Instagram introduce una novità sconvolgente: il pinch-to-zoom su foto e video

Instagram-Zoom

Il team di Instagram annuncia oggi una novità davvero sconvolgente. Ovviamente siamo sarcastici, ma sta di fatto che in Instagram è stata introdotta la possibilità di effettuare il pinch-to-zoom sulle foto e sui video dei vari profili.

Al momento la funzionalità dovrebbe funzionare solo sulla versione iOS di Instagram. Da quanto dichiarato nel post ufficiale che trovate qui sotto, comprensivo di video di presentazione, la funzionalità dovrebbe arrivare anche su Android nelle prossime settimane.

L’articolo Instagram introduce una novità sconvolgente: il pinch-to-zoom su foto e video sembra essere il primo su AndroidWorld.

Lenovo Yoga Book, la nostra anteprima (foto e video)

Lenovo Yoga Book - 9

Lenovo Yoga Book è senza dubbio uno dei dispositivi più interessanti visti finora ad IFA: si tratta di un particolare tablet (o forse dovremmo dire notebook?) con annessa una superficie touch chiamata Creative Pad: quest’ultima, diventa all’occorrenza una tastiera touch (chiamata Halo Keyboard), ma può essere anche utilizzata come se fosse una tavoletta grafica, grazie alla “real pen” realizzata in collaborazione con Wacom.

La real pen è una stylus, ma è a tutti gli effetti anche una penna, con tanto di inchiostro contenuto in cartucce sostituibili: questa soluzione permette di posizionare un foglio di carta sopra al Creative Pad, in modo da scriverci su ed avere poi i propri appunti sia in versione cartacea che digitale.

LEGGI ANCHE: Lenovo Yoga Book ufficiale

Lenovo Yoga Book è disponibile in versione Android e Windows 10 e arriverà a breve nel nostro paese: se volete farvi un’idea di cosa vi aspetta, date un’occhiata alla nostra anteprima di seguito.

Video

Foto

L’articolo Lenovo Yoga Book, la nostra anteprima (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Lenovo P2 non poteva mancare l’appuntamento IFA 2016 (foto)

P2_GoldDv_FrontDynBttn_RGB

Lenovo non ha certo disdegnato IFA 2016. Sono stati tanti, infatti, i prodotti ufficializzati dall’azienda, e tra questi troviamo anche Lenovo P2 insieme ai suoi 5.100 mAh di batteria.

Il neo-ufficializzato Lenovo P2 ed il suo design metallico sottile saranno disponibili nei colori oro champagne e grigio grafite.

Caratteristiche Lenovo P2

  • Display: 5,5 pollici, Full HD, AMOLED
  • SoC: octa-core, Qualcomm Snapdragon 810, 2,0 GHz, 64-bit
  • Batteria: 5.100 mAh
  • Sistema operativo: Android Marshmallow
  • Altro: 15 minuti di ricarica, 10 ore di autonomia (caricabatteria da 24 W); funzionalità di risparmio energetico One-Key.

LEGGI ANCHE: Lenovo K6 / K6 Power / K6 Note ufficiali

Uscita e prezzo

Lenovo P2 sarà disponibile in Italia durante l’ultimo trimestre 2016. Per ora, non risulta noto il prezzo per il nostro mercato, né una scheda tecnica dettagliata ufficiale, tuttavia non mancheremo di riportare le informazioni mancanti quando saranno diffuse.

P2_GoldDv_FrontDynBttn_RGB

L’articolo Lenovo P2 non poteva mancare l’appuntamento IFA 2016 (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Lenovo Yoga Tab 3 Plus promette di essere il tablet perfetto per il binge watching (foto)

Yoga Tab 3 Plus_13

Lenovo oggi ha rinnovato la sua gamma con un sacco di prodotti: smartphone, convertibili e tablet adatti per il lavoro; manca solo un dispositivo incentrato all’intrattenimento ovvero lo Lenovo Yoga Tab 3 Plus un dispositivo che in effetti sembra avere tutte le carte in regola per soddisfare il cinefilo in mobilità.

Il display 2K con tecnologia Technicolor Color Enhance e comparto audio addirittura con certificazione Dolby Atmos ci fanno subito capire che questo Tab 3 Plus è incentrato alla multimedialità.

Il resto delle caratteristiche, così come i dettagli su uscita e prezzo, li trovate qui sotto, ma è degno di nota anche il fatto che usarlo come ricevitore per il casting: potete trasmettere l’audio al tablet tramite Bluetooth e flussi video con il protocollo Miracast.

Lenovo Yoga Tab 3 Plus: caratteristiche tecniche

  • Schermo: 10,1” a 2.560 x 1.600 pixel, 70% del Color Gamut
  • CPU: Qualcomm Snapdragon 652 con GPU Adreno 510
  • RAM: 3 GB
  • Memoria interna: 32 GB espandibile (con microSD fin oa 128 GB)
  • Fotocamera posteriore: 13 megapixel con autofocus
  • Fotocamera frontale: 5 megapixel a fuoco fisso
  • Connettività: Wi-Fi 802.11ac con MU-MIMO, Bluetooth 4.0, GPS e GLONASS, LTE su relativa variante
  • Porte: USB-C 2.0, jack audio 3,5 mm
  • Batteria: 9.300 mAh con “Fast Charge”, fino a 18 ore di autonomia
  • Dimensioni: 240,5 x 163,7 x 5,8 – 7,15 mm
  • Peso: 637 grammi la variante Wi-Fi, 644 grammi la LTE
  • Sensori: accelerometro, sensore luce ambiente, bussola elettronica
  • OS: Android 6.0 Marshmallow
  • Colori: Puma Black (nero), Finish Gunmetal Grey (grigio scuro)
  • Altro: resistenza agli spruzzi (IP52), 4 speaker JBL con Dolby Atmos, vibrazione

Lenovo Yoga Tab 3 Plus: uscita e prezzo

Questo table da bing watching arriverà in Italia il prossimo dicembre. Il prezzo di lancio non è poi così alto considerando le caratteristiche di multimedialità; la variante Wi-Fi costa 299€ mentre per quella con modulo LTE ci vorrà 399€.

Lenovo Yoga Tab 3 Plus foto

L’articolo Lenovo Yoga Tab 3 Plus promette di essere il tablet perfetto per il binge watching (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Ad IFA 2016 ci sono anche Lenovo K6 / K6 Power / K6 Note (foto)

K6_Power_Gld_Back.tif-K6_Power_Gld_StndupCombo

Ad IFA 2016 sono stati presentati anche i nuovissimi smartphone Lenovo K6 / K6 Power / K6 Note, tre dispositivi rivolti ad un pubblico davvero vasto, ed in particolare a chi ama la musica, grazie al sistema audio Dolby Atmos presente a bordo. Scopriamo insieme quanto finora noto al riguardo.

I tre nuovi dispositivi a marchio Lenovo sono tutti caratterizzati da un design unibody in metallo, disponibile nei colori grigio scuro, oro e argento.

Caratteristiche tecniche Lenovo K6

  • Display: 5,0 pollici, Full HD
  • Fotocamera posteriore: 13 megapixel (PDAF)
  • Fotocamera frontale: 8 megapixel
  • Altro: lettore di impronte digitali.

Caratteristiche tecniche Lenovo K6 Power

  • Display: 5,0 pollici, Full HD
  • Batteria: 4.000 mAh
  • Altro: lettore di impronte digitali.

LEGGI ANCHE: Nubia N1 ufficiale: 5,5″ full HD, Helio P10, 5.000 mAh a 229€ 

Caratteristiche tecniche Lenovo K6 Note

  • Display: 5,5 pollici, Full HD
  • RAM: 3 GB
  • Batteria: 4.000 mAh
  • Fotocamera posteriore: 16 megapixel (PDAF), con flash CCT (Correlated Color Temperature) dual LED, capace di auto-regolarsi, restituendo dunque colori realistici
  • Fotocamera frontale: 8 megapixel
  • Altro: lettore di impronte digitali.

Uscita e prezzo

Lenovo K6, Lenovo K6 Power e Lenovo K6 Note saranno disponibili in Italia a partire dall’ultimo trimestre 2016. Per il momento, non sono noti i prezzi per il nostro mercato, né schede tecniche dettagliate fornite dall’azienda, tuttavia non mancheremo di riportare queste informazioni quando saranno diffuse.

L’articolo Ad IFA 2016 ci sono anche Lenovo K6 / K6 Power / K6 Note (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Anche Wiko Fever si aggiorna finalmente ad Android 6.0 Marshmallow

Wiko Fever - 1

Dopo ASUS ZenFone 2 (ZE551ML e ZE550ML) è il turno di un altro interessante dispositivo del 2015, Wiko Fever, che finalmente in queste ultime ore si sta aggiornando ad Android 6.0 Marshmallow.

Purtroppo al momento Wiko non ha rilasciato delle patch notes o anche un breve riassunto di quelle che sono le novità disponibili tramite l’aggiornamento a Marshmallow. Ciò che sappiamo è che se usate una microSD dovete fare attenzione prima di procedere con il suddetto update.

LEGGI ANCHE: Wiko Ufeel, la recensione (foto e video)

Nel caso vogliate continuare ad utilizzarla come memoria esterna, perderete (così come succede sugli ZenFone 2) i dati relativi alle applicazioni spostate su microSD. Prima di aggiornare vi conviene quindi rispostare tutto sulla memoria interna. Potrete anche decidere di utilizzare la microSD come memoria interna, creando una partizione unica che va a fondere virtualmente memoria interna e microSD. In questo caso però perderete tutto quello che avete memorizzato sulla vostra SD. Per maggiori informazioni Wiko ha realizzato un’apposita pagina web con tutti i dettagli.

La disponibilità dell’aggiornamento è stata confermata anche dalla pagina ufficiale Facebook di Wiko Italia. Prima dell’aggiornamento a Marshmallow dovrete scaricare un mini-update di circa 7/8 MB per preparare il dispositivo.

L’articolo Anche Wiko Fever si aggiorna finalmente ad Android 6.0 Marshmallow sembra essere il primo su AndroidWorld.

Lenovo Moto Z e Moto Z Play, la nostra anteprima IFA Berlino 2016 (foto e video)

Lenovo Moto z e Moto Z Play IFA 2016 - 23

Anteprima Lenovo Moto Z | Moto Z Play – Ovviamente non ci siamo lasciati sfuggire l’opportunità di provare con mano sia il nuovo Lenovo Moto Z Play, appena presentato ufficialmente dall’azienda in occasione dell’IFA di Berlino, sia Moto Z, presentato oramai qualche mese fa ma in dirittura d’arrivo sul mercato italiano solo nei prossimi giorni.

Sono entrambi smartphone modulari, quindi in grado di accogliere i così detti MotoMod sulla parte posteriore della cover, che risulta quindi piatta e dotata di appositi pin. I prezzi non sono dei più accessibili, 499€ per lo Z Play e ben 699€ per il Moto Z classico. Per i dettagli sull’hardware e sui MotoMod disponibili vi rimandiamo direttamente agli articoli relativi all’ufficialità (Moto Z qui, Z Play qui).

LEGGI ANCHE: Lenovo Miix 510: ufficiale il nuovo tablet 2-in-1 con Core i7 e SSD da 1 TB

Prima di giudicarli solo in base al prezzo, vediamoli nella nostra video anteprima e negli scatti fotografici che trovate al termine. Tra l’altro abbiamo avuto modo di mettere le mani anche su MotoMod Hasselblad, il costoso modulo fotografico (299€) con zoom 10x.

Video Anteprima Lenovo Moto Z | Moto Z Play

Foto Lenovo Moto Z e Moto Z Play

Foto MotoMod Hasselblad

L’articolo Lenovo Moto Z e Moto Z Play, la nostra anteprima IFA Berlino 2016 (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Lenovo Yoga Book è un rivoluzionario tablet che si crede un quaderno (foto e video)

01_YOGA_BOOK_LIFESTYLE_PHOTOGRAPHY_BLACK_LIBRARY

Dall’IFA di Berlino Lenovo ha appena annunciato il nuovo Yoga Book, una nuova tipologia di dispositivo davvero interessante che potrebbe ridefinire il concetto di tablet: potete immaginare questo prodotto come una sorta di notebook, con la differenza che al posto della tastiera ha una Create Pad Quest’ultima è una superficie touch che all’occorrenza può diventare una tastiera touch (chiamata Halo Keyboard) oppure una superficie su cui disegnare con l’apposita penna.

Quest’ultima, definita da Lenovo real pen per ovvi motivi, è stata sviluppata in collaborazione con Wacom e funziona anche come una normale penna, scrivendo anche su carta grazie ad apposite cartucce di inchiostro ricaricabili. Con Yoga Book, infatti, è possibile scrivere o disegnare sulla superficie touch e veder apparire i propri appunti o schizzi nel monitor principale; tuttavia, se applicate un foglio di carta sopra il Create Pad, avrete i vostri appunti sia in cartaceo che in digitale. Oltre che come una tastiera, insomma, questa particolare superficie può essere utilizzata anche come se fosse una tavoletta grafica.

LEGGI ANCHE: Lenovo Moto Z Play ufficiale

Inoltre, le due parti dello Yoga Book sono completamente reclinabili: per questo motivo, è possibile ripiegare il Create Pad ed utilizzarlo come stand; dulcis in fundo, questo dispositivo è disponibile sia con Windows 10 che con Android

Ma andiamo a vedere nel dettaglio le specifiche di questo particolarissimo prodotto.

