Nintendo ribattezza Pikachu in Cina, protesta dei cittadini di Hong Kong

A partire dal suo lancio ufficiale in Giappone nel lontano 1996, Pokémon si è trasformato in pochi anni in un vero e proprio fenomeno mondiale, espandendo l’universo dei videogiochi con giocattoli, fumetti e lungometraggi. Esistono oggigiorno centinaia di Pocket Monsters tutti diversi da allenare e collezionare, ma il piccolo e paffuto topo elettrico Pikachu rimane […]

L’articolo Nintendo ribattezza Pikachu in Cina, protesta dei cittadini di Hong Kong sembra essere il primo su Gizblog.

Sunshine, l’app per il meteo più diretta che ci sia, sbarca su Android (foto)

Sunshine (1)

Sunshine, una originale applicazione per il meteo ormai divenuta famosa su piattaforma iOS, sembra finalmente pronta a sbarcare su Android: gli sviluppatori hanno infatti pubblicato sul Play Store una prima versione beta, che pur non essendo installabile nel nostro paese sembra già pronta a portare agli utenti del robottino verde tutte le funzionalità che l’hanno fatta amare agli appassionati della mela.

Se quando consultate le previsioni amate avere grafici, dettagli e ricche informazioni, però, non affrettatevi a cercare un modo per installarla, poiché probabilmente rimarreste delusi: Sunshine punta infatti ad offrire ai propri utenti indicazioni di uso pratico, più che dati specifici, e per far questo si basa su quanto rilevato dai sensori degli smartphone dei propri utenti, nonché dalle informazioni fornite proprio da questi ultimi.

LEGGI ANCHE: Un’app per il meteo elegante e completa: ecco Klara

Immaginate ad esempio di voler andare a passare una giornata sulla spiaggia: più che le previsioni elaborate sulla base di una stazione meteo, magari situata nell’entroterra, potrà infatti esservi utile un semplice “Adesso si sta bene, ma nel pomeriggio diventerà più freddo”, ottenuto dalle rilevazioni degli smartphone e dai consigli delle persone che già si trovano sul vostro luogo di destinazione.

L’interfaccia di Sunshine, proprio per questo, è accattivante e facile da utilizzare, e permette sia di leggere le previsioni, sia di fornire il proprio parere sul meteo, in pochissimi tocchi. Purtroppo, questo punto di forza sarà probabilmente apprezzabile soltanto quando anche nel nostro paese ci saranno numerosi utenti pronti a condividere le informazioni.

Download gratuito

Sunshine è disponibile attraverso l’iscrizione ad un programma beta, ma attualmente non sembra installabile nel nostro paese. In attesa del suo arrivo, se avete fretta di provarla, vi lasciamo quindi anche il link per il download dell’APK.

Google Play Badge

Download APK

L’articolo Sunshine, l’app per il meteo più diretta che ci sia, sbarca su Android (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Unieuro presenta il volantino “Sottocosto da campioni”

Unieuro presenta il primo volantino di giugno 2016 dal titolo “Sottocosto da campioni”, valido da giorno 3 a giorno 12. La formula della campagna promozionale è quella del tradizionale sottocosto su quantità di prodotti limitate, comprensiva di televisori, smartphone, notebook, vari gadget hi-tech e piccoli e grandi elettrodomestici a prezzi scontati. La quantità di smartphone […]

L’articolo Unieuro presenta il volantino “Sottocosto da campioni” sembra essere il primo su Gizblog.

Vodafone We Care atto secondo: nuovi regali

Vodafone We Care è l’iniziativa del gestore rosso ideata per premiare la fedeltà dei clienti, la quale si accinge ora a passare ad una seconda fase ricca di novità: rete garantita per le imprese, GB in regalo per i clienti e tanto altro ancora. Qualche giorno fa vi abbiamo già parlato della prima iniziativa prevista […]

L’articolo Vodafone We Care atto secondo: nuovi regali sembra essere il primo su Gizblog.

Solo per oggi ePrice rimborsa il 10% degli ordini

Solo per oggi, ePrice offre la possibilità di ricevere un rimborso del 10% su qualsiasi articolo in catalogo, o almeno su quelli venduti e spediti da ePRICE (non dal marketplace). Solo per oggi ePrice rimborsa il 10% degli ordini Fino alla mezzanotte di oggi, 31 maggio, effettuando un acquisto di valore compreso tra i 200 […]

L’articolo Solo per oggi ePrice rimborsa il 10% degli ordini sembra essere il primo su Gizblog.

Nokia, Qualcomm, Sony, ZUK, Apple e tante altre novità di oggi – 2 minuti con SmartWorld

computex2016

Tantissime novità in queste giornate di Computex, novità che non riguardano solo la fiera di Taipei ma il mondo della tecnologia in generale. Qui sotto trovate quelle su cui ci siamo voluti soffermare oggi, con i link per approfondire ciascun argomento.

L’articolo Nokia, Qualcomm, Sony, ZUK, Apple e tante altre novità di oggi – 2 minuti con SmartWorld sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

3 plus ed 1 minus di Huawei P9 Plus (video)

Huawei P9 Plus

Continua la nostra saltuaria rubrica dedicata ai pro e contro dei vari top di gamma Android. Oggi ci occupiamo di Huawei P9 Plus, ed il paragone con il regolare Huawei P9 viene naturale, perché i due smartphone hanno in effetti molti punti a comune. In passato non sempre le versioni “maggiorate” mi avevano convinto, perché ad un prezzo superiore spesso non corrispondeva un uguale aumento di contenuti offerti, ma con P9 Plus non è proprio così.

Non fraintendetemi, il suo più grande “minus” resta proprio il prezzo, è innegabile. Però avrete uno smartphone dal design più raffinato e, a mio parere, più bello di P9; un’autonomia migliore, il che non fa mai male, ed il press touch, che sarà sì un esercizio ginnico per adesso, ma che aggiunge comunque un elemento in più che in pochissimi hanno, e che in futuro, chissà, diventerà magari anche più utile (lo ammetto: nemmeno io ci credo più di tanto).

LEGGI ANCHE: Huawei P9 vs P9 Plus vs P9 Lite, il nostro confronto (foto e video)

Abbiamo poi la porta ad infrarossi ed anche un gigabyte in più di RAM, rispetto a P9, che non guastano mai, e che fanno decisamente pendere l’ago della bilancia verso P9 Plus, che con la giusta offerta, saprà darvi qualche soddisfazione in più del modello regolare. Non siete d’accordo?

L’articolo 3 plus ed 1 minus di Huawei P9 Plus (video) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

In arrivo il primo covertitore per iPhone 7 da lightning in jack 3.5mm

Anche se non ancora confermato, il nuovo top di gamma iPhone 7 potrebbe dare il via ad una nuova rivoluzione, ovvero quella che vede l’eliminazione dell’ ingresso per il jack audio da 3.5mm sulla scocca dello smartphone. Questa piccola rivoluzione, se così vogliamo chiamarla, ha dato il via ad accesi dibattiti e discussioni tra gli […]

L’articolo In arrivo il primo covertitore per iPhone 7 da lightning in jack 3.5mm sembra essere il primo su Gizblog.

Runtastic #boostyourteam: supportate la vostra squadra preferita agli Europei 2016 con Runtastic

Runtastic #boostyourteam: è questo il nome della nuova iniziativa promossa da Runtastic in occasione del Campionato europeo di calcio 2016 che inizierà tra pochissimi giorni in Francia.

Con #boostyourteam potrete supportare la vostra squadra preferita percorrendo quanti più chilometri possibile, scegliendo tra corsa, bicicletta, camminata e tante altre attività tracciabili con il GPS, e vincere una serie di premi. Per partecipare sarà sufficiente visitare la pagina che trovate a questo link, scegliere la vostra squadra e iniziare la vostra attività fisica preferita.

Le vostre attività contribuiranno al risultato finale della nazione scelta da oggi 1 giugno fino al 10 luglio. I partecipanti potranno essere estratti a sorte e vincere uno di questi premi.

  • 1 O​rbit
  • 1 bilancia L​ibra
  • Runtastic Premium Membe​rship 12 mesi
  • Adidas bottle
  • Fascia braccio per lo sport

App Store badge

Play Store badge

L’articolo Runtastic #boostyourteam: supportate la vostra squadra preferita agli Europei 2016 con Runtastic sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Prime foto “reali” di Vernee Apollo Lite: i pre-ordini iniziano domani (foto)

Vernee Apollo Lite foto - 1

Vernee ci ha inviato alcune immagini dal vivo (sempre che non siano render particolarmente curati) del nuovo Vernee Apollo Lite, una sorta di top di gamma low-cost che sulla carta offre caratteristiche di tutto rispetto che, per comodità, trovate riassunte qui sotto.

  • Schermo: 5,5″ Full HD (1.080 x 1.920 pixel) Sharp IGZO
  • Processore: MediaTek Helio X20 MT6797 deca core (2 da 2.3 GHz, 4 da 2.0 GHz, 4 da 1.4 GHz)
  • RAM: 4 GB LPDD3
  • Memoria interna: 32 GB espandibile tramite microSD (fino a 128 GB)
  • Fotocamera posteriore: 16 megapixel, sensore Samsung S5K3P3
  • Fotocamera frontale: 5 megapixel, sensore Samsung S5K5E2
  • Batteria: 3.180 mAh
  • SO: Android 6.0 Marshmallow – Vernee OS
  • Altro: USB Type-C, LED di notifica, scocca metallica, lettore di impronte digitali, quick charge (con Pump Express 3.0), slot ibrido dual SIM/microSD

Oltre alle nuove immagini, che trovate nella galleria sottostante, Vernee ci fa sapere che da domani saranno aperti i pre-ordini dell’Apollo Lite. Il costo, almeno nel suo paese di origine, parte da 230$. Dovremo aspettare shop virtuali quali Gearbest per avere un’idea di quanto dovremo sborsare per averlo in Italia.

