TP-Link Neffos X1 Lite ufficiale: design elegante anche per la fascia bassa

La serie X1 di TP-Link si arricchisce oggi del nuovo Neffos X1 Lite, dispositivo di fascia economica che propone un hardware basilare ma non rinuncia allo stile e all’eleganza delle forme.

Caratteristiche tecniche

  • Schermo: 5″ IPS HD (720 x 1.280 pixel) con vetro 2.5D
  • CPU: MediaTek MT6750 octa-core (4 Cortex-A53 a 1,5 GHz + 4 Cortex-A53 a 1,0 GHz)
  • GPU: ARM Mali-T860MP2 a 520 MHz
  • RAM: 2 GB
  • Memoria interna: 16 GB espandibile (con microSD fino a 128 GB)
  • Fotocamera posteriore: 13 MP con ottica f/2.0
  • Fotocamera frontale: 5 MP con ottica grandangolare a 84°
  • Connettività: Dual SIM, 4G LTE Cat4, WiFi 802.11 b/g/n, Bluetooth 4.1, GPS
  • Batteria: 2.550 mAh
  • Dimensioni: 142,6 x 71,2 x 8,5 mm
  • Peso: 138 g
  • OS: Android 7.0 Nougat con interfaccia NFUI 2.0
  • Altro: Radio FM, sensori gravità, prossimità, luminosità, lettore d’impronte
  • Colori: Cloudy Grey, Sunrise Gold, Moonlight Silver

Il design del nuovo modello propone forme morbide, grazie alla scocca posteriore con doppia curvatura e agli angoli smussati. Sebbene non si tratti di un top gamma, la cura per i dettagli non manca, e si ritrova anche nel comparto fotocamera, che include un sistema PDAF con autofocus di soli 0,2 secondi. Da notare anche la presenza del lettore d’impronte poteriore con interessanti funzionalità software.

LEGGI ANCHE: Nokia 3 disponibile in Italia dal 28 giugno

Uscita e prezzo

Il nuovo TP-Link Neffos X1 Lite ha un prezzo di listino di 149,90€ per il mercato italiano, anche se non è ancora stata annunciata una data di commercializzazione precisa. Per ulteriori informazioni, vi rimandiamo al sito ufficiale del produttore a questo indirizzo.

L’articolo TP-Link Neffos X1 Lite ufficiale: design elegante anche per la fascia bassa sembra essere il primo su AndroidWorld.

Xiaomi Mi Max si aggiorna ad Android Nougat con la nuova MIUI 8.5.1.0 Global

Nuovo importante aggiornamento per Xiaomi Mi Max, phablet dell’azienda cinese che grazie alla nuova versione del firmware passa finalmente ad Android 7.0 Nougat.

Il firmware è basato sulla nuova MIUI 8.5.1.0 Global in versione stabile e porta con sé tante novità, comprese le nuove patch di sicurezza di Google aggiornate a maggio 2017.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi Max 2 ufficiale

La nuova versione arriverà nelle prossime settimane tramite aggiornamento OTA su tutti i dispositivi compatibili. Per adesso l’aggiornamento sembra disponibile solo per il modello con 3 GB di RAM, ma è probabile che anche la variante del Mi Max con 4 GB di RAM possa ricevere presto il firmware con Nougat.

L’articolo Xiaomi Mi Max si aggiorna ad Android Nougat con la nuova MIUI 8.5.1.0 Global sembra essere il primo su AndroidWorld.

TIM porta la fibra fino a 1000 Mega e il 4.5G fino a 700 Mega in 70 comuni

Gli investimenti di TIM sulla rete ultrabroadband stanno finalmente per dare i loro frutti. L’operatore italiano è pronto ad offrire ai suoi clienti connessioni internet fino ad 1 Gbps grazie alla nuova offerta “Fibra e Mobile“, che arriverà in 70 comuni a partire dal 26 giugno.

La tecnologia FTTH (Fiber To The Home) consentirà ai clienti dei comuni interessati di raggiungere velocità di  navigazione domestica fino a 1 Gbps (1.000 Mbps) in download e 100 Mbps in upload.

Nelle 11 città coperte dalla nuova rete mobile 4.5G, a partire dal prossimo luglio TIM offrirà una velocità fino a 700 Mbps in download, sufficiente a coprire qualsiasi tipo di utilizzo, soprattutto quelli multimediali. Inoltre, la velocità minima garantita in upload sale a 75 Mbps su smartphone e tablet.

LEGGI ANCHE: TIM: Fibra 200 Mbps in 1.300 comuni

La nuova offerta “Fibra e Mobile” potrà essere attivata in promozione direttamente dal web al prezzo di 19,90€ ogni 4 settimane per il primo anno. In seguito, il costo aumenterà fino a a 34,90€ per i successivi 3 anni. Per ulteriori informazioni, potete consultare il sito ufficiale di TIM a questo indirizzo.

L’articolo TIM porta la fibra fino a 1000 Mega e il 4.5G fino a 700 Mega in 70 comuni sembra essere il primo su AndroidWorld.

Galaxy Note 8: lancio a metà settembre, con 6 GB di RAM, doppia fotocamera ed il prezzo più salato di sempre

Dimenticate tutto ciò che credevate di sapere di Galaxy Note 8 perché è appena salito in cattedra @evleaks, e quando lui parla di solito ci azzecca. Ironia a parte, sono diversi gli elementi discordanti rispetto a quanto trapelato finora, ma conoscendo le buone fonti di Evan Blass prendiamo per buono quanto da lui riportato.

Anzitutto le specifiche: Galaxy Note 8 dovrebbe essere un 6,3” sempre con lo stesso rapporto di forma 18,5:9 di Galaxy S8 ed S8+ e supponiamo quindi anche stessa risoluzione di 2.960 x 1.440 pixel. Processore Exynos 8895 oppure Qualcomm Snapdragon 835, esattamente come gli attuali top di gamma, ma accoppiato con 6 GB di RAM, al debutto su un top di gamma Samsung. Non ci sono commenti sulla memoria interna, ma supponiamo si parta sempre da 64 GB espandibili.

E veniamo alle due fotocamere posteriori. Entrambi i sensori dovrebbero essere da 12 megapixel, ciascuno con il suo stabilizzatore ottico. Dovrebbero essere disposte orizzontalmente, una a fianco a l’altra, a sinistra del LED flash e del sensore per il battito cardiaco (cui Samsung non vuole proprio rinunciare). A destra del LED ci sarà invece il lettore di impronte digitali, collocato quindi, ancora una volta, in posizione scomoda, ma quantomeno non esattamente a fianco di nessuna delle due fotocamere.

La batteria infine, dovrebbe essere una 3.300 mAh, quindi molto conservativa, ed inferiore anche alla 3.500 mAh di Galaxy S8+. Quest’anno Samsung non vuole rischiare nulla su questo fronte, a tutto svantaggio dell’autonomia.