Caratteristiche tecniche

  • Display: 10,1″ Full HD (1920 x 1200) IPS con AnyPen Technology + Create Pad con touch capacitivo e EMR Pen Technology
  • Processore: Intel Atom x5 x5-Z8550 (Quad core fino a 2,4 GHz, 2M cache)
  • RAM: 4 GB LPDDR3
  • Archiviazione: 64 GB (espandibile via microSD fino a 128 GB)
  • Batteria: 8.500 mAh
  • Peso: 690 grammi
  • Dimensioni: da 256,6 x 9,6 x 170,8 mm
  • Fotocamera posteriore: 8 megapixel
  • Fotocamera anteriore: 2 megapixel (fuoco fisso)
  • Connettività: WiFi, Bluetooth, LTE (con Nano SIM)
  • Sensori: vibrazione, accelerometro, magnetometro, GPS, A-GPS, sensore di luminosità
  • SO: Android 6.0.1 Marshmallow / Windows 10 Home / Windows 10 Pro

Prezzo e disponibilità

Lenovo Yoga Book sarà disponibile in Italia nelle colorazioni Gunmetal Gray e Champagne Gold a partire da settembre, con costi a partire da 499€ per la versione Android e 599€ per la versione Windows (le varianti LTE costeranno 100€ in più). Nella confezione è inclusa anche la real pen con tre cartucce d’inchiostro. Di seguito alcuni render ufficiali e il comunicato stampa in italiano.

Lenovo presenta Yoga™ Book,
il rivoluzionario tablet 2-in-1 per la produttività e la creatività
 

Yoga Book rivoluziona il look e il funzionamento del tablet grazie a nuovi strumenti e caratteristiche. Fra questi la nuova tastiera “Halo Keyboard” istantanea e la Real Pen,
stilo a duplice utilizzo per scrivere su carta o schermo

  • Yoga Book concentra in sè il meglio dei tablet e aggiunge nuove soluzioni hardware e software
    per la produttività e la creatività, come la Halo Keyboard, la Real-Pen e l’interfaccia Book UI
  • Halo Keyboard di Yoga Book combina software e hardware in un’unica interfaccia, per un’esperienza di digitazione alla tastiera che supera quella touch dei tablet tradizionali, per assomigliare a quella delle tastiere fisiche
  • Ispirato all’eleganza e alla semplicità dei notebook, l’accessorio penna di Yoga Book permette di scrivere e disegnare su carta digitalizzando istantaneamente appunti e schizzi
  • Con un design sottile e leggero, un’autonomia della batteria di 15 ore e una cerniera ispirata ai cinturini di alta orologeria che consente la rotazione completa a 360° dello schermo, Yoga Book offre agli utilizzatori di tablet la libertà di scrivere e disegnare ovunque, con la mobilità tipica di uno smartphone, senza bisogno di portare con sé laptop o detachable
  • Yoga Book, disponibile sia su Android sia su Windows, è il tablet 2-in-1 più sottile e leggero al mondo; nato per le esigenze delle persone che vogliono un’esperienza di produttività migliore sui tablet

Innovating with customers

Nato per la mobilità e per risolvere la sfida più comunemente vissuta dagli utilizzatori di tablet –coniugare produttività e intrattenimento sullo stesso dispositivo – Yoga Book è un tablet che si presenta e funziona come nessun altro. Fino a oggi, infatti, abbiamo utilizzato i tablet in modalità per cui non erano stati progettati: per la produttività, per esempio; che diventa scomoda quando occorre digitare alla tastiera o usare uno stilo sul touch screen mentre si è lontani dalla scrivania.MILANO – 31 agosto 2016 –  Lenovo (HKSE: 992) (ADR: LNVGY) presenta Yoga Book, il tablet
2-in-1 più sottile e leggero al mondo[1], progettato per garantire una produttività senza paragoni lontano dalla scrivania.

Yoga Book elimina queste difficoltà prendendo gli elementi fondamentali dal DNA di un ottimo tablet – nello specifico portabilità, autonomia prolungata della batteria e un ricco ecosistema di app – per combinarli con caratteristiche dedicate alla creatività e alla produttività attraverso una suite di soluzioni hardware e software innovative; fra queste:

  • Tastier istantanea Halo Keyboard
  • Real Pen, stilo a duplice utilizzo che scrive sia su carta sia su schermo
  • Interfaccia utente Book UI progettata per la produttività

 

 

Il commento di Jeff Meredith, VP e GM di Lenovo, Android and Chrome Computing


Ultrasottile e leggero
Ci siamo proposti di risolvere la questione tipica della categoria dei tablet, il fatto che le persone non separano più le attività di produttività da quelle di intrattenimento; ormai sono tutte fuse insieme e lo stesso dovrebbe fare il dispositivo di cui si servono”, dichiara Jeff Meredith, VP e GM di Lenovo, Android and Chrome Computing. “Yoga Book introduce funzionalità di input da tastiera e scrittura a mano libera in un tablet dal design elegante e semplice, non convenzionale e sottile. Siamo convinti che questo design così particolare offrirà agli utilizzatori di tablet, 2-in-1 e notebook tradizionali un’alternativa innovativa per i nuovi trend di consumo”.

 

Con due pannelli che si aprono come un notebook ultrasottile, Lenovo Yoga Book è eccezionalmente sottile, lontano anni luce dai tablet che siamo abituati a utilizzare in movimento o a casa. Yoga Book è il 2-in-1 più sottile del mondo: chiuso, è spesso solo 9,6 mm e – aperto – scende a 4,05 mm dal lato più sottile – spessore poco inferiore a quello di tre monetine da un centesimo.

Essendo anche il 2-in-1 più leggero al mondo, con un peso di soli 690 grammi, Yoga Book vanta la stessa portabilità di uno smartphone e può essere tenuto in mano e portato in giro con facilità esattamente come un libro. Yoga Book accompagna le persone tutto il giorno permettendo loro di lavorare ovunque e quando preferiscono – durante gli spostamenti, in una sala d’attesa o sul bancone di un bar affollato – grazie al design leggero, alle 15 ore[2] di autonomia della batteria e alla cerniera ispirata ai cinturini degli orologi, che consente la rotazione completa a 360° dello schermo. E quando gli utenti non devono lavorare, hanno comunque a disposizione un tablet “top di gamma” per l’intrattenimento, con uno schermo IPS FHD da 10,1″, audio di qualità elevata potenziato da Dolby Atmos® e 64GB di memoria.

 

La tastiera istantanea Halo Keyboard

 

La prima funzionalità di Yoga Book per la produttività è anche quella che ne rende possibile il design sottile e leggero: Halo Keyboard, tastiera retroilluminata completa di tipo touch screen che unisce hardware e software in un’unica interfaccia fluida. È realizzata con un pannello touch di un vetro scelto attentamente per restituire la sensazione di ruvidità e compattezza e grazie a una rifinitura anti-riflesso assicura la miglior esperienza di digitazione possibile, pur essendo priva di tasti fisici: appare infatti come una sagoma di colore bianco sul secondo pannello di Yoga Book, solo quando necessario.

Halo keyboard ‘apprende e si adatta’ costantemente alle abitudini di digitazione dell’utente grazie al software integrato per l’apprendimento artificiale e la previsione; un software che permette ottimizzazione costante. Insieme alla tecnologia tattile e sensibile che abilita un feedback a ogni tocco per guidare la battitura e ridurre gli errori, la tastiera Halo Keyboard supera decisamente l’esperienza e la velocità di digitazione di un normale tablet, per essere paragonabile a quella di una tastiera fisica.

 

L’accessorio Real-Pen – stilo a duplice utilizzo

 

La superficie di Halo Keyboard si adatta ad altri utilizzi in combinazione con l’accessorio penna Real Pen, fornito come standard con Yoga Book, uno stilo dal duplice utilizzo. Ispirato all’eleganza e alla semplicità dei veri notebook, Yoga Book con la sua tecnologia tiene presente che molte persone amano ancora scrivere e disegnare su carta. Ecco, quindi, che vi si può scrivere con la penna – con l’accessorio che permette di usare vere punte con inchiostro –  su della carta o block notes posti sopra il pannello multi-uso della tastiera, oppure con lo stilo vero e proprio direttamente sul pannello.

Tutto quello che viene creato, dagli schizzi e dai disegni fino agli appunti, è digitalizzato istantaneamente e salvato sulla apposita app Lenovo[3]. Di dimensioni simili a quella di una normale penna a inchiostro, questo accessorio si basa sulle tecnologie Wacom feel™ IT in combinazione con una pellicola a risonanza elettromagnetica (EMR) allo stato dell’arte presente, nel pannello- tastiera multi-uso che consente la digitalizzazione in tempo reale.

 

La tastiera multi-uso e l’accessorio penna ricreano la sensazione naturale del disegno su una superficie di carta anziché sullo schermo di un computer e senza bisogno di bloccare parti del lavoro con la mano o con lo stilo. Se si preferisce, è possibile disegnare direttamente anche sullo schermo vero e proprio. L’accessorio penna consente di disegnare con la precisione di una matita o di un pennello con 2.048 livelli di pressione e un angolo di inclinazione di 100 gradi.

Non occorre ricaricarlo né sostituirlo, perché non richiede batterie e il suo inchiostro può essere sostituito con normali punte a inchiostro proprio come una normale penna.

 

L’interfaccia utente Book UI e la cerniera

 

Come dispositivo 2-in-1 che unisce hardware e software, Yoga Book combina lavoro e gioco in un unico tablet attraverso Book UI, il sistema operativo di Yoga Book basato su Android 6.0 appositamente realizzato, che attinge alle migliori caratteristiche delle interfacce utente dei laptop e dei tablet.

Book UI permette di far girare più app contemporaneamente all’interno di altrettante finestre che possono essere fissate, massimizzate o minimizzate; prevede anche una barra delle applicazioni che tiene traccia delle app e i normali tasti azione e scorciatoie di tastiera di Windows. Questo carico supplementare viene facilmente gestito dal potente processore Intel® Atom™ X5 e dai 4GB di memoria di Yoga Book. Anche gli utenti Windows possono lavorare su questa piattaforma, poiché Yoga Book è disponibile con Windows 10.

 

Realizzato con una combinazione di leghe di magnesio e alluminio, Yoga Book è robusto, e ha un look che non passa inosservato. Come tutti i prodotti Yoga, anche questo modello possiede la tipica cerniera ispirata ai cinturini di alta orologeria: in questo caso la cerniera è ancora più piccola ed è realizzata su misura per aprirsi su tre assi per mezzo di 130 diversi componenti meccanici prodotti con cinque differenti materiali. Collaudato in laboratorio per oltre 25.000 cicli, Yoga Book permette una transizione senza soluzione di continuità fra quattro modalità di utilizzo – Browse, Watch, Create e Type. La versione di Yoga Book con Android è disponibile nei colori oro e grigio metallo/canna di fucile, mentre il modello Yoga Book con Windows è prodotto in nero classico.

 

Prezzi e disponibilità

 

Il prezzo di Yoga Book parte da €499 IVA inclusa (WiFi) nella versione Android e €599 IVA inclusa in quella Windows. I prezzi e le disponibilità possono variare da Paese a Paese; sarà disponibile in Italia dal mese di settembre.

[1]  Sulla base di un’analisi interna di Lenovo del 18/8/16 effettuata su computer 2-in-1 da 10,1” o più (venduti con tastiera) basati su Windows, Android, Chrome od OSX venduti dai principali concorrenti con consegne superiori a 1 milione di unità all’anno in tutto il mondo; misurati con la tastiera collegata in posizione chiusa.

[2] Versione Android; calcolate in base a un profilo di utilizzo misto che comprende navigazione online, riproduzione di musica e video, lettura, disegno e digitazione. La versione Windows raggiunge un’autonomia di 13 ore. I risultati effettivi possono variare per numerosi fattori come configurazione e utilizzo del prodotto, software, condizioni operative, funzionalità wireless, parametri di gestione dell’alimentazione, luminosità dello schermo e altri ancora. La capacità massima della batteria diminuisce naturalmente con il tempo e l’utilizzo.

[3] Disponibile solo su Android. Simile a OneNote su Yoga Book con Windows.

 

 

 

L’articolo Lenovo Yoga Book è un rivoluzionario tablet che si crede un quaderno (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Moto Z è lo smartphone modulare più bello di questo 2016 (aggiornato con prezzo Italia)

Moto Z render e foto - 9

Dopo tante anticipazioni nel corso delle ultime settimane, Motorola ha finalmente annunciato la nuova famiglia Moto Z, che consta di due esemplari, e non tre, come alcuni pensavano finora. Vediamo quindi le caratteristiche ufficiali dei nuovi Moto Z.

Lenovo Moto Z: caratteristiche tecniche

  • Schermo: 5,5” QHD AMOLED
  • CPU: Qualcomm Snapdragon 820 a 1,8 GHz
  • RAM: 4 GB LPDDR4
  • Memoria interna: 32 / 64 GB espandibile (con microSD fino a 2 TB)
  • Fotocamera posteriore: 13 megapixel con OIS, laser autofocus, f/1.8, 1,12 um pixel
  • Fotocamera frontale: 5 megapixel f/2.2, 1,4 um pixel con flash frontale
  • Connettività: LTE Cat. 9, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac (2,4 GHz + 5 GHz), Bluetooth, GPS
  • Batteria: 2.600 mAh con Turbo Charge
  • Dimensioni: 153,3 x 75,3 x 5,19 millimetri
  • Peso: 136 grammi
  • OS: Android 6.0 Marshmallow

Lenovo Moto Z Force: caratteristiche tecniche

  • Schermo: 5,5” QHD AMOLED Shatterproof
  • CPU: Qualcomm Snapdragon 820 a 2,2 GHz
  • RAM: 4 GB LPDDR4
  • Memoria interna: 32 / 64 GB espandibile (con microSD fino a 2 TB)
  • Fotocamera posteriore: 21 megapixel con OIS, laser autofocus, f/1.8, 1,12 um pixel
  • Fotocamera frontale: 5 megapixel f/2.2, 1,4 um pixel con flash frontale
  • Connettività: LTE Cat. 9, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac (2,4 GHz + 5 GHz), Bluetooth, GPS
  • Batteria: 3.500 mAh con Turbo Charge
  • Dimensioni: 155,9 x 75,8 x 6,99 millimetri
  • Peso: 163 grammi
  • OS: Android 6.0 Marshmallow

È facile obiettare che Moto Z poteva avere una batteria più capiente: il concetto è quello di viaggiare praticamente sempre con la battery Mod (vedi sotto) e toglierla solo all’occorrenza, ma è una scusa un po’ fine a sé stessa.