L’articolo Prime foto “reali” di Vernee Apollo Lite: i pre-ordini iniziano domani (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Samsung Galaxy J1 (2016), la recensione (foto e video)

Samsung Galaxy J1 (2016) - 2

Recensione Samsung Galaxy J1 (2016) – Dopo una prima serie J non esattamente convincente, Samsung ci riprova in questo 2016 e dopo aver testato con qualche perplessità J3 (2016) e con grande soddisfazione J7 (2016) ci accingiamo a provare anche il più piccolo della famiglia: J1 (2016), conosciuto anche come J16.

7.0

Confezione

Samsung Galaxy J1 (2016) - 1

La confezione contiene al suo interno un alimentatore con filo 5V/0.7A, un cavo USB-microUSB per il collegamento al computer e un paio di cuffie stereo di media qualità.

7.5

Costruzione ed Ergonomia

Samsung Galaxy J1 (2016) - 7

J1 (2016) fa della sua compattezza sicuramente un suo punto chiave. Lo smartphone è spesso 8,9 millimetri e pesa 131 grammi. Si adagia perfettamente nel palmo di qualsiasi mano e anche chi si trova in difficoltà con gli smartphone più grandei si troverà a suo agio con questo smartphone. È realizzato interamente in plastica ma è comunque ben assemblato e la finitura opaca leggermente ruvida è gradevole al tatto. I tasti fisici, vista anche la dimensione del prodotto, si premono con estrema semplicità.

6.5

Hardware

Samsung Galaxy J1 (2016) - 4

J16 è dotato di un processore Samsung Exynos 3475 quad core da 1,3 GHz con processore grafico Mali T720. Il tutto è “aiutato” da 1 GB di RAM e 8 GB di memoria interna. Questi sono espandibili e di per sé vi permetteranno di installare le app di cui avete bisogno, ma sarà facile rendersi conto rapidamente che lo spazio forse non è così tanto. La connettività è LTE fino a 150 Mbps e non abbiamo avuto problemi riguardanti la ricezione del Wi-Fi o della connessione 3G/4G. Presente anche il Bluetooth 4.1 e l’NFC, ma manca invece all’appello un led di notifica. Dovrete quindi sempre accendere il display per verificare la presenza di notifiche.

SCHEDA: Samsung Galaxy J1 (2016)

6.5

Fotocamera

La fotocamera principale è una 5 megapixel ƒ/2.2 che scatta foto adeguate per il tipo di prodotto, ma che non stupiscono. In un panorama dove però sempre più aziende puntano sul comparto fotografico questo J1 (2016) di sicuro non spicca. Ok il software di Samsung per la fotocamera, dove è anche presente una modalità Pro (pochissime le opzioni) ma manca invece la modalità HDR. Un po’ lenta la messa a fuoco. Comoda invece la possibilità di avviare la fotocamera premendo due volte il tasto fisico frontale.

SAMPLE: FotoVideo

7.0

Display

Samsung Galaxy J1 (2016) - 5

Lo schermo è un (raro?) 4,5 pollici SuperAMOLED. La tecnologia utilizzata lo fa “esplodere di colore” rispetto agli altri smartphone in questa fascia, ma dobbiamo però fare i conti con alcune carenze, come la risoluzione di soli 800 x 480 pixel (che comunque è sufficiente), l’assenza della regolazione automatica della luminosità e sopratutto la scarsa resistenza all’unto del display. Ogni tanto dovrete dare una bella pulito con un panno allo schermo per spazzare via le tracce di unto sullo schermo.

7.0

Software

2016-05-31 14.15.462016-05-31 14.15.49

Android non è purtroppo aggiornato all’ultima versione e ci dobbiamo quindi accontentare di Android 5.1 Lollipop. In realtà questo non è necessariamente un punto critico, ma è comunque bene ricordare che difficilmente lo smartphone vedrà aggiornamenti in futuro. Il software è totalmente in stile Samsung, con le sue app basilari al loro posto, ma senza comunque funzionalità particolari. La personalizzazione è comunque gradevole e quanto basta fedele allo spirito Samsung per far sentire a casa i suoi utenti. Le prestazioni sono buone, ma non spazientitevi se qualche volta dovrete aspettare qualche secondo in più per aprire un’app.

Tra i software presenti troviamo Video (per la riproduzione dei file video), Radio FM, Smart Manager per gestire la sicurezza, un registratore vocale e un’app per i memo. Anche il browser è a “marchio” Samsung e offre nel complesso prestazioni accettabili.

7.5

Autonomia

La batteria da 2050 mAh è removibile e offre un’autonomia più che sufficente portandovi praticamente sempre a fine giornata. Considerando l’utilizzo che si può fare di uno smartphone simile è poi possibile anche considerare possibile un’autonomia di un paio di giorni.

6.0

Prezzo

Samsung Galaxy J1 (2016) viene commercializzato nel nostro paese ad un prezzo di circa 150€, un po’ alto per la tipologia di prodotto. Per fortuna le offerte online vi permettono di accaparrarvelo a meno.

Acquisto

Samsung Galaxy J1 (2016) è disponibile su ePRICE a 125€ in varie colorazioni.

Benchmark

 

Foto

L’articolo Samsung Galaxy J1 (2016), la recensione (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Netgear presenta il nuovo AirCard Mobile hotspot 810

Netgear ha presentato il suo nuovo mobile hotspot WiFi unlocked pensato per i professionisti in mobilità e per tutte le famiglie alla ricerca di un modo semplice per condividere un’unica connessione a banda larga. Si tratta del modello Netgear AirCard 810 Mobile Hotspot (AC 810) compatibile con tutti gli operatori in grado di offrire l’ultra-velocità […]

L’articolo Netgear presenta il nuovo AirCard Mobile hotspot 810 sembra essere il primo su Gizblog.

Ecco i primi camera sample di ZUK Z2 (foto)

ZUK Z2 - 15

Avrete forse già letto l’articolo sull’ufficialità di ZUK Z2 (se ve lo siete perso lo trovate qui), lo smartphone con processore Qualcomm Snapdragon 820 tra i più economici (speriamo anche in Italia) in circolazione.

A distanza di poche ore dalla presentazione spuntano in rete i primi camera sample, ovviamente sui vari social network cinesi, ottenuti con la fotocamera posteriore ISOCELL da 13 megapixel di cui è dotato il dispositivo. Purtroppo la fonte non ha caricato i sample originali e quelli che potete osservare nella galleria sottostante sono ad una risoluzione piuttosto “infima“.

Non è quindi possibile apprezzare tutti i dettagli che le foto offrirebbero, ma ci possiamo comunque fornire un’idea più che approssimativa sulle capacità fotografiche del nuovo ZUK Z2. Nella galleria trovate qualche scatto standard, alcune macro (compresa un’immagine con zoom al 100%) e una foto in notturna.

L’articolo Ecco i primi camera sample di ZUK Z2 (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

La comunicazione sposa i video, con l’app di messaggistica Glide (foto)

Glide-1

Se un’immagine vale più di mille parole, a quanti caratteri può equivalere un video? Inviandone uno ai vostri amici, infatti, potrete sicuramente esprimere in poco tempo moltissime emozioni e concetti, aiutati anche dalla possibilità di mostrare loro la situazione in cui vi trovate.

Se questa funzionalità è quella che usate di più in app di messaggistica come Whatsapp o Telegram, perché non provare quindi Glide, un’applicazione di messaggistica incentrata proprio sui video e sulle loro potenzialità?

Ditelo con un video

Glide è infatti un’applicazione gratuita, disponibile per Android, iOS, Windows 10 Mobile e Windows Phone 8.1: grazie ad essa potrete comunicare con i vostri amici a suon di video, che potranno essere guardati sia in diretta che in seguito, e che non occuperanno spazio sul vostro dispositivo, dato che verranno salvati soltanto in cloud. Questo significa anche che, qualora voleste eliminare un video da una conversazione, esso non sarà più visibile da nessuno dei contatti presenti in essa.

LEGGI ANCHE: Telegram permette ora la modifica dei messaggi già inviati, le menzioni senza username e altro

Glide consente di registrare video della durata massima di 5 minuti, ai quali sarà anche possibile applicare un filtro per renderli più suggestivi, ma proprio per la sua natura “diretta” non permette invece di inviare video provenienti dalla propria galleria. Tuttavia, anche se vi trovate offline potrete registrare un video con questa applicazione, che sarà poi inviato non appena il vostro telefono disporrà nuovamente di una connessione.

L’app offre comunque anche tutte le principali funzioni di un normale servizio di messaggistica: al suo interno potrete infatti trovare conversazioni di gruppo e invio di testi ed immagini, nonché la possibilità di collegare il vostro account Facebook per chattare con gli amici del social network.

Download gratuito

Glide è disponibile gratuitamente per dispositivi Android, iOS, Windows 10 Mobile e Windows Phone 8.1. Potete scaricarla sul vostro smartphone, e iniziare fin da subito ad inviare video ai vostri amici, cliccando sul badge per il download che trovate a seguire.

