Il programma Actually Free di Amazon Underground terminerà quest’estate

Brutte notizie per tutti gli utenti di Amazon Underground, lo store alternativo per le app Android creato dal gigante dell’e-commerce. Il programma “Actually Free“, che permetteva di scaricare gratuitamente giochi ed app che sul Play Store erano invece proposte a pagamento, chiuderà i battenti alla fine dell’estate.

A partire dal prossimo 31 maggio, gli sviluppatori non potranno più richiedere l’iscrizione al programma, ma potranno continuare ad aggiornare le app già presenti sullo store fino al 2019. Fino a questa data, infatti, le app dello store riceveranno comunque aggiornamenti e supporto, per non lasciare scoperti gli utenti che le hanno già installate.

La decisione di chiudere “Actually Free” si deve probabilmente al ripensamento rispetto alla forma di pagamento adottata: gli sviluppatori delle app incluse in questo programma, venivano pagati secondo il tempo di utilizzo delle loro app da parte degli utenti. Evidentemente questa procedura non ha prodotto gli effetti sperati da Amazon, ed è stata dunque accantonata l’idea delle app gratuite.

LEGGI ANCHE: Amazon Music elimina il menu laterale

Amazon continuerà comunque a mantenere attivo il suo store alternativo, ed è probabile che nei prossimi mesi possano arrivare nuove campagne per attirare utenti.

L’articolo Il programma Actually Free di Amazon Underground terminerà quest’estate sembra essere il primo su AndroidWorld.

Samsung Marshmallow non è un aggiornamento, ma un’app per il controllo parentale (foto)

Come già fatto da Google, anche Samsung ha lanciato un’app per il controllo parentale: si chiama Marshmallow, ma non ha niente a che fare con la versione 6.0 di Android.

A differenza di altri servizi simili, in cui è il genitore a fissare i limiti di utilizzo del dispositivo o delle app, Marshmallow lascia questa scelta ai bambini stessi, che vengono ricompensati ogni volta che riescono a rispettare le regole che si sono prefissati. In questo modo, l’app aiuta i pargoli ad auto-responsabilizzarsi e ad imparare a controllare il proprio tempo in maniera autonoma.

L’app permette al genitore di impostare alcune regole generali, ma invoglia comunque a lasciare libertà di scelta ai figli. Sono presenti anche statistiche per capire il comportamento degli utenti più piccoli, in modo da avere un quadro sia giornaliero che settimanale. I punti accumulati comportandosi bene possono essere riscattati tramite gift card, da usare in alcune note catene americane, come Best Buy, Amazon e Dunkin Donuts.

LEGGI ANCHE: Samsung Family Hub sbarca in Italia

Per adesso, sembra che l’app non sia stata ancora rilasciata in Italia, anche se non abbiamo notizie precise a riguardo. Se volete comunque provare il servizio, potete scaricare l’apk dal link qui in basso e procedere all’installazione manuale.

Download Samsung Marshmallow 1.0 (APKMirror)

L’articolo Samsung Marshmallow non è un aggiornamento, ma un’app per il controllo parentale (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Le possibili tappe del roaming su rete Wind per i clienti Tre

La fusione di Wind e Tre ha da subito fatto sorgere nei clienti Tre il quesito su quando avrebbero potuto finalmente sfruttare il roaming nazionale su rete Wind. A inizio aprile, Tre aveva dato una prima risposta a questa domanda annunciando che da maggio il tanto agognato roaming Wind sarebbe stato attivato, non specificando tuttavia la copertura effettiva all’apertura del roaming.

Ieri sono trapelate in rete delle possibili anticipazioni che farebbero maggiore chiarezza sulle tappe con cui il roaming su rete Wind verrà attuato per i clienti sparsi sul territorio italiano. Il criterio attuato sarebbe su base geografica, quindi il roaming su rete Wind dovrebbe venire attivato a scaglioni regione per regione, a partire appunto da maggio.

Maggio 2017

  • Tra l’8 e il 12: Abruzzo, Marche, Molise, Puglia
  • Tra il 15 e il 19: Lazio e Sardegna
  • Tra il 22 e il 26: Basilicata, Calabria, Sicilia
  • Tra il 29 e il 31: Liguria, Lombardia, Piemonte, Valle D’Aosta

Giugno 2017

  • Tra il 5 e il 9: Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Veneto
  • Tra il 12 e il 16: Campania, Toscana, Umbria

Le date appena riportate attualmente sono soltanto indicative, dato che non esiste alcun annuncio ufficiale da parte di Tre a riguardo. Inoltre va specificato che inizialmente l’apertura del roaming su rete Wind riguarderà soltanto le reti 2G e 3G, mentre l’LTE verrà attivato soltanto in seguito, probabilmente entro qualche settimana. Questa apertura comporterà anche la fine del roaming su rete TIM, che verrà prorogata fino alla fine dell’estate soltanto per le zone più turistiche.

L’articolo Le possibili tappe del roaming su rete Wind per i clienti Tre sembra essere il primo su AndroidWorld.

Chrome Beta 59 supporta il formato APNG e qualsiasi app di pagamento

La nuova versione 59 di Google Chrome Beta porta una piccola rivoluzione per quanto riguarda le immagini in movimento. Infatti, a partire da questa build, è stato aggiunto il supporto al formato APNG (Animated Portable Network Graphics).

Per chi non lo conoscesse, si tratta di un tipo di file immagine molto simile al GIF, ma capace di mostrare più colori e più dettagli, ottimizzando la velocità di caricamento. Per anni Google si è ostinata a non aggiungere il supporto a questo formato, preferendo il suo AWebP, ma grazie al nuovo aggiornamento anche Chrome potrà integrare immagini APNG.

Inoltro, su Chrome Beta 59 sono stati aggiunti anche il supporto per qualsiasi tipo di app di pagamento, anche quelle di terze parti, e nuove misure di sicurezza, come il blocco automatico dei contenuti FTP integrati nelle pagine web ed altro ancora.

LEGGI ANCHE: Google rilascia Chrome 58 per Android

Per installare la nuova versione di Chrome Beta, potete usare il badge del Play Store o scaricare l’apk dell’app tramite il seguente link.

Download Chrome Beta 59.0.3071.25 (APKMirror)

L’articolo Chrome Beta 59 supporta il formato APNG e qualsiasi app di pagamento sembra essere il primo su AndroidWorld.

La versione trasparente di LG G6 non ha niente da invidiare a quella di Galaxy S8 (video)

Anche LG G6 è passato per le sapienti mani di Zack, lo youtuber meglio conosciuto come JerryRigEverything, che oltre a torturare gli smartphone appena usciti, ultimamente si sta dedicando alla realizzazione delle versioni “totally clear”.

Dopo aver già trasformato il Samsung Galaxy S8, Zack ha deciso di fare lo stesso anche con G6, rendendo completamente trasparente la scocca posteriore e lasciando tutto l’hardware a vista. L’effetto finale farà venire la bava alla bocca a tutti i malati di tecnologia, ma il procedimento per la realizzazione non è così semplice come potrebbe sembrare.

LEGGI ANCHE: LG G6, la recensione

Se volete vedere coi vostri occhi com’è fatto un LG G6 trasparente e seguire tutti i passi per la sua trasformazione, non resta che pigiare Play sul video che vi proponiamo qui di seguito.

L’articolo La versione trasparente di LG G6 non ha niente da invidiare a quella di Galaxy S8 (video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

HTC U 11 affronta il primo benchmark: siamo sui livelli di Galaxy S8+

Il nuovo top gamma HTC U 11 verrà svelato al mondo solo il prossimo 16 maggio, ma possiamo già avere un piccolo indizio sulle sue prestazioni grazie al noto sito GeekBench.

Proprio sulla piattaforma di benchmark è comparso un certo HTC CBP che dovrebbe corrispondere al nuovo U 11, visto che monta uno Snapdragon 835, 4 GB di RAM e Android 7.1.1 Nougat.