LEGGI ANCHE: OnePlus 5: tutto in un’unica pagina

Esattamente come per Galaxy S8 ed S8+, c’è il supporto a DeX, per trasformare lo smartphone in un PC, ma Samsung dovrebbe anche aver migliorato split-screen/multitasking, e dotato la S Pen di ulteriori capacità, come conversione di valuta e traduzione di intere frasi; inoltre le note scritte a mano potranno essere aggiunge all’always-on display.

Galaxy Note 8 dovrebbe essere lanciato nella seconda metà di settembre, quindi né ad IFA 2017 né prima dell’evento stesso, e dovrebbe essere lo smartphone Samsung più caro di sempre. I colori disponibili inizialmente dovrebbero essere black, blue e gold, ed il prezzo base (dulcis in fundo) dovrebbe essere di 999€, che in Italia potrebbero tradursi in 1.029€ (vi ricordiamo che in Europa Galaxy S8 ed S8+ costavano rispettivamente 799 e 899 euro, mentre da noi 829 e 929 euro).

L’articolo Galaxy Note 8: lancio a metà settembre, con 6 GB di RAM, doppia fotocamera ed il prezzo più salato di sempre sembra essere il primo su AndroidWorld.

System WebView si aggiorna con supporto Safe Browsing e rendering più sicuro

La nuova versione di Android System WebView si concentra sulla sicurezza e sulla privacy dell’utente. La piccola app, dedicata alla visualizzazione di pagine web all’interno di altri servizi, è stata aggiornata con due novità molto importanti sul fronte della difesa da attacchi pishing e malware.

Per prima cosa, è stato aggiunto il supporto alla tecnologia Safe Browsing, che permette al sistema di inviare un avviso all’utente quando un’app cerca di indirizzarlo verso siti pericolosi e già schedati nel database di Google.

In seconda battuta, è stato migliorato anche il sistema di rendering di WebView, che a partire da Android O risulterà più solido e più difficile da attaccare dai malintenzionati e dai malware.

LEGGI ANCHE: Firefox Focus, il browser pensato per privacy e sicurezza

L’aggiornamento di WebView arriverà automaticamente su tutti i dispositivi compatibili nei prossimi giorni, ma se non avete ancora installato l’app, potete trovarla al link proposto di seguito.

L’articolo System WebView si aggiorna con supporto Safe Browsing e rendering più sicuro sembra essere il primo su AndroidWorld.

Wind rilancia la promozione Giga International per gli utenti non nati in Italia

Wind ha deciso di dare nuovo slancio alla promozione Giga International 20+, offerta riservata ai cittadini non nati in Italia che è stata ufficialmente prorogata fino al 16 luglio 2017.

La promozione offre 20 GB di traffico dati in 4G al prezzo di 9€ ogni 4 settimane, ed è attivabile sia per i nuovi che per i già clienti al costo di 5€ una tantum.

Per procedere alla verifica del luogo di nascita del cliente, all’atto dell’attivazione sarà richiesto l’inserimento del proprio codice fiscale.

LEGGI ANCHE: Ma con Wind internet è davvero illimitato?

Wind Giga International 20+ è attivabile nei negozi Wind, nell’Area Clienti Wind e nell’App MyWind. Se volete leggere ulteriori dettagli, potete consultare la pagina dedicata sul sito ufficiale a questo indirizzo.

L’articolo Wind rilancia la promozione Giga International per gli utenti non nati in Italia sembra essere il primo su AndroidWorld.

Facebook sta testando una nuova schermata dedicata ai video: ce l’avete anche voi?

Che Facebook stesse cercando in tutti i modi di far crescere il consumo di video tra i suoi utenti è cosa nota già da tempo, ma la nuova interfaccia in test sull’app Android potrebbe dare ancora più risalto a tale componente del social.

Infatti, alcuni utenti hanno segnalato la comparsa di un nuovo tasto dedicato ai video direttamente nella homesceen dell’app. Come potete notare dalle immagini in galleria, il pulsante si trova al centro della barra di navigazione superiore, inserito tra l’icona della pagina amici e quella delle notifiche.

Accedendo alla schermata dei video, si possono guardare contenuti provenienti dai propri amici, dalle pagine che c’interessano e da pagine che piacciono ai nostri contatti. Inoltre, grazie al riquadro superiore, è possibile ottenere suggerimenti in base ai nostri gusti o scegliere i video a seconda della categoria.

LEGGI ANCHE: Su Facebook nuovi strumenti per proteggere l’immagine del profilo

Come detto, si tratta di una funzione ancora in test su pochi dispositivi, quindi non sorprendentevi troppo se non è ancora presente sul vostro. Se invece l’avete già provata, fateci sapere nei commenti se vi è piaciuta e se vi sembra una mossa interessante per l’azienda di Mark Zuckerberg.

L’articolo Facebook sta testando una nuova schermata dedicata ai video: ce l’avete anche voi? sembra essere il primo su AndroidWorld.

OnePlus 5 in colorazione oro già avvistato in rete, ma non potete ancora acquistarlo

L’attesissimo OnePlus 5 è stato finalmente presentato ormai già da qualche giorno, ma le indiscrezioni sul nuovo dispositivo del produttore cinese non si sono ancora placate.

L’ultima novità riguarda le colorazioni. Al lancio, OnePlus 5 è disponibile solo nelle varianti Midnight Black e Slate Gray, ma sembra che OnePlus abbia in serbo anche un’edizione color oro. A rivelarlo è l’ente di certificazione cinese TENAA, che cita tale colore tra quelli disponibili per il top gamma di OnePlus.

Per ora non si è avuta notizia di tale variante cromatica, ma è possibile che l’azienda possa rilasciarla nei prossimi mesi, magari creando un’eventuale edizione speciale così com’è accaduto per OnePlus 3T Midnight Black.

LEGGI ANCHE: OnePlus 5, la recensione

Già in passato il produttore cinese ha usato tonalità dorate sia per il OnePlus 3T che per OnePlus X, e probabilmente questo colore non sfigurerebbe nemmeno sull’ultimo arrivato. E voi come la pensate? Vi piacerebbe un OnePlus 5 color oro? Fatecelo sapere nei commenti!

L’articolo OnePlus 5 in colorazione oro già avvistato in rete, ma non potete ancora acquistarlo sembra essere il primo su AndroidWorld.

La fotocamera Lenovo SNAPit arriva per tutti i dispositivi grazie a XDA (foto)

Lenovo, nello sviluppo dei suoi ultimi smartphone, ha messo particolare attenzione al lato fotografico sviluppando la fotocamera Lenovo SNAPit: quest’ultima, purtroppo, è disponibile soltanto per gli smartphone del produttore, ma grazie a uno sviluppatore di XDA potete oggi provarla anche sul vostro dispositivo.

La procedura per l’installazione è davvero molto semplice, ma se amate utilizzare il vostro smartphone per scattare fotografie troverete quest’applicazione davvero interessante e adatta sia a chi ama il “punta e scatta”, sia a chi preferisce scegliere manualmente i parametri da utilizzare per le proprie foto.