Tra le altre ulteriori particolarità, segnaliamo l’assenza di jack audio su entrambi i modelli: nella confezione c’è un adattatore da USB Type-C per poter utilizzare comunque gli auricolari, ma in ogni caso resta questa l’unica porta di comunicazione disponibile. Presente invece lo stesso lettore di impronte frontale già visto sui nuovi Moto G4.

Moto Mods

Come  avrete già capito, la modularità dei nuovi Moto Z è data da delle back cover speciali, chiamate Moto Mods, che aggiungono funzionalità esclusive, e che sono intercambiabili a caldo, ovvero senza dover spegnere lo smartphone per passare da una all’altra. Al lancio ne sono state presentate tre in particolare:

  • JBL SoundBoost Speaker — include un kickstand ed una sua batteria per offrire fino a 10 ore di audio a tutto volume.
  • Moto Insta-Share Projector — un pico proiettore, anch’esso con kickstand integrato, batteria in più, per un’ora di proiezione fino a 70 pollici.
  • Power Pack — 22 ore aggiuntive di autonomia (+2.200 mAh + 6,2mm di spessore) senza compromettere troppo il look del telefono. C’è anche la versione con ricarica induttiva di questa cover, che pesa 85 grammi, contro i 79 della versione standard.

E la mod fotografica già vista in precedenza? Per ora niente, ma arriverà anche quella in futuro, dato che l’ecosistema sembra molto aperto anche ai contributi di terze parti. Intanto, se volete, potete dare un’occhiata al sito ufficiale. Ci sarebbe in realtà una quarta Mod, ovvero le Style Shell: delle semplici cover posteriori senza funzioni aggiuntive particolari, che servono a cambiare il look del telefono. A seguire video e foto delle Moto Mods, prima di passare alle informazioni su disponibilità e prezzo.

Aggiornamento 31/08: Lenovo ha presentato anche MotoMod Hasselblad, un modulo fotografico da ben 299€ che dovrebbe essere compatibile anche con Moto Z. Maggiori dettagli in questo articolo.

Lenovo Moto Z e Moto Z Force: uscita e prezzo

Moto Z e Moto Z Force arriveranno a settembre, ma ancora un prezzo preciso non è stato comunicato (si dice sarà inferiore a quello di iPhone 6s e Galaxy S7, ma non sperateci troppo, soprattutto sul nostro mercato). Aggiorneremo l’articolo se ci saranno ulteriori informazioni a breve, intanto potete dare un’occhiata a video e foto qui sotto.

Aggiornamento 10/06: Motorola ha confermato che Moto Z Force non arriverà in Italia. Ulteriori dettagli in questo articolo.

Aggiornamento 13/06: le prime indicazioni sul prezzo delle Moto Mod sono elevate, e nemmeno Moto Z scherza. Maggiori dettagli in questo articolo.

Aggiornamento 31/08: Lenovo ha svelato il prezzo per l’Italia di Moto Z, ovvero uno dei due smartphone modulari (l’altro è Moto Z Play) che sbarcherà nel Bel Paese. Il prezzo consigliato ammonta a ben 699€.

L’articolo Moto Z è lo smartphone modulare più bello di questo 2016 (aggiornato con prezzo Italia) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Lenovo Moto Z Play ufficiale: smartphone modulare da 499€ con una MotoMod da ben 299€

Lenovo Moto Z Play Render - 9

Lenovo Moto Z Play Ufficiale – Motorola, o meglio Lenovo (sarà bene iniziare a smettere di usare il termine Motorola), approfitta della vetrina dell’IFA di Berlino per ufficializzare il nuovo Lenovo Moto Z Play, un dispositivo che, ad essere sinceri, ci lascia un po’ perplessi.

Il prezzo non è dei più invitanti, l’hardware non è al top (è più che discreto, ma inferiore a tanti concorrenti di gran lunga più economici) e dispone di un modulo aggiuntivo che costa quanto un paio di smartphone low-cost. Ma procediamo per gradi.

Caratteristiche tecniche Lenovo Moto Z Play

Iniziamo dalla scheda tecnica del dispositivo. Si tratta, così come Moto Z e Moto Z Force, di uno smartphone modulare. Lato software troviamo Android 6.0.1 Marshmallow praticamente stock con la promessa di un aggiornamento ad Android 7.0 Nougat nel minor tempo possibile. Per l’hardware invece eccovi serviti con l’elenco delle caratteristiche.

  • Schermo: 5,5″ full HD (1.080 x 1.920) Super AMOLED
  • Processore: Qualcomm Snapdragon 625
  • RAM: 3 GB
  • Memoria interna: 32 GB espandibile tramite microSD
  • Fotocamera posteriore: 16 megapixel
  • Fotocamera anteriore: 5 megapixel
  • SO: Android 6.0.1 Marshmallow
  • Batteria: 3.300 mAh con ricarica rapida
  • Spessore: 7 mm
  • Altro: lettore di impronte digitali, NFC

Vi abbiamo accennato della disponibilità di una mod da applicare sul retro, esattamente con le medesime dinamiche di Moto Z e Z Force, da ben 299€. Si tratta della MotoMod Hasselblad di cui tanto si è parlato nelle ultime settimane, un modulo fotocamera con zoom 10x in grado di scattare foto anche in formato RAW. Non sappiamo se sarà compatibile anche con le MotoMod di Moto Z, ma viste le dimensioni del display (entrambi da 5,5″) pensiamo proprio di sì.

Uscita e prezzo

Lenovo Moto Z Play sarà disponibile in Europa a partire dal mese di settembre (entro brevissimo quindi) al prezzo consigliato di 499€. La MotoMod Hasselblad, come già accennato, sarà disponibile invece a 299€ anch’essa a partire da questo settembre. Vi lasciamo quindi con alcune immagini del nuovo smartphone di Lenovo, e vi aspettiamo nella sezione commenti con le vostre impressioni a riguardo.

Lenovo Moto Z Play Foto

L’articolo Lenovo Moto Z Play ufficiale: smartphone modulare da 499€ con una MotoMod da ben 299€ sembra essere il primo su AndroidWorld.

Gear S3 non punta a sostituire i precedenti indossabili Samsung

Samsung-Gear-S3-IFA-2016-11

Pensate che l’arrivo di Samsung Gear S3 scalzerà dagli scaffali i precedenti wearable prodotti dall’azienda? Non sarà così: il nuovo smartwatch Samsung sarà infatti venduto insieme a Gear S2 / Classic e a Gear Fit 2.

I vari modelli, infatti, sono tutti considerati elementi indispensabili dell’ecosistema indossabili Samsung, poiché rivolti a differente pubblico. I possessori e gli interessati all’acquisto di Samsung Gear S2 non saranno poi invogliati a cambiare dispositivo: lo stesso, infatti, riceverà entro fine anno un aggiornamento di sistema, utile a portare a bordo le nuove funzionalità di Gear S3, e forse un taglio dei prezzi pari a 50/100 dollari.

LEGGI ANCHE: La nostra anteprima di Samsung Gear S3 da IFA 2016

Avete assistito alla presentazione di Samsung Gear S3? Pensate di portarvi a casa questo nuovissimo wearable o punterete in un’altra direzione?

L’articolo Gear S3 non punta a sostituire i precedenti indossabili Samsung sembra essere il primo su AndroidWorld.

PewDiePie’s Tuber Simulator sarà il nuovo gioco del noto youtuber (foto)

PewDiePie-Tuber-Simulator

Chi meglio di PewDiePie può raccontarci la vita da star di Youtube? Il famosissimo youtuber svedese non si limiterà però a parlarcene, perché ha appena rivelato che è in via di sviluppo un videogioco su questa tematica.

I giocatori infatti assumeranno i panni di uno streamer, in un’ambiente di gioco isometrico, dominato dalla pixel-art, che strizza l’occhio alle simulazioni di Kairosoft. Il titolo sarà realizzato da Outermind, lo stesso team di programmatori dietro Legend of the Brofist.

LEGGI ANCHE: PewDiePie The Legend of the Brofist – Recensione

Al momento i dettagli sulla produzione scarseggiano: non si conosce la data di uscita, e nemmeno le piattaforme di rilascio. Allietate l’attesa con un’immagine del gioco postata da PewDiePie stesso, sul suo canale Twitter. Fateci sapere nei commenti se avete giocato al precedente titolo di Outermind.

PewDiePie

L’articolo PewDiePie’s Tuber Simulator sarà il nuovo gioco del noto youtuber (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Ecco Gorilla Glass SR+, il vetro super resistente per smartwatch

Gorilla-Glass-SR

Nelle fucine di Corning emerge Gorilla Glass SR+, il nuovo vetro super resistente tanto ai graffi quanto ai danni d’impatto dedicato espressamente agli smartwatch.

Il primo prodotto che monterà il suddetto materiale sarà proprio uno degli smartwatch più attesi dell’anno, il Gear S3 di Samsung, fresco di presentazione all’IFA di Berlino (a proposito, non perdetevi la nostra gustosa anteprima)

LEGGI ANCHE: Gorilla Glass 5 – Tutti i dettagli

Per la cronaca, il Gorilla Glass SR+ potrebbe essere implementato anche negli orologi tradizionali. L’intenzione di Corning è quella di continuare ad evolvere questa tecnologia nel corso del tempo, e di portare Gorilla Glass in nuovi mercati.

Prima di lasciarvi, vi informiamo che l’annuncio di Gorilla Glass SR+ arriva un mese dopo il Gorilla Glass 5, del quale vi abbiamo approfonditamente parlato in un apposito articolo.

L’articolo Ecco Gorilla Glass SR+, il vetro super resistente per smartwatch sembra essere il primo su AndroidWorld.

Samsung Gear S3, la nostra anteprima IFA Berlino 2016 (foto e video)

Samsung-Gear-S3-IFA-2016-10

Anteprima Samsung Gear S3 – Ecco infine direttamente dall’IFA di Berlino anche la nostra anteprima di Samsung Gear S3, il nuovo smartwatch con Tizen firmato Samsung, successore del Gear S2 presentato circa un anno fa.

Anche Gear S3, così come il suo predecessore, potrà vantare due varianti, la Frontier, più sportiva, e la Classic. Come noterete anche dal filmato e dalle foto la cassa dell’orologio è leggermente più grande.

LEGGI ANCHE: Samsung ha bloccato davvero la fornitura di Galaxy Note 7?

Troviamo inoltre un display sempre attivo, sulla falsa riga di smartwatch quali Huawei Watch, un altoparlante per le telefonate (o per l’ascolto di musica), GPS, altimetro, barometro e tanto altro. Bando alle ciance: guardiamolo subito in azione nella nostra video anteprima. Al termine trovate anche qualche scatto fotografico. Buona visione!

Samsung Gear S3 Video Anteprima

Samsung Gear S3 Foto

L’articolo Samsung Gear S3, la nostra anteprima IFA Berlino 2016 (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

ASUS ZenFone 3 Deluxe, la nostra anteprima IFA Berlino 2016 (foto e video)

ASUS ZenFone 3 Deluxe - 7

Anteprima ASUS ZenFone 3 Deluxe – Dopo l’anteprima di ZenFone 3 classico passiamo al modello top di gamma, ASUS ZenFone 3 Deluxe, caratterizzato non solo da un display leggermente più grande, ma da una dotazione hardware che non si fa mancare praticamente niente.

Potremmo quasi paragonarlo ad uno OnePlus 3 vista la dotazione che troviamo sotto al cofano: Qualcomm Snapdragon 820, 6 GB di RAM, memoria interna da 64 GB UFS 2.0 (c’è anche una variante da 256 GB), fotocamera posteriore Sony da 23 megapixel, display 5,7″ full HD Super AMOLED.

LEGGI ANCHE: ASUS ZenWatch 3 ufficiale: Android Wear, Snapdragon Wear 2100 e quadrante circolare

Forse un po’ sottotono la batteria, da “soli 3.000 mAh, ma dobbiamo prima valutarlo nell’utilizzo giornaliero. Bando alle ciance dunque: ecco la nostra video anteprima di ASUS ZenFone 3 Deluxe, seguita come al solito da una ricca galleria fotografica.

ASUS ZenFone 3 Deluxe Video Anteprima

ASUS ZenFone 3 Deluxe Foto

L’articolo ASUS ZenFone 3 Deluxe, la nostra anteprima IFA Berlino 2016 (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

ASUS ZenFone 3 Ultra, la nostra anteprima IFA Berlino 2016 (foto e video)

ASUS ZenFone 3 Ulta - 6

Anteprima ASUS ZenFone 3 Ultra – A fianco delle anteprime di ZenFone 3 e ZenFone 3 Deluxe in diretta dall’IFA di Berlino, ecco anche quella del super-phablet ASUS ZenFone 3 Ultra, dotato di un gargantuesco schermo da 6,8 pollici. Lo smartphone-tablet presentato in mattinata da Acer è comunque più grande (7 pollici), ma la dotazione hardware è di gran lunga superiore.

Sotto il cofano nasconde infatti 4 GB di RAM, ben 64 GB di memoria interna (c’è anche una variante da 128 GB), processore Qualcomm Snapdragon 652 e fotocamera posteriore da 23 megapixel. Non manca poi una corposissima batteria da 4.600 mAh. Ecco dunque la nostra video anteprima del modello color (o)rosa e alcuni scatti fotografici che lo ritraggono da diverse angolazioni.

ASUS ZenFone 3 Ultra Video Anteprima

ASUS ZenFone 3 Ultra Foto

L’articolo ASUS ZenFone 3 Ultra, la nostra anteprima IFA Berlino 2016 (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

ASUS ZenPad 3S 10: la nostra anteprima da IFA 2016 (foto e video)

ASUS ZenPad 3S 10 - 6

Tra i dispositivi portati oggi da ASUS alla sua conferenza berlinese c’è anche lo ZenPad 3S 10, un tablet da 9,7″ niente male soprattutto se si considera la scheda tecnica e il prezzo con cui è stato lanciato lo scorso luglio.