Il dispositivo ha realizzato un risultato di 1912 punti in single-core e 6137 in multi-core. Considerando i 1832/6301 punti ottenuti dal Samsung Galaxy S8+, i dati del nuovo top gamma HTC non sono per niente male, e potranno anche migliorare con la versione finale del firmware.

LEGGI ANCHE: Prima foto di HTC U

Non resta che attendere queste due settimane che ci separano dalla presentazione ufficiale, ma l’interesse per HTC U 11 cresce di giorno in giorno, così come aumentano i rumor. Sarà dunque questo lo smartphone che riuscirà a risollevare le sorti dell’azienda taiwanese?

L’articolo HTC U 11 affronta il primo benchmark: siamo sui livelli di Galaxy S8+ sembra essere il primo su AndroidWorld.

Huawei Watch 2: la recensione

Smartwatch sì o smartwatch no? C’è chi non può farne a meno e chi invece critica la sua scarsa utilità, tra questi lo stesso Eric Xu Zhijun, uno dei tre CEO di Huawei che ha sottolineato, in una recente dichiarazione, il suo parere negativo su questo tipo di device. In questa recensione cercheremo dunque di capire se Huawei Watch 2 vale i suoi 329€ o se è un accessorio futile di cui ci si può tranquillamente privare.(…)
Continua a leggere Huawei Watch 2: la recensione su Androidiani.Com


© chiaraledda for Androidiani.com, 2017. |
Permalink |

Tags del post:

Le migliori offerte di amazon di Domenica 30 aprile

Dopo l’Amazon Prime Day e in attesa del prossimo Black Friday amazon propone qualche offertina per ingannare l’attesa

Prima di visionare la lista delle offerte proposte, vi ricordo le nostre classifiche sempre aggiornate:

(…)
Continua a leggere Le migliori offerte di amazon di Domenica 30 aprile su Androidiani.Com


© Andrea Baccega for Androidiani.com, 2017. |
Permalink |

Tags del post: , , , ,

Meizu al lavoro su uno smartphone a tutto schermo, ma non lo vedremo prima del 2018

Cosa ci si aspetterebbe da una delle migliori 10 società produttrici di smartphone (almeno in Cina) per il 2017? Un sistema di ricarica super-rapido? Un design sottile? Un’ottima fotocamera? Il trend di quest’anno, iniziato da Xiaomi con Mi Mix e portato su larga scala da Samsung con Galaxy S8 (e probabilmente da Apple con iPhone 8), è il display “senza bordi”, ed a quanto pare Meizu non ha intenzione di restare a guardare, anche se arriverà un po’ in ritardo rispetto ai competitor.

Notizie in tal senso si susseguono già da diversi mesi, fra render e bozzetti, ma oggi arriva un’ulteriore conferma che la società cinese è effettivamente al lavoro su un modello dal design avveniristico, che però verrà immesso sul mercato solo nel 2018, per festeggiare il 15° anno di attività dell’azienda.

LEGGI ANCHE: Meizu M5s ufficiale: quando il prezzo fa la differenza!

A dare un primo indizio in tal senso era stato il presidente di Meizu, Jack Wong, ed oggi lo conferma Li Nan, VP della società, che ammette che questo è l’anno degli smartphone “a tutto schermo”, ma che ancora ci sono alcune criticità da risolvere, come il design effettivo ed il posizionamento del lettore di impronte digitali. Varrà l’adagio “meglio tardi che mai“?

L’articolo Meizu al lavoro su uno smartphone a tutto schermo, ma non lo vedremo prima del 2018 sembra essere il primo su AndroidWorld.

Honor 6X riceve finalmente Android Nougat anche in Italia (foto)

Nonostante il nome faccia pensare il contrario, specialmente se rapportato all’ultimo 8 Pro, 6X è uno degli ultimi smartphone prodotti da Honor. Dopo qualche mese in beta, l’aggiornamento ad Android 7.0 Nougat è finalmente disponibile per tutti gli utenti italiani.

Honor 6X è un ottimo smartphone (se non credete a noi, chiedete agli utenti stessi). Ad annunciare l’aggiornamento è la pagina ufficiale italiana della società, che nello stesso post invita gli utenti a pazientare: l’aggiornamento arriverà progressivamente a tutti. E a voi, è già arrivato?

L’articolo Honor 6X riceve finalmente Android Nougat anche in Italia (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Onkyo aggiorna i suoi prodotti col supporto a Google Chromecast

Buone notizie per tutti i possessori di dispositivi Onkyo. L’azienda giapponese sta rilasciando un aggiornamento firmware per alcuni suoi prodotti, come ricevitori audio-video e altoparlanti, aggiungendo anche il supporto a Google Chromecast.

In questo modo, i dispositivi della gamma Onkyo e dei brand di suo proprietà, come Integra e Pioneer, saranno in grado di riprodurre i contenuti in streaming da Chomecast, in modo da poter ascoltare musica o vedere video inviandoli direttamente da smartphone o PC.

LEGGI ANCHE: Chromecast 2015 poteva essere così

La nuova integrazione con Chromecast arriverà nei prossimi giorni grazie al nuovo aggiornamento su tutti i dispositivi compatibili. Per una lista dettagliata dei modelli che riceveranno questa funzione, potete visitare questo indirizzo.

L’articolo Onkyo aggiorna i suoi prodotti col supporto a Google Chromecast sembra essere il primo su AndroidWorld.

Samsung Galaxy S8: lo schermo è davvero così fragile? – VIDEO

Galaxy S8 ed S8 Plus, ultimi top di gamma targati Samsung, hanno certamente stupito il pubblico grazie ad un infinity display che, per qualità e form factor, riesce a compiere un netto passo in avanti rispetto alle proposte della concorrenza. Allo stesso tempo, viene naturale chiedersi: ad un simile impatto estetico corrisponde una altrettanto soddisfacente robustezza?

(…)
Continua a leggere Samsung Galaxy S8: lo schermo è davvero così fragile? – VIDEO su Androidiani.Com


© nicopetilli for Androidiani.com, 2017. |
Permalink |

Tags del post: , , , , , ,

WhatsApp Beta introduce le chat in evidenza

È molto interessante l’ultima novità che WhatsApp ha introdotto nella versione beta della sua applicazione. Si tratta della possibilità di tenere in evidenza alcune chat, posizionandole in cima alle altre, anche se queste non sono le chat con i messaggi più recenti. Questi vi permetterà quindi di tenere in evidenza le persone che volete contattare più rapidamente.

Potete provare subito questa novità tenendo premuto sul contatto interessato e premendo sulla puntina in alto a destra. La stessa novità è presente anche su WhatsApp Web. Per passare alla versione beta di WhatsApp vi basterà seguire queste istruzioni.

L’articolo WhatsApp Beta introduce le chat in evidenza sembra essere il primo su AndroidWorld.

Le canzoni di Apple Music sbarcano su Musical.ly, per la gioia degli under 13

Grazie ad un nuovo accordo fresco di firma, Musical.ly e Apple Music iniziano una nuova storia insieme, che porterà i brani del servizio della mela ad essere integrati nella celebre app amata dagli adolescenti.

Sarà ora possibile ascoltare le canzoni intere della libreria di Apple Music direttamente dall’app di Musical.ly. Ovviamente, le stesse canzoni potranno essere usate per creare le clip da 15 secondi che hanno fatto il successo del social: gli utenti potranno scegliere tra un elenco sterminato di brani, molto più ricco di quanto visto sinora, dando sfogo alla loro immaginazione con nuove basi musicali da cantare.

L’integrazione tra i due servizi, oltre a permettere un’espansione del catalogo per Musical.ly, permette di ottenere grande visibilità per il servizio di Apple, soprattutto per quanto riguarda la parte video.

LEGGI ANCHE: Musical.ly Lite, la versione più leggera dell’app

Se siete curiosi di provare l’app di Musical.ly – anche se avete passato la fase adolescenziale – potete scaricarla sia per piattaforma Android che iOS dai link seguenti.

L’articolo Le canzoni di Apple Music sbarcano su Musical.ly, per la gioia degli under 13 sembra essere il primo su AndroidWorld.