LEGGI ANCHE: 5 app per… tenersi informati

La fotocamera offre moltissime funzionalità, fra le quali spiccano il supporto all’HDR, le ottimizzazioni automatiche per le foto selfie, una modalità manuale ricca di opzioni e il supporto alla registrazione di video in 4K. Purtroppo, però, alcune caratteristiche come la modalità panorama e la sfocatura dello sfondo non funzionano ancora in questo porting.

Download gratuito

Per installare questo porting della Lenovo SNAPit Camera, compatibile con smartphone con Android 6.0 o superiore, avete due possibilità: flashare lo zip via recovery, oppure estrarre il file APK e provare ad installarlo normalmente sul vostro dispositivo. Il funzionamento, naturalmente, non è garantito per ogni smartphone, ma se siete appassionati di fotografia vale la pena di tentare, visto che non avrete necessariamente bisogno di permessi di root o altre modifiche.

Download APK da XDA

POTREBBE INTERESSARTI: Come scaricare le mappe di Google Maps per l’utilizzo offline

L’articolo La fotocamera Lenovo SNAPit arriva per tutti i dispositivi grazie a XDA (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Gli “Sconti Cattivissimi” di Euronics sono anche online: tutte le offerte smart (foto)

Giusto un paio di giorni fa vi abbiamo segnalato le offerte del nuovo volantino Euronics che sarà valido fino al prossimo 5 luglio. Con la stessa scadenza e lo stesso nome ma esclusivamente online la promo arriva anche sul sito della catena di elettronica, con tantissimi articoli messi in vetrina.

Infatti praticamente ogni categoria trattata da Euronics è interessata da questa campagna di sconti (sul prezzo di listino). Se state pianificando un qualche tipo di acquisto hi tech date pure un’occhiata qui sotto; per elettrodomestici le periferiche vi rimandiamo invece direttamente al sito di Euronics.

Action cam

Notebook

Wearable

Smartphone

Cuffie

TV

Fotocamere

Tablet

Console e gaming

L’articolo Gli “Sconti Cattivissimi” di Euronics sono anche online: tutte le offerte smart (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Nokia 3 disponibile in Italia dal 28 giugno, ma con un prezzo così, può accompagnare solo

HMD Global annuncia la prossima disponibilità in Italia di Nokia 3, il più piccolo e basilare dei tre smartphone Android presentati dall’azienda al MWC 2017.

Purtroppo, come già saprete dalla nostra recensione, Nokia 3 si è rivelato tutt’altro che entusiasmante, facendoci un po’ temere anche per il resto della line-up, che speriamo di provare prima possibile.

Certo è che tra ritardi, feature phone per nostalgici ma niente più, e passi falsi come questo Nokia 3, per ora il ritorno sulle scene di Nokia è stato sottotono rispetto a quanto speravamo. A questo aggiungete anche Nokia 3 costa 159,99€, e capirete che per adesso non abbiamo particolari ragioni per attenderlo, al netto di aggiornamenti correttivi.

Nokia 3, design e prestazioni per tutti

Milano, 22 giugno 2017 – HMD Global, la casa dei telefoni Nokia, presenta il Nokia 3 – un incredibile nuovo smartphone progettato per offrire un’esperienza eccezionale a un costo senza precedenti. Con una cornice realizzata da un unico blocco di alluminio, uno schermo Corning® Gorilla® Glass da 5” e fotocamere da 8MP wide aperture (frontale e posteriore), il Nokia 3 assicura un’esperienza eccellente in un formato compatto ed elegante. Il Nokia 3 offre Android™ nella sua forma più pura, permettendo all’utente di usare il telefono come preferisce.

Design elegante a un prezzo interessante

Il Nokia 3 ha un look che attira l’attenzione. Con una cornice in alluminio che garantisce un’eccezionale integrità strutturale e un retro in policarbonato, il suo design robusto offre la protezione dove serve. Disponibile in quattro colori distintivi – Silver White, Matte Black, Tempered Blue e Copper White – il Nokia 3 vanta una qualità eccezionale a un prezzo senza eguali.

Esperienza visiva straordinaria

Dotato di uno schermo IPS laminato scolpito in Corning® Gorilla® Glass, il display del Nokia 3 assicura durabilità e una definizione di immagine che non ha rivali. Con un numero inferiore di riflessi, grazie allo schermo polarizzato, l’esperienza visiva è brillante e nitida, anche in caso di luce diffusa.

Cattura il momento

“La qualità è un’esperienza, non un prezzo. Abbiamo valutato molto bene le prestazioni complessive del Nokia 3 per garantire un’esperienza di assoluta qualità accessibile a tutti”, commenta Juho Sarvikas, Chief Product Officer, HMD Global. “Abbiamo riflettuto con attenzione sul modo in cui il telefono verrà utilizzato, e poi abbiamo progettato un elegante device per essere certi che il look corrisponda alle prestazioni”.

Sempre Pure Android

Il Nokia 3 offre un’esperienza pure Android. Con update di sicurezza mensili, lo smartphone è sempre protetto oltre che ‘libero dal superfluo’ – posizionando la libertà di scelta al centro della consumer experience.  E con le più recenti versioni di Android si accede alle funzionalità più nuove tra cui Doze, che permette di risparmiare batteria quando il telefono è inutilizzato e con lo schermo spento. Il Nokia 3 dispone dell’ultima innovazione Google, Google Assistant, potenziando l’esperienza Android. I nostri team hanno collaborato per garantire che le conversazioni con Google Assistant funzionino senza intoppi sugli smartphone Nokia.

Il Nokia 3 sarà disponibile in Italia dal 28 giugno 2017 a partire da €159,99. I prezzi locali variano in base a tasse e tassi di cambio.

Accessori

Offriamo una gamma di accessori progettati appositamente per il Nokia 3. Il Nokia Stereo Headset WH-201, con un design in-ear per la riduzione del rumore di sottofondo e l’audio leakage prevention, è stato pensato in modo specifico per questo smartphone. Il portfolio completo di accessori Nokia comprende diversi modelli di cuffie, speaker portatili, caricabatterie da auto, custodie e protettori per lo schermo.