Play Store badge

App Store badge

Microsoft Store badge

L’articolo La comunicazione sposa i video, con l’app di messaggistica Glide (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Yu Yunicorn ufficiale: display FHD da 5.5″, SoC Helio P10 e 4GB di RAM

Alcune ore fa YU ha ufficialmente presentato in India il nuovo Yunicorn. Parliamo del flagship Android dell’azienda indiana controllata da Micromax che arriverà sul mercato con specifiche tecniche promettenti ed un prezzo molto contenuto, ovvero circa 173€.

(…)
Continua a leggere Yu Yunicorn ufficiale: display FHD da 5.5″, SoC Helio P10 e 4GB di RAM su Androidiani.Com


© mptm3c for Androidiani.com, 2016. |
Permalink |

Tags del post: ,

OmniVision presenta il sensore fotografico per i prossimi top di gamma

OmniVision-OV12890

Il settore fotografico è uno degli aspetti su cui gli smartphone moderni puntano maggiormente e OmniVision ha presentato un sensore che vedremo nei top di gamma del prossimo anno.

Si tratta dell’OV12890, sensore per fotocamere da 12 megapixel, con lente da 1/2,3″ e pixel grandi 1,55 µm. Tra i punti forti di questo componente c’è l’utilizzo di un sensore realizzato con tecnologia PureCel Plus-S che migliora il rapporto segnale rumore (SNR) e quindi la sensibilità; inoltre, il controller a 12-bit promette di velocizzare la raccolta di immagini.

LEGGI ANCHE: Le vostre migliori foto realizzate da smartphone

I primi sample di OV12890 sono già stati mandati ai produttori per i test ma ci sarà da attendere il prossimo anno per avere sul mercato i primi smartphone che adottano questo sensore.

L’articolo OmniVision presenta il sensore fotografico per i prossimi top di gamma sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Songsterr Guitar Tabs & Chords e Out There: Ω Edition disponibili a 10 centesimi l’uno (foto e video)

Songsterr Guitar Tabs e Chords - Out There Ω Edition

Altro giro altra corsa sulla giostra delle offerte della settimana di Google Play. Per i prossimi sette giorni potrete accaparrarvi a soli 0,1€ Songsterr Guitar Tabs & Chords e Out There: Ω Edition.

Come intuibile dal nome, Songsterr Guitar Tabs & Chords è un’app dedicata ai chitarristi, con oltre 500.000 tab e accordi per chitarra, basso e e batteria. Non sono un chitarrista in prima persona, ma amici musicisti la consigliano e a giudicare dalla media voto di 4,6 a fronte di oltre 100.000 download, c’è di che fidarsi.

Google Play Badge

Il gioco della settimana è invece Out There: Ω Edition, del quale vi abbiamo già parlato in questo articolo, e che a soli 10 centesimi si rivela un ottimo acquisto, soprattutto se vi piace il genere di esplorazione spaziale. Potete anche dare un’occhiata al video qui sotto, per capire se i vostri spiccioli saranno ben investiti.

Google Play Badge

L’articolo Songsterr Guitar Tabs & Chords e Out There: Ω Edition disponibili a 10 centesimi l’uno (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

MSQRD si aggiorna con le categorie, tanti nuovi filtri da scaricare, e i preferiti (foto)

MSQRD (head)

Bell’aggiornamento quello appena ricevuto da MSQRD, che porta un po’ di ordine nei suoi tanti effetti divertenti. Da oggi infatti, le varie maschere di MSQRD sono raggruppate in un tab chiamato catalogue, che le divide in varie categorie. Da lì, potrete inserire le vostre facce preferite nella scheda favorites, in modo da poterli avere sempre a portata di mano.

Interessante anche il fatto che molti filtri ora non siano immediatamente disponibili, ma siano invece scaricabili: in questo modo non occuperete spazio inutilmente. Peccato però che non sembri esserci un modo per cancellarli, una volta scaricati.

Badge come sempre a seguire, e facce assurde del sottoscritto subito sotto, ma potete riderci sopra solo se ne pubblicherete una vostra nei commenti.

Google Play Badge

L’articolo MSQRD si aggiorna con le categorie, tanti nuovi filtri da scaricare, e i preferiti (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Da domani la ricarica automatica di 3 è inclusa con tutte le offerte

tre-italia-h3g-final

La ricarica automatica è uno di quei servizi a cui è difficile rinunciare, una volta abituati: sostanzialmente si tratta di una ricarica che viene eseguita periodicamente sul proprio numero di telefono, con addebito su carta di credito o tramite Addebito diretto (SDD).

3 Italia offre già questo servizio, che tuttavia sarà incluso gratuitamente in tutte le nuove attivazioni di offerte Scegli, Smart e Free su Ricaricabile. In sostanza, l’operatore vuole dare a chi utilizza la ricaricabile gli stessi vantaggi di un abbonamento, in modo da non trovarsi mai senza credito o con rinnovi in sospeso.

LEGGI ANCHE: Potremo davvero comprare SIM 3 negli uffici postali?

In ogni caso, ogni cliente potrà gestire autonomamente il servizio dall’Area Clienti o tramite il numero gratuito 4030, dove potrà stabilire quanto ricaricare, l’importo mensile massimo e se disattivare o riattivare il servizio.

La ricarica automatica sarà inclusa da 3 Italia con tutte le attivazioni delle offerte a partire da domani, 1 giugno 2016. Quanti tra i nostri lettori la utilizzano già?

L’articolo Da domani la ricarica automatica di 3 è inclusa con tutte le offerte sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Utenti Facebook Lite beta, qui c’è il download dell’ultimo apk!

facebook lite final

Il titolo dice già tutto: se siete utenti di Facebook Lite beta, ecco il download dell’ultimo apk disponibile, aggiornato poche ore fa. Le novità? I soliti miglioramenti generici, secondo il changelog, ma chissà che sotto sotto non si nasconda altro.

Facebook aggiorna spesso Lite, ma la sua esperienza d’uso è abbastanza eterogenea. Se ancora non l’aveste mai provato, dategli una chance, e forse vi stupirà.

L’articolo Utenti Facebook Lite beta, qui c’è il download dell’ultimo apk! sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Moov Now, la smartband personal trainer, arriva ufficialmente in Italia (foto e video)

Moov-Now_4

Forse Moov non sarà la realtà più famosa nel campo dei wearable, eppure i suoi prodotti offrono caratteristiche davvero interessanti. Il suo ultimo modello è il Moov Now, un indossabile che oltre a tracciare l’attività fisica vi motiva con un assistente virtuale, che adesso arriva ufficialmente in Italia.

Il Moov Now è stato presentato a luglio 2015 ed è arrivato in commercio qualche mese dopo. In effetti anche in Italia è reperibile da tempo sui principali shop online, ma probabilmente come prodotto importato. Adesso lo troverete anche nei normali negozi.

LEGGI ANCHE: Caratteristiche e funzioni Moov Now 

Forse il Moov Now non sarà adatto a chi cerca poco più di un contapassi smart, ma se siete dei veri sportivi – può monitorare corsa, ciclismo, nuoto, boxe, 7 min workout – sempre in cerca di battere i propri record potrebbe fare al caso vostro; sappiate quindi che lo troverete presto in vendita in Italia ad un prezzo di 79,90€.


Arriva in Italia MOOV NOW™, il coach virtuale che analizza i movimenti e assiste durante l’attività fisica

Dopo il successo su Kickstarter e i tanti riconoscimenti a livello internazionale Moov, l’azienda fondata da un ex ingegnere Apple e programmatore del gioco Halo, arriva in Italia distribuita da Tech Data Mobile.

Milano, 30 maggio 2016 – Monitorare passi, calorie e ore di sonno è sicuramente importante, ma può un fitness band migliorare davvero le performance durante l’allenamento? Secondo Moov si, grazie al suo nuovo wearable band che fornisce indicazioni e suggerimenti in tempo reale su come migliorare le performance durante l’attività fisica, proprio come farebbe un vero allenatore.

Il successo di Moov è iniziato sin dal suo debutto in fase di crowdfunding, con ben 1 milione di dollari raccolti in sole due settimane. Oggi, dopo aver raccolto importanti riconoscimenti in tutto il mondo, il fitness band MOOV NOW™ arriva finalmente in Italia distribuito da Tech Data Mobile.

Il nuovo wearable presentato dall’azienda non solo traccia e analizza l’allenamento al termine dell’attività, ma fornisce anche indicazioni in tempo reale sia audio che visive sull’allenamento direttamente dallo smartphone. Se si sta correndo, l’app MOOV NOW™ indica quando bisogna aumentare o diminuire il ritmo, allungare o accorciare il passo, alleggerire l’impatto della corsa sulla strada o fare una pausa. Le sue peculiarità? Programmi di allenamento specifici, un design curato e dimensioni estremamente contenute, una volta indossato ci si dimentica persino di averlo. Basta allacciarlo al polso o alla caviglia, a seconda del tipo di attività, per iniziare subito l’allenamento. E, grazie alla batteria a tampone, non bisogna mai ricaricarlo.

Ecco un video di MOOV NOW™ in azione! (https://www.youtube.com/watch?v=3Ef95nAHFAs)

“Un vero e proprio personal trainer, in grado di fornire tramite la sua voce tutte le indicazioni per un corretto allenamento. Entra in azione ogni volta che l’utente lo desidera, motivandolo a fare sempre meglio e guidandolo in ogni esercizio, in piscina, al parco, in palestra, in bici e a casa, attraverso programmi di allenamento specifici”, il commento di Meng Li, co-founder e CEO di Moov.