Vodafone Special 7GB Limited Edition a soli 7 euro ogni 28 giorni

Vodafone Special 7GB Limited Edition è, senza dubbio, una delle migliori offerte dell’operatore e potrà essere richiesta fino al giorno lunedì 8 maggio 2017. Scopriamo maggiori dettagli in merito.

(…)
Continua a leggere Vodafone Special 7GB Limited Edition a soli 7 euro ogni 28 giorni su Androidiani.Com


© nicopetilli for Androidiani.com, 2017. |
Permalink |

Tags del post: , , , , , ,

Tutto pronto per il Google I/O 2017: calendario aggiornato e sessioni in streaming (download apk)

Arrivano novità per il Google I/O 2017, evento dedicato agli sviluppatori – e non solo – che si terrà tra il 17 e il 19 maggio. Dopo aver dato un’occhiata ai primi eventi segnalati, il calendario si arricchisce di ulteriori sessioni e presentazioni, andando quasi a completare il quadro generale di quest’edizione.

Oltre al keynote di apertura, previsto per le 19 ora italiana del 17 maggio, nei giorni dell’evento ci saranno tantissimi talk da seguire nei vari stage allestiti per l’occasione, con addirittura fino a 12 sessioni nello stesso slot di tempo. Fortunatamente, molte di queste verranno trasmesse in live streaming, e potranno essere riviste anche dopo la messa in onda.

Nel corso dei giorni della manifestazione sarà possibile partecipare anche ai Google I/O Extended, piccoli eventi locali diffusi globalmente dove sarà possibile vivere l’atmosfera dell’I/O ed incontrare altre persone interessate al mondo di Big G.

LEGGI ANCHE: Google Play Awards 2017 al Google I/O

Per adesso non è ancora stata rilasciata l’app ufficiale del Google I/O 2017, ma se volete potete scaricare l’app dello scorso anno, che dovrebbe essere aggiornata a breve con le nuove informazioni. Per ulteriori dettagli, potete recarvi sul sito ufficiale dell’evento a questo indirizzo.

Download Google I/O 4.4.6 (APKMirror)

L’articolo Tutto pronto per il Google I/O 2017: calendario aggiornato e sessioni in streaming (download apk) sembra essere il primo su AndroidWorld.

F-Droid rinnova la grafica: ecco la nuova interfaccia in Material Design (foto)

Per chi non lo conoscesse, F-Droid è uno store per le app Android di terze parti, che offre solo software gratuito e open-source. Dopo anni di staticità grafica, finalmente gli sviluppatori del servizio hanno deciso di aggiornare l’interfaccia, dando una bella rinfrescata all’aspetto generale dello store.

Lo stile scelto, neanche a dirlo, è il sempreverde Material Design di Google, con colori piatti e le classiche icone già viste in centinaia di altre app. In più, è presente anche una barra inferiore che permette di navigare velocemente nelle varie categorie dell’app.

Se volete maggiori dettagli, potete leggere il changelog completo qui di seguito:

  • Screenshots and feature graphics
  • Support for bulk downloads and installation
  • Improved notifications about downloads and pending updates
  • Support for translating app metadata

LEGGI ANCHE: Le vie dei malware sono infinite nel Play Store

L’aggiornamento alla versione 0.103 inizierà il rool-out a breve per gli utenti che hanno già installato F-Droid. Per chi invece non l’ha ancora fatto, può scaricare l’apk dello store sul sito ufficiale a questo indirizzo.

L’articolo F-Droid rinnova la grafica: ecco la nuova interfaccia in Material Design (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

LG G6 Mini in arrivo con display da 5.4 pollici

LG ha da poco più di un mese lanciato il suo G6 riscuotendo un grande successo. A quanto pare G6 non sarà lasciato solo: farà parte della famiglia anche il fratello minore, LG G6 Mini.

(…)
Continua a leggere LG G6 Mini in arrivo con display da 5.4 pollici su Androidiani.Com


© pasqualemarzocchella for Androidiani.com, 2017. |
Permalink |

Vedi il miglior smartphone android di aprile 2017

Tags del post: ,

Bluboo ha lanciato uno smartphone da 69,99$ che sulla carta non è affatto male

Prima di giudicare la scheda tecnica e liquidare il tutto con un classico “sì ma ha un processore MediaTek di fascia bassa“, considerate il prezzo di lancio del prodotto: 69,99$, al cambio attuale circa 65€.

Lo smartphone in questione si chiama Bluboo D1 è ha diversi assi nella sua manica. Per cominciare vanta dimensioni non troppo elevate, visto che dispone di un display da 5″ SHARP HD (720 x 1.280 pixel). Sotto il cofano troviamo un SoC MediaTek MT6580A quad core a 1,3 GHz accompagnato da 2 GB di RAM e 16 GB di memoria interna. Più che onesto visto il prezzo di lancio!

LEGGI ANCHE: In arrivo Elephone P8 Mini in 3 colori: 4GB/64GB e fotocamera frontale da 16 mpx

Ma non finisce qui. Sul retro troviamo un lettore di impronte digitali e addirittura una dual camera, con un sensore da 8 megapixel ed un secondo da 2 megapixel più un dual LED Flash; sulla parte frontale troviamo invece una fotocamera da 5 megapixel. Non mancano modulo dual SIM, scocca metallica, una batteria da 2.300 mAh e Android 7 Nougat. Se ne state valutando l’acquisto, potete vederlo in azione in un filmato rilasciato dall’azienda cinese.

L’articolo Bluboo ha lanciato uno smartphone da 69,99$ che sulla carta non è affatto male sembra essere il primo su AndroidWorld.

Moto E4 Plus nelle prime foto reali: guardatelo fuori e dentro (foto)

Del nuovo Moto E4 Plus abbiamo già parlato molto nelle ultime settimane, ma finalmente oggi possiamo osservare il suo design reale grazie alle immagine scovate dal sito TechDroider.

Dando un’occhiata alla galleria a fine articolo, potete facilmente notare che la forma del nuovo Moto E4 Plus è esattamente quella già vista nei precedenti render, con linee smussate e il grande oblò per il comparto fotocamera posteriore.

Nelle immagini è presente anche l’interno del dispositivo, dotato di scocca posteriore removibile, che mostra l’ingresso per le SIM e la grande batteria da 5.000 mAh.

LEGGI ANCHE: Motorola stava progettando uno smartphone da gaming

Per adesso non sappiamo ancora quale sarà la data di presentazione ufficiale della nuova gamma Moto E4, ma ormai sembra tutto pronto per il lancio, e dunque l’annuncio potrebbe arrivare a breve.

L’articolo Moto E4 Plus nelle prime foto reali: guardatelo fuori e dentro (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Clienti Vodafone? TIM vi offre minuti “illimitati” e 5 GB in LTE a 10€ ogni 4 settimane

Come riportato dai colleghi di MondoMobileWeb, TIM ha riattivato un’offerta che nelle scorse settimane era indirizzata ai clienti Wind e a offerte in stile Win Back dedicate quindi ad ex clienti. Da un paio di giorni TIM sembra aver riattivato l’offerta, indirizzata però stavolta ai clienti Vodafone che vogliono cambiare operatore.

L’offerta in questione si chiama Tim Top One Go con 2 Giga Gratis, ed è attivabile se si passa da Vodafone a TIM sfruttando il servizio Passa a TIM con Operatore con spedizione a domicilio. Vediamo come si compone l’offerta, e perché abbiamo messo le virgolette al termine “illimitati” nel titolo dell’articolo:

  • 10.000 minuti di traffico voce verso tutti (mobili e rete fissa), secondi effettivi di conversazione
  • 3 GB di traffico anche LTE
  • 2 GB Gratis di traffico anche LTE

Come accennato nel titolo, il prezzo dell’offerta ammonta a 10€ ogni 4 settimane. Sono previsti costi di attivazione (dovrebbero ammontare a circa 7€) ridotti in caso di mantenimento della SIM per almeno 24 mesi. In caso contrario è previsto un ulteriore addebito per le spese di attivazione rimanenti. Al termine dei 5 GB di traffico (3+2) la navigazione viene bloccata. L’offerta, almeno al momento, è a tempo indeterminato a meno di disattivazione della SIM. È possibile abbinare 500 SMS a 3€ ogni 4 settimane.