Specifiche tecniche[ii]

  • Reti: GSM: 850/900/1800/1900 WCDMA: Band 1, 2, 5, 8 LTE: Band 1, 3, 5, 7, 8, 20, 28, 38, 40
  • Velocità: LTE Cat. 4, 150Mbps DL/50Mbps UL
  • Disponibile nelle varianti mono SIM e dual SIM
  • OS: Android Nougat
  • CPU: MTK 6737, Quad-core 1,3Ghz
  • RAM: 2 GB LPPDDR 3
  • Storage: 16 GB memoria interna[iii] con MicroSD (supporta fino a 128 GB)
  • Formato: Monoblocco touch con tasti capacitivi
  • Display: 5,0” IPS LCD HD (1280 x 720, 16:9), Corning® Gorilla® Glass scolpito, Polariser, 450 nits
  • Fotocamera: Primaria: 8MP AF, 1,12um, f/2, flash, Fotocamera frontale: 8MP AF, 1,12um, f/2, FOV 84˚ display flash
  • Connettività e sensori: Wi-Fi 802.11 a/b/g/n, BT 4.2, GPS/AGPS, FM/RDS, NFC, sensore ambient light, sensore di prossimità, accelerometro (G-sensor), Bussola, Giroscopio, Micro USB (USB 2.0), OTG, 3,5mm ADJ
  • Batteria: Integrata da 2630 mAh[iv]
  • Audio: speaker singolo

Dimensioni: 143,4 x 71,4 x 8,48 mm (camera bump: 8,68mm)

[i] Potrebbero essere applicati termini e condizioni aggiuntivi.

[ii] Tutte le specifiche, feature e altre informazioni di prodotto sono soggette a modifiche senza preavviso.

[iii] Software di sistema e app pre-installate occupano una parte significativa della memoria.

[iv] La batteria ha cicli di ricarica limitati e la sua capacità si reduce nel tempo. Eventualmente potrebbe essere necessaria la sua sostituzione.

L’articolo Nokia 3 disponibile in Italia dal 28 giugno, ma con un prezzo così, può accompagnare solo sembra essere il primo su AndroidWorld.

OnePlus 5 vs OnePlus 3T, il nostro confronto (foto e video)

Lo smartphone più discusso del momento è sicuramente OnePlus 5, appena presentato e che entrerà ufficialmente in commercio dalla prossima settimana. Oggi facciamo ciò che molti stavano aspettando: confrontare questo top di gamma con il top di gamma dell’azienda dello scorso anno (o di metà dello scorso anno): OnePlus 3T.

Come sicuramente saprete OnePlus 5 è un ottimo telefono, che ha proseguito però il percorso tracciato da due smartphone ancora migliori di lui se considerati nel momento storico-tecnologico di uscita, ovvero OnePlus 3 e 3T. Riuscirà OnePlus 5 a prendere il posto di OnePlus 3T nel cuore degli utenti? Se abbiamo detto che OnePlus 5 è un telefono completo, potente, bello e venduto ad un prezzo comunque adeguato, molte di queste cose erano già vere anche per il modello precedente e se confrontiamo le due schede tecniche scopriamo che i due dispositivi non sono poi così dissimili.

Se consideriamo la domanda “conviene passare da OnePlus 3T al 5?” la risposta arriva rapidamente: “no, se non vogliate un upgrade di fotocamera e design”. Ma se torniamo alla nostra domanda originale le cose si complicano. OnePlus 5 è sicuramente migliore di OnePlus 3T sotto praticamente ogni aspetto che abbia subito una variazione, con l’unica eccezione dell’assenza di stabilizzazione ottica nella fotocamera. Nonostante questo OnePlus avrebbe sicuramente faticato a vendere il nuovo modello se OnePlus 3T fosse rimasto in commercio, anche solo per altri 6 mesi, anche al prezzo di vendita del lancio.

OnePlus aveva realizzato un prodotto così valido con OnePlus 3 e 3T che in molti potrebbero faticare a trovare un senso a OnePlus 5. Senso che però esiste e che probabilmente sta tutto nella maturità dell’azienda che adesso non fa più flagship killer.

Video

Foto

Sample fotocamera

L’articolo OnePlus 5 vs OnePlus 3T, il nostro confronto (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Da Todo arriva Twist, la nuova app per la comunicazione aziendale (foto e video)

La disponibilità di molti sistemi di messaggistica, nonostante aiuti ad essere in contatto con conoscenti e collaboratori in qualunque momento, rischia spesso di diventare causa di disorganizzazione, poiché le nostre conversazioni vengono sparse su varie piattaforme.

Questo è un problema soprattutto in ambito lavorativo, dove una organizzazione efficace può migliorare la produttività: Doist, la compagnia realizzatrice dell’app Todoist, ha quindi provato a proporre una soluzione realizzando il sistema di messaggistica Twist.

Un sistema di comunicazione organizzato

Twist è realizzata con l’obiettivo di minimizzare al massimo gli “off topic”, che potrebbero distogliere l’attenzione dall’argomento principale della conversazione: in modo simile alle email, le discussioni saranno infatti organizzate in thread, consentendo di mantenere separati i messaggi relativi a diversi argomenti. I vari thread possono poi essere riuniti in canali tematici per ritrovarli più facilmente.

LEGGI ANCHE: 5 app per ascoltare radio e podcast

Non manca naturalmente anche la possibilità di sfruttare l’immediatezza delle chat, grazie a un sistema di messaggistica integrato con il quale entrare in contatto diretto con un’altra persona.

Grande attenzione, infine, è stata posta nella ricerca: Twist offre nella sua versione gratuita l’archiviazione di un mese di messaggi, mentre abbonandosi al prezzo di 5,50 € al mese per utente sarà possibile ottenere archiviazione senza limiti e storage di file illimitato per tutto il team.

Download gratuito

Twist è disponibile sia per dispositivi mobili Android ed iOS sia per Windows e Mac: potete scaricarla gratuitamente cliccando sui badge per il download che trovate a seguire o recandovi sul sito ufficiale dell’app.

POTREBBE INTERESSARTI: Come aggiungere lo sfondo colorato ai vostri stati di Facebook

L’articolo Da Todo arriva Twist, la nuova app per la comunicazione aziendale (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Offerte GearBest 23 giugno: smarband lowcost, powerbank Xiaomi e valanga di smartphone

In vena di shopping online? GearBest vi travolge con una valanga di offerte su un sacco di gadget smart: dalle cuffie auricolari da 3,55€ al DJI Mavic Pro, passando per tanti smartphone Xiaomi e non, box TV, tablet Huawei, Mi Notebook Air e tanto altro.

Insomma la scelta certo non manca e a seguire trovate una lista con le offerte GearBest più interessanti di oggi 23 giugno. Non vi resta che continuare a scorrere ma prima vi ricordiamo che, per quanto affidabile, questo store online spedisce dalla Cina.

Xiaomi Piston Fresh

3.55€

Con il coupon FBPSTIT. Pochi pezzi.

Xiaomi Ultra-thin Power Bank 2

12.99€

Con il coupon FBULTIT. Da 10.000 mAh.

Xiaomi Mi IV Hybrid

13.34€

Xiaomi Car Charger

13.34€

Caricabatterie da auto di Xiaomi. Offerta lampo.

Xiaomi Yeelight RGBW

14.85€

 Lampadina smart Xiaomi.

Lenovo HW01

16.01€

Smartband con sensore battito cardiaco. Con il coupon HW01IT.

sony-dsc-rx100m4Xiaomi Hybrid Pro

17.79€

Recensione

Xiaomi Bluetooth 4.2 Speaker

17.79€

Con il coupon FISNIT.