 

 

Ecco le caratteristiche principali di MOOV NOW™:

Personalizzabile: MOOV NOW™ è disponibile nelle colorazioni Stealth Black, Blizzard White, Aqua Blue e Fusion Red.

Funzioni Social: con “Connect & Complete” si può condividere ogni sessione di allenamento con gli amici e con la community Moov

Monitoraggio attività: monitoraggio continuo dell’attività quotidiana e del sonno

Programmi di allenamento con vari livelli di intensità: MOOV NOW™ ha più di 10 programmi di allenamento, personalizzabili con oltre 200 intensità diverse per Corsa e Camminata, Nuoto, Ciclismo, Cardio Boxe e brevi sessioni di allenamento domestico da 7 minuti, oltre ad altre attività come Spinning, Beach Body, Tabata, che vengono aggiunte periodicamente nell’app Moov.

Accessibile: se paragonato al prezzo medio dei wearable, il prezzo di MOOV NOW™ di 79,90 € Iva inclusa è davvero per tutte le tasche.

L’articolo Moov Now, la smartband personal trainer, arriva ufficialmente in Italia (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Qualcomm Snapdragon Wear 1100 è il nuovo SoC per dispositivi indossabili economici

Qualcomm-Snapdragon-Wear-2100-SoC-smartwatch-Wearables

Dopo aver presentato lo Snapdragon Wear 2100 qualche mese fa (illustrato nell’immagine qui sopra), Qualcomm annuncia ora un nuovo arrivato nel sua linea di processori per dispositivi indossabili, lo Snapdragon Wear 1100.

Come intuibile anche dal numero di versione inferiore, questo nuovo processore è desinato ai modelli più economici, ai wearable per bambini o anziani, ed a vari fitness tracker o smart-band / smart-headsets. Insomma: niente smartwatch Android Wear, il senso sembra questo, ma non è mai detta l’ultima parola.

Snapdragon Wear 1100 sembra infatti particolarmente attento all’autonomia, un particolare che ci piacerebbe vedere migliorare sugli smartwatch odierni, ma non manca nemmeno un modem LTE/3G Cat.1 con supporto alle bande globali.

LEGGI ANCHEQualcomm annuncia il chip QCA4012 con supporto al WiFi dual band

Snapdragon Wear 1100 integra anche un co-processore per applicazioni Linux-based, supporta input vocale, Wi-Fi, Bluetooth, ed incorpora Qualcomm iZat per una localizzazione accurata ed efficiente dal punto di vista energetico. Integrato nel chip c’è anche un motore crittografico, un generatore di numeri casuali, e TrustZone, che crea un ambiente sicuro per gli utenti.

Snapdragon Wear 1100 è già disponibile a partire da oggi, ma non abbiamo conferme precise sui primi dispositivi che lo utilizzeranno. Curiosamente, nel comunicato di Qualcomm che trovate alla fonte, sono invece elencati degli smartwatch per bambini, basati però su Wear 2100.

L’articolo Qualcomm Snapdragon Wear 1100 è il nuovo SoC per dispositivi indossabili economici sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Transformers: Earth Wars disponibile per Android e iOS (foto e video)

Transformers-Earth-Wars-Copertina

Dopo svariati mesi di beta privata, Backflip Studios ha finalmente reso disponibile per tutti il suo nuovo titolo per Android e iOS dedicato ai Transformer, intitolato Transformers: Earth Wars.

Si tratta di uno strategico sulla falsa riga dei vari cloni di Clash of Clans che utilizza però un numero estremamente ridotto di unità, rappresentate ovviamente dai più celebri robot trasformabili di casa Hasbro.

  • Crea la squadra di personaggi Transformers scegliendo tra 40 Bots leggendari, inclusi Optimus Prime, Megatron, Grimlock, e Starscream!
  • Usa il Ponte Spaziale per convocare rinforzi extra da Cybertron!
  • Cambia forma per cambiare le sorti della battaglia; utilizza gli attacchi aerei di Starscream, colpisci con forza le difese con Optimus Prime o ripara la tua squadra con l’abilità guaritrice di Ratchet!
  • Costruisci una fortezza impenetrabile usando un’avanzata tecnologia Cybertroniana!
  • Costruisci le tue riserve di risorse e delle potenti difese!
  • Le alleanze Autobot difendono dagli attacci Decepticon nella competizione globale e negli eventi settimanali!
  • Coordina la tua alleanza Decepticon per colpire in modo devastante le basi Autobot!
  • Fantastica grafica 3D e animazione che portano i personaggi in vita sull’app; guardali nello showroom!
  • La chat globale e l’alleanza rendono l’esperienza multigiocatore degna di essere combattuta!
  • Scegli la tua fazione, la battaglia è nelle tue mani!

Transformers: Earth Wars è un gioco gratuito ovviamente coadiuvato da acquisti in-app opzionali. A seguire alcune immagini illustrative, il trailer ufficiale e, ovviamente, i badge per il download. Buon divertimento!

App Store badge

Play Store badge

L’articolo Transformers: Earth Wars disponibile per Android e iOS (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Wind vi offre il 75% di sconto su una selezione di film a noleggio da Play Movies

Wind play film

Siete utenti Wind? Volete un film a noleggio a prezzo scontato? Se rientrate in questa combo, è il vostro giorno fortunato, dato che Wind, in collaborazione con Google Play, ha appena lanciato un’offerta promozionale che vi permetterà di noleggiare un film col 75% di sconto, scegliendo tra una selezione di titoli vecchi e nuovi. Spiega infatti Google Play:

Scegli il tuo film tra tutti i titoli presenti sul Google Play Store. Al momento del pagamento seleziona “Fatturazione Wind” per avere lo sconto. Valido fino al 30/11/16. Noleggio entro il 30/5/17. Restrizioni per età. Offerta valida solo in Italia. Lo sconto viene applicato al momento del pagamento. Potrebbero essere applicati costi per l’utilizzo della connessione dati.

Trovate l’elenco completo dei film che fanno parte della raccolta a questo indirizzo, ma ricordatevi che per approfittarne dovrete visitarla dal vostro smartphone Android e selezionare la fatturazione Wind al momento del pagamento. A quel punto, una volta pagato, potrete vedere il film su PC o su altri dispositivi con accesso a Play Film. Alcuni esempi? Da 300 a Karate Kid, da Harry PotterRevenant, da Il Risveglio della Forza al Ponte delle Spie, e tanto, tanto altro.

Vi segnaliamo anche che su questa pagina trovate una selezione di film scontati per questa settimana, che nulla hanno a che fare con l’offerta di Wind, ma in fondo uno sconto è sempre uno sconto.

Ringraziamo Ivan per la segnalazione.

L’articolo Wind vi offre il 75% di sconto su una selezione di film a noleggio da Play Movies sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Gear Fit 2: tutte le specifiche confermate dalle ultime indiscrezioni

Gear-Fit-2-Leak

Dopo l’intero manuale delle istruzioni trapelato sulla rete, il susseguirsi di indiscrezioni su Gear Fit 2 non si ferma. Si torna infatti a parlare dell’attesa seconda generazione di wearable per lo lo sport di Samsung, questa volta con quelle che vengono definite come “specifiche confermate“.

A riportarle è Sammobile che spiega come la scheda tecnica di Gear Fit 2 sia caratterizzata da un display curvo Super AMOLED da 1,55″ con risoluzione 216 x 432 pixel, un processore dual-core realizzato da Samsung, 512 MB di RAM, 2 GB di archiviazione e certificazione IP68 (immersioni a 1,5 metri di profondità per mezz’ora).

LEGGI ANCHE: Ecco il manuale delle istruzioni di Gear Fit 2

La batteria dovrebbe invece essere da 200 mAh, mentre per il sistema operativo si parla di Tizen 2.3. A completare il tutto il ricco set di sensori: GPS e GLONASS, cardiofrequenzimetro, giroscopio, barometro, accelerometro.

Per quanto “confermate” e plausibili queste specifiche rimangono da prendere con le pinze. La vera conferma potrebbe comunque arrivare piuttosto a breve, dato che l’uscita di Gear Fit 2 è prevista durante giugno.

L’articolo Gear Fit 2: tutte le specifiche confermate dalle ultime indiscrezioni sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

È ufficiale: Vivendi ha acquisito Gameloft

Vivendi-Gameloft

In un modo o nell’altro avrete sentito parlare di Vivendi. La società francese detiene al momento circa il 25% delle azioni di Telecom Italia (o meglio, TIM), il 100% di Mediaset Premium, una piccola fetta di Mediaset, e quasi il 18% delle azioni di Ubisoft. Proprio Ubisoft è strettamente legata a Gameloft: le due società furono infatti fondate dalla famiglia Guillemot, da due fratelli per la precisione, che controllavano attivamente le due società.

Vivendi possedeva già il 30% della software house di Michel Guillemot, ma con una mossa che non è del tutto andata giù ai fratelli Guillemot è riuscita in queste ultime ore a raggiungere la maggioranza azionaria della società specializzata in titoli per dispositivi mobili, grazie anche all’appoggio del secondo azionista di Gameloft, la compagnia Amber Capital, in possesso di circa il 14% delle azioni.