L’articolo Clienti Vodafone? TIM vi offre minuti “illimitati” e 5 GB in LTE a 10€ ogni 4 settimane sembra essere il primo su AndroidWorld.

Guardians of the Galaxy: The Telltale Series Ep.1 – Felice di stare lassù (recensione)

Recensione Guardians of the Galaxy: The Telltale Series Ep. 1 – Molti amano cimentarsi nell’arte dello scrivere, ma non tutti possiedono l’elasticità mentale di Telltale Games: non solo creano belle storie in un arco di tempo ridottissimo, ma riescono anche nell’impresa di diversificare i toni in maniera netta, prendendo certamente spunto da marchi noti, ma senza perdere l’integrità del loro stile.

Con The Walking Dead abbiamo pianto, mentre Tales From The Borderlands ci ha fatto ridere e non poco, e, con I Guardiani della Galassia, la software house americana vuole trasportare lo spirito del fumetto, e anche del film, in un’avventura narrativa che sa quando fare la seria, e quando buttarla in caciara o, almeno, è questa l’impressione che ci ha dato il primo episodio, intitolato Tangled Up in Blue.

LEGGI ANCHE: Recensione Guardiani della Galassia Vol. 2 (film)

Sia chiaro, è ancora troppo presto per tirare le somme, visto che gli episodi previsti sono ben cinque, ma le premesse iniziali sono più che accattivanti. Ecco la nostra recensione.

Editore Telltale Games
Sviluppatore Telltale Games
Piattaforme PS4, XB1, PC, Android, iOS
Genere Avventura narrativa
Modalità di gioco Singolo giocatore

Video Recensione Guardians of the Galaxy: The Telltale Series Ep. 1

I concetti espressi nella seguente recensione sono racchiusi nel video a seguire, con tanto di sequenze di gameplay tratte dalle nostre sessioni di gioco su PS4. Le scene cercano di ridurre al minimo il rischio spoiler. Vi informiamo che il gioco è disponibile anche su PC, Xbox One, Android e iOS. – Video in Upload

E chi chiamerai?

Il nocciolo della trama gira attorno ad un artefatto, la Eternity Forge, mediante la quale sembra possibile attingere ad un potere incommensurabile. La storia si assume qualche rischio ed è perfettamente fruibile da chiunque, fan o meno dell’opera originale, anche se la vicenda parte in medias res, dando un po’ per scontato che conosciate i personaggi almeno in minima parte.

Vestirete i soli panni di Peter Quill, conosciuto ai più come Star-Lord, che abbandona le fattezze dell’attore Chris Pratt per un’estetica più fedele al fumetto, così come tutto il resto dei membri della ciurmaglia, ognuno dei quali rappresenta un punto importante della storia, e non un mero contorno: non a caso, c’è un motivo per cui la si vive solo dagli occhi di Star-Lord. In breve e senza addentrarci in territorio di sgradite anticipazioni, gli sceneggiatori hanno fatto in modo che possiate sentire sulla vostra pelle il peso del ruolo che veste il buon Peter Quill, del punto di contatto che tiene in piedi i Guardiani della Galassia senza farli collassare su sé stessi: una bella idea, spalmata in poco più di un’ora e mezza di gioco, e resa in un modo altrettanto convincente, che speriamo venga valorizzata al meglio nei prossimi episodi.

È assodato quindi che le basi dell’avventura siano solide: la struttura episodica ci è sembrata a suo agio, proprio perché l’opera originale è un fumetto. Non mancano poi bivi coerenti con la natura esagerata dei personaggi, inseriti in dialoghi a scelta multipla sempre dritti al punto, che modificano gli atteggiamenti di Gamora, Rocket Racoon e Drax nei confronti del nostro alter ego virtuale. Non ci siamo dimenticati di Groot, solo che purtroppo è stato utilizzato un po’ troppo poco, e speriamo di vederlo più in forma prossimamente.

Per il resto, la parte interattiva non riserva chissà quali sorprese, a parte qualche piccola eccezione. In particolare, è stata introdotta la verticalità durante una specifica fase esplorativa, all’interno della quale potrete attivare gli stivali a propulsione per esplorare piani aggiuntivi in altezza.

C’è qualche minuscolo enigma sparso qua e là, ma niente di trascendentale, ma abbiamo quantomeno apprezzato la volontà di inserire delle parti giocate un po’ più tangibili rispetto all’ultima stagione di The Walking Dead, A New Frontier, dove sono state praticamente accantonate. Inoltre, fa capolino la possibilità di tenersi in contatto con gli altri membri della squadra attraverso l’uso della radio, per scambiare un paio di chiacchiere sul più e sul meno.

Poi ci sono le classiche fasi d’azione guidate dai quick time event e, senza troppi giri di parole, è qui che la formula di Telltale inizia a stare un po’ stretta ai mitici Guardiani della Galassia: vedere scene dinamiche e spettacolari dove i cinque Guardiani le danno di santa ragione, mentre noi possiamo solo interagire premendo alcuni testi in eventi a tempo per altro facilissimi, non è proprio il massimo a cui si può aspirare, specialmente per un franchise così legato all’azione. Certo, lo ripetiamo, sono bellissime da guardare, ma la sensazione che si potrebbe fare di più è concreta.

Buono invece il comparto audiovisivo, che fa un uso sapiente delle musiche, da cui emerge un tema principale in pieno stile anni ’70, e ne ricava pure uno spunto narrativo davvero azzeccato. Graficamente è stato svolto un lavoro più che discreto, specie sui personaggi, tanto ché lo stacco rispetto ad un’opera come quella dedicata a Batman si sente tantissimo, dalle espressioni facciali alla mole poligonale. Permangono piccoli singhiozzi nella realizzazione tecnica, soprattutto quando si passa da una scena all’altra, almeno su PS4 Pro, ma tutto sommato l’impatto visivo sa dire la sua.

Vi comunichiamo, anche se dovrebbe essere scontato visto e considerato il trascorso dell’azienda, che la stessa sorte delle precedenti produzioni a marchio Telltale (a parte qualche rarissima eccezione) è toccata ai Guardiani della Galassia. Ciò significa che non è stata tradotta in italiano: una scelta inspiegabile, data la portata del brand.

Giudizio Finale

Recensione Guardians of the Galaxy: The Telltale Series Ep. 1 Giudizio Finale – Il primo episodio di questa nuova serie con protagonisti gli eroi più strampalati della galassia Marvel è stato confezionato con cura e rispetto nei riguardi di tutti, dei fan del fumetto, dei due film e dei giochi Telltale, e di chi si avvicina per la prima volta alle diverse forme d’intrattenimento: ironia, azione e discussioni sono incanalati in una base narrativa solida, che, tuttavia, è solo agli inizi. Il consiglio è sempre quello di aspettare l’uscita dei prossimi episodi prima di precipitarsi all’acquisto, ma per ora siamo soddisfatti, nonostante i limiti della formula. Vedremo cosa ci riserverà il futuro dei Guardiani della Galassia in salsa videoludica.

PRO CONTRO
  • Una direzione interessante per la storia
  • Coinvolgente, dall’inizio alla fine
  • Comicità e momenti seri in un giusto miscuglio
  • Completamente in inglese
  • La formula Telltale sta un po’ stretta quando si passa all’azione
  • Breve. Quando esce il prossimo episodio?

Recensione Guardians of the Galaxy: The Telltale Series Ep. 1 – Trailer

Recensione Guardians of the Galaxy: The Telltale Series Ep. 1 – Screenshot

L’articolo Guardians of the Galaxy: The Telltale Series Ep.1 – Felice di stare lassù (recensione) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Google annuncia le scadenze per gli aggiornamenti di Pixel e Nexus

Chi compra un device della famiglia Pixel o Nexus lo fa essendo consapevole del lungo supporto agli aggiornamenti fornito da Google. Ma fino a quando tale supporto è assicurato?