Xiaomi Mi Band 2

17.79€

Recensione

sony-dsc-rx100m4Xiaomi Wireless Music Sport

18.68€

Xiaomi Power Bank 2

22.24€

Con il coupon FBP2IT. Da 20.000 mAh.

Xiaomi Amazfit A1603

31.94€

Con il coupon FBA163IT.

MECOOL M8S Pro

35.59€

Con il coupon GBM8SPP. Amlogic S905X, 2 GB di RAM e 16 GB di spazio.

Xiaomi Mi TV Box

57.84€

Recensione

Con il coupon GBMIBOXC.

ILIFE V1

65.85€

Roboto aspirapolvere. Con il coupon ILIFEV1.

Xiaomi Redmi 4A

80.09€

Con il coupon R4A4G. Versione oro 32 GB, con ROM Global e banda 20. Solo 50 pezzi. Versione neraù con il coupon FB4AIT.

Cube iPlay 10

88.99€

Con il coupon CUBEIPLAY. MTK8163, tablet con 2 GB di RAM, 32 GB di archiviazione.

Vernee Thor E

88.99€

Umi Max

97.89€

Recensione

Con il coupon MaxS4G.

Xiaomi Redmi Note 4

124.59€

Recensione

Con il coupon NO4NIT. Versione 32 GB, con ROM Global e banda 20. Solo 50 pezzi.

Xiaomi Redmi Note 4X

129.04€

Recensione

Con il coupon NoteK4XJ.

CHUWI Hi10 Pro

133.49€

Recensione

Con il coupon ITHi10. Dual boot Win 10 + Android, 4 GB di RAM, 64 GB di spazio.

Jumper EZBOOK 3

169.09€

Intel Apollo N3350 4 GB di RAM, 64 GB di spazio.

sony-dsc-rx100m4Xiaomi Mi5

177.99€

Recensione

Con il coupon ITMI5BIA. Versione 64 GB, con ROM Global.

Lenovo ZUK Z2 Pro

222.49€

Recensione

Con il coupon Z2SPro. Versione 128 GB con banda 20.

Huawei MediaPad M3

320.39€

Recensione

Con il coupon BTV-W09.

sony-dsc-rx100m4Xiaomi Mi6

362.22€

Recensione

Con il coupon ITMI64. Versione 64 GB, con ROM Global.

Xiaomi Mi Note 2

373.79€

Recensione

Con il coupon FBN2IT. Versione 128 GB, con ROM Global e banda 20.

sony-dsc-rx100m4Xiaomi Mi6

420.07€

Recensione

Con il coupon ITMI128. Versione 128 GB, con ROM Global.

XIAOMI Mi Drone 4K

423€

Con il coupon MI4KIT. Zaino originale a 24,90€ con il coupon BM4KIT.

DJI Spark

471.69€

Con il coupon GBSpark. La nostra anteprima.

Xiaomi Mi Notebook Air 13

596.29€

Recensione

Con il coupon GAirS13.

sony-dsc-rx100m4DJI Mavic Pro

1067.84€

Recensione

Con il coupon FBITDJ. Fly more combo.

Nota: se il prezzo dovesse differire da quello indicato nell’articolo è a causa del fatto che i pezzi in promozione sono esauriti o l’offerta a tempo scaduta.

L’articolo Offerte GearBest 23 giugno: smarband lowcost, powerbank Xiaomi e valanga di smartphone sembra essere il primo su AndroidWorld.

OnePlus 5 nelle mani di un fotografo: il nostro test (foto)

Abbiamo già speso molte parole sulla fotocamera di OnePlus 5 nella nostra recensione e altre ne verranno sicuramente spese nelle prossime settimane. Il nostro fotografico di fiducia, Alessandro Michelazzi, ha avuto modo di spremere a fondo il nuovo top di gamma dell’azienda e abbiamo voluto quindi integrare le informazioni relative alla fotocamera che forniamo sempre nelle nostre recensioni con quelle di un fotografo professionista.

Per riepilogare si tratta di una fotocamera principale da 16 megapixel ƒ/1.7 che unita ad una seconda fotocamera “tele” da 20 megapixel ƒ/2.6. Questa seconda fotocamera permette di “mimare” l’effetto di uno zoom 2x, pur sempre con i limiti di un sensore che può catturare meno luce. Vi proponiamo quindi alcune gallerie fotografiche realizzate durante le prove e alla fine il parere del nostro fotografo.

Zoom 1x – 2x

Dettagli

HDR

Low light

Ritratto

Prague

Streets

Extra

Aggiornamento23-06-2017 ore 12.20

Aggiunto un nuovo set di foto scattate da OnePlus 5

One Plus 5: considerazioni sulla qualità fotografica

Dopo aver speso due mesi e mezzo con OnePlus 5, posso dire che la qualità fotografica è molto alta. Ma c’è una cosa che mi ha colpito particolarmente: la qualità dell’HDR. Solitamente la modalità HDR in uno smartphone tende a dare risultati molto non naturali con colori falsati e contrasti troppo bassi. Su OnePlus 5 i risultati sono invece gradevoli e i colori sono troppo saturi.

I dettagli delle immagini poi sono molto convincenti e lo stesso può essere detto per quanto riguarda la modalità Ritratto. In questo caso i risultati, quando il soggetto è all’interno della distanza massima (2 metri) sono abbastanza convincenti. Potrete vedere l’effetto applicato già nell’anteprima prima di scattare, ma posso dire con l’esperienza che ho avuto con OnePlus 5 che il risultato registrato è sempre migliore e con meno artefatti, rispetto a quello che si vede nell’anteprima. La maschera attorno al soggetto è molto convincente e ci sono solo poche situazioni in cui si può notare qualche bordo, solitamente quando ci sono dettagli in alta frequenza sullo sfondo, vicino al nostro soggetto.

One Plus 5: rumore e qualità negli scatti notturni

C’è un altro aspetto nel quale OnePlus 5 fa bene: la qualità degli scatti con poca luce. L’azienda è stata capace, grazie alla nuova fotocamera e ai nuovi algoritmi di scatto, di permettermi di realizzare foto con poca luce ed un basso livello di rumore. Guardando poi in modo più approfondito posso poi dire che c’è un buon bilanciamento fra la riduzione del rumore e i dettagli registrati.

Nota: molti degli scatti che trovate qui sono stati realizzati con una versione software precedente (anche non di poco) rispetto a quella finale del prodotto in vendita.

L’articolo OnePlus 5 nelle mani di un fotografo: il nostro test (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Da Esselunga si pagherà con smartphone, grazie a Satispay

Vi ricordate di Satispay? L’app italiana per i pagamenti in mobilità lanciata nel 2015 ne ha fatta di strada e, dopo essere stata adottata da tantissimi esercenti in tutto il paese (e anche all’estero!), ha appena siglato un accordo con una delle più importanti catene di supermercati italiani: Esselunga.