Siamo certi che lo ZenPad 3S 10 arriverà in Italia e il suo costo di lancio si aggirerà sui 370€. Nell’attesa dell’arrivo di ulteriori dettagli su questo tablet con processore MediaTek potete rispolverare tutto quello che c’è da sapere (vi basta un clic) oppure passare subito a dare un’occhiata alle foto e al video che abbiamo realizzato ad IFA 2016 e che trovate anche qui sotto.

ASUS ZenPad 3S 10 video anteprima

Foto ASUS ZenPad 3S 10

L’articolo ASUS ZenPad 3S 10: la nostra anteprima da IFA 2016 (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

ASUS ZenFone 3, la nostra anteprima IFA Berlino 2016 (foto e video)

ASUS ZenFone 3 - 6

Anteprima ASUS ZenFone 3  – Ecco finalmente le nostre anteprima della nuova gamma ZenFone 3 di ASUS in diretta dall’IFA di Berlino. Iniziamo dal modello di base, ovvero il classico ASUS ZenFone 3, successore della gamma di successo ZenFone 2 dotato di un display da 5,5″ e da un hardware più che modesto.

Si tratta del modello ZE552KL dotato di Snapdragon 625, 3 o 4 GB di RAM (ancora non sappiamo quale arriverà in Italia, ma propendiamo per quello da 3), 32 o 64 GB di memoria interna e una fotocamera posteriore Sony da 16 megapixel. Il prezzo dovrebbe essere contenuto anche in Italia, intorno ai 250€, ma è forse meglio aspettare maggiori informazioni da parte di ASUS Italia prima di farci troppo la bocca. Vediamolo dunque in azione nella nostra video anteprima, a seguire anche una gallery di scatti fotografici che lo ritraggono in varie angolazioni.

ASUS ZenFone 3 Video Anteprima

ASUS ZenFone 3 Foto

L’articolo ASUS ZenFone 3, la nostra anteprima IFA Berlino 2016 (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

ASUS ZenFone 3 Laser, la nostra anteprima da IFA 2016 (foto e video)

ASUS ZenFone 3 Laser - 1

Tra tutti gli smartphone della nuova linea ASUS, lo ZenFone 3 Laser è il modello che probabilmente preferiranno gli utenti maggiormente appassionati di fotografia, poiché spicca sugli altri per la presenza di autofocus laser di seconda generazione, che dovrebbe garantire una messa a fuoco in soli 0,03 secondi.

La fotocamera di questo dispositivo è una Sony IMX214 da 13 megapixel con dual-tone LED Flash, f/2.0 e EIS a 3 assi. Le altre specifiche includono uno Snapdragon 430 con GPU Adreno 505, display da 5,5″ full HD e batteria da 4.100.

LEGGI ANCHE: ASUS ZenFone 3 Laser ufficiale

Per farvi avere un’opinione dettagliata sulla discussa fotocamera dovrete attendere la nostra recensione completa, ma ingannate pure l’attesa con la nostra anteprima da IFA 2016.

Video Anteprima

Foto

L’articolo ASUS ZenFone 3 Laser, la nostra anteprima da IFA 2016 (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Samsung presenta Gear S3: due versioni, GPS, LTE e display always-on (foto e video)

Samsung-Gear-S3-ufficiale

È sicuramente uno degli smartwatch più attesi dell’anno e adesso è finalmente ufficiale: Samsung ha presentato all’IFA di Berlino il suo Gear S3, nuovo orologio intelligente basato su Tizen disponibile in due versioni, frontier e classic.

Anche quest’anno troviamo un quadrante circolare, accompagnato da una ghiera girevole e due tasti fisici sul lato destro: scopriamo di seguito le specifiche dettagliate di questo orologio intelligente.

Caratteristiche tecniche Samsung Gear S3 classic

  • Display: Super AMOLED circolare da 1,3″,  risoluzione da 360 x 360 pixel, 278 PPI, tecnologia Full Color Always On Display e Corning Gorilla Glass SR+
  • Processore: dual core da 1,0 GHz
  • RAM: 768 MB
  • Connettività: Bluetooth 4.1, WiFi b/g/n, NFC, MST, GPS/Glonass
  • Sensori: Accelerometro, giroscopio, barometro, sensore di battito cardiaco, sensore di luce ambientale
  • Batteria: 380 mAh con ricarica wireless induttiva
  • Dimensioni: 46 x 49 x 12,9 mm
  • Peso: 57 grammi (senza cinturino)
  • Cassa: 46 mm
  • Cinturino: 22 mm
  • OS: Tizen 2.3.2
  • Altro: certificazione IP 68 (resistenza ad acqua e polvere)

Caratteristiche tecniche Samsung Gear S3 frontier

  • Display: Super AMOLED circolare da 1,3″,  risoluzione da 360 x 360 pixel, 278 PPI, tecnologia Full Color Always On Display e Corning Gorilla Glass SR+
  • Processore: dual core da 1,0 GHz
  • RAM: 768 MB
  • Connettività: 3G/LTEBluetooth 4.1, WiFi b/g/n, NFC, MST, A-GPS/Glonass,
  • Sensori: Accelerometro, giroscopio, barometro, sensore di battito cardiaco, sensore di luce ambientale
  • Batteria: 380 mAh con ricarica wireless induttiva
  • Dimensioni: 46 x 49 x 12,9 mm
  • Peso: 62 grammi (senza cinturino)
  • Cassa: 46 mm
  • Cinturino: 22 mm
  • OS: Tizen 2.3.2
  • Altro: certificazione IP 68 (resistenza ad acqua e polvere)

Oltre l’aspetto (vedi galleria in fondo), la principale differenza tra i due modelli è la presenza del modulo LTE sulla variante frontier, che per questo può godere anche di A-GPS (GPS assistito). Proprio grazie al GPS, incluso in entrambe le versioni, è possibile tracciare con precisione la propria attività fisica: Gear S3, infatti, punta molto sulla vita all’aria aperta e il barometro e il tachimetro permettono di tenere sotto controllo diversi dati ambientali, da altitudine alla pressione atmosferica.

Gear S3 Lifestyle 16

Parlando delle differenze rispetto al modello dello scorso anno, abbiamo parecchie piccole novità che contribuiscono ulteriormente a migliorare una già ottima esperienza utente. Su questo nuovo modello troviamo una nuova tipologia di display Alwasys On a colori, che mantiene l’aspetto della watch face anche quando si oscura lo schermo. Troviamo poi nuove funzioni per la ghiera girevole, che adesso permette di silenziare una notifica,  ma anche rifiutare o rispondere alle chiamate: è ovviamente possibile chiacchierare direttamente dall’orologio, dotato di microfono e altoparlante.

Infine, anche sul modello di quest’anno troviamo cinturini da 22 mm, che è possibile sostituire con qualsiasi altro cinturino classico.

Uscita e prezzo

Non ci sono ancora notizie ufficiali in merito alla data d’uscita e al prezzo, ma sembra che Samsung Gear S3 potrebbe arrivare a novembre ad un prezzo di circa 400€. Aggiorneremo al più presto l’articolo con ulteriori informazioni in merito.

Samsung Gear S3 frontier

Samsung Gear S3 classic

L’articolo Samsung presenta Gear S3: due versioni, GPS, LTE e display always-on (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

ASUS ZenFone 3 Max, la nostra anteprima da IFA 2016 (foto e video)

ASUS ZenFone 3 Max - 4

Tra la grande famiglia dei nuovi top di gamma ASUS, ZenFone 3 Max farà la gioia di tutti gli utenti che più di ogni altra cosa bramano una maggiore autonomia dal proprio smartphone.

Questa variante di ZenFone 3, infatti, spicca sugli altri per l’abbondante batteria da 4.100 mAh associata ad un display da 5,2″ HD, che grazie alla tecnologia reverse charging permette anche di ricaricare un altro smartphone. Secondo ASUS, ZenFone 3 Max promette fino a 30 giorni di standby, 20 ore di chiamate su rete 3G e 20 ore di navigazione in LTE.

LEGGI ANCHE: ASUS ZenFone 3 Max ufficiale

Per saperne di più sulla reale durata di questo dispositivo vi rimandiamo ad una futura recensione completa, ma nel frattempo gustatevi la nostra video anteprima da IFA 2016.

Video Anteprima

Foto

L’articolo ASUS ZenFone 3 Max, la nostra anteprima da IFA 2016 (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Nubia Z11 Mini, la nostra anteprima IFA 2016 (foto e video)

Nubia Z11 Mini 01

Dopo aver visto il nuovo Nubia Z11 andiamo a scoprire anche il fratello più piccolo della famiglia appena lanciata anche nel nostro pase. Parliamo ovviamente di Nubia Z11 Mini che scopriamo nel video a seguire.

Si tratta di uno smartphone molto interessante e benché con qualche rinuncia rispetto al modello top si tratta comunque di uno smartphone molto particolare, sopratutto per quanto riguarda il comparto software, che non perde quasi nulla, ma anzi guadagna qualcosa, rispetto a Z11.

L’articolo Nubia Z11 Mini, la nostra anteprima IFA 2016 (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Nubia N1 ufficiale: 5,5″ full HD, Helio P10, 5.000 mAh a 229€ (foto)

Nubia N1 render - 5

Nubia N1 – Vi ricordate delle slide di presentazione del Nubia N1 di stamattina? Ora possiamo tranquillamente ufficializzare il lancio di ZTE Nubia N1, le sue caratteristiche hardware e il prezzo di lancio, almeno per quanto riguarda il suolo cinese.

Come accennavamo stamattina infatti Nubia sbarcherà presto anche in Italia, ma al momento il dispositivo in questione sbarcherà solo in alcuni mercati selezionati tra cui ovviamente quello cinese. Vediamo per prima cosa le caratteristiche hardware del nuovo smartphone ZTE/Nubia.

Nubia N1 – Caratteristiche hardware

  • Schermo: 5,5″ full HD (1.080 x 1.920) 401ppi
  • Processore: MediaTek Helio P10 octa core
  • GPU: Mali-T860
  • RAM: 3 GB
  • Memoria interna: nella versione per l’Italia 32 GB  espandibili tramite microSD (fino a 128 GB)
  • Fotocamera posteriore: 13 megapixel con PDAF, 3D noise reduction, messa a fuoco a 0,2 sec, f/2.2
  • Fotocamera anteriore: 13 megapixel
  • Batteria: 5.000 mAh
  • OS: Android 6.0 Marshmallow con Nubia 4.o UI
  • Altro: lettore di impronte digitali sul retro, dual nanoSIM

Sulla parte posteriore ospiterà un lettore di impronte digitali capace di sbloccare lo smartphone nell’arco di 0,2 secondi, ma senza dubbio la caratteristica che spicca maggiormente è la batteria da ben 5.000 mAh. Nubia 4.0 UI permetterà inoltre di sfruttare il multitasking split screen.

Nubia N1 Multitasking

Nubia N1 – Uscita e prezzo

Nubia N1 arriverà anche in l’Italia.  Sarà presto prenotabile su nubiamobile.it ad un prezzo di 199€, mentre una volta disponibile serviranno 229€. Il nuovo smartphone di Nubia sarà disponibile in due colori, argento e oro. A seguire alcuni render del dispositivo nelle due colorazioni.

Aggiornamento 31/08: abbiamo aggiunto i prezzi per l’Italia e corretto la scheda tecnica con i dati della versione internazionale.

L’articolo Nubia N1 ufficiale: 5,5″ full HD, Helio P10, 5.000 mAh a 229€ (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

ZTE Nubia Z11 mini sembra uno dei migliori fascia media del momento (foto)

ZTE Nubia Z11 mini

ZTE Nubia Z11 mini sembra uno smartphone piuttosto elegante, anche se dal design non particolarmente ispirato, ed anche prezzo e specifiche non sembrano male, anche se il prezzo per l’Italia è ovviamente più alto rispetto a quello per la patria cinese ma con l’azienda cinese non siamo mai del tutto sicuri di quali prodotti arriveranno ufficialmente in Italia e quali no. Andiamo comunque con ordine, e partiamo come sempre dal quadro tecnico.

ZTE Nubia Z11 mini: caratteristiche tecniche

  • Schermo: 5” full HD LTPS, con Gorilla Glass 3 e vetro lievemente ricurvo (2.5D)
  • CPU: Qualcomm Snapdragon 617 octa-core con GPU Adreno 405
  • RAM: 3 GB
  • Memoria interna: in Italia 32 GB eMMC 5.1 espandibile (con microSD fino a 200 GB)
  • Fotocamera posteriore: 16 megapixel (Sony IMX298), f/2.0, PDAF, LED flash
  • Fotocamera frontale: 8 megapixel (con pixel di 1.4um), f/2.4, lenti da 80° wide
  • Connettività: dual SIM ibrido (nano + nano/microSD),  LTE, Wi-Fi 802.11 b/g/n/ac (2,4 e 5 GHz), Bluetooth 4.1,GPS, USB Type-C
  • Dimensioni: 141,4 x 70 x 8 mm
  • Peso: 138 grammi
  • Batteria: 2.800 mAh con ricarica rapida
  • OS: Android 5.1 Lollipop con nubia UI 3.9.6

Nubia Z11 mini si presenta quindi come uno smartphone particolarmente completo; non un vero e proprio top di gamma, ma comunque un dispositivo piacevolmente rifinito sul piano tecnico, che non esclude nemmeno l’ormai classico lettore di impronte digitali (sul retro), ed un corpo in metallo. Nemmeno l’audio sembra lasciato al caso, con il marchio DTS a suo vanto.