(…)
Continua a leggere Google annuncia le scadenze per gli aggiornamenti di Pixel e Nexus su Androidiani.Com


© pasqualemarzocchella for Androidiani.com, 2017. |
Permalink |

Tags del post: , , , , ,

In arrivo Elephone P8 Mini in 3 colori: 4GB/64GB e fotocamera frontale da 16 mpx

Per il mese di maggio è previsto il lancio di un nuovo smartphone Elephone. Il dispositivo in questione si chiama Elephone P8 Mini e qui di seguito trovate le prime foto dal vivo delle tre colorazioni disponibili: Elegant Black, Noble Red WineLovely Blue.

Oltre alla scocca metallica colorata, Elephone P8 Mini sembra avere molti altri punti di forza. Sotto al cofano troviamo 4 GB di RAM, ben 64 GB di memoria interna espandibili tramite microSD fino a 128 GB, Android 7 Nougat. Per quanto riguarda le fotocamere troviamo una dual camera posteriore con uno dei due sensori da 13 megapixel e una fotocamera frontale da ben 16 megapixel. Ancora non sappiamo il prezzo di lancio, ma vi terremo aggiornati a riguardo.

L’articolo In arrivo Elephone P8 Mini in 3 colori: 4GB/64GB e fotocamera frontale da 16 mpx sembra essere il primo su AndroidWorld.

Confermati i prezzi dei nuovi Nokia in UK: Nokia 6 intorno ai 270€

Il celebre store britannico Clove ha confermato i prezzi dei nuovi Nokia per il mercato UK, ovviamente in sterline. Non sappiamo quindi se nel resto di Europa si applicherà un classico cambio euro/sterline o se ci saranno approssimazioni come al solito per eccesso.

Nokia 6, il più potente dei quattro Nokia che arriveranno anche in Italia, è ovviamente il più caro. In UK costerà 229,99 sterline, al cambio attuale circa 270€. È quindi possibile che da noi il prezzo salga a 279€ se non a 299€. È vero, per quella cifra si trovano smartphone con dotazioni hardware leggermente migliori, ma bisogna anche vedere come si comporterà Nokia 6 all’atto pratico (autonomia, stabilità del software, etc).

LEGGI ANCHE: Nokia 6 si aggiorna ad Android 7.1.1 Nougat e migliora il risparmio energetico

Tornando a noi, vediamo anche i prezzi degli altri dispositivi. Nokia 5 verrà a costare 189,99 sterline, al cambio attuale circa 225€. Nokia 3 scende invece a 149,99 sterline, circa 180€. Il feature phone Nokia 3310 di nuova generazione invece verrà a costare 59,99 sterline, circa 71 euro quindi. Tutti e quattro i dispositivi dovrebbero debuttare durante giugno. Vi terremo aggiornati su eventuali novità per quanto riguarda prezzi e date di disponibilità per il mercato italiano.

L’articolo Confermati i prezzi dei nuovi Nokia in UK: Nokia 6 intorno ai 270€ sembra essere il primo su AndroidWorld.

Galaxy S8: in arrivo l’aggiornamento correttivo per lo schermo rosso

L’attenzione su Galaxy s8 ed S8+ è altissima in questi giorni: gli utenti riportano che alcune unità presentano dei display con tinte tendenti al rosso. La risposta di Samsung non si è fatta però attendere.

(…)
Continua a leggere Galaxy S8: in arrivo l’aggiornamento correttivo per lo schermo rosso su Androidiani.Com


© pasqualemarzocchella for Androidiani.com, 2017. |
Permalink |

Vedi il miglior smartphone android di aprile 2017

Tags del post: , , ,

Galaxy S8: in arrivo l’aggiornamento correttivo per lo schermo rosso

L’attenzione su Galaxy s8 ed S8+ è altissima in questi giorni: gli utenti riportano che alcune unità presentano dei display con tinte tendenti al rosso. La risposta di Samsung non si è fatta però attendere.

(…)
Continua a leggere Galaxy S8: in arrivo l’aggiornamento correttivo per lo schermo rosso su Androidiani.Com


© pasqualemarzocchella for Androidiani.com, 2017. |
Permalink |

Tags del post: , , ,

Oppo F3 specifiche tecniche confermate da GFXBench

In attesa della presentazione ufficiale, che avverrà il prossimo 4 Maggio, durante le ultime ore su GFXBench è stato avvistato il nuovo Oppo F3, il selfie-phone dell’azienda cinese che dovrebbe accompagnare la variante Plus presentata circa un mese fa.

(…)
Continua a leggere Oppo F3 specifiche tecniche confermate da GFXBench su Androidiani.Com


© mptm3c for Androidiani.com, 2017. |
Permalink |

Tags del post: ,

LG G6 Mini: in rete le prime informazioni

Techno Buffalo, noto network dedicato al mondo della tecnologia, ha da poco rivelato di essere in possesso di un documento che ha permesso di svelare informazioni su quello che hanno definito come una futura versione ridotta di LG G6, chiamata (come era facile aspettarsi) LG G6 Mini.

Il nome viene definito come provvisorio, può essere che LG decida di cambiarlo in vista della sua definitiva commercializzazione (si parla anche di G6 Lite), ma le informazioni rivelate dal documento sembrano essere affidabili, vista anche la tradizione di LG di produrre delle varianti ‘mini’ dei suoi smartphone di punta (vedasi G2 Mini, G3 S e G4 C), interrotta solo lo scorso anno. L’unica specifica concreta che è trapelata parla di un display da 5,4″ con aspect ratio 18:9 (esattamente come G6) e ‘quasi 80% di rapporto fra schermo e dimensioni generali‘, anche questo in linea con il fratello maggiore.

LEGGI ANCHE: LG G6, la recensione (foto e video)

Non sono disponibili altre specifiche che ci permettano di capire se questo possibile G6 Mini monterà un hardware di livello, al pari di G6, oppure si dovrà accontentare di caratteristiche da medio gamma, come da tradizione delle serie ‘mini’ di molti produttori, come Samsung e LG stessa. Non esiteremo a fornirvi ulteriori informazioni non appena ne avremo notizia.

L’articolo LG G6 Mini: in rete le prime informazioni sembra essere il primo su AndroidWorld.

Acer Leap Ware: nuovo smartwatch per gli amanti del fitness da 139€

Durante la conferenza tenutasi alcuni giorni fa a New York Acer ha svelato un nuovo ed interessante smartwatch dedicato agli sportivi, ovvero il Leap Ware. Questo device arriverà in Europa solamente durante il terzo trimestre dell’anno (ovvero Settembre 2017) ad un prezzo di 139€.

(…)
Continua a leggere Acer Leap Ware: nuovo smartwatch per gli amanti del fitness da 139€ su Androidiani.Com


© mptm3c for Androidiani.com, 2017. |
Permalink |

Tags del post:

Fingertouch, l’app che rende capacitivo il lettore di impronte di Galaxy S7/S7 edge

Uno dei problemi del Samsung Galaxy S7, ma anche del suo compagno S7 edge, è quello di avere un lettore di impronte che richiede la pressione fisica del tasto home per funzionare. Ma ora con la nuova app Fingertouch tutto questo sarà solo un ricordo. Scopriamo insieme i dettagli.

(…)
Continua a leggere Fingertouch, l’app che rende capacitivo il lettore di impronte di Galaxy S7/S7 edge su Androidiani.Com


© marconota for Androidiani.com, 2017. |
Permalink |

Tags del post:

Google+ suggerisce gli argomenti sulla home, ma per ora si dimentica dell’italiano

Google+ non è forse uno dei servizi di punta di Big G e sicuramente non è uno dei social più usati dagli utenti, ma l’azienda californiana continua a lavorare ed aggiungere funzioni in maniera periodica.

La novità di oggi si chiama “Topics” e consiste nel suggerimento automatico di raccolte, community e persone in base ai nostri interessi. Ogni utente potrà trovare la nuova card “Argomenti da esplorare” sulla home di Google+, dove verranno suggeriti dei topic per approfondire argomenti specifici o dare un’occhiata alle più belle foto caricate sulla piattaforma.