Entro la fine dell’estate, infatti, tutti i 154 punti vendita sparsi in Lombardia, Toscana, Emilia Romagna, Piemonte, Veneto, Liguria e Lazio accetteranno Satispay come metodo di pagamento.

LEGGI ANCHE: Samsung Pay arriverà in Italia entro fine anno

Il sistema di Satispay verrà integrato direttamente nelle casse di Esselunga e questo permetterà di gestire i pagamenti con la massima semplicità. Una volta che il cassiere avrà comunicato l’importo, l’utente non dovrà far altro che aprire Satispay, selezionare il supermercato in cui si trova (che apparirà in cima alla lista, grazie alla geolocalizzazione) e digitare la cifra richiesta: il circuito di Satispay farà il resto, inoltrando il denaro direttamente alla cassa corretta.

L’articolo Da Esselunga si pagherà con smartphone, grazie a Satispay sembra essere il primo su AndroidWorld.

Sul sito di Trony c’è “Un’estate di offerte”: quelle più interessanti su console, smartphone e notebook

Trony lancia sua nuova campagna di sconti.  Questa volta è titolata “Un’estate di offerte” e sarà valida fino al prossimo 29 giugno, ma la modalità è quella classica delle offerte esclusivamente online, anche se su qualche articolo viene offerto anche il finanziamento a tasso zero.

Smartphone, TV, notebook e fotocamere vi aspettano qui sotto insieme a qualche sconto interessante nel comparto console ed in particolare su Nintendo Switch e relativo The Legend of Zelda Breath of the Wild. Sul sito della catena vi aspettano quanto riportato oltre ad elettrodomestici ed articoli per la casa.

Notebook

TV

Smartphone

Console

Fotocamere

L’articolo Sul sito di Trony c’è “Un’estate di offerte”: quelle più interessanti su console, smartphone e notebook sembra essere il primo su AndroidWorld.

Google Foto rimuove l’opzione per il backup durante la ricarica

Google Foto è probabilmente la soluzione preferita di chiunque voglia eseguire il backup in cloud dei propri scatti, senza limiti di spazio.

Tuttavia, Google ha silenziosamente rimosso l’opzione che permetteva di eseguire il backup solo quando lo smartphone è collegato alla corrente: questa funzione, ovviamente, permetteva di risparmiare preziosa batteria e di eseguire il backup solo quando non c’è il rischio di rimanere con il dispositivo scarico.

LEGGI ANCHE: Tutte le novità del Google I/0 2017

In tal senso, l’unica soluzione rimasta è accertarsi di disattivare il backup su rete dati e ricordare che, una volta collegati alla WiFi, Google inizierà a caricare le vostre foto sul cloud.

L’articolo Google Foto rimuove l’opzione per il backup durante la ricarica sembra essere il primo su AndroidWorld.

YouTube: video a 180° per i suoi 1,5 miliardi di spettatori mensili

In occasione del VidCon 2017 YouTube fa due importanti annunci, il primo riguarda il bacino di utenza della sua piattaforma social per i video, l’altra è più interessante per noi che ci troviamo dietro lo schermo.

Le ultime cifre ufficiali parlano di ben 1,5 miliardi di utenti registrati che con cadenza almeno mensile visitano YouTube. Un numero decisamente significativo poiché, stando alle statistiche, questi utenti passerebbero mediamente più di un’ora al giorno a vedere video solo da mobile.

Ma a quanto pare YouTube non piace solo da smartphone e tablet. La crescita delle views dal televisore lo conferma: +90% su base annua. Indubbiamente i video online sono la nuova televisione e non a caso i big di internet stanno fortemente investendo su questo settore.

LEGGI ANCHE: Google combatte il terrorismo con IA e video penalizzati su YouTube

Lo stesso YouTube, nonostante il successo, non si ferma ed infatti sulla piattaforma arrivano i video a 180°. Il concetto è molto simile a quelli a 360° ma con alcune sostanziali differenze. Il modo migliore per vederli è infatti tramite visore VR per smartphone, che permetterà di guardarsi intorno, ovviamente solo di fronte.

Da desktop i video a 180° saranno invece visualizzati normalmente, senza la possibilità di spostare l’inquadratura trascinandola con il mouse come avviene per quelli a 360°. Un compromesso tra praticità ed immersione che potete subito provare grazie all’apposita playlist su YouTube.

Comunque la lista di video basati su questa tecnologia è certamente destinata a crescere. Infatti Google ha annunciato collaborazioni con aziende del calibro di Lenovo e Yi per portare sul mercato piattaforme hardware alla portata di tutti per effettuare questo tipo di riprese.

L’articolo YouTube: video a 180° per i suoi 1,5 miliardi di spettatori mensili sembra essere il primo su AndroidWorld.

I pigri hanno vinto: YouTube adatta i video in verticale

Per lungo tempo nei commenti di YouTube è stata combattuta una dura battaglia: dire no ai video in verticale. Tuttavia, la gente troppo pigra per ruotare lo smartphone ha preso il sopravvento e, col tempo, YouTube ha dovuto adattarsi: da quasi due anni, infatti, i video in verticale vengono riprodotti correttamente a schermo intero sia su Android che su iOS.

Ma adesso YouTube ha fatto un altro passo avanti per contrastare le fastidiosissime bande laterali che – per forza di cose – accompagnano i video verticali: infatti, è in fase di rollout un aggiornamento che adatta i video verticali all’interfaccia. Come potete vedere dalla GIF qui sotto, infatti, quando un filmato in verticale viene riprodotto non a schermo intero, YouTube ne mostra solo una parte, adattandolo al player.

Nonostante tutto, vorremmo ribadire che il fatto che possiate registrare i video in verticale non significa che dobbiate farlo: ringraziamo YouTube per aver eliminato il problema delle bande nere ai lati dei video verticali, ma continueremo a combattere la nostra crociata contro la Vertical Video Syndrome.

L’articolo I pigri hanno vinto: YouTube adatta i video in verticale sembra essere il primo su AndroidWorld.

Offerte Amazon 23 giugno: “super” powerbank, fotocamera bridge 4K e qualche smartphone

Altro giro di offerte sulle pagine di Amazon Italia. Oggi lo sterminato negozio online vi propone una scelta piuttosto variegata di articoli in ribasso, vuoi per offerte lampo o tagli ai prezzi un po’ più celati.

Speaker wireless Sony, powerbank da ben 36.000 mAh, Yi Camera 4K, un drone DJI ed un paio di smartphone vi aspettano infatti a prezzi niente male. Come sempre, vi basta continuare qui sotto per scoprire le migliori offerte Amazon di oggi 23 giugno.

Sony SRS-XB3

59.99€

Spedizione indicata in 2-5 settimane, ma il prezzo non è niente male considerando che gli altri colori vengono venduti sui 100€.

MAXOAK 36.000 mAh

115.59€

Un powerbank che punta su capienza e versatilità, con 36.000 mAh e un sacco di porte, anche una USB-C e una per i notebook.