ZTE Nubia Z11 mini: uscita e prezzo

ZTE nubia Z11 mini è in vendita dal 25 aprile in Cina, nei colori argento, nero e oro (ma le back cover sono personalizzabili) al prezzo di 1.499 yuan (circa 200€). In Italia lo Z11 Mini è adesso pre-ordinabile dal sito dell’azienda a 249€. Tra il 15 e il 20 settembre partiranno le spedizioni e il costo sarà portato a quello previsto per l’Europa, ovvero 279€, che riportano più nella media il rapporto scheda tecnica/prezzo.

Aggiornamento 31/08: abbiamo aggiunto il prezzo per l’Europa, Italia inclusa, e aggiornato la scheda tecnica con i dati per la versione internazionale.

L’articolo ZTE Nubia Z11 mini sembra uno dei migliori fascia media del momento (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Volantino Expert: stampante in regalo con i notebook e sconti su smartphone e TV (foto)

expert

Anche per Expert è tempo di nuovi volantini, ed infatti circola già online quello che sarà valido dal prossimo 1° al 14 settembre. In questo flyer la catena di elettronica mette in promozione come sempre un po’ di tutto: smartphone, TV, notebook, tablet e qualche accessorio smart.

In termini di offerte trovate qualche sconto, il finanziamento a tasso zero (con pagamenti da gennaio 2017) e per certi dispositivi, tra notebook e Mac, il regalo di una stampante HP all’acquisto.

LEGGI ANCHE: Il nuovo volantino MediaWorld lancia un concorso e porta in Italia ZenFone 3 Max

Vi lasciamo quindi con un galleria con i dispositivi più interessanti, tra cui il nuovo ASUS ZenFone 3 Max (visto anche da MediaWorld), Galaxy Note 7 e Huawei P9 a cui viene abbinato un paio di cuffie JBL Reflect, mentre per elettrodomestici e articoli per la casa vi rimandiamo alla consultazione integrale.

L’articolo Volantino Expert: stampante in regalo con i notebook e sconti su smartphone e TV (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Anche Archos presenta il suo drone: economico e indirizzato ai principianti (foto)

ARCHOS-Drone-3

Archos Drone – Archos approfitta della vetrina dell’IFA di Berlino per presentare Archos Drone, che, come suggerisce il nome stesso, è di fatto un drone controllabile in remoto. Si tratta di un prodotto low-cost destinato sopratutto ai neofiti del volo con i droni.

Dotato di quattro eliche (nella confezione ce ne sono altre quattro di ricambio), Archos Drone raggiunge i 50 metri di altezza e i 25 chilometri orari di velocità. Potrete decidere se sfruttare il controller dedicato o se utilizzare Remote App, l’app dedicata ad Android e iOS per controllarlo in remoto. C’è anche una piccola fotocamera in grado di registrare filmati HD.

Caratteristiche tecniche

  • Memoria: 4 GB via microSD (inclusa)
  • Velocità massima orizzontale: 25,2 km/h
  • Velocità massima verticale: 3,6 km/h
  • Altitudine massima: 50 metri
  • Dimensioni: 36 x 36 x 11 centimetri
  • Batteria: 500 mAh
  • Peso: 300g (con batteria)
  • Connettività: Wi-Fi b/g 2,4 GHz
  • Tempo di volo: 7 – 9 minuti
  • Funzionalità: 360° flip, Altitude hold, Emergency stop, Allarme batteria scarica
  • Fotocamera: 1 megapixel

Uscita e prezzo

Archos Drone sarà disponibile da ottobre al prezzo consigliato di 99,99€. Nell’attesa del lancio ufficiale ecco alcune immagini del prodotto.

Archos Drone Foto

L’articolo Anche Archos presenta il suo drone: economico e indirizzato ai principianti (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Asus: presenta nuovi tablet, laptop e smartwatch ad IFA 2016

Asus, nel corso della giornata odierna, ha presentato ad IFA 2016 numerosi dispositivi, le novità più significative riguardano il lancio di nuovi laptop, tablet e smartwatch.

 

Asus lancia nuovi Laptop in Europa

Per quanto concerne i nuovi laptop, Asus ha deciso di lanciare in Europa lo Zenbook 3.

Zenbook 3 si posiziona di diritto nella categoria degli ultrabook, con soli 11.9 mm di spessore e dimensioni molto ben ottimizzate, e dispone di un processore Intel Core i7, che riesce a fornire prestazioni sempre al top in ogni situazione, in abbinamento con la RAM LPDDR3 da 2133 MHz, configurabile fino a 16 GB. La memoria interna può contare su SSD fino ad 1 TB e la batteria è una unità da 40Wh che dovrebbe permettere agevolmente di raggiungere le 9 ore di autonomia. Non manca la porta USB Type-C.

Le dimensioni contenute sono garantite dalla presenza di una tastiera retroilluminata senza cornici e uno schermo da 12.5 pollici, con cornici di 7.6 mm, che occupa l’82% del corpo. Il peso è di soli 910 grammi.

Asus, tablet, smartwatch, laptop, IFA 2016

Zenscreen, invece, è un nuovo monitor esterno portatile da 15.6 pollici caratterizzato da uno spessore di appena 8 mm e da cornici di appena 6,5 mm, per un peso di 800 grammi che lo rendono adatto sopratutto per l’uso in mobilità, per favorire la quale è venduto con un apposito case.

L’azienda taiwanese ha, poi, presentato due altri dispositivi della gamma Transformer: ovvero il Transformer 3 e il 3 Pro.

ASUS Transformer 3 IFA 2016
Per quanto concerne il Transformer 3, questo è dotato di un display da 12.6 pollici con risoluzione 3K (2880 x 1980 pixel) racchiuso in un corpo metallico sottile 6.9 mm e dal peso di 695 grammi. Questo dispositivo 2-in-1 monta processori Intel di settima generazione e 8 GB di RAM e con un SSD fino a 512 GB. l’autonomia, secondo quanto promesso dal produttore, anche in questo caso dovrebbe raggiungere le 9 ore di utilizzo. Interessante, poi, la presenza di ben 4 speaker, della porta USB Type-C e di quella Thunderbolt 3. Sarà, inoltre, possibile connetterlo al ROG XG Station 2, un dock per scheda grafica esterno compatibile con le GPU NVIDIA fino alla GeForce GTX 980 e sarà utilizzabile con l’apposita tastiera retroilluminata e l’ASUS Pen.

Asus, tablet, smartwatch, laptop, IFA 2016

Troviamo, poi, il Transformer 3 Pro che risulta essere il fratello maggiore del Trasformer 3, disponendo di una configurazione al top che alle caratteristiche di quest’ultimo aggiunge il processore Intel Core i7 accompagnato da ben 16 GB di memoria RAM e un SSD configurabile fino ad 1 TB.

Asus annuncia ad IFA 2016 i nuovi Smatwatch e Tablet

Asus ha anche annunciato nel corso della kermesse berlinese altri dispositivi, come il nuovo smartwatch ZenWatch 3 del quale vi abbiamo parlato nelle scorse ore, e il nuovo ZenPad 3S 10.

ASUS ZenPAD 3S

Quest’ultimo monta un display 9.7 con risoluzione 2K (2048 x 1536 pixel) dotato di tecnologia “TrueLife“. Asus ha prestato particolare particolare attenzione al comparto audio, montando un doppio speaker. La CPU che muove il dispositivo è un’ esa-core, accompagnata da una GPU GX62504GB di RAM e una batteria da 5900 mAh, che dovrebbe garantire una gionata di autonomia con uso medio-intenso.

Prezzo dei dispositivi

Per quanto riguarda i dispositivi laptop, Zenbook 3 sarà venduto dal mese di ottobre a partire da 1499 euro. Diversamente il Transformer 3 sarà acquistabile, sempre da ottobre a partire da 1099 euro. Il Transformer 3 Pro, invece, sarà disponibile già da settembre a partire da 1199 euro. Il monitor Zenscreen sarà lanciato al prezzo di circa 269 euro e, per ultimo, il tablet Zenpad 3s 10 verrà venduto a  379 euro.

Voi cosa ne pensate? Vi farete tentare da questi nuovi prodotti targati Asus?

Asus, tablet, smartwatch, laptop, IFA 2016

 

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina ufficiale Facebook, tramite il nostro canale notizie Telegram Telegram , il nostro gruppo Telegram Telegramo iscrivendosi alla nostra rivista di Play EdicolaGoogle Play Edicola. Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

L’articolo Asus: presenta nuovi tablet, laptop e smartwatch ad IFA 2016 sembra essere il primo su Gizblog.

Su Inbox by Gmail si testa un nuovo menu di ricerca (foto)

Inbox-by-Gmail

Stando a quanto riportato da alcuni utenti, Google starebbe testando una nuova grafica per la ricerca di contenuti all’interno della applicazione Inbox, alternativa particolare alla consolidata Gmail.

Il classico menu dropdown risulta sostituito da un nuovo menu suddiviso in tre categorie, Contacts, Businesses e Refinements: le prime due categorie mostrano utenti e aziende con cui si è spesso in contatto, mentre l’ultima consente di affinare la ricerca, limitando i risultati ad allegati, foto, e-mail non lette, e-mail inviate ed altre opzioni. Le categorie sono consultabili per intero mediante scroll orizzontale, e sembrerebbero per ora limitate alla visualizzazione di sole sei voci cadauna.

Come già detto, per il momento sono in pochi a poter apprezzare questa nuova grafica, verosimilmente attivata lato server per un test limitato. Qualora vi fossero ulteriori novità in merito, non mancheremo di segnalarvele, tuttavia nel frattempo potrete occupare il vostro tempo installando l’ultima versione di Inbox by Gmail tramite APK Mirror o direttamente dal Play Store.

Google Play Badge

L’articolo Su Inbox by Gmail si testa un nuovo menu di ricerca (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Amazon Drive arriva in Italia: 3 mesi di prova gratuita per il cloud illimitato

amazon-drive-italia

Arriva oggi in Italia Amazon Drive il servizio di cloud del popolare shop online che per 70€ l’anno (poco meno di 6€ al mese) promette spazio illimitato sulla nuvola. La formula è quella classica adottata da Dropbox, Google Drive e simili: una volta iscritti sarà possibile caricare “foto, video, musica, documenti e altri file” da computer, smartphone o tablet.

La vera grande differenza è che Amazon Drive non ha limiti di spazio. Come detto per usufruire del servizio è necessario pagare un abbonamento annuale; tuttavia gli utenti Amazon Prime possono adesso accedere, oltre al già offerto spazio illimitato per le foto, a 5 GB di spazio cloud.

LEGGI ANCHE: Amazon Kindle Paperwhite a 99,99€

Chi invece vorrà adottare la formula senza limiti può già visitare il sito dedicato dove tra l’altro la prova di Amazon Drive viene offerta senza alcun costo per i primi tre mesi.

L’articolo Amazon Drive arriva in Italia: 3 mesi di prova gratuita per il cloud illimitato sembra essere il primo su AndroidWorld.

iPhone 7: nuova foto leak rivela la possibile colorazione “Gloss Black”

Ormai manca poco più di una settimana al lancio di iPhone 7: la presentazione, infatti, è prevista per il Keynote del 7 Settembre in California. Una nuova foto leak, diffusa oggi in Cina, ne rivela le possibili colorazioni.

L’iPhone 7, secondo le voci più ricorrenti, dovrebbe essere lanciato nelle classiche colorazioni silver, gold e rose gold. Tuttavia, secondo una nuova foto leak sarebbe possibile una quarta variante, la “Gloss Black“, e forse addirittura una quinta, sempre caratterizzata dal colore nero ma questa volta lucido.

iphone 7, leak

Ulteriore colorazione in arrivo per iPhone 7

La rivelazione ci arriva direttamente dal blog giapponese Mac Otakara tramite un articolo che ci spiega anche che il nero lucido dovrebbe essere pressoché simile a quello del Mac Pro 2013.

Il sito oltre a mostrarci le parti in prova con le cinque colorazioni, ci mostra anche un mockup del modello nella colorazione nera lucida che, con ogni probabilità, sarà solo una prerogativa di iPhone 7 Plus.

Mac Otakara ribadisce anche che l’iPhone 7 avrà una fotocamera posteriore più grande, dotata di stabilizzatore ottico dell’immagine, mentre per quanto concerne l’iPhone 7 Plus dovremmo avere una doppia fotocamera, che permetterà scatti efficienti in ogni situazione di luce.

iPhone 7, leak

I nuovi dispositivi, come più volte confermato, verranno lanciati senza un jack da 3,5 mm, tuttavia pare che Apple doterà i propri smartphone di uno speciale adattatore in modo da poter permetterà ai propri clienti di collegare le loro cuffie al device.

Le novità hardware riguarderanno probabilmente inclusione di un nuovo processore, ovvero l’Apple A10, la batteria dovrebbe essere più grande e performante, i tagli di memoria con ogni probabilità partiranno da 32GB fino ad arrivare ad una capacità di ben 256 GB.

iPhone 7, leak

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina ufficiale Facebook, tramite il nostro canale notizie Telegram Telegram , il nostro gruppo Telegram Telegramo iscrivendosi alla nostra rivista di Play EdicolaGoogle Play Edicola. Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

L’articolo iPhone 7: nuova foto leak rivela la possibile colorazione “Gloss Black” sembra essere il primo su Gizblog.

Scoprite le caratteristiche tecniche di LeEco Le 2S secondo il TENAA

leeco-le-2s-pro

Come già anticipato dal titolo, LeEco Le 2S è sempre più vicino alla ufficializzazione. Quanto mancherà alla sua messa in commercio ora che anche il TENAA lo ha certificato?

Purtroppo, almeno per il momento, non possiamo rispondere con sicurezza alla domanda, tuttavia possiamo dare almeno un’occhiata ad alcune delle caratteristiche tecniche di LeEco Le 2S:

  • SoC: quad-core, 2,5 GHz (forse Qualcomm Snapdragon 820)
  • Display: 5,5 pollici (1.080p)
  • RAM: 4 GB
  • Memoria interna: 32 GB
  • Fotocamera posteriore: doppia, da 13 megapixel e 3 megapixel
  • Fotocamera frontale: 8 megapixel
  • Sistema operativo: Android 6.0 Marshmallow
  • Batteria: 3.900 mAh
  • Altro: lettore di impronte digitali; porta infrarosso.