L’intento di Google è ovviamente quello d’invogliare gli utenti del suo social a usufruire maggiormente dei contenuti proposti, studiando i loro interessi e dando consigli su altri temi che potrebbero piacere loro.

LEGGI ANCHE: Google pronta a guadagnare da Maps

La nuova funzione sarà disponibile nei prossimi giorni nelle lingue inglese, spagnolo e portoghese, ma è probabile che verrà estesa ad altre lingue successivamente. Non ci sono particolari informazioni per quanto riguarda l’integrazione con le app Android e iOS di Google+, ma ci aspettiamo che i Topics siano presenti anche su queste piattaforme.

L’articolo Google+ suggerisce gli argomenti sulla home, ma per ora si dimentica dell’italiano sembra essere il primo su AndroidWorld.

Samsung Family Hub sbarca in Italia: frigo smart con Android e display da 21″ (video)

Dopo essere stato presentato al CES 2016, ormai più di un anno fa, il Samsung Family Hub è finalmente pronto a sbarcare anche nel mercato italiano.

Family Hub è un frigo smart a due porte, dotato delle più recenti soluzioni tecnologiche per l’efficienza e il risparmio energetico, ma la particolarità principale è l’enorme pannello da 21,5″ integrato sullo sportello destro, che non è altro che un grande tablet basato su Android.

Grazie ad esso è possibile sfruttare le innumerevoli funzioni intelligenti del sistema ideato da Samsung che, oltre alle modalità di lavagna interattiva, gestione note e calendario o mirroring multimediale, consente anche di guardare all’interno del frigo stesso e magari ordinare su Amazon o siti simili quello che manca.

Ovviamente queste funzioni saranno utilizzabili anche da smartphone, che collegandosi al frigo potrà avere accesso alle immagini e alle informazioni in esso contenuto anche a distanza.

LEGGI ANCHE: Nuovo spot per il frigo Family Hub

Samsung Family Hub sarà disponibile in alcuni negozi italiani selezionati nelle prossime settimane, ma per adesso non è ancora stato comunicato un prezzo ufficiale. Se volete leggere ulteriori dettagli, potete consultare la pagina dedicata sul sito di Samsung a questo indirizzo.

L’articolo Samsung Family Hub sbarca in Italia: frigo smart con Android e display da 21″ (video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Oukitel U11 Plus ufficiale: smartphone da 5,7″ che strizza l’occhio agli amanti dei selfie

Oukitel rinnova la sua line up di smartphone con il nuovissimo U11 Plus, dispositivo di fascia medio-bassa che pone l’attenzione sul comparto fotocamera, soprattutto quella frontale, e strizza l’occhio a tutti gli amanti dei selfie.

Caratteristiche tecniche

  • Schermo: 5,7″ AUO LCD Full HD (1.080 x 1.920) con vetro Asahi
  • CPU: MediaTek MT6750T Octa-core a 1,5 GHz
  • RAM: 4 GB
  • Memoria interna: 64 GB espandibile (con microSD fino a 128 GB)
  • Fotocamera posteriore: 13 MP (interpolata a 16 MP) con Flash
  • Fotocamera frontale: 13 MP (interpolata a 16 MP) con Flash
  • Connettività: Dual SIM (nanoSIM + nanoSIM/microSD), 4G LTE, Bluetooth 4.0, GPS/AGPS/GLONASS, WiFi 802.11 b/g/n, Micro-USB, Jack cuffie, OTG
  • Batteria: 3.700 mAh con ricarica rapida (5 V / 1,5 A )
  • Dimensioni: 154,1 x 79,4 x 8,3 mm
  • Peso: 209,6 g
  • OS: Android 7.0 Nougat
  • Altro: Radio FM, sensori gravità, prossimità, luminosità, lettore d’impronte, LED di notifica
  • Colori: bianco, nero

Il design è quello classico e semplice della gamma Oukitel, con linee morbide e angoli smussati. Il frame laterale in alluminio dona un tocco di eleganza, mentre la scocca posteriore in policarbonato punta sulla manegevolezza e l’ergonomia. Oltre alle già citate fotocamere, si fa notare la batteria da ben 3,700 mAh, che dovrebbe garantire una buona autonomia. Da segnalare, infine, il supporto all’ultima versione di Android, la 7.0 Nougat, cosa mai scontata per alcuni produttori.

LEGGI ANCHE: Miglior smartphone cinese – Febbraio 2017

Uscita e prezzo

L’azienda cinese non ha ancora rilasciato informazioni sul prezzo, ma il nuovo Oukitel U11 Plus dovrebbe essere disponibile in preordine già nella prima parte del mese di maggio, quindi potremo avere presto tutti i dettagli anche su questo punto.

L’articolo Oukitel U11 Plus ufficiale: smartphone da 5,7″ che strizza l’occhio agli amanti dei selfie sembra essere il primo su AndroidWorld.

Galaxy S8: rilasciato firmware per correggere la tinta dello schermo (aggiornato: anche in Europa)

I problemi allo schermo – o meglio, la “diversa taratura” – dei nuovi Samsung Galaxy S8 e S8+ sono ormai cosa nota, e la stessa azienda coreana ha deciso di intervenire via software per risolvere la questione.

Nella giornata di oggi è iniziato il roll-out di un nuovo aggiornamento firmware per i due top gamma. La nuova versione include un’ulteriore opzione nelle impostazioni del display, che permette all’utente di calibrare a proprio piacimento la tinta dell’intero schermo o dei soli bordi separatamente, intervenendo manualmente su un selettore di caldo/freddo. A questo si aggiunge un pannello “avanzato” che fa accedere ai parametri per l’intensità di verde, rosso e blu, funzione questa già presente anche sui firmware italiani.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy S8+ (S8 Plus), la recensione

Per adesso il nuovo firmware è stato rilasciato solo in Corea del Sud, ma è probabile che possa essere presto esteso anche a tutti gli altri mercati in cui S8 e S8+ sono commercializzati ufficialmente. Se nei prossimi giorni doveste ricevere una notifica di aggiornamento sui dispositivi in vostro possesso, segnalatecelo nei commenti.

Aggiornamento28-04-2017 ore 18.50

Il nuovo aggiornamento per Galaxy S8 e S8+ è già stato avvistato in Turchia, Regno Unito e Germania e presumibilmente dovrebbe arrivare a breve anche in Italia.

L’articolo Galaxy S8: rilasciato firmware per correggere la tinta dello schermo (aggiornato: anche in Europa) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Piccolo aggiornamento software per Samsung Galaxy A5 (2016)

Samsung Galaxy A5 in versione 2016 riceve oggi un nuovo aggiornamento di sistema in Europa. Le novità non sono molte, ma si tratta di una minor release che punta a sistemare alcuni problemi e ottimizzare le prestazioni generali.

La nuova build XXU4BQD1, ancora bastata su Android 6.0.1 Marshmallow, porta con sé le nuove patch di sicurezza di Google aggiornate ad aprile e risolve 49 vulnerabilità di sistema, alcune specifiche della serie Galaxy.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy S8+ a 799€ con garanzia Italia

L’aggiornamento arriverà su tutti i dispositivi Galaxy A5 (2016) via OTA nelle prossime settimane, ma se siete esperti di modding e non volete aspettare, potete installare manualmente la nuova versione scaricando il firmware a questo indirizzo.

L’articolo Piccolo aggiornamento software per Samsung Galaxy A5 (2016) sembra essere il primo su AndroidWorld.

ASUS ZenPad 10 Z300M riceve un nuovo aggiornamento: è arrivato Nougat

Nuovo aggiornamento software per ASUS ZenPad 10 nella variante Z300M. I cambiamenti del nuovo firmware sono davvero tanti, a cominciare dalla nuova versione su cui si basa il sistema, ovvero Android 7.0 Nougat.