La software house francese porta in dote a Vivendi un pubblico composto da qualcosa come 21 milioni di giocatori attivi in tutto il mondo, con una media di 39 minuti di gioco al giorno. Considerato poi che Gameloft sta per lanciare una serie di nuovi titoli piuttosto ambiziosi, quali The Dying WorldAsphalt 9: ShockwaveModern Combat VersusGangstar New Orleans e tanto altro, l’acquisizione potrebbe portare a Vivendi un numero di guadagni addirittura superiori a quelli, già elevati, attualmente fatturati dalla software house.

L’articolo È ufficiale: Vivendi ha acquisito Gameloft sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Confermata (forse) la variante edge di Samsung Galaxy Note 7 (foto)

Confronto S7 edge - Note 5 - 5

Precedenti indiscrezioni ci hanno svelato la data di presentazione del prossimo dispositivo di punta a marchio Samsung, Galaxy Note 7 (o Note 6?), ne abbiamo visto le possibili caratteristiche tecniche, e sappiamo anche che potrebbe arrivare sul mercato in due varianti.

Oggi parliamo proprio di una delle due varianti di Samsung Galaxy Note 7, quella con display curvo, che sembrerebbe essere comparsa sul sito indiano di import/export Zauba, in veste però di componente per linee di produzioni di dispositivi mobile. Il nome in codice del modello risulta essere SM-N935G e ricordando che

  • Samsung Galaxy Note 5 dispone del codice SM-N920
  • Samsung Galaxy S7 dispone del codice SM-G930
  • Samsung Galaxy S7 edge dispone del codice SM-G935

risulta dunque facile pensare che il codice SM-N935 appartenga proprio al prossimo dispositivo della serie Note in variante edge.

LEGGI ANCHESamsung svela le nuove RAM da 6GB: le vedremo su Galaxy Note 6?

Pensate anche voi che si tratti di Samsung Galaxy Note 7 edge o sarà semplicemente una variante, magari Lite, dello stesso?

note6edge

L’articolo Confermata (forse) la variante edge di Samsung Galaxy Note 7 (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Sfruttate il potere del web per vendere a persone vicine a voi: Xtribe (foto e video)

Xtribe (1)

Prima di eBay e degli altri negozi online, il modo più semplice per vendere un oggetto usato, oppure un servizio o un prodotto della propria attività, era mettere un annuncio su un giornale locale, per attirare clienti vicini a noi con i quali poi trovarsi faccia a faccia.

I metodi più moderni hanno sicuramente il vantaggio di poter raggiungere un pubblico più ampio in modo rapido ed economico, ma portano anche con sé una serie di complicazioni, come la necessità di spedire l’oggetto o di ricevere il pagamento in modo telematico, qualora l’acquirente risieda lontano da noi. Come unire quindi il meglio di questi due mondi? Xtribe prova a dare una risposta!

Compravendita senza complicazioni

Xtribe è infatti un’applicazione gratuita grazie alla quale potrete vendere qualunque oggetto che avete in casa e che non utilizzate più ma, se avete un’attività, anche promuovere i vostri servizi e prodotti. Chiunque, collegandosi a Xtribe, potrà infatti sfogliare gli annunci presenti nella propria zona, e mettersi in contatto con il loro creatore per concludere l’affare con una semplice ed immediata chat.

LEGGI ANCHE: Per vendere qualcosa basta una foto: Snapshop

L’applicazione punta infatti a dare visibilità, mantenendo però l’interazione diretta fra gli utenti: grazie alla chat potrete contrattare con il venditore un prezzo (o, in caso si tratti di un baratto, proporre una merce di scambio) e, quando entrambe le parti saranno d’accordo, fissare un ritrovo per completare la transazione.

A tutela degli utenti, però, Xtribe offre anche un sistema di feedback: dopo ogni transazione sarà infatti possibile esprimere un giudizio sulla propria controparte, che potrà servire a futuri acquirenti o venditori per valutare con attenzione eventuali proposte provenienti da utenti poco raccomandabili.

Download gratuito

Xtribe è disponibile gratuitamente sul Play Store, e per installarla vi basterà cliccare sul badge per il download che trovate a seguire. Ma se pensate di installarla per conquistare il biglietto per il concerto dei Pooh a San Siro, offerto direttamente da Francesco Facchinetti, sarà meglio che vi sbrighiate: mancano soltanto 4 giorni alla scadenza dell’asta!!!

Google Play Badge

L’articolo Sfruttate il potere del web per vendere a persone vicine a voi: Xtribe (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Tim bloccherà la navigazione WAP dal 30 giugno!

Tim ha annunciato che, a partire dal 30 giugno, rimuoverà completamente il supporto all’accesso dei browser WAP 1.x tipici dei cellulari più vecchi. Stando alle prime stime del gestore telefonico i modelli interessati saranno circa 60, (potete trovare l’elenco completo cliccando su questo link); tutti i clienti che hanno utilizzato almeno una volta il browser […]

L’articolo Tim bloccherà la navigazione WAP dal 30 giugno! sembra essere il primo su Gizblog.

Il modulo Android N-ify si aggiorna, con novità per quick setting e notifiche (foto)

Android N dev preview 2 - 1

Il modulo Xposed Android N-ify che abbiamo presentato qualche mese fa si è da poco aggiornato alle versione 0.2.0 apportando notevoli miglioramenti generali e portandosi al passo con le ultime modifiche viste nella più recente build di Android N.

Purtroppo non sono ancora disponibili le risposte veloci dalle notifiche e le animazioni dei quick setting, tuttavia le modifiche positive sono evidenti, come ad esempio il nuovo look della finestra applicazioni recenti, diventato conforme all’originale, a parte l’altezza delle schede. Di seguito trovate il changelog completo:

  • nuovo design notifiche
  • nuovo design status bar header 
  • nuovo design finestra Recenti
  • fix relativi al double-tap
  • pulsante Recenti utilizzabile per
    • ritornare all’ultima applicazione utilizzata
    • ritornare all’applicazione corrente
    • navigare attraverso le applicazioni recenti
  • opzione per riavviare SystemUI
  • switch tema applicazioni.

LEGGI ANCHEXposed si aggiorna alla versione 85 con fix e cambiamenti per gli sviluppatori

Per chi fosse interessato ad ottenere il modulo Xposed basterà raggiungere il seguente link, mentre per chi ne fosse già in possesso l’aggiornamento di Android N-ify sarà raggiungibile utilizzando l’applicazione Xposed.

L’articolo Il modulo Android N-ify si aggiorna, con novità per quick setting e notifiche (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

3 nuovi dispositivi a marchio Oppo in arrivo a giugno

Oppo F1 - 6

Secondo alcune informazioni trapelate recentemente, Oppo sarebbe in procinto di rilasciare in quel di giugno ben 3 nuovi dispositivi: Oppo Find 9 e due altri smartphone coperti da un velo di mistero. Due dei tre dispositivi sarano di fascia alta e dovrebbero essere presentati il 2 giugno, mentre il terzo costerà circa 150 dollari ed arriverà il 6 giugno.

Il modello a basso prezzo arriverà nei colori Oro Rosa e Oro, avrà display da 5,5 pollici (720p), CPU octa-core da 1,5 GHz, memoria RAM da 3 GB, fotocamere posteriore da 13 megapixel e frontale da 8 megapixel. Il secondo dispositivo di fascia alta, invece, dovrebbe chiamarsi Oppo R9 Barcelona, disporrà di una particolare UI, suonerie esclusive, design di lusso e tante colorazioni.

LEGGI ANCHEOppo Find 9 continua il giro dei benchmark passando da AnTuTu

Non ci resta che attendere un paio di giorni per scoprire se tali indiscrezioni saranno confermate. Nell’attesa, vi consigliamo di dare un’occhiata a tutte le ultime notizie riguardanti Oppo ed i suoi prodotti.

L’articolo 3 nuovi dispositivi a marchio Oppo in arrivo a giugno sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Dormite sonni tranquilli: anche OnePlus 3 avrà 6 GB di RAM

OnePlus 3 render

Preoccupati che le specifiche di OnePlus 3 fossero un po’ sottotono? Nessun problema, perché è da poco stata certificata in Cina una variante da ben 6 GB di RAM. Questa andrà probabilmente ad affiancarsi al modello da 4 GB, confermando il fatto che a OnePlus piace rilasciare più versioni dei propri top di gamma, diverse solo per il quantitativo di memoria.

Rimangono invariate, in questa nuova certificazione, il resto delle specifiche, ovvero Snapdragon 820, 64 GB di memoria interna, schermo da 5,5” full HD, fotocamera da 16 megapixel e batteria da 3.000 mah.

LEGGI ANCHE: Volete recensire uno OnePlus 3?

L’unica cosa che ancora manca è una data di presentazione precisa, ma ormai sembra che manchi davvero poco, considerando tutte le certificazioni ricevute ed il fatto che OnePlus abbia comunque già confermato il lancio in realtà virtuale.

L’articolo Dormite sonni tranquilli: anche OnePlus 3 avrà 6 GB di RAM sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Sony Xperia E5 svelato ufficialmente: entry-level a 199 Euro

Sony arricchisce la sua lineup con il nuovo Xperia E5, device oggetto di numerosi rumor nelle scorse settimane e che nelle ultime ore il produttore ha deciso di presentare ufficialmente. Vediamo dunque specifiche e prezzi.