LEGGI ANCHE: Le ultime novità su LeEco

LeEco Le 2S potrebbe vedere la luce nel mese di settembre, dunque per scoprire se quanto finora trapelato è vero dovremo purtroppo attendere ancora un po’. Cosa ne pensate di questo nuovo smartphone a marchio LeEco?

L’articolo Scoprite le caratteristiche tecniche di LeEco Le 2S secondo il TENAA sembra essere il primo su AndroidWorld.

CyberLink PowerDirector, un editor video gratuito semplice e completo (foto)

CyberLink PowerDirector (head)

Chi su computer si è cimentato almeno una volta nell’editing video, sicuramente si sarà imbattuto nel nome di PowerDirector, software creato da CyberLink che per moltissimi anni è stato il punto di riferimento di molti appassionati, grazie alla sua versatilità e semplicità d’uso.

Questo software ha ora anche una sua versione Android, che vi permetterà di realizzare montaggi video davvero di alto livello sul vostro smartphone o tablet!

Un’app per veri registi

L’app di PowerDirector porta infatti in ambito mobile tutti quelli che sono sempre stati i maggiori punti di forza del software desktop: grazie ad una interfaccia completamente ridisegnata per adattarsi agli schermi più piccoli, infatti, tutte le principali funzionalità di editing (tagli, transizioni, effetti, e così via) sono sempre “a portata di dito”, e aggiungere al proprio progetto nuovi video, foto o tracce audio per mescolarle alle precedenti è davvero un’operazione semplice e divertente.

LEGGI ANCHE: Editor video – GoPro Quik

Ciononostante, CyberLink PowerDirector si discosta molto dai software di montaggio video “automatici”, ai quali dare in pasto una serie di foto e video per poi ricevere il risultato finale: la vera potenza di quest’app sta infatti nelle ampie possibilità di personalizzazione, che se utilizzate a dovere potranno davvero portarvi a ottenere qualunque effetto desideriate.

Elencare tutte le funzionalità di PowerDirector è quasi impossibile, ma fra le più importanti vale la pena di sottolineare:

  • Supporto a moltissimi formati video, audio e immagini
  • Possibilità di gestire varie tracce contemporaneamente
  • Pratica timeline professionale
  • Oresenza di molti effetti e transizioni
  • Salvataggio dei progetti per proseguire il lavoro in un secondo momento
  • Esportazione in qualità HD
    Supporto alla pubblicazione diretta su Facebook o Youtube

Download gratuito

CyberLink PowerDirector è disponibile gratuitamente sul Play Store, ma contiene un acquisto in-app che, al prezzo di 6,59 €, vi permetterà di ottenere l’accesso a funzionalità avanzate come la sovrapposizione di video, l’esportazione in formato Full HD

Google Play Badge

L’articolo CyberLink PowerDirector, un editor video gratuito semplice e completo (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Nubia Z11, la nostra anteprima IFA 2016 (foto e video)

Nubia Z11 02

Nubia Z11 non è certo uno smartphone del tutto nuovo, ma è invece una novità (anche questa però già annunciata) di un arrivo ufficiale anche nel nostro paese. Abbiamo provato Nubia Z11 per qualche giorno e vi riportiamo in diretta da Berlino il nostro primo parere.

Nubia Z11 sarà disponibile a breve in Italia ad un prezzo ufficiale di 499€, ma solo per il periodo del preordine sarà possibile acquistarlo a 449€ su nubiamobile.it. Con il codice sconto ANDROIDWORLD sarà possibile avere un ulteriore sconto del 4%. La versione nera/oro da 6 GB arriverà solo più avanti nel corso del 2016 al prezzo di 599€.

L’articolo Nubia Z11, la nostra anteprima IFA 2016 (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

IFA 2016: Asus annuncia ZenWatch 3, display circolare e performance migliorate

Durante la presentazione di IFA a Berlino, Asus ha annunciato il suo nuovo smartwatch ZenWatch 3 che presenta un display circolare e un design più curato ed elegante rispetto ai modelli precedenti.(…)
Continua a leggere IFA 2016: Asus annuncia ZenWatch 3, display circolare e performance migliorate su Androidiani.Com


© alessandrofarina for Androidiani.com, 2016. |
Permalink |

Vedi il miglior smartwatch android di agosto 2016

Tags del post: , ,

Ecco quante credenziali Dropbox potrebbero essere state violate

18077-16191-160830-Dropbox-l

Qualche giorno fa abbiamo parlato di Dropbox e di una particolare e-mail il cui la nota piattaforma cloud chiedeva ai propri utenti storici di cambiare la propria password in maniera preventiva, a causa di alcuni attacchi datati addirittura pre-2012.

Inizialmente erano pochi i dettagli disponibili al riguardo, ma oggi scopriamo che mediante un’indagine sono stati recuperati indizi, considerati legittimi da un impiegato presso Dropbox, relativi a ben 68.680.741 credenziali Dropbox, tra indirizzi e-mail e password scelte dagli utenti.

LEGGI ANCHE: Milioni di email violate, anche di Google, Yahoo e Microsoft

Secondo il servizio cloud, le misure preventive messe in atto avrebbero già scongiurato problemi per tutti i potenziali utenti coinvolti. Se non l’aveste ancora fatto, consigliamo di procedere al reset delle credenziali di accesso a Dropbox e ad altri servizi con uguali dati di login, il tutto per una maggiore sicurezza.

L’articolo Ecco quante credenziali Dropbox potrebbero essere state violate sembra essere il primo su AndroidWorld.

Google annuncia la nuova feature In Apps. Sarà pre-installata sull’LG V20

Google è stata molto occupata ultimamente nello sviluppo di applicazioni, avendo lanciato la nuova app Google Duo e aggiornando costantemente le sue altre applicazioni. Il colosso del Web, inoltre, introdurrà presto un’altro nuovo strumento chiamato Google Allo.

In aggiunta a ciò, l’azienda ha iniziato a sviluppare un nuovo design per Google+ e, tra tutti questi nuovi arrivi in casa “Big G” possiamo annoverare anche una nuova funzionalità pensata per Android e chiamata In Apps. La nuova feature consiste essenzialmente in una nuova modalità di ricerca specificamente progettata per i dispositivi con Android OS.

Logo di Google

Google In Apps: nuova feature per Android OS

La funzione può essere molto utile poiché permette di ricercare all’interno dei contenuti delle applicazioni installate sul proprio device. Per poter accedere a questa nuova funzionalità, è necessario effettuare una ricerca tramite l’app Google Search, nella quale è integrata, sia aprendo l’applicazione che attraverso il suo widget e successivamente tappare sull’apposita scheda “In Apps“, presente all’interno del software di ricerca.

Inoltre, è possibile utilizzare questa feature anche offline. Sfruttando le potenzialità di questa nuova caratteristica di Android sarà possibile cercare contatti, messaggi, prodotti nella lista della spesa e molto altro ancora.

Purtroppo, al momento, questa è compatibile solo con le app Gmail, Spotify e YouTube ma il colosso del Web ha promesso di aggiungere presto altre app alla lista tra cui Facebook Messenger, LinkedIn, Evernote, Glide, Todoist e Google Keep.

L’LG V20 sarà il primo smartphone a supportare nativamente tale funzione

Un altro annuncio fatto da Google è che In Apps arriverà pre-installata sull’LG V20, il nuovo phablet della società sudcoreana che verrà presentato ufficialmente il 6 settembre. Sia Google che LG hanno confermato questa notizia, quindi tutto è da considerarsi ufficiale.

Inoltre, proprio in virtù di questa collaborazione, il nuovo servizio di Google sarà in grado di effettuare ricerche all’interno dei contenuti dei programmi pre-installati dalla stess LG.

Juno Cho, presidente di LG Electronics e Mobile Communications Company, sostiene che un numero sempre crescente di utenti, possessori di uno smartphone, ha problemi nella ricerca delle informazioni salvate sul proprio dispositivo e questa nuova feature proposta da Google permetterà di risparmiare molto tempo e di rendere l’operazione di ricerca più facile.

LG V20 leak

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina ufficiale Facebook, tramite il nostro canale notizie Telegram Telegram , il nostro gruppo Telegram Telegramo iscrivendosi alla nostra rivista di Play EdicolaGoogle Play Edicola. Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.


L’articolo Google annuncia la nuova feature In Apps. Sarà pre-installata sull’LG V20 sembra essere il primo su Gizblog.

Corning presenta il Gorilla Glass SR+, verrà utilizzato su Apple Watch 2?

Nel corso del 2015, Corning, azienda produttrice di vetro, ceramiche e prodotti simili e in particolare del Gorilla Glass, un vetro sottile, leggero e resistente usato su smartphone di vari produttori, aveva annunciato “Project Phire“, passato poi sotto il nome di Gorilla Glass SR+.

Questo è costituito da un nuovo materiale che combina la forza del Gorilla Glass con la resistenza ai graffi dello zaffiro e finalmente viene alla luce dopo mesi di ricerche.

Gorilla Glass SR+, Corning, Apple

Apple è pronta al rilasciare la seconda versione del suo Smartwatch

Il nuovo prodotto dell’azienda è pensato per ridurre i graffi visibili e offrire allo stesso tempo le caratteristiche peculiari del Gorilla Glass come la forza e la resistenza alle cadute e agli urti.

Secondo quanto afferma Corning, il Gorilla Glass SR+ offre una resistenza ai graffi simile allo zaffiro ma con una superiore resistenza ai danni procurati dalle cadute e una superficie riflettente superiore del 25%. Migliori componenti ottiche consentirebbero, inoltre, di offrire superiore durata della batteria e maggiore leggibilità all’esterno.

Corning è, tra le altre cose, uno dei fornitori di Apple anche se al momento non è chiaro se anche i prossimi prodotti dell’azienda di Cupertino, come ad esempio i nuovi iPhone, utilizzeranno vetri di Corning o se le forniture saranno affidate parzialmente o totalmente ad altri partner.

Apple però, come abbiamo avuto modo di riferire ampiamente nei giorni scorsi, starebbe pensando di lanciare una nuova versione del suo smartwatch, l’Apple Watch, con una serie di feature interessanti e, proprio per le sue caratteristiche, potrebbe decidere di introdurre sui suoi dispositivi il Gorilla Glass SR+.

Voi cosa ne pensate? Sareste favorevoli all’introduzione della nuova versione del noto Gorilla Glass nei nuovi Apple Watch a discapito dello zaffiro?.

Gorilla Glass SR+, Corning, Apple

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina ufficiale Facebook, tramite il nostro canale notizie Telegram Telegram , il nostro gruppo Telegram Telegramo iscrivendosi alla nostra rivista di Play EdicolaGoogle Play Edicola. Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

L’articolo Corning presenta il Gorilla Glass SR+, verrà utilizzato su Apple Watch 2? sembra essere il primo su Gizblog.

Samsung ha bloccato davvero la fornitura di Galaxy Note 7?

Samsung Galaxy Note 7 final - 8

Galaxy Note 7, il nuovo prontone di casa Samsung, non sta vivendo momenti propriamente felici. Abbiamo già trattato alcuni problemi a livello di performance segnalati da XDA, ed oggi torniamo purtroppo a parlare di altri.

Alcuni utenti avrebbero infatti segnalato unità di Samsung Galaxy Note 7 fallaci a tal punto da esplodere in fase di carica. Samsung avrebbe accolto la problematica, tanto che la fornitura del prodotto a vari operatori della Corea del Sud parrebbe essere stata bloccata, forse per capire se il problema è reale e per tutti, e se tutto ciò è imputabile al software o all’hardware.

LEGGI ANCHE: La nostra anteprima di Galaxy Note 7

Inutile sottolineare come tali situazioni potrebbero essere tranquillamente frutto di un utilizzo non corretto del prodotto e degli accessori annessi. Per il momento dunque consigliamo di non lasciarsi sopraffare da facili allarmismi, ma soprattutto di seguire scrupolosamente le indicazioni del produttore circa l’utilizzo di Galaxy Note 7. Noi di AndroidWorld riporteremo ovviamente novità ed eventuali comunicazioni ufficiali in merito, sperando che l’azienda chiarifichi al più presto la situazione.

L’articolo Samsung ha bloccato davvero la fornitura di Galaxy Note 7? sembra essere il primo su AndroidWorld.

Archos Drone: ufficiale all’IFA 2016 il primo drone della società

Oltre ai marchi più famosi, anche società meno conosciute, come Archos, parteciperanno all’IFA 2016 di Berlino. L’azienda, oltre ad altri numerosi prodotti, ha annunciato il nuovissimo Archos Drone.

Secondo le informazioni ufficiali rilasciate dal produttore, il drone può raggiungere un’altezza massima di ben 50 metri e volare a una velocità di 7.7 m/s per circa 7 minuti. L’Archos Drone può essere utilizzato per registrare filmati con risoluzione HD o semplicemente per divertirsi un po’.

Archos Drone

Archos Drone: ecco il primo drone della società svelato all’IFA 2016

Il nuovo dispositivo può essere usato in maniera molto semplice grazie al controller dedicato, incluso nella confezione, e alla Remote App. Archos ha realizzato il suo primo drone per soddisfare le esigenze di tutti gli utenti principianti.

Per quanto riguarda la progettazione, l’Archos Drone pesa appena 135 grammi e possiede 8 eliche (di cui 4 di ricambio), 2 carrelli di atterraggio e 4 gard di protezione. Il dispositivo può essere manovrato facilmente e, inoltre, la sostituzione delle eliche avviene in maniera molto semplice. L’Archos Drone, quindi, è un dispositivo adatto ai neofiti.

Archos Drone

Secondo quanto dichiarato dalla società, il drone può essere utilizzato sia negli spazi chiusi che all’esterno e, inoltre, offre una serie di procedure automatizzate per il volo. L’Archos Drone dispone anche di un pulsante di emergenza utile in situazioni di necessità.