La versione software 5.3.6, oltre alle consuete patch di sicurezza di Google, elimina alcune app e collegamenti superflui, ed introduce qualche novità anche per la tastiera e il pannello Quick Settings.

Per leggere in dettaglio tutte le novità, potete consultare il changelog completo qui di seguito.

  1. Aggiornamento patch di sicurezza di Google
  2. Rimozione scorciatoie ridondanti “Audio Wizard”, “Splendid”, “Aggiornamento di sistema” e “Torcia” dal menu delle app
  3. Rimozione “PC Suite” (CD ROM)
  4. Rimozione “Tap and hold per mostrare il menu” da Impostazioni > Impostazioni personalizzate ASUS > Impostazioni touch key. Aggiunto “Tap and hold per mostrare il Multi-window” nelle Impostazioni touch key
  5. La schermata Quick Settings supporta pagine multiple, l’utente può scorrere da sinistra a destra per vedere più Quick Settings se ne usa più di 12. L’utente può entrare nel menu di modifica premendo sul pulsante nell’angolo in alto a destra per decidere quali impostazioni attivare o disattivare
  6. Tap and hold il pulsante app recenti di default per attivare il Multi-window
  7. Aggiunta “Game Genie”
  8. Tastiera ZenUI introduce le emoji e il tono della pelle Unicode 9.0
  9. I live wallpaper preinstallati Holo Spiral, Bubbles, Black Hole e Phase Beam non sono compatibili con Android N e verranno rimossi dopo l’aggiornamento
  10. Aggiunta switch di notifiche raggruppate. (Impostazioni > Notifiche > Configura le notifiche). Quando si ricevono notifiche multiple per una singola app, possono essere raggruppate in un singolo gruppo. Questo gruppo può essere esteso per vedere i messaggi individuali
  11. Aggiunta wallpaper slideshow nella schermata di blocco. Modifica il wallpaper ogni volta che riattivi il tuo dispositivo. E gli utenti possono andare in “Impostazioni” > “Schermata di blocco” > “Impostazioni slideshow wallpaper” per le impostazioni
  12. Aggiornato il tool SMMI a SMMI_TEST_V5.1.74_CSC_L1L2
  13. Supporto al tool Unlock

LEGGI ANCHE: ASUS ZenFone 3 Laser: iniziato il rollout di Nougat

Come sempre, l’aggiornamento arriverà via OTA su tutti i dispositivi compatibili nei prossimi giorni, ma potete verificare manualmente la ua presenza nelle impostazioni di sistema. Se avete già ricevuto la nuova versione, fateci sapere nei commenti se avete riscontrato problemi o caratteristiche non citate nel changelog.

L’articolo ASUS ZenPad 10 Z300M riceve un nuovo aggiornamento: è arrivato Nougat sembra essere il primo su AndroidWorld.

Disney strizza l’occhio ai fan di Star Wars con un nuovo puzzle game

Come ben sapranno tutti i fan, Star Wars è un universo immenso, pieno di mondi da esplorare, armi fantastiche e tanto altro: insomma, è perfetto per essere trasformato nell’ennesimo puzzle game.

Le meccaniche di Star Wars: Puzzle Droids sono le solite di tutti gli altri del genere: abbinare tre oggetti uguali per farli esplodere, in quadri di difficoltà sempre crescente. Ovviamente non mancano i riferimenti alla saga, come i ricordi che è possibile sbloccare  avanzando tra i livelli.

LEGGI ANCHE: Pictionary arriva su Android e iOS: ecco l’app ufficiale del gioco da tavola

Se siete fan della saga e non volete perdervi neanche il più piccolo dei contenuti, potete scaricare subito questo nuovo gioco dai badge di seguito.

L’articolo Disney strizza l’occhio ai fan di Star Wars con un nuovo puzzle game sembra essere il primo su AndroidWorld.

Android Nougat arriva su Chrome OS, per ora solo su un dispositivo (foto)

Da ormai abbastanza tempo Android è arrivato su Chrome OS, con il supporto alle app direttamente scaricabili dal Play Store. La lista dispositivi compatibili con questa feature è stata recentemente aggiornata ma le novità non sono finite, visto che i Samsung Chromebook Plus stanno ricevendo l’aggiornamento a Nougat.

È bene specificare che la novità è per ora appannaggio del canale Canary di Chrome OS, quello meno stabile; inoltre il Chromebook Plus è disponibile per ora solo negli USA. Comunque c’è una novità decisamente degna di nota tra quelle introdotte con l’update.

LEGGI ANCHE: La lista di Chromebook e Chromebox con app Android è stata aggiornata

Stiamo parlando della possibilità di ridimensionare le finestre delle app Android che nelle versioni precedenti possono essere fatte girare solo full screen o in una finestra di dimensioni fisse. Adesso non resta che aspettare che Nougat per Chrome OS arrivi sul canale stabile, ma soprattutto anche su altri Chromebook.

L’articolo Android Nougat arriva su Chrome OS, per ora solo su un dispositivo (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Tim Top One Go offre minuti illimitati e 5 Giga

Tim Top One Go mette al servizio dei propri clienti un pacchetto decisamente utile per chi, abitualmente, effettua un gran numero di telefonate o passa molto tempo sul web.

(…)
Continua a leggere Tim Top One Go offre minuti illimitati e 5 Giga su Androidiani.Com


© nicopetilli for Androidiani.com, 2017. |
Permalink |

Tags del post: , , , , ,

Ecco tanti splendidi sfondi Quad HD in bianco e nero per i vostri schermi AMOLED (foto)

La maggior parte delle volte che pubblichiamo raccolte di sfondi, si tratta di immagini piene di colori brillanti: ma questa volta abbiamo voluto fare contenti gli amanti del bianco e nero, nonché di chi ha un display AMOLED (e chissà che non riesca a risparmiare qualche punto di batteria con questi wallpaper).

La collezione che potete trovare in fondo è stata raccolta dai colleghi di PhoneArena: si tratta di sfondi adatti a dispositivi Quad HD (1440 x 2560), quindi difficilmente potrete avere da ridire sulla risoluzione.

LEGGI ANCHE: Ogni giorno uno sfondo nuovo (o anche di più) con Backdrops

E, proprio considerando l’altissima risoluzione (e quindi il peso!) delle immagini, quelle che vi mostriamo qui sotto sono delle versioni ridotte: potete trovare i file a dimensione originale cliccando su questo link.

L’articolo Ecco tanti splendidi sfondi Quad HD in bianco e nero per i vostri schermi AMOLED (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

NuAns ci riprova con Android: NEO Reloaded è il nuovo smartphone personalizzabile (foto e video)

Abbiamo già parlato di NuAns NEO, lo smartphone basato su Windows 10 Mobile con scocca intercambiabile presentato al CES 2016. La novità è che l’azienda giapponese sembra volerci riprovare, e stavolta si affiderà ad Android.

Il nuovo NuAns NEO Reloaded è una versione riveduta e corretta del modello precedente, e presenta tante novità sia a livello hardware che software. Cambia il display, che ora è un 5,2″ a risoluzione Full HD, e cambia anche il processore, aggiornato ad un Qualcomm Snapdragon 625.

Inoltre, sono stati aggiunti anche un lettore d’impronte digitali e la certificazione IP54, mentre la batteria rimane da 3.540 mAh. La rivoluzione più importante è, però, quella del sistema operativo, che è il nuovo Android Nougat.

Al di là dei dati tecnici, la forza di questo dispositivo è sicuramente il suo design posteriore, personalizzabile con materiali di tanti tipi diversi: legno, pietra, tessuto, pelle sintetica e altro ancora. L’azienda ha creato anche una flip cover in diversi materiali da abbinare allo smartphone.

LEGGI ANCHE: Adesso potete comprare Nuans NEO

Le prime spedizioni del nuovo NEO Reloaded dovrebbero partire a settembre di quest’anno, ma tutto dipenderà dalla nuova campagna Indiegogo, dov’è possibile ordinare il dispositivo a partire da 355$. Se volete saperne di più o volete dare il vostro contributo al progetto NuAns, potete andare a questo indirizzo.