(…)
Continua a leggere Sony Xperia E5 svelato ufficialmente: entry-level a 199 Euro su Androidiani.Com


© Luca Tubiello for Androidiani.com, 2016. |
Permalink |

Tags del post: ,

Note 6 lascerà il posto direttamente a Note 7?

Note 6, il prossimo chiacchieratissimo phablet di casa Samsung, potrebbe non essere mai presentato dall’azienda, tenendo in considerazione alcuni rumor che, nel corso delle ultime ore, si fanno sempre più insistenti, palesando scenari decisamente inaspettati.

(…)
Continua a leggere Note 6 lascerà il posto direttamente a Note 7? su Androidiani.Com


© nicopetilli for Androidiani.com, 2016. |
Permalink |

Tags del post: , , , ,

La nostra prova di Skylanders Battlecast, il “card-to-life” di Activision (foto)

Skylanders-Battlecast-scansione-1

Prova Skylanders Battlecast – Qualche giorno fa abbiamo dedicato un ampio approfondimento a Skylanders Battlecast, il nuovo videogioco per dispositivi mobili di Activision ambientato nell’universo di Skylanders. Non è certo la prima volta che la saga di Skylanders arriva su dispositivi mobili: le due scorse edizioni del toys-to-life di Activision sono infatti state realizzate anche per iOS e Android (sul robottino verde però l’ultimo capitolo non è arrivato).

Stavolta però la software house abbandona i “toys” e si dà alle carte collezionabili. Era ovvio quindi, visto l’approccio utilizzato nella saga Skylanders, che anche stavolta il giocatore potesse “dare vita” a qualcosa di fisico nel mondo digitale dei videogiochi. Ecco perché lo abbiamo definito “card-to-life”.

LEGGI ANCHE: Skylanders Superchargers è il più bel Skylanders di sempre?

Sugli store virtuali dedicati ad Android e iOS vi sono decine e decine di giochi di carte collezionabili, compreso il celebre Hearthstone: Heroes of Warcraft di Blizzard. Activision ha però voluto distinguersi realizzando una versione cartacea delle proprie carte, acquistabile nei negozi fisici e negli e-shop, che permettesse ai giocatori di possedere fisicamente la copia delle carte stesse offrendo al tempo stesso la possibilità di digitalizzarle senza troppi sforzi.

Prova Skylanders Battlecast

Un’idea a nostro avviso geniale, e la spiegazione non necessita nemmeno troppi sforzi. I tanti giochi di carte collezionabili destinati proprio ai dispositivi mobili presentano al loro interno acquisti in-app di vari tagli che vi permettono di acquistare buste con carte aggiuntive per i vostri mazzi. In sostanza così facendo acquistate un mucchietto di byte relegati al gioco, e null’altro.

Skylanders Battlecast invece vi permette di acquistare la versione fisica delle carte, in modo da permettervi sia di collezionarle e quindi di avere una prova tangibile del vostro acquisto, sia di scansionarle all’interno del gioco ed utilizzarle per sfidare amici, perfetti sconosciuti, o l’intelligenza artificiale del gioco in una campagna che comprende un gran numero di missioni.

Direte voi, senza meccaniche di gioco vincenti però si va da poche parti. In realtà anche le dinamiche di gioco proposte da Activision sono piuttosto divertenti. Per cominciare vi sono varie tipologie di carte: gli Skylanders, i classici personaggi che ci siamo oramai abituati a conoscere nelle precedenti saghe, le carte accessorio, oggetti da affidare agli Skylander per potenziarli nei combattimenti, le carte magia, da sfoderare sul campo di battaglia, e le carte cimelio, in grado di modificare permanentemente (o quasi) il campo di gioco aggiungendo effetti bonus per la nostra squadra o malus per quella avversaria.

Ogni carta, oltre che a un grado di rarità tipico dei giochi di carte collezionabili, presenta un logo che ci permette di capire se è utilizzabile da un determinato Skylander o se invece è utilizzabile da tutti gli Skylander facenti parte di un certo elemento. In ogni mazzo il giocatore può ospitare 3 Skylander, e abbinare fino a 30 carte aggiuntive delle tipologie finora elencate, sempre che siano appunto utilizzabili dai personaggi selezionati. Con 350 carte da sbloccare e 24 Skylander da scovare, capirete che le combinazioni sono veramente tante. Sì, al momento non abbiamo specificato molto delle dinamiche di gioco, ma parte integrante dei giochi di carte risiede proprio nella costruzione del (o dei) mazzo.

Skylanders Battlecast screenshot - 3
Snap Shot prende vita grazie alla realtà aumentata!

Ogni partita ci vedrà contrapposti contro un altro giocatore o contro la CPU: 3 Skylander contro 3 Skylander, fedelmente riprodotti in tre dimensioni sui display dei nostri smartphone e tablet. Questa è un’altra delle caratteristiche che contraddistinguono Skylanders Battlecast da alcuni giochi della concorrenza. Qualsiasi carta che giocherete, non solo i personaggi quindi, si animerà sul campo con effetti di luce, esplosioni e quant’altro, rendendo l’esperienza di gioco ancora più interattiva.

Le meccaniche di gioco sono semplici, ma richiedono una buona dose di strategia e ovviamente la costruzione di un mazzo di gioco ben bilanciato. Come in ogni TCG che si rispetti c’è un sistema di mana che incrementa la vostra riserva ad ogni turno (può anche non aumentare, se avete sfortuna), la possibilità di giocare una carta e di utilizzare l’attacco di base del vostro Skylander in prima linea. Dovrete infatti decidere quale dei tre personaggi a vostra disposizione deve occupare la posizione frontale, innescando quindi strategie di difesa e di attacco che prevedono la loro rotazione ad esempio in caso di ferite gravi o di magie invalidanti. Entrare comunque nelle dinamiche previste è facilissimo e scoprirete molto presto quanto divertente potrà rivelarsi il titolo. Se volete approfondire, Activision ha realizzato cinque rapidi video tutorial che vi parlano di Battlecast e di alcune delle sue caratteristiche.

Skylanders Battlecast screenshot - 8
Utilizziamo una carta magia che ci permette di portare in primo piano una delle riserve dell’avversario, rubandogli anche un po’ di punti ferita!

Altro punto di forza di Skylanders Battlecast risiede nel fatto che non è assolutamente necessario acquistare la copia fisica delle carte per scoprire le potenzialità del titolo. Activision nel suo gioco fornisce infatti alcune carte di base, e ogni giorno vi offre l’opportunità di sbloccarne gratuitamente tre. Come se non bastasse, giocando la campagna potrete guadagnare oro da spendere per acquistare bustine di carte digitali (acquistabili anche tramite gli in-app). In definitiva potete quindi optare per collezionare carte fisiche o limitarvi alla loro versione digitale così come offerto anche da altri titoli appartenenti al medesimo genere.

Insomma, di elementi per stuzzicare la vostra curiosità ve ne abbiamo forniti a sufficienza. Sta a voi decidere se provarlo con mano sui vostri dispositivi Android o iOS (download gratuito) e se optare per l’eventuale acquisto di booster pack o di mazzi di partenza in versione fisica. Vi lasciamo con alcuni screenshot relativi alla nostra prova e con alcune foto che ritraggono la fase di digitalizzazione della versione fisica delle carte. Se avete qualche domanda vi aspettiamo nella sezione dedicata ai commenti!

App Store badge

Play Store badge

Prova Skylanders Battlecast – Screenshot

Prova Skylanders Battlecast – Foto

L’articolo La nostra prova di Skylanders Battlecast, il “card-to-life” di Activision (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Sony Xperia E5 è un nuovo smartphone “dall’iconico design” dotato di Smart Cleaner (foto)

Sony Xperia E5 - 3

Dopo gli avvistamenti delle scorse settimane, Sony ha appena annunciato Xperia E5, un nuovo fascia medio-bassa che arriverà a breve anche in Italia.

Sony Xperia E5: caratteristiche tecniche

  • Schermo: 5” HD (720 x 1.280 pixel)
  • CPU: MediaTek MT6735 quad-core a 1,3 GHz con GPU Mali-T720 MP2
  • RAM: 1,5 GB
  • Memoria interna: 16 GB espandibile (con microSD fino a 200 GB)
  • Fotocamera posteriore: 13 megapixel
  • Fotocamera frontale: 5 megapixel
  • Batteria: 2.700 mAh
  • Dimensioni: 144 x 69 x 8,2 millimetri
  • Peso: 147 grammi

Sony glissa sulla precisa versione di Android che troviamo a bordo, descrivendo invece Xperia E5 come “iconico” nel design (spoiler: è sempre quello). Ciò che ha attirato la nostra attenzione, è la funzione Smart Cleaner, che “lavora diligentemente in background per garantire sempre la massima potenza disponibile per Xperia E5, rimuovendo automaticamente i processi inutilizzati e i dati della cache“. Sembra insomma un nuovo task killer automatizzato, alla stregua dell’app lanciata da HTC su HTC 10, ma dovremmo provarla per valutarla.

Sony Xperia E5: uscita e prezzo

Sony Xperia E5 sarà disponibile da fine giugno, nei colori graphite black e white, ad un prezzo di 199€, che però l’azienda non ha ancora ufficialmente confermato per l’Italia.