Archos Drone

Il prodotto può essere utilizzato anche di notte grazie a delle luci a LED in dotazione. Sfruttando la telecamera HD (1280 x 720 pixel), è possibile riprendere tutto ciò che si desidera con il device. I filmati catturati, inoltre, potranno essere memorizzati nella micro SD da 4 GB inclusa nel box di vendita.

Archos Drone

Prezzo e disponibilità del drone

L’Archos Drone sarà disponibile per l’acquisto in Italia a partire da ottobre ad un prezzo di 99,99 euro. È possibile dare un’occhiata al design del dispositivo nella seguente galleria di immagini.

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina ufficiale Facebook, tramite il nostro canale notizie Telegram Telegram , il nostro gruppo Telegram Telegramo iscrivendosi alla nostra rivista di Play EdicolaGoogle Play Edicola. Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.


L’articolo Archos Drone: ufficiale all’IFA 2016 il primo drone della società sembra essere il primo su Gizblog.

Qualcomm ufficializza Snapdragon 821 e tutte le sue qualità (foto)

qualcomm-snapdragon

Giunge direttamente da Qualcomm l’odierna ufficialità del SoC Snapdragon 821, a detta dell’azienda migliorato rispetto a Snapdragon 820 specialmente in tre aree critiche.

Qualcomm Snapdragon 821 si avvia più velocemente del 10%, riduce il tempo di inizializzazione delle applicazioni del 10%, consente di ottenere lato utente scroll più fluidi e navigazione più reattiva; inoltre:

  • la velocità della CPU raggiunge i 2,4 GHz, quella della GPU migliora del 5%
  • il risparmio energetico migliora del 5%
  • con Snapdragon VR SDK, gli sviluppatori interessati disporranno di potenti strumenti utili ad approcciarsi al mondo della realtà virtuale (Google Daydream è supportato)
  • grazie a DualPD (PDAF), si disporrà in varie condizioni di un più veloce autofocus
  • risulta esteso il range di visibilità a livello di laser autofocus
  • è confermato il supporto ad Android Nougat, per maggiore compatibilità, migliorata sicurezza, estese funzionalità.

Qualcomm Snapdragon 821 sarà equipaggiato per la prima volta su ASUS ZenFone 3 Deluxe. Maggiori dettagli possono essere qui recuperati.

qc_snapdragon_821_enhancements-feature_0

L’articolo Qualcomm ufficializza Snapdragon 821 e tutte le sue qualità (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Acer presenta i nuovi Acer Liquid Z6 e Liquid Z6 Plus all’IFA

Acer svela ufficialmente due nuovi smartphone al suo evento all’IFA 2016 di Berlino: l’Acer Liquid Z6 e l’Acer Liquid Z6 Plus.

Acer Liquid Z6 e Liquid Z6 Plus: ecco i nuovi smartphone dell’azienda!

Il Liquid Z6 è il modello più piccolo tra i due device. Il telefono è caratterizzato da un display LCD da 5 pollici di diagonale con risoluzione HD da 1280 × 720 pixel. L’Acer Liquid Z6 è mosso da un processore quad-core MediaTek MT6737 con clock da 1.25 GHz.

Acer logo

Per quanto riguarda le memorie, il telefono dispone di 1 GB di RAM e 8 GB di storage interno. Come è possibile vedere dalle prime specifiche tecniche, il device può essere considerato un prodotto di fascia bassa. Il terminale, quindi, potrebbe essere ben accolto soprattutto nei mercati in via di sviluppo.

Passando al fratello maggiore, l’Acer Liquid Z6 Plus dispone di un display da 5.5 pollici di diagonale con risoluzione Full HD 1920 × 1080 pixel. Il terminale è mosso da un processore octa-core MediaTek MT6753 coadiuvato da 3 GB di RAM e 32 GB di archiviazione interna.

Acer Liquid Z6
Acer Liquid Z6

Un punto forte del Liquid Z6 Plus è sicuramente la sua batteria da ben 4080 mAh che dovrebbe garantire un’autonomia abbastanza soddisfacente. Come il suo fratello più piccolo, il device monta Android 6.0 Marshmallow pre-installato.

Per quanto riguarda i prezzi, il Liquid Z6 Plus sarà disponibile ad un prezzo di circa 180 dollari (circa 162 euro al cambio attuale) mentre l’Acer Liquid Z6 sarà venduto a circa 130 dollari (circa 117 euro). È interessante notare che l’azienda taiwanese si sia affidata a due processori di MediaTek per muovere i suoi nuovi dispositivi.

Acer Liquid Z6 Plus
Acer Liquid Z6 Plus

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina ufficiale Facebook, tramite il nostro canale notizie Telegram Telegram , il nostro gruppo Telegram Telegramo iscrivendosi alla nostra rivista di Play EdicolaGoogle Play Edicola. Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.


L’articolo Acer presenta i nuovi Acer Liquid Z6 e Liquid Z6 Plus all’IFA sembra essere il primo su Gizblog.

Acer Pawbo+: la nostra anteprima da IFA 2016 (video)

anteprima-acer-pawbo-plus

All’evento Acer di oggi non solo notebook e convertibili, ma anche la simpatica Pawbo+, una videocamera smart, pensata per rimanere in “contatto” con i propri amici a quattro zampe anche fuori casa.

Si connette ad internet e può essere gestita da smartphone sia per dare un’occhiata dentro casa sia per comunicare, grazie a speaker e microfono, con un gatto o un cane; potrete anche dargli delle crocchette da remoto grazie al dispenser smart!

LEGGI ANCHE: Pawbo+, la cam per “parlare” con gli animali domestici

Per approfondire su tutto quello che ha da offrire questo gadget per gli amanti degli animali nell’articolo dell’ufficialità, mentre se siete curiosi potete già dargli un’occhiata grazie al video che abbiamo realizzato ad IFA 2016 e che trovate proprio qui sotto.

Acer Pawbo+ anteprima video

L’articolo Acer Pawbo+: la nostra anteprima da IFA 2016 (video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Changelog e teardown ricchissimi per Google Maps 9.36 (foto, video e download apk)

ap_resize

Risulta in corso di rilascio sul Play Store l’aggiornamento 9.36.0 di Google Maps. Le novità sono tante, specialmente quelle per il momento nascoste.

Scopriamo dunque cosa ci riservano il changelog ed il teardown di Google Maps 9.36.0:

  • Traffico nelle vicinanze: è possibile attivare/disattivare notifiche dedicate alla situazione del traffico nelle proprie vicinanze
  • introdotta possibilità di creare più liste personalizzate di luoghi, funzione simile alla lista Salvati in I tuoi luoghi; per ora sono esclusiva delle Guide Locali Livello 4 (avvisate da Google tramite e-mail), ma dovrebbero essere disponibili per tutti quando sufficientemente testate
  • introdotta possibilità di evitare autostrade, traghetti e strade a pedaggio, il tutto mediante comando vocale “Evita…”; per riattivare il tutto, il comando vocale dovrebbe essere “Consenti…”; la navigazione viene ora iniziata con funzione Evita disabilitata
  • in futuro, il servizio TrustYou dovrebbe fornire recensioni recuperate dal web e relative ai luoghi ricercati
  • in futuro, alcuni ristoranti dovrebbe visualizzare menù, forse illustrati, con possibilità di ordinazione direttamente dall’applicazione
  • in futuro, dovrebbero esserci ulteriori richieste di verifica (es. traduzioni, presenza) e richiesta dati mancanti per un certo luogo (contatti, indirizzo completo, orari di apertura e chiusura).

LEGGI ANCHE: Google Maps e Trenitalia uniti per migliori viaggi

Per procedere all’aggiornamento di Google Maps 9.36.0 basterà raggiungere la pagina dedicata sul Play Store mediante il badge qui presente, oppure scaricare il file .apk da APKMirror, procedendo all’installazione utilizzando un qualsiasi gestore file.

Si ringrazia Christian per la segnalazione.

Google Play Badge

TrustYou 

<string name=”TRUSTYOU_TOOLTIP”>Review summaries provided by TrustYou.</string>

Menù ristoranti

<string name=”GALLERY_FOOD_AND_DRINK_TITLE”>From menu</string>

Verifica / Richiesta dati

<string name=”VERIFY_TRANSLATION_TITLE”>Translation</string>
<string name=”VERIFY_TRANSLATION_QUESTION”>Is this %s name correct?</string>
<string name=”VERIFY_TRANSLATION_VOTE_NO”>No</string>
<string name=”VERIFY_TRANSLATION_VOTE_YES”>Yes</string>

<string name=”UGC_TASK_CARD_DISMISS_PLACE”>Don’t show this place</string>
<string name=”UGC_TASK_CARD_PENDING_CONTRIBUTIONS_NOTICE”>You have pending contributions.</string>
<string name=”UGC_TASK_CARD_VIEW_PLACE_DETAILS”>View place details</string>
<string name=”UGC_TASK_N_OF_M_TEXT” formatted=”false”>%d / %d</string>
<string name=”UGC_TASKS_ACCESSIBILITY_COMPLETED”>Completed</string>
<string name=”UGC_TASKS_ACCESSIBILITY_FILTER_NOT_SELECTED”>%s not selected</string>
<string name=”UGC_TASKS_ACCESSIBILITY_FILTER_SELECTED”>%s selected</string>
<string name=”UGC_TASKS_ACCESSIBILITY_N_OF_M” formatted=”false”>%d out of %d</string>
<string name=”UGC_TASKS_ADD_PHOTO_DESCRIPTION”>Help others see what this place is like</string>
<string name=”UGC_TASKS_DISCARD_DIALOG_DISCARD_BUTTON”>Discard</string>
<string name=”UGC_TASKS_DISCARD_DIALOG_KEEP_EDITING_BUTTON”>Keep editing</string>
<string name=”UGC_TASKS_DISCARD_DIALOG_TEXT”>Discard the changes you made?</string>
<string name=”UGC_TASKS_IMPROVE_MAP_TITLE”>Improve the map near you</string>
<string name=”UGC_TASKS_MAP_VIEW_GET_MORE_PLACES”>Get more places</string>
<string name=”UGC_TASKS_NEXT_PLACE_BUTTON”>Next place</string>
<string name=”UGC_TASKS_PLACE_SHEET_CARD_SUGGEST_EDIT_LINK_TEXT”>Suggest an edit</string>
<string name=”UGC_TASKS_POST_BUTTON”>Post</string>
<string name=”UGC_TASKS_POST_SUBMIT_DIALOG_DESCRIPTION”>The new info you discovered helps improve this neighborhood’s map</string>
<string name=”UGC_TASKS_SEARCH_BUTTON_DESCRIPTION”>Use Google Search for hints</string>
<string name=”UGC_TASKS_SEE_PLACES_BUTTON”>See places</string>
<string name=”UGC_TASKS_SUGGEST_EDIT_BUSINESS_HOURS_DESCRIPTION”>When is this place open?</string>
<string name=”UGC_TASKS_SUGGEST_EDIT_BUSINESS_HOURS_PLACEHOLDER”>Add hours</string>
<string name=”UGC_TASKS_SUGGEST_EDIT_CATEGORY_DESCRIPTION”>What kind of place is this?</string>
<string name=”UGC_TASKS_SUGGEST_EDIT_CATEGORY_PLACEHOLDER”>Choose a category</string>
<string name=”UGC_TASKS_SUGGEST_EDIT_PHONE_DESCRIPTION”>Can you find out the phone number?</string>
<string name=”UGC_TASKS_SUGGEST_EDIT_PHONE_PLACEHOLDER”>Add phone number</string>
<string name=”UGC_TASKS_SUGGEST_EDIT_WEBSITE_DESCRIPTION”>What’s the official website for this place?</string>
<string name=”UGC_TASKS_SUGGEST_EDIT_WEBSITE_PLACEHOLDER”>Add website</string>
<string name=”UGC_TASKS_TAP_PLACE_CALLOUT”>Tap a place to see what’s needed</string>

<string name=”FACTUAL_CONTRIBUTIONS_NOTIFICATION_OPT_OUT_MESSAGE”>You’re getting occasional suggestions for places that need info on Google Maps.</string>
<string name=”FACTUAL_CONTRIBUTIONS_NOTIFICATION_OPT_OUT_TITLE”>Add or confirm info</string>
<string name=”FACTUAL_CONTRIBUTIONS_NOTIFICATION_SETTINGS_SUMMARY”>See places that need your help to provide missing info</string>
<string name=”FACTUAL_CONTRIBUTIONS_NOTIFICATION_SETTINGS_TITLE”>Add or confirm info</string>
<string name=”FACTUAL_MODERATION_ADDRESS_QUESTION”>Is this the right address?</string>
<string name=”FACTUAL_MODERATION_ADDRESS_TITLE”>Address</string>
<string name=”FACTUAL_MODERATION_CATEGORY_QUESTION”>Is this a good description of this place?</string>
<string name=”FACTUAL_MODERATION_CATEGORY_TITLE”>Category</string>
<string name=”FACTUAL_MODERATION_CLOSED_QUESTION”>Is this place permanently closed?</string>
<string name=”FACTUAL_MODERATION_HOURS_QUESTION”>Are these hours correct?</string>
<string name=”FACTUAL_MODERATION_HOURS_TITLE”>Hours</string>
<string name=”FACTUAL_MODERATION_MOVED_QUESTION”>Has this place moved somewhere else?</string>
<string name=”FACTUAL_MODERATION_MOVED_TITLE”>Location</string>
<string name=”FACTUAL_MODERATION_NAME_QUESTION”>Is this name correct?</string>
<string name=”FACTUAL_MODERATION_NAME_TITLE”>Name</string>
<string name=”FACTUAL_MODERATION_OPEN_QUESTION”>Is this place still in business?</string>
<string name=”FACTUAL_MODERATION_OPEN_STATUS_TITLE”>Status</string>
<string name=”FACTUAL_MODERATION_PHONE_CALLOUT”>You can call to verify %s</string>
<string name=”FACTUAL_MODERATION_PHONE_QUESTION”>Is this the right phone number?</string>
<string name=”FACTUAL_MODERATION_PHONE_TITLE”>Phone</string>
<string name=”FACTUAL_MODERATION_PRIVATE_QUESTION”>Is this a private place like someone’s home?</string>
<string name=”FACTUAL_MODERATION_PRIVATE_TITLE”>Place type</string>
<string name=”FACTUAL_MODERATION_SPAM_QUESTION”>Does this place seem like spam?</string>
<string name=”FACTUAL_MODERATION_SPAM_TITLE”>Spam</string>
<string name=”FACTUAL_MODERATION_THANKS_DESCRIPTION”>Your answers help Google Maps verify the info and improve this neighborhood’s map</string>
<string name=”FACTUAL_MODERATION_THANKS_TITLE”>Thanks!</string>
<string name=”FACTUAL_MODERATION_VOTE_NO”>No</string>
<string name=”FACTUAL_MODERATION_VOTE_YES”>Yes</string>
<string name=”FACTUAL_MODERATION_WEBSITE_CALLOUT”>You can visit the link to verify %s</string>
<string name=”FACTUAL_MODERATION_WEBSITE_QUESTION”>Is this the official website for this place?</string>
<string name=”FACTUAL_MODERATION_WEBSITE_TITLE”>Website</string>

L’articolo Changelog e teardown ricchissimi per Google Maps 9.36 (foto, video e download apk) sembra essere il primo su AndroidWorld.