MINIX Z83-4

153€

Mini PC Windows 10 low cost con Intel Atom x5-Z8350, 4 GB di RAM, 32 GB di spazio (eMMC).

Yi Camera 4K

239.99€

Recensione

Altra offerta lampo sulla Yi 4K (con custodia subacquea), che da qualche ora si aggiornata anche con il supporto alle foto in formato RAW.

Honor 8 Premium

325.9€

Recensione

Le differenze tra la versione “Premium” e quella liscia di Honor 8 non sono sostanziali. Comunque il prezzo non è niente male considerando che questa variante ha 64 GB di spazio.

Sony Xperia XZ

409€

Recensione

Continua a calare Xperia XZ che arriva così alla soglia dei 410€.

Panasonic Lumix DMC-FZ1000

549.99€

Recensione

Non più recentissima, la FZ1000 è ancora in grado di accontentare chi cerca una bridge di qualità, con sensore da 1″ e video fino al 4K a 30 fps. Il tutto al miglior prezzo mai visto su Amazon.it.

DJI Phantom 3 Professional

849€

Recensione

Non il più recente dei droni DJI ma il prezzo non è niente male e comunque questa variante non rinuncia a gimbal stabilizzato su 3 assi e video in 4K.

Nota: se il prezzo dovesse differire da quello indicato nell’articolo è a causa del fatto che i pezzi in promozione sono esauriti o l’offerta a tempo scaduta.

L’articolo Offerte Amazon 23 giugno: “super” powerbank, fotocamera bridge 4K e qualche smartphone sembra essere il primo su AndroidWorld.

HTC U11 nel bellissimo colore Solar Red è in preordine in Italia e sconto del 10% su tutte le colorazioni (video)

Arriva in Italia il 4° colore di HTC U11, dopo Amazing Silver, Sapphire Blue e Brilliant Black: parliamo del Solar Red. Lo smartphone è disponibile in preordine sul sito ufficiale, laddove le precedenti varianti di colore sono invece in pronta consegna, e non sappiamo di preciso quando saranno consegnali i primi HTC U11 Solar Red. Al momento in cui scriviamo, tra l’altro, il sito HTC sembra avere qualche problema, perché pur inserendo lo smartphone nel carrello, questo poi risulta vuoto; ma supponiamo che tra qualche ora sarà risolto tutto.

All’appello manca ancora il 5° colore non disponibile in Italia, Ice White, che ragionevolmente pensiamo potrebbe arrivare nei prossimi mesi.

Ne approfittiamo per segnalarvi che, se voleste acquistare HTC U11, potete avvalervi del 10% di sconto semplicemente iscrivendovi ad HTC Club.

L’articolo HTC U11 nel bellissimo colore Solar Red è in preordine in Italia e sconto del 10% su tutte le colorazioni (video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

LG V30 dovrebbe supportare la ricarica wireless: confermate anche doppie fotocamere e lettore impronte sul retro

Secondo quanto riportato da @OnLeaks, LG V30 supporterà la ricarica wireless. Questo significa anche che, molto probabilmente, avrà una back cover in vetro, come LG G6 del resto.

Nonostante ciò, non se ne andranno dal retro del telefono né le doppie fotocamere, delle quali una dovrebbe essere ancora una volta grandangolare, né il lettore di impronte digitali circolare al di sotto.

LEGGI ANCHE: Tutto su OnePlus 5

Altre specifiche trapelate in precedenza vedono l’impiego di Snapdragon 835, 6 GB di RAM, fino a 128 GB di storage e l’immancabile doppio display frontale.

Vi ricordiamo che LG V30 dovrebbe essere annunciato ad IFA 2017, giusto per scontrarsi subito direttamente con Galaxy Note 8, previsto nello stesso periodo. Speriamo che questo significhi che LG V30 sarà disponibile anche in Europa, al contrario del suo predecessore.

L’articolo LG V30 dovrebbe supportare la ricarica wireless: confermate anche doppie fotocamere e lettore impronte sul retro sembra essere il primo su AndroidWorld.

Shield Summer Game Sale: fino all’80% di sconto sui giochi GeForce Now

Se avete una Shield TV e siete abbonati a GeForce Now, allora potreste gradire gli sconti in corso su diversi titoli, che in molti casi sono anche titoli di un certo livello. Ecco l’elenco completo:

Se ci fosse quindi qualcosa che vi interessasse, collegatevi al servizio di streaming di NVIDIA per acquistarlo a prezzo scontato (necessario essere già abbonati a GeForce Now). Avete tempo fino al 25 giugno.

LEGGI ANCHE: La nostra prova di GeForce Now

L’articolo Shield Summer Game Sale: fino all’80% di sconto sui giochi GeForce Now sembra essere il primo su AndroidWorld.

Social network e chat senza consumare GB per i clienti Vodafone Happy

A partire da oggi, venerdì 23 giugno, i clienti dell’operatore rosso iscritti al programma Vodafone Happy possono approfittare di una ghiotta promozione estiva che regala tutto il traffico consumato su alcune app social.

Parliamo di Vodafone Pass Social&Chat Summer Edition, che è possibile attivare gratuitamente dalla sezione Vodafone Happy dell’app MyVodafone. Questa promozione permette di navigare senza consumare dati su Facebook, Instagram, Snapchat, Twitter e WhatsApp (no, niente Telegram): è inclusa anche la riproduzione di video, ma solo alla risoluzione di 480p.

LEGGI ANCHE: Offerte Vodafone

Vodafone Pass Social&Chat è in promozione gratuita per tutta l’estate (2 rinnovi da 4 settimane l’uno), poi si rinnova automaticamente al costo di 5€ ogni 4 settimane.

Grazie a Simone per gli screenshot

L’articolo Social network e chat senza consumare GB per i clienti Vodafone Happy sembra essere il primo su AndroidWorld.

Manutenzione dispositivo si aggiorna su Galaxy S8 e S8+ e permette di decidere quali app ibernare (download apk)

Già a partire dal Android 6.0 Marshmallow, Google ha inserito nel suo sistema la funzione Doze, ulteriormente migliorata in seguito con Android 7.0 Nougat. Tale tecnologia permette di “ibernare” automaticamente le app non in uso quando il dispositivo ha lo schermo spento, andando a migliorare il risparmio energetico e dunque allungando l’autonomia disponibile.

Lo svantaggio di questo automatismo è che non si può decidere manualmente di mandare un’app in ibernazione, ma pare che Samsung abbia trovato un modo per farlo.

Il nuovo aggiornamento dell’app “Manutenzione dispositivo” presente su Galaxy S8 e S8+ ha introdotto una nuova opzione che consente di decidere quali app mandare direttamente in ibernazione appena termina il loro utilizzo, anche se il dispositivo è ancora in uso. Da notare che si possono scegliere solo le app scaricate dal Play Store, mentre quelle di sistema non sono selezionabili.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy S8, la recensione

La nuova funzione è già presente nelle impostazioni dell’app a partire dalla versione 1.0.25.5. Se volete scaricare l’app già aggiornata, trovate il file apk a questo indirizzo.