XperiaTM E5 combina l’iconico design e le performance di Sony per semplificare la quotidianità degli utenti

  • Progettato per offrire alte prestazioni con una potenza di elaborazione super-efficiente, memoria espandibile e una batteria che garantisce fino a due giorni di autonomia1
  • La fotocamera Sony estremamente reattiva si adatta automaticamente all’ambiente circostante per garantire sempre scatti nitidi e vividi
  • Il design sottile firmato Sony e l’intuitiva interfaccia Xperia rendono qualsiasi attività semplice e divertente 

Milano, 31 maggio 2016Sony Mobile Communications annuncia Xperia E5, uno smartphone pensato per il divertimento e semplice da utilizzare, che combina le avanzate performance e la tecnologia fotografica di Sony, a un prezzo accessibile.
“Xperia E5 è il risultato di un approccio senza compromessi tra le capacità offerte dallo smartphone e il segmento di mercato a cui si rivolge”, dichiara Tsutomu Sato, Director of Product Marketing di Sony Mobile Communications. “È il dispositivo perfetto per chi cerca anche a un prezzo accessibile buone performance, tecnologie fotografiche e design, caratteristiche spesso associate a dispositivi top di gamma”.

Prestazioni affidabili grazie ai tre elementi che consentono di fare di più – un processore veloce, ampia capacità di memoria e fino a due giorni di autonomia

Alla base della combinazione tra prestazioni e potenza c’è il processore MediaTek MT6735 che – grazie alla sua avanzata piattaforma Quad-core e la rete veloce 4G LTE – garantisce contenuti multimediali, giochi ed esperienze di navigazione web su mobile immersive e coinvolgenti.

Scaricare e memorizzare contenuti è ancora più semplice grazie alla memoria espandibile fino a 200 GB tramite microSD, per ospitare in tutta sicurezza le applicazioni, la musica, le immagini e i giochi di cui non si può fare a meno.

La batteria a lunga durata di Xperia E5 garantisce un’autonomia fino a due giorni: è possibile scaricare app, guardare video in streaming e navigare sui social network senza doversi affidare regolarmente al carica batterie.

Disponibile nelle varianti Graphite Black e White, questo potente set di funzionalità è racchiuso in 8,2 millimetri di spessore e pesa solo 147g, per adattarsi in modo naturale e confortevole alla mano.

Foto bellissime, sempre – non è mai stato così facile catturare scatti mozzafiato con uno smartphone

Con Xperia E5 è più semplice scattare foto sia la fotocamera posteriore che anteriore – rispettivamente da 13MP e 5MP – le quali riconoscono cosa si sta fotografando e dove. Infatti, la funzionalità Auto Scene Recognition analizza lo scenario – indipendentemente che si tratti di uno scatto a un piatto da nouvelle cuisine o di un selfie – e regola le impostazioni di conseguenza per ottenere scatti di qualità. Inoltre, grazie alla funzionalità opzionale HDR, ci si può assicurare immagini nitide e sorprendenti su un display da 5” HD.

La tecnologia swipe control dell’interfaccia della fotocamera rende più semplice il passaggio da una modalità all’altra e il nuovo tasto “Share” permette di caricare istantaneamente i propri scatti su Instagram, Twitter o Facebook in pochi semplici click.

Funziona sempre – addio a connessioni lente, blocchi e download infiniti

“Smart Cleaner” lavora diligentemente in background per garantire sempre la massima potenza disponibile per Xperia E5, rimuovendo automaticamente i processi inutilizzati e i dati della cache. Il risultato è un’esperienza fluida e un dispositivo con maggiore autonomia.

Introdotto nel cuore del portfolio Xperia 2016, “Xperia tips” rappresenta l’assistente personale che in modo intelligente si sintonizza sulle preferenze dell’utente, fornendo consigli pertinenti e tempestivi direttamente sullo schermo per ottenere il massimo dal proprio Xperia E5.

Inoltre, la nuova interfaccia di “Introduzione a Xperia” aiuta a impostare il proprio smartphone e a iniziarne l’utilizzo in pochi minuti, grazie anche alla sincronizzazione dell’account, che abilita la perfetta migrazione di contenuti e app personalizzate dal dispositivo precedente.

Xperia E5 sarà disponibile nei mercati selezionati – che comprendono Europa, America Latina, Medio Oriente e Africa – a partire da fine giugno 2016.

L’articolo Sony Xperia E5 è un nuovo smartphone “dall’iconico design” dotato di Smart Cleaner (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Samsung potrebbe lanciare auricolari Bluetooth in stile Moto Hint

Moto-Hint

Vi ricordate di Moto Hint? Per chi avesse la memoria corta, si tratta di auricolari Bluetooth smart presentati da Motorola a fine 2014, che rimangono nell’orecchio pronti ad ascoltare i comandi vocali.

A giudicare da un documento avvistato sul database dell’FCC, sembra che Samsung possa lanciare a breve un prodotto simile: come potete vedere dall’immagine in fondo, si tratterebbe di cuffie in-ear con diametro di 21 mm, probabilmente connesse via Bluetooth Low Energy e pensate per rimanere all’interno del padiglione auricolare.

LEGGI ANCHE: Anche Samsung punta ai 4K per la realtà virtuale

È probabile che queste auricolari siano dotate di una superficie touch per i comandi, ma per il momento è difficile azzardare di più: non ci resta che aspettare un lancio ufficiale per scoprire maggiori dettagli su questo accessoro Samsung.

Samsung-ear-bud

L’articolo Samsung potrebbe lanciare auricolari Bluetooth in stile Moto Hint sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

ZUK Z2 ufficiale: display FHD da 5”, Snapdragon 820 e 4GB di RAM

Dopo alcune settimane di attesa e numerose chiacchiere, durante le ultime ore ZUK ha presentato ufficialmente il nuovo Z2. Questo smartphone tenterà di dare del filo da torcere ad altri top-gamma del settore, grazie anche alle dimensioni compatte dovute al display da 5 pollici.

(…)
Continua a leggere ZUK Z2 ufficiale: display FHD da 5”, Snapdragon 820 e 4GB di RAM su Androidiani.Com


© mptm3c for Androidiani.com, 2016. |
Permalink |

Tags del post:

Snapdragon Wear 1100: il nuovo SoC per indossabili annunciato da Qualcomm

Ieri, in occasione del Computex 2016, tenutosi in Taiwan, la società statunitense Qualcomm ha annunciato il suo secondo processore pensato per gli indossabili, Snapdragon Wear 1100.(…)
Continua a leggere Snapdragon Wear 1100: il nuovo SoC per indossabili annunciato da Qualcomm su Androidiani.Com


© chiaraledda for Androidiani.com, 2016. |
Permalink |

Tags del post: ,

Samsung brevetta uno smartphone pieghevole, mentre Apple potrebbe darsi ai nanofili d’argento

Galaxy-X-display

Per la consueta manciata di vaghi rumor del giorno, oggi vi parliamo di un nuovo brevetto di Samsung e qualche indiscrezione circa l’iPhone che verrà lanciato il prossimo anno. Per quanto riguarda la prima, non è una novità che l’azienda coreana stia lavorando molto ai display flessibili: per questo motivo, non sorprende il brevetto di uno smartphone pieghevole. A giudicare dalle immagini, sembrerebbe una sorta di flip phone con connettore al centro che, piegato, può essere inserito in una apposita dock (vi rimandiamo al sito di PatentlyMobile per tutte le foto).

flip phone smartphone pieghevole android

Per quanto riguarda Apple, sembra che l’azienda di Cupertino voglia puntare ai display con una rete di nanofili d’argento: l’ipotesi di un sistema del genere era già circolata per l’iPad Pro, ma si era poi rivelata infondata. Una tecnologia basata su nanofili porterebbe ad una maggiore resistenza e migliore risposta a tocchi e potrebbe essere implementata sull’iPhone del 2017, che sembra rivoluzionerà il design in occasione del decimo anniversario dello smartphone della mela.

LEGGI ANCHE: Apple rivoluzionerà la linea iPhone nel 2017

Per la produzione di un pannello touch simile, sembra che Apple si sia rivolta a TPK, società già responsabile della produzione di schermi 3D Touch.

Ancora una volta specifichiamo che si tratta solo di speculazioni a lungo termine, che non è assolutamente detto si tradurranno in prodotti reali: tuttavia sperare non costa nulla, specialmente quando ci sono indizi concreti dietro.

 

L’articolo Samsung brevetta uno smartphone pieghevole, mentre Apple potrebbe darsi ai nanofili d’argento sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Samsung brevetta uno smartphone pieghevole, mentre Apple potrebbe darsi ai nanofili d’argento

Per la consueta manciata di vaghi rumor del giorno, oggi vi parliamo di un nuovo brevetto di Samsung e qualche indiscrezione circa l’iPhone che verrà lanciato il prossimo anno. Per quanto riguarda la prima, non è una novità che l’azienda coreana stia lavorando molto ai display flessibili: per questo motivo, non sorprende il brevetto di uno smartphone pieghevole. A giudicare dalle immagini, sembrerebbe una sorta di flip phone con connettore al centro che, piegato, può essere inserito in una apposita dock (vi rimandiamo al sito di PatentlyMobile per tutte le foto).

flip phone smartphone pieghevole android

Per quanto riguarda Apple, sembra che l’azienda di Cupertino voglia puntare ai display con una rete di nanofili d’argento: l’ipotesi di un sistema del genere era già circolata per l’iPad Pro, ma si era poi rivelata infondata. Una tecnologia basata su nanofili porterebbe ad una maggiore resistenza e migliore risposta a tocchi e potrebbe essere implementata sull’iPhone del 2017, che sembra rivoluzionerà il design in occasione del decimo anniversario dello smartphone della mela.