IFA 2016: ASUS svela ZenWatch 3 con Android Wear

La fiera berlinese non è ancora iniziata ufficialmente, ma come da tradizione molte aziende hanno già annunciato le loro novità più interessanti. Alla conferenza ASUS a cui abbiamo appena assistito, ad esempio, il colosso dei computer ha presentato il nuovo ZenWatch 3.

Design ed autonomia sembrano i punti forti del nuovo dispositivo, ecco tutti i dettagli!

ASUS Zenwatch 3

IFA 2016: ASUS svela ZenWatch 3 con Android Wear

L’ultima incarnazione della serie ZenWatch si distingue dalle precedenti versioni per scocca circolare, che integra un pannello da 1.39 pollici con risoluzione 400×400 protetto da Gorilla Glass 3. Alla base del sistema troviamo poi il nuovo SoC Snapdragon Wear 2100 che, affiancato da 512 MB di RAM LDDR3 e 4 GB di memoria interna, ha il compito di gestire Android Wear. Il Bluetooth è presente nella versione 4.1, e naturalmente non manca la connettività WiFi.

ASUS ha dedicato particolare attenzione alla batteria del dispositivo, che potrà contare su un elemento da 340 mAh. Le due settimane di autonomia, poi, sono affiancate da ottimi tempi di ricarica. In appena 15 minuti, infatti, utilizzando la porta di ricarica magnetica è possibile raggiungere il 60% di carica.

ASUS Zenwatch 3

Davvero elegante, infine, il design. Sul lato sinistro dell’ampio display dual touch troviamo infatti i tre tasti di controllo che, affiancati alla scocca rotonda, riprende l’estetica dei cronografi. Il tutto garantito IP67 e proposto ad un prezzo di 229 Euro. Maggiori dettagli saranno disponibili nel nostro prossimo hands on.

L’articolo IFA 2016: ASUS svela ZenWatch 3 con Android Wear sembra essere il primo su Gizblog.

Pawbo+ è la nuova cam wireless interattiva per animali domestici di Acer (foto e video)

Pawbo

Pawbo, oltre ad essere il nome di una gamma di prodotti, è il nome della nuova società sussidiaria di Acer, che presenta oggi proprio in occasione della presentazione all’IFA di Berlino Pawbo+, una nuova videocamera wireless interattiva indirizzata agli animali domestici.

In che senso indirizzata agli animali domestici, e perché dovrebbe essere interattiva? La nuova videocamera di Acer vi permette in sostanza di rimanere in contatto con i vostri animali domestici quando siete distanti da casa anche interagendo direttamente con loro.

LEGGI ANCHE: Acer Predator 21X, la nostra anteprima IFA Berlino 2016 (foto e video)

La videocamera senza fili di Acer, dotata di un angolo di visione di 130°, presenta un piccolo dispenser per croccantini o per snack di vario genere indirizzati appunto a cani e gatti, uno speaker per far udire la vostra voce agli animali e un microfono per ascoltarli, e persino un puntatore laser controllabile in remoto per farli giocare anche in vostra assenza.

Per collegarsi con l’accessorio da remoto sarà sufficiente un dispositivo Android o iOS e l’apposita app (sul Play Store c’era già dal 2 agosto) che è però dotata di molteplici funzioni. Insieme alla videocamera smart arriveranno anche tutta una serie di accessori aggiuntivi controllabili da remoto, una vera e propria Pawbo-Family, come dispositivi per l’intrattenimento, dispenser aggiuntivi e tanto altro.

E il bello è che Pawbo+ sarà preordinabile anche in Italia a partire da domani 1 settembre al prezzo di 169 dollari sullo shop ufficiale dell’azienda sussidiaria. Vi lasciamo con il filmato ufficiale di presentazione e con alcune immagini del dispositivo e della famiglia di accessori.

Pawbo+ Video

Pawbo+ Foto

Pawbo+ e accessori aggiuntivi – Foto

L’articolo Pawbo+ è la nuova cam wireless interattiva per animali domestici di Acer (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Rendete spettacolari i vostri selfie con AirBrush (foto)

AirBrush (1)

Il pubblico si divide in modo piuttosto uniforme fra chi li ama e chi, invece, non riesce a sopportarli, ma non c’è dubbio che nonostante questo i selfie siano probabilmente la tipologia di fotografia più scattata da quando si sono diffusi gli smartphone.

Se fate parte di chi utilizza molto queste foto per i propri profili social, o più semplicemente amate scattarle per condividerle con i vostri amici, non potete farvi sfuggire AirBrush, un editor fotografico studiato appositamente per migliorare i selfie.

Primi piani perfetti

AirBrush comprende un ampissimo numero di pennelli, filtri ed effetti in grado di correggere i difetti tipici degli scatti in prima persona: grazie ad esso potrete sbiancare i denti dei soggetti, nascondere le imperfezioni della pelle, illuminare gli occhi e perfino correggere lievemente la forma del volto per mettere in risalto i tratti più caratteristici.

LEGGI ANCHE: Oppo F1s: smartphone per super selfie

Se tutto questo vi sembra “barare”, sappiate però che potrete utilizzare AirBrush anche semplicemente come una normale app per la fotocamera, impostata però per far rendere al meglio i selfie: già in fase di scatto, infatti, l’app può applicare alcuni filtri e accorgimenti (selezione della luce, esposizione, ecc…) per far risaltare i volti delle persone inquadrate.

Download gratuito

AirBrush è disponibile gratuitamente nel Play Store, ma al suo interno alcuni strumenti saranno disponibili soltanto tramite un acquisto in-app dal prezzo di 0,99 €. A seguire trovate il consueto badge per il download e una galleria di immagini.

Google Play Badge

L’articolo Rendete spettacolari i vostri selfie con AirBrush (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

ASUS ZenPad 3S 10 ufficiale, nuovo tablet con lettore impronte e DTS (Aggiornato con prezzo)

asus-zenpad-3s-10-z500m

ASUS ha da poco annunciato un nuovo tablet, al secolo ZenPad 3S 10 (Z500M), che vanta una dotazione piuttosto completa ed un prezzo relativamente contenuto. Iniziamo a conoscerlo meglio, in attesa di comunicazioni ufficiali per il nostro mercato.

ASUS ZenPad 3S 10: caratteristiche tecniche

  • Schermo: 9,7” a 2.048 x 1.536 pixel
  • CPU: MediaTek MT8176 hexa core a 64-bit con GPU PowerVR GX6250
  • RAM: 4GB
  • Memoria interna: 32 GB espandibile (con microSD fin oa 128 GB)
  • Fotocamera posteriore: 8 megapixel
  • Fotocamera frontale: 5 megapixel
  • Connettività: Wi-Fi 802.11ac, Bluetooth 4.2, GPS, USB Type-C
  • Batteria: 5.900 mAh con Quick Charge 3.0 (caricabiatterie rapido a parte)
  • Dimensioni: 240,5 x 163,7 x 5,8 – 7,15 mm
  • Peso: 430 grammi
  • OS: Android 6.0 Marshmallow

ASUS ha incluso anche un sempre più immancabile lettore di impronte digitali, e valorizzato l’audio con certificazione DTS (auricolari inclusi); inoltre pare siano inclusi anche 100 GB gratis su Google Drive, e che ci sia il supporto per active stylus (ma non pare ce ne sia uno incluso).

ASUS ZenPad 3S 10: uscita e prezzo

ZenPad 3S 10 sarà disponibile al costo di 369€, ma non ci sono ancora dettagli sulla data d’uscita.

L’articolo ASUS ZenPad 3S 10 ufficiale, nuovo tablet con lettore impronte e DTS (Aggiornato con prezzo) sembra essere il primo su AndroidWorld.

GeekBench 4: la nota app di benchmark si aggiorna alla quarta versione

Le app di benchmark sono tra le fonti più affidabili dalle quali trarre dettagli sulle specifiche tecniche e le performance offerte dai dispositivi prossimi ad arrivare sul mercato. Un esempio è l’applicazione GeekBench che recentemente è stata rilasciata in una nuova versione, la quarta per essere precisi.

GeekBench 4 è disponibile per diverse piattaforme tra cui Android, iOS, Windows, Mac OSX e Linux. La precedente versione del software, GeekBench 3, è stata rilasciata esattamente nell’agosto del 2013.

GeekBench 4 app

GeekBench 4: nuova versione della popolare app di benchmark

La maggior parte dei dispositivi testati nel “tecnologicamente lontano” 2013, montavano processori a 32 bit, memorie RAM da soli 512 MB e così via. GeekBench 4, quindi, ha dovuto aggiornare i suoi criteri di valutazione e sicuramente permetterà, ora, di testare in maniera più adeguata i nuovi device caratterizzati, ormai, da processori a 64 bit, memorie RAM fino a 6 GB ed altre novità tecnologiche.

La nuova versione dell’app di benchmark aggiunge, quindi, nuovi parametri per valutare adeguatamente le prestazioni offerte dalla CPU e dalla GPU. L’interfaccia del software, inoltre, si aggiorna prendendo spunto da iOS 9 e dal Material Design di Android.

GeekBench 4 app

È possibile effettuare il download di GeekBench 4 in versione gratuita oppure acquistare le varie versioni a pagamento con un prezzo di partenza di 7,19 euro che arriva, nella versione Pro, a raggiungere il costo di 71,99 euro.

Per quanto riguarda il test di dispositivi del settore mobile, è possibile effettuare il download di GeekBench 4 per Android su Play Store al seguente indirizzo mentre per i dispositivi iOS l’applicazione sarà a breve disponibile sull’App Store.

geekbench logo

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina ufficiale Facebook, tramite il nostro canale notizie Telegram Telegram , il nostro gruppo Telegram Telegramo iscrivendosi alla nostra rivista di Play EdicolaGoogle Play Edicola. Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.


L’articolo GeekBench 4: la nota app di benchmark si aggiorna alla quarta versione sembra essere il primo su Gizblog.

ASUS ZenWatch 3 ufficiale: Android Wear, Snapdragon Wear 2100 e quadrante circolare (foto)

ASUS ZenWatch 3 - 3

ASUS ZenWatch 3 – ASUS approfitta della vetrina dell’IFA di Berlino per presentare il suo nuovo smartwatch con Android Wear, ASUS ZenWatch 3. A differenza dei predecessori, il nuovo ZenWatch 3 dispone di quadrante, e quindi di cassa, circolare. Scopriamolo insieme!

Caratteristiche tecniche

ZenWatch 3 nasconde sotto il cofano il recente processore Snapdragon Wear 2100 presentato a febbraio da Qualcomm, protetto da una scocca di acciaio inossidabile (316L) e da un display da 1,39″ AMOLED (400 x 400 pixel, 278 ppi) 2,5D con vetro Gorilla Glass.

Proprio il processore garantisce il 25% in meno di consumi rispetto allo Snapdragon 400 e permette di sfruttare la tecnologia HyperCharge, in grado di caricare lo smartwatch fino al 60% della sua autonomia massima in 15 minuti. Da quanto dichiarato da ASUS dovrebbe esserci anche un battery pack aggiuntivo che garantirebbe il 40% di autonomia in più, ma non ci sono immagini che lo ritraggono.

LEGGI ANCHE: ASUS ZenFone 2 (ZE551ML) si aggiorna finalmente ad Android 6.0 Marshmallow

La cassa è spessa 9,95 mm e va ad ospitare tre pulsanti fisici per l’accesso a funzionalità veloci, quali ZenFit per il fitness tracking o per cambiare le modalità di uso del display. Non manca poi la certificazione IP67.

Da un punto di vista software, oltre ad alcune funzionalità di ASUS come quella per il fitness appena citata, troviamo ben 50 watch faces intercambiabili grazie all’app per smartphone ZenWatch Manager. Ci sarà anche il supporto per i widget e i pulsanti fisici a cui facevamo cenno prima saranno personalizzabili.

Uscita e prezzo

ASUS ZenWatch 3 sarà disponibile in tre colorazioni, Gunmetal, Silver, e Rose Gold, ognuna dotata di un cinturino in pelle italiana o in gomma di alta qualità nei colori marrone scuro o beige. Purtroppo al momento non abbiamo informazioni a riguardo della data di uscita del prodotto in Italia, né tanto meno del prezzo di lancio previsto. Vi terremo ovviamente aggiornati a riguardo.

ASUS ZenWatch 3 Foto

L’articolo ASUS ZenWatch 3 ufficiale: Android Wear, Snapdragon Wear 2100 e quadrante circolare (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.