L’articolo Manutenzione dispositivo si aggiorna su Galaxy S8 e S8+ e permette di decidere quali app ibernare (download apk) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Wind: offerte illimitate e rinnovo ogni 30 giorni in arrivo per l’estate (aggiornato)

Wind ultimamente sta facendo parlare molto di sé: nel bene, con l’aumento dei GB dati per alcuni suoi piani e della velocità extrasoglia, ma anche nel male, con l’aumento di 1,50€ al mese per la All Inclusive Gold e di altri piani (compresi i vari Noi Tutti). Oggi vi parliamo di nuove offerte con minuti illimitati a partire dal 19 giugno, oltre ad un possibile gradito ritorno circa la cadenza dei rinnovi mensili.

Partiamo con All Inclusive Unlimited, che prevede appunto minuti illimitati verso tutti, 500 SMS (i messaggi extrasoglia dovrebbero costare meno del passato, 0,15€ l’uno) e 5 GB di traffico dati. Tutto ciò a fronte di costo di 12€ per i clienti vecchi e nuovi, che si riduce a 9€ per gli under 30 e a 6€ per i nuovi clienti Infostrada.

Un’altra novità interessare è l’offerta Noi Tutti Unlimited. Infatti, al costo di 9€ ogni 30 giorni, la nuova offerte prevederebbe minuti di chiamate illimitati verso tutti. La promozione si rivela particolarmente vantaggiosa per gli utenti over 60, che godranno di una riduzione del canone mensile a 6€.

Wind rinnova anche Wind Magnum, che con 10 Giga a 14,90€ offre anche l’e-reader Kindle incluso, e con Porta i tuoi Amici in Wind è possibile ottenere fino a 8 GB gratis aggiuntivi.

LEGGI ANCHE: Wind rimodula alcuni piani base, che costeranno ben 4€ al mese

Novità anche sul traffico solo dati. Internet 5 GIGA costa 8€ al mese, Internet 10 GIGA 10€, Internet 20 GIGA 15 € e Internet 30 GIGA 30€. Il taglio più basso fra quelli appena elencati dovrebbe essere disponibile soltanto per i piani ricaricabili, mentre gli altri sarebbero disponibili anche per gli abbonamenti, che porterebbero in dote anche la possibilità di navigare senza limiti durante le ore notturne (tra mezzanotte e le 8 del mattino).

Wind inoltre pensa anche a chi ha intenzione di godersi l’estate con prolungati periodi di vacanza, infatti potrebbe lanciare Wind Summer Card NOW TV Edition, che consentirebbe di navigare fino a 20 GB di dati oltre ad avere accesso al servizio Now TV di Sky, al costo di 14,90€ una tantum della validità di due mesi.

Ulteriori novità in arrivo riguarderebbero coloro che hanno intenzione di acquistare un nuovo dispositivo tramite Wind: chi sceglierà l’offerta Smartphone Box dovrebbe ricevere anche 1 GB di dati aggiuntivo, mentre per chi sceglierà Wind Smart o Wind Smart Plus il quantitativo di GB passerebbe a 5 con Wind Smart Giga.

Chiudiamo infine con le possibili novità riguardanti i nuovi clienti stranieri, che potrebbero godere di edizioni speciali di Call Your Country – ma attualmente non sono chiari ulteriori dettagli sulle possibili novità in arrivo – e l’opzione Porta i Tuoi Amici, che dovrebbe essere resa disponibile anche ai clienti in abbonamento e titolari di partita IVA.

Aggiornamento22/06/2017 ore 19:40

Buona parte delle offerte Wind descritte qui sopra sono state confermate, pertanto abbiamo corretto l’articolo di conseguenza.

L’articolo Wind: offerte illimitate e rinnovo ogni 30 giorni in arrivo per l’estate (aggiornato) sembra essere il primo su AndroidWorld.

WhatsApp supporta ora l’invio di qualunque tipo di file, anche foto e video non compressi!

Il nuovo aggiornamento di WhatsApp farà felici tutti i power user all’ascolto. Gli sviluppatori della popolarissima app di messaggistica hanno finalmente aggiunto il supporto all’invio di file di qualunque tipo, cosa particolarmente importante anche per quanto riguarda foto e video.

Grazie a questa nuova funzione, infatti, si avrà la possibilità di inviare foto e video come file a risoluzione originale, che quindi non subiranno la compressione e non perderanno qualità.

Attenzione però, perché per ogni file inviato esiste un peso limite da rispettare: la dimensione massima del file non deve superare 128 MB per iOS, 100 MB per Android e 64 MB per l’interfaccia web.

LEGGI ANCHE: Come installare WhatsApp sui vostri smartphone

La nuova funzione d’invio libero è già in test per alcuni utenti e arriverà successivamente su tutti i dispositivi Android, iOS e Windows Phone compatibili, anche se il rollout dovrebbe essere molto lento.

Se non l’avete ancora fatto, potete scaricare gratuitamente l’app di WhatsApp per piattaforma Android e iOS dai badge che trovate di seguito.

L’articolo WhatsApp supporta ora l’invio di qualunque tipo di file, anche foto e video non compressi! sembra essere il primo su AndroidWorld.

Galaxy S5 Neo compare su GFXBench con Android Nougat: possibile aggiornamento in arrivo?

Samsung Galaxy S5 Neo non è certo un dispositivo di primo pelo, ma sembra che anch’esso abbia avuto modo di assaggiare un po’ di torrone. Sul noto portale GFXBench è infatti comparso un S5 Neo con Android 7.0 Nougat, anche se per ora rimangono alcuni dubbi sulla sua autenticità.

Infatti, dopo essere uscito con Lollipop ed essere stato aggiornato ad Android 6.0.1 Marshmallow, il dispositivo di Samsung non ha più ricevuto importanti cambi di versione e non ce n’erano in programma altri per il futuro.

Il firmware montato sullo smartphone in test su GFXBench indica una particolare “Android Samsung Edition“, che dovrebbe quindi essere quella prodotta da Samsung e non una semplice custom ROM, ma per adesso non possiamo avere certezze a riguardo.

LEGGI ANCHE: Aggiornamenti Samsung

L’unico dato oggettivo è che S5 Neo monta la stessa configurazione hardware di Galaxy A5 (2016) – SoC Exynos 7580 e 2 GB di RAM –, il quale è già stato aggiornato a Nougat. Ci sono, dunque, alcune piccole speranze anche per S5 Neo, e proveremo a saperne di più nelle prossime settimane.

L’articolo Galaxy S5 Neo compare su GFXBench con Android Nougat: possibile aggiornamento in arrivo? sembra essere il primo su AndroidWorld.

Nuovo aggiornamento per Sony Xperia X e X Compact: si passa ad Android 7.1.1

Sony ha rilasciato le nuove versioni software per i suoi Xperia X e X