cinese sta forse rischiando di saturare/sovrapporre un po’ la propria line up, ed anche il design, come mostrano le foto qui sotto, ormai non è che brilli più molto per originalità.

 

L’articolo OnePlus One Mini, Oppo A30 e Redmi 3 sono stati tutti certificati, ma qualche dubbio resta (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Prete su una hoverboard durante la messa di Natale!

Avete mai visto un prete che si diverte su una hoverboard? No? Che dire allora di un prete che addirittura predica la messa della Vigilia di Natale su uno di questi aggeggi? È successo in una chiesa di San Pablo, cittadina nella provincia di Laguna, nelle Filippine. Alla diocesi locale è però arrivata la notizia

L’articolo Prete su una hoverboard durante la messa di Natale! sembra essere il primo su Gizblog.

ZUK Z1: la versione Beta 1.5.201 della ZUI introduce Android 6.0 Marshmallow

Come ben sappiamo l’ottimo ZUK Z1 è arrivato sul mercato in due differenti versioni dotate di CyanogenOS e ZUI. Quest’ultima è stata distribuita da Lenovo in Cina e durante le ultime ore ha ricevuto un nuovo aggiornamento Beta che introduce per la prima volta Android 6.0 Marshmallow.

(…)
Continua a leggere ZUK Z1: la versione Beta 1.5.201 della ZUI introduce Android 6.0 Marshmallow su Androidiani.Com


© mptm3c for Androidiani.com, 2015. |
Permalink |

Tags del post: ,

HTC One M8: nuove informazioni sull’aggiornamento ad Android 6.0 Marshmallow

Durante i primi giorni di Dicembre HTC ha iniziato a rilasciare Android 6.0 Marshmallow a bordo di One M8, esclusivamente in Taiwan. Ovviamente questo update arriverà anche in Europa e nel nostro paese, come confermato nelle ultime ore dal noto sviluppatore LlabTooFeR.

(…)
Continua a leggere HTC One M8: nuove informazioni sull’aggiornamento ad Android 6.0 Marshmallow su Androidiani.Com


© mptm3c for Androidiani.com, 2015. |
Permalink |

Tags del post: ,

10 fotocamere a 360° sono l’ultimo regalo di OnePlus del 2015

giveaway oneplus fotocamera 360 gradi

Si chiude oggi la 7 giorni di giveaway di OnePlus, che per il gran finale mette in palio 10 GIROPTIC 360cam, una fotocamera molto particolare, composta da tre sensori e tre microfoni, in grado di catturare foto e video davvero a 360°.

Si tratta di un progetto nato su Kickstarter un anno e mezzo fa, del quale vi avevamo già parlato, e che ha un valore commerciale di ben 500€. Forse non sarà un dispositivo adatto proprio a tutti, ma originalità e valore sono fuori questione, quindi vediamo subito come provare a vincere una delle dieci 360cam in palio.

  1. Anzitutto fate un bel Like sulla pagina Facebook di OnePlus e sul FacebookTwitter di GIROPTIC.
  2. Altro Like e condivisione su questo post
  3. Taggate poi 3 amici in detto post
  4. E infine riempite questo Google Form con i vostri dati.

Dita incrociate come sempre, e in bocca al lupo a chiunque si cimenterà con quest’ultimo concorso del 2015; siamo sicuri che anche il prossimo anno OnePlus non farà mancare offerte e altre iniziative di questo tipo.

L’articolo 10 fotocamere a 360° sono l’ultimo regalo di OnePlus del 2015 sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

LG G5 avrà due display, due fotocamere (sul retro) e anche uno tocco di Project Ara

lg g5

Con V10, LG si è già spinta abbastanza in là in quanto ad originalità, con un display secondario per notifiche e altre informazioni sempre disponibili, ed una doppia fotocamera frontale, ma stando ad un’anonima e fidata fonte di casa LG, queste stesse funzioni si faranno largo fino ad LG G5.

Il secondo display in particolare verrà utilizzato su vari smartphone dell’azienda nel corso del 2016, mentre per quanto riguarda G5 si parla anche di uno schermo da 5,3” QHD (1.440 x 2.560 pixel) e di un corpo finalmente in metallo.

Le due fotocamere di G5 dovrebbero infatti diventare sul retro, capaci di catturare immagini a 16 megapixel con un angolo di ripresa di ben 135°. La stessa fotocamera sarà anche dotata di dual LED flash, laser autofocus e sensore di spettro di colore, proprio come su G4. La fotocamera frontale dovrebbe invece restare sempre da 8 megapixel, a singolo sensore, come sul precedente modello.

LEGGI ANCHE: LG G3 si aggiorna a Marshmallow

Sul fronte hardware abbiamo Snapdragon 820 con 3 GB di RAM (strano LG non punti a 4) e 32 GB di memoria interna di base (non sappiamo se espandibile, ma speriamo di sì, mentre la batteria dovrebbe purtroppo scendere a 2.800 mAh, anche se non è detto che questo si ripercuota sull’autonomia complessiva rispetto a G4, dati i diversi componenti. Dovrebbe essere presente anche un lettore di impronte digitali sul retro, sotto la fotocamera, alla stregua di quanto visto su Nexus 5X.

La novità più originale dovrebbe però chiamarsi “Magic Slot.” Sebbene i dettagli fisici e anche l’implementazione di questa funzione non siano chiari, il concetto è che dovrebbe permettere una qualche espansione dello smartphone, tramite dei moduli, un po’ alla stregua di Project Ara. Gli esempi fatti variano infatti da funzionalità per la fotocamera (scene azione, 360 VR, “party”), ad amplificatori audio, passando anche per tastiere fisiche esterne.

Difficile tirare ora le somme, ma il report sembra molto chiaro e dettagliato, e se ci sarà del vero sotto, LG potrebbe davvero stupire in questo 2016. Quando di preciso? Non lo sappiamo, ma LG G5 dovrebbe comunque vedere la luce nel primo trimestre del 2016, probabilmente un po’ prima del solito, giusto per dare contro a Samsung.

L’articolo LG G5 avrà due display, due fotocamere (sul retro) e anche uno tocco di Project Ara sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Smartisan T2, ecco un primo hands-on fotografico

Nella giornata di ieri si è tenuta la conferenza ufficiale di Smartisan, durante la quale l’azienda ha presentato il nuovo top di gamma, lo Smartisan T2. Di conseguenza, sono stati effettuati dei primi hands-on fotografici, dei quali vi mostriamo qualche estratto qua nel nostro articolo. Come possiamo notare, è stata dimostrata molta cura nel design

L’articolo Smartisan T2, ecco un primo hands-on fotografico sembra essere il primo su Gizblog.

La grafica di smartphone e tablet è “obsoleta”, parola di Matías Duarte

matias_02.0-e1451502885820

Matías Duarte, vicepresidente della divisione design di Google, si è espresso circa lo stato attuale della componente grafica di smartphone e tablet.

Secondo Duarte, sin dal rilascio del primo iPhone, l’aspetto grafico dei dispositivi “tascabili” sarebbe rimasto praticamente invariato ed essenzialmente caratterizzato da colonne di applicazioni inserite in display touch rettangolari. Un periodo “cristallizzato” che avrebbe bisogno di un rinnovamento, ma che un primo passo chiamato Material Design potrebbe andare a mutare, come già fatto con il poco organizzato aspetto di Android.

Ci sarebbe ancora da lavorare comunque, ma Duarte ritiene che l’unione tecnologia/design inizialmente problematica starebbe iniziando ad essere meno “dolorosa”, con conseguente aumento del sapere al riguardo, aspetto che dovrebbe tra l’altro andare a creare importanti figure professionali al momento inesistenti nel settore ed in grado di conoscere i materiali utilizzati, lo stile, la storia della tipologia di prodotto, i processi di lavorazione.

LEGGI ANCHE: Passato, presente e futuro del mondo mobile, attraverso gli occhi di Matías Duarte 

Si procederà a tentativi, aiutati anche dall’evoluzione tecnologica, come già accaduto per Android Wear: nel caso degli orologi smart infatti l’organizzazione delle applicazioni in colonne è poco pratica, di conseguenza si è cercato di unire il mondo del design ad un display tondo/rettangolare da utilizzare al polso, ed il risultato è stato un nuovo layout che per ora funziona, ma che bisognerà migliorare come è giusto che sia nel campo del design.

Trovate l’intervista completa rilasciata da Matías Duarte ai colleghi di Wired a questo indirizzo. Cosa cambiereste dell’attuale grafica di smartphone e tablet?

L’articolo La grafica di smartphone e tablet è “obsoleta”, parola di Matías Duarte sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Ma quanto è tamarro questo nuovo gioco di Kung Fu Panda? (video)

Kung-fu-Panda

Dite la verità: non vedete l’ora che esca Kung Fu Panda 3, il terzo capitolo di una delle migliori serie di film d’animazione prodotte da DreamWorks Animation. La data d’uscita è stata fissata per il 17 marzo 2016 in Italia, e sul calendario quel giorno ha la stessa valenza di un festivo in termini di felicità.

Se siete quindi fan di Po, Shifu e compagni, vi farà sicuramente piacere sapere che Netease R & D ha realizzato il gioco ufficiale di Kung Fu Panda per Android e iOS, attualmente in fase beta. No, non è un gioco ad abbinamenti; e no, nemmeno un endless runner, bensì un hack ‘n’ slash piuttosto appariscente e “casinaro”.

LEGGI ANCHE: In arrivo nuovi giochi di Yu-Gi-Oh!, parola di Konami

Curiosi di sapere di cosa si tratta? Vi lasciamo qui un video di gameplay realizzato dai colleghi di TouchGameplay. Dategli un’occhiata e fateci sapere le vostre impressioni: vi auguriamo una sincera buona visione.

L’articolo Ma quanto è tamarro questo nuovo gioco di Kung Fu Panda? (video) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Un brevetto Ford trasforma gli pneumatici… in monocicli!

Ford ha recentemente depositato un brevetto che propone una singolare alternativa alla classica bicicletta nel portabagagli. Proprio come il Batciclo veniva espulso dalla Batmobile nella trilogia del Cavaliere Oscuro di Nolan, stando a questo brevetto la ruota posteriore della macchina può in un attimo trasformarsi… in un monociclo elettrico! La parte superiore del veicolo, composta

L’articolo Un brevetto Ford trasforma gli pneumatici… in monocicli! sembra essere il primo su Gizblog.

Biker Mice from Mars: Solletico, So-So-Solletico! (recensione)

Biker-Mice-from-Mars1

Prima non c’era Internet, e pensate un po’, i bambini non si intrattenevano con i video di gameplay degli Youtuber. Prima, infatti, si guardavano i cartoni animati. Non lo dice la più becera delle generalizzazioni, ma i fatti. Tuttavia i tempi cambiano, ed è anche giusto che sia così.

Tutte quelle persone che hanno vissuto intensamente gli anni novanta si ricorderanno il contenitore Solletico, programma televisivo che alternava cartoni animati e serie televisive a giochi interattivi via telefono. Tra le decine di contenuti proposti, spiccava Biker Mice da Marte, il cartone animato con protagonisti Sterzo, Turbo e Pistone, i mitici topi marziani motociclisti responsabili di decine di banconote da diecimila lire spese dai tantissimi genitori per le action figure.

Crediamo abbiate capito quanto sia importante da un punto di vista nostalgico questo cartone, e si sa: toccare la propria infanzia può portare a situazioni imprevedibili.

E se vi dicessimo che una piccola azienda chiamata 9th Impact ha sviluppato il gioco ufficiale di Biker Mice from Mars in esclusiva per le piattaforme mobili dopo anni di assoluto silenzio? Noi lo abbiamo provato a fondo, e questo, come di consueto, è il nostro verdetto.

Mai profanare le tombe

Biker Mice from Mars è l’ennesimo running game a tre corsie, che almeno propone ben due modalità. La prima, la più interessante su carta, racconta la storia tramite brevi dialoghi prima di ogni missione, che ricalcano sommariamente le personalità dei vari personaggi del cartone. Le illustrazioni sono prese di forza dallo show e ritagliate appositamente a mo’ di collage. L’effetto non è proprio elegante, ma è funzionale all’aspetto nostalgico.

Ciascuna missione non è altro che la solita corsa infinita dove bisogna compiere uno specifico obiettivo per completarla, come raccogliere un determinato numero di monete o sconfiggere una certa quantità di nemici. La seconda modalità, invece, non è altro che una classica sopravvivenza. Il gameplay del gioco si basa sugli swipe direzionali per cambiare corsia, saltare e scivolare con la propria moto. Un tap a schermo permette di sparare ai cattivi e null’altro.

Moto o tricicli?

L’apparente immediatezza del sistema di controllo è inficiata da una risposta ai comandi non sempre affidabile, un difetto che mina seriamente la scorrevolezza dell’esperienza.

Biker Mice from Mars - 5Purtroppo già questa problematica non permette a Biker Mice from Mars di sfiorare la sufficienza, e ad affossarlo ulteriormente ci si mette la sua offerta contenutistica davvero risicata, la cui varietà si ferma ad un paio di pattern di trappole, tra l’altro poco diversificate tra loro e poco più.