L’articolo NuAns ci riprova con Android: NEO Reloaded è il nuovo smartphone personalizzabile (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Qualsiasi tablet diventa un Surface Pro, con la nuova tastiera universale di Logitech (foto e video)

Oggi Logitech svela il suo nuovo accessorio per tablet; si chiama Universal Folio e già dal nome ne potete intuire la natura. Si tratta infatti di una dock tastiera universale, capace di trasformare ogni tablet in qualcosa di simile ad un Surface Pro.

Logitech Universal Folio è pensata per adattarsi a tablet da 9-10″, grazie ad uno speciale aggancio a molla, fornendoli di una tastiera i cui tasti hanno una corsa di 2 mm. Quando chiusa il tablet è protetto dalla cover, mentre per passare alla modalità netbook basta aprire il tutto e sfruttare gli appositi agganci che tengono il tablet in posizione inclinata.

LEGGI ANCHE: Chuwi SurBook, il tablet 2-in-1 potente ma economico

Sulla tastiera presenti, oltre ovviamente ai caratteri, anche dei tasti funzione per attivare scorciatoie e feature native di iOS, Windows ed Android. Infatti la Folio è multipiattaforma, grazie alla connettività Bluetooth 3.0. e tra l’altro offre fino a ben due anni di autonomia, con due batterie al lito, formato bottone.

Completa il tutto un comodo porta penna, perfetto per una stylus. Un dispositivo piuttosto interessante, ma che ricade nella categoria degli accessori di fascia alta. La Logitech Universal Folio la trovate sullo store ufficiale, anche in versione con layout italiano, a 72€.

L’articolo Qualsiasi tablet diventa un Surface Pro, con la nuova tastiera universale di Logitech (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Modalità incognito a prova di spione su Chrome, la mossa di Google

A tutti prima o poi è capitato di navigare in modalità incognito/anonima del proprio browser, quella che in teoria dovrebbe non tenere traccia, almeno sul proprio PC, dell’attività online. Questo non significa che con questa modalità siete totalmente invisibili sulla rete, anzi. Lo sa bene Google che già da tempo ha fatto i primi passi per promuovere il protocollo HTTPS e adesso il prossimo passo sarà promuovere questo protocollo anche nella modalità incognito.

Ad oggi, dal rilascio di Chrome 56, Google Chrome segnala come non sicuri, con un etichetta nella barra degli indirizzi, i siti che contestualmente alla richiesta di dati sensibili, come password o numero della carta di credito, utilizzano il protocollo non criptato HTTP. Infatti la navigazione sui siti che non utilizzano l’HTTPS può essere a rischio di attacchi malevoli come i cosiddetti man in the middle o intercettazione del traffico.

LEGGI ANCHE: Google Chrome avrà il blocco delle pubblicità integrato?

Da Chrome 62, il cui rilascio è previsto per ad ottobre 2017, questo tipo di avviso arriverà anche nella modalità in incognito in particolare nei siti che includono un qualche tipo di modulo, quindi dove potrete inserire dei dati anche una semplice ricerca. Un passo avanti per promuovere l’utilizzo dell’HTTPS che ad oggi viene impiegato dal 50% delle pagine caricate da Chrome (da desktop); l’auspicio è quello di raggiungere il 100%.

L’articolo Modalità incognito a prova di spione su Chrome, la mossa di Google sembra essere il primo su AndroidWorld.

JVC ha presentato una gamma di auricolari Bluetooth per gli sportivi

JVCKENWOOD, meglio nota con il nome breve di JVC, ha lanciato una nuova serie di auricolari Bluetooth resistenti all’acqua e pensati per chi ama andare a correre.

Questa nuova linea, chiamata AE, è composta da due auricolari chiamati HA-ET50BTHA-EC30BT: entrambi vantano certificazione IPX5, hanno un magnete per attaccare attaccare le cuffie e non perderle e sono disponibili in diverse colorazioni.

LEGGI ANCHE: B&O P2 è uno speaker Bluetooth che si controlla con tap e shake

La differenza tra i due modelli è che il primo si fissa alle orecchie tramite un archetto che le blocca all’interno del padiglione auricolare (e, eventualmente, permette anche di indossare gli occhiali durante la corsa), mentre il secondo ha il classico gancio che si pone sopra le orecchie.

Inoltre, JVC ha sviluppato un’applicazione chiamata JVC Run&Music, che aiuta i corridori a migliorare le proprie performance analizzando i BPM delle canzoni e proponendole a seconda dell’andamento della corsa.

Le due auricolari saranno disponibile a breve ai seguenti prezzi:

  • JVC HA-ET50B a 79,99€
  • JVC HA-EC30BT a 69,99€

L’articolo JVC ha presentato una gamma di auricolari Bluetooth per gli sportivi sembra essere il primo su AndroidWorld.

Nuovo tablet Huawei certificato in Cina: sei tu, Mediapad M3 Lite? (foto)

Un nuovo tablet a marchio Huawei è stato appena certificato dall’agenzia TENAA. Il prodotto ha codice di modello Huawei BZK-L00 e specifiche di fascia bassa, e potrebbe trattarsi del nuovo Mediapad M4 o più probabilmente del Mediapad M3 Lite.

A livello hardware, il tablet presenta un corpo in metallo, display da 8″ TFT con risoluzione 1280 x 800 pixel, batteria da 4.650 mAh, solo 7,95 mm di spessore e 350 g di peso. Non si conosce ancora il processore, che dovrebbe essere un quad-core a 1,4 GHz affiancato da 3 GB di RAM e 32 GB di memoria interna, espandibile fino a 128 GB con micrsoSD.

Brutte notizie per il comparto fotocamera, che può contare di 5 MP sul posteriore e soli 2 MP sul frontale, ma fortunatamente è già presente Android 7.0 Nougat. Le colorazioni disponibili saranno argento, grigio e oro.

LEGGI ANCHE: Huawei MediaPad T3 ufficiale

Come detto, non si conosce ancora il nome preciso di questo nuovo dispositivo ma, visti i rumor delle scorse settimane, tutte le tracce lasciano intuire che dovremo essere di fronte alla versione Lite di M3 o ad un’ennesimo modello della serie T3.

L’articolo Nuovo tablet Huawei certificato in Cina: sei tu, Mediapad M3 Lite? (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

DOOGEE MIX: performance di Helio P25

DOOGEE MIX è stato recentemente svelato dalla compagnia cinese ed è riuscito a far parlare di sé grazie al suo design ispirato al notevole smartphone di Xiaomi, Mi MIX. L’azienda ha rilasciato un comunicato stampa riguardante il System on Chip montato, ovvero Helio P25.

(…)
Continua a leggere DOOGEE MIX: performance di Helio P25 su Androidiani.Com


© nicolobertocco for Androidiani.com, 2017. |
Permalink |

Tags del post:

Xiaomi Mi6 Plus non vedrà mai la luce, ma a settembre arriverà Mi Note 3

Se stavate aspettando una nuova variante potenziata di Xiaomi Mi6, abbiamo brutte notizie per voi. Secondo quanto rivelato da alcuni rumor provenienti dalla Cina, l’ipotetico Xiaomi Mi6 Plus di cui si vociferava nelle scorse settimane non vedrà mai la luce.

Infatti, secondo le fonti, quest’anno la gamma Mi6 sarà composta da un solo modello, quello già in commercio, e non sono previste altre edizioni in uscita nei prossimi mesi. Non si ripeterà, dunque, la situazione vista con la gamma Mi5, che ha racchiuso tra le sue fila ben 5 modelli diversi.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi6 in ceramica solo a maggio

In compenso, ci sono novità riguardo al Mi Note 3: sempre secondo la stessa fonte che ha riportato la cancellazione del Mi6 Plus, è molto probabile che il successore di Mi Note 2 possa essere presentato nel Q3 di quest’anno, precisamente nel mese di settembre.

L’articolo Xiaomi Mi6 Plus non vedrà mai la luce, ma a settembre arriverà Mi Note 3 sembra essere il primo su AndroidWorld.