LEGGI ANCHE: Apple rivoluzionerà la linea iPhone nel 2017

Per la produzione di un pannello touch simile, sembra che Apple si sia rivolta a TPK, società già responsabile della produzione di schermi 3D Touch.

Ancora una volta specifichiamo che si tratta solo di speculazioni a lungo termine, che non è assolutamente detto si tradurranno in prodotti reali: tuttavia sperare non costa nulla, specialmente quando ci sono indizi concreti dietro.

 

L’articolo Samsung brevetta uno smartphone pieghevole, mentre Apple potrebbe darsi ai nanofili d’argento sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

iPhone 7: ecco i possibili prezzi del nuovo top di gamma Apple

Il prossimo top di gamma di casa Apple sta continuando a conquistare sempre più i riflettori della maggior parte dei rumor e indiscrezioni di tutto il mondo e, dopo la presunta “conferma” che iPhone 7 e 7 Plus avranno con un minimo di 32GB di memoria interna, ora compaiono nuove indiscrezioni sui prezzi di vendita. La stessa […]

L’articolo iPhone 7: ecco i possibili prezzi del nuovo top di gamma Apple sembra essere il primo su Gizblog.

Honor 8: nuova immagine e informazioni sul debutto

All’inizio di questo mese Huawei ha annunciato il nuovo Honor V8, un interessante smartphone con display QHD da 5.7 pollici e doppia fotocamera posteriore. Quest’ultimo non sarà l’unico device del brand cinese ad arrivare sul mercato, infatti presto sentiremo parlare del nuovo Honor 8.

(…)
Continua a leggere Honor 8: nuova immagine e informazioni sul debutto su Androidiani.Com


© mptm3c for Androidiani.com, 2016. |
Permalink |

Tags del post:

ZUK Z2 ufficiale: lo smartphone con Snapdragon 820 più economico che ci sia! (foto)

ZUK Z2 - 12

ZUK Z2 è stato appena presentato dall’azienda in Cina, confermando buona parte delle indiscrezioni pubblicate negli ultimi giorni, e soprattutto aggredendo gli avversari con un prezzo davvero concorrenziale, almeno in Cina. Andiamo con ordine come sempre, partendo dalle specifiche complete.

ZUK Z2: caratteristiche tecniche

  • Schermo: 5” full HD LTPS 400 nit (441 ppi)
  • CPU: Qualcomm Snapdragon 820 a 2,15 GHz con GPU Adreno 530
  • RAM: 4 GB
  • Memoria interna: 64 GB
  • Fotocamera posteriore: 13 megapixel ISOCELL, f/2.2, PDAF, stabilizzazione elettronica
  • Fotocamera frontale: 8 megapixel
  • Connettività: dual nano SIM con VoLTE, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac (2,4/5 GHz), Bluetooth 4.2, GPS, USB Type-C
  • Batteria: 3.500 mAh
  • OS: Android 6.0 Marshmallow

Presente anche un lettore di impronte nella parte frontale, che l’azienda chiama U-Touch 2.0, e sembra anche che ci sia un’ampia compatibilità con ROM di terze parti, da Remix OS a Cyanogen OS, passando anche per Flyme e Color OS.

L’estetica dello smartphone non sembra il suo forte però, e l’aspetto è un po’ tozzo, ma questo gli consente anche di avere una batteria da ben 3.500 mAh, superiore anche a quella di ZUK Z2 Pro, che unita alla risoluzione “solo” full HD del display (e alle altre specifiche) dovrebbe garantire un’autonomia di tutto rispetto.

ZUK Z2: uscita e prezzo

ZUK Z2 sembra pronto a sbaragliare la concorrenza con un prezzo incredibile: solo 1.799 yuan, appena 245€, con tutte le specifiche tecniche illustrate qui sopra. Restiamo in attesa di comunicazioni per il mercato internazionale, dato che questa cifra si riferisce alla Cina, ma di certo la base di partenza è un eccellente rapporto qualità prezzo.

Non mancano anche numerosi accessori: auricolari, fascia da braccio, caricabatterie wireless (con cover apposita) e flip view cover, tutti con prezzi stracciati (40€ la base di ricarica, 23€ gli auricolari e meno di 10€ ciascuno la fascia e la cover).

L’articolo ZUK Z2 ufficiale: lo smartphone con Snapdragon 820 più economico che ci sia! (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Dodocool AC750, ripetitore Wi-Fi in offerta su Amazon

Conosciamo tutti Amazon, sito internazionale sul quale ormai si acquista quotidianamente anche grazie alla sua efficienza e comodità. Spesso vengono proposti prodotti di ogni genere in offerta giornaliera o per un periodo prolungato. Oggi vi riportiamo l’offerta che riguarda il dodocool AC750 un ripetitore Wi-Fi proposto al prezzo di 28,99 euro con spedizione gratuita per […]

L’articolo Dodocool AC750, ripetitore Wi-Fi in offerta su Amazon sembra essere il primo su Gizblog.

OPPO svela il nuovo F1 Plus FC Barcellona Edition

Dopo l’R9 anche il buon OPPO F1 Plus si appresta ad arrivare su alcuni mercati selezionati nella nuova FC Barcellona Edition. Questa versione celebra la partnership con il club spagnolo come possiamo facilmente notare dalla colorazione della scocca e dalla presenza di un tema speciale per personalizzare il proprio device.

(…)
Continua a leggere OPPO svela il nuovo F1 Plus FC Barcellona Edition su Androidiani.Com


© mptm3c for Androidiani.com, 2016. |
Permalink |

Scopri qui i migliori smartphone android scelti da Androidiani.com! Classifica aggiornata a maggio – 2016!

Tags del post:

ePRICE vi rimborsa il 10% dei vostri ordini (in buoni), ma solo per oggi!

buono-10-percento-eprice-maggio-2016

Solo per oggi ePRICE lancia un’interessante campagna promozionale che permette di avere uno “sconto” del 10% su qualsiasi articolo a catalogo, o almeno quelli venduti e spediti da ePRICE (non dal marketplace).

Fino alle 23.59 di oggi 31 maggio, su ordini il cui importo è compreso fra i 200 e i 5000€ , sarà possibile ottenere un buono sconto del 10% sul valore totale (esclusi promozioni, buoni sconto e spese di spedizione).

LEGGI ANCHE: Le migliori offerte di tecnologia su Amazon di oggi, martedì 31 maggio

Il voucher sarà caricato sull’area personale a partire dal 18 giugno e sarà spendibile fino alle 23.59 del 19 giugno su ordini superiori a 150€, sempre su prodotti non del marketplace. Vi ricordiamo che ePRICE tratta praticamente ogni tipo di prodotto tecnologico, se quindi state pianificando un paio di acquisti potrebbe valer la pena dare un’occhiata alle pagine dello shop online, dove tra l’altro gli smartphone sono in spedizione gratuita.

L’articolo ePRICE vi rimborsa il 10% dei vostri ordini (in buoni), ma solo per oggi! sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Samsung Galaxy S7: Caviar realizza un’edizione limitata dedicata a Putin

Caviar, famosa gioielleria russa, ha realizzato un’interessante edizione limitata del Samsung Galaxy S7 dedicata a Vladimir Putin. Il top-gamma Android è stato impreziosito con rubini ed incisioni sull’oro che alzano ulteriormente il prezzo di questo device.

(…)
Continua a leggere Samsung Galaxy S7: Caviar realizza un’edizione limitata dedicata a Putin su Androidiani.Com


© mptm3c for Androidiani.com, 2016. |
Permalink |

Tags del post: , ,

Ad aprile Xiaomi ha triplicato le vendite di Apple in Cina

xiaomi-final

Nonostante al livello mondiale Samsung ed Apple abbiano trionfato nelle vendite del Q1, in Cina il mese scorso la situazione è stata radicalmente diversa. Secondo quanto riportato dalla società di analisi Sino, aprile è stato un mese da record per Xiaomi, che ha ottenuto il 26% del mercato smartphone cinese.

Al secondo posto si è piazzato Honor con il 15,7% delle quote (che tuttavia arrivano al 23,7% se consideriamo anche quelle di Huawei), seguito a sorpresa da LeEco, che è nel settore smartphone da meno di un anno ma il mese scorso ha già ottenuto il 10,5% del mercato.

LEGGI ANCHE: Le aziende cinesi rosicchiano quote di mercato ad Apple

Apple ha avuto solo l’8,2% della torta (meno di un terzo rispetto a Xiaomi), Meizu il 7%, 360 il 4,5% e Samsung solo il 3,2%. Ricordiamo che le quote riportate si riferiscono solo al mercato cinese nel mese di aprile, ma è comunque molto interessante notare il successo di Xiaomi e l’ascesa di nuovi brand come LeEco.vendite cina aprile 2016

L’articolo Ad aprile Xiaomi ha triplicato le vendite di Apple in Cina sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Xiaomi comanda il mercato cinese durante il mese di Aprile

Sino, azienda di ricerca cinese, ha pubblicato su Weibo i dati relativi alle vendite di smartphone in Cina durante il mese di Aprile. L’impatto dei nuovi smartphone Xiaomi ha permesso all’azienda di piazzarsi al primo posto, con il 26% di share, mettendo dietro altri rivali come Apple e Samsung.

(…)
Continua a leggere Xiaomi comanda il mercato cinese durante il mese di Aprile su Androidiani.Com


© mptm3c for Androidiani.com, 2016. |
Permalink |

Tags del post: , ,