Anche lo sviluppo si ferma al canonico menù per il potenziamento dei gadget da raccogliere in pista, anch’essi già visti e rivisti in migliaia di salse, come il magnete e lo scudo.

Tra l’altro, l’acquisizione delle monete per l’upgrade è lenta e priva di stimoli, e l’acquisto di nuovi personaggi richiede un esborso di monete semplicemente impensabile, a meno che non vogliate spendere un bel gruzzoletto di soldi reali.

Il lavoro grafico poi è degno di una produzione agli albori della sua creazione: animazioni blande e rigide, modelli poligonali spogli e colori spenti, praticamente siamo dinanzi ad un prodotto tutt’altro che bello da vedere.

Insomma, questo tie-in non riesce a trasmettere nemmeno una sua identità nell’aspetto visivo. Meglio fermarci qui.

4.0

Giudizio Finale

Biker Mice from Mars è un gioco obsoleto, nato vecchio e vittima di problemi grossolani inconcepibili per un gioco di fine 2015. Ci dispiace ammetterlo, ma la scelta più saggia è lasciarlo lì dov’è. Piuttosto, gustatevi la sigla.

PRO CONTRO
  • I Biker Mice
  • Due modalità di gioco differenti
  • Gameplay obsoleto
  • Controlli non sempre affidabili
  • Comparto visivo acerbo e spento
  • Ripetitivo

App Store badge

Play Store badge

L’articolo Biker Mice from Mars: Solletico, So-So-Solletico! (recensione) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

LG Polonia annuncia l’aggiornamento OTA a Marshmallow per LG G3

LG G3 Marshmallow

Dopo avervi segnalato questa mattina il file KDZ per aggiornare manualmente il vostro LG G3 ad Android Marshmallow, vi comunichiamo con piacere che il roll-out ufficiale dell’update è partito, anche se per adesso l’OTA è disponibile solo in Polonia.

Come sempre è difficile dire quanto tempo ci vorrà prima di un ampliamento della sua diffusione, ma speriamo che l’attesa sia ormai breve, ed in ogni caso potete fare riferimento al precedente articolo per l’installazione manuale.

Ottimo regalo di fine anno di LG ai suoi utenti, confermando una volta di più la sua buona propensione all’update a Marshamallow.

L’articolo LG Polonia annuncia l’aggiornamento OTA a Marshmallow per LG G3 sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Tre Italia presenta la nuova Ricarica Automatica

I maggiori provider in Italia stanno continuando a sviluppare offerte, piani telefonici e promozioni che, in alcuni casi, potrebbero rivelarsi molto utili per una certa tipologia di utenti. Questa volta, parliamo di Tre.

(…)
Continua a leggere Tre Italia presenta la nuova Ricarica Automatica su Androidiani.Com


© nicopetilli for Androidiani.com, 2015. |
Permalink |

Tags del post: , , ,

Unieuro prepara i botti per dopo-Capodanno, con un Fuoritutto dal 2 gennaio 2016

Unieuro-logo

Unieuro promette di festeggiare il 2016 all’insegna dello “sconto fino al 50% su migliaia di prodotti“, ed il volantino che arriverà ad anno nuovo ne è la testimonianza.

Come sempre sottolineiamo che lo sconto, laddove presente, è applicato sul prezzo di listino, ma in alcuni casi questo scende comunque in modo piuttosto considerevole.

Alcuni esempi sono Huawei Mate 7 a 329€ e vari televisori, tra cui un 55” 4K curvo di Samsung a 999€. Tra i portatili abbiamo un convertibile 2 in 1 HP ad appena 199€, e varie offerte anche su accessori quali stampanti e router. Non male nemmeno il prezzo di ZenPad, Galaxy Tab S2, e Lenovo Yoga Tablet 2, mentre i top di gamma Samsung ed Apple sono praticamente a prezzo pieno.

In ambito smartphone le offerte migliori sono sulla fascia bassa, in particolare Acer, Alcatel ed LG, mentre nel mondo dei wearable abbiamo FitBit Charge a 89€ ed LG Watch Urbane a 249€.

Il volantino completo purtroppo è ancora in bassa risoluzione, pertanto qui sotto ci limitiamo a riportare solo le pagine relative al mondo tecnologico.

L’articolo Unieuro prepara i botti per dopo-Capodanno, con un Fuoritutto dal 2 gennaio 2016 sembra essere il primo su AndroidWorld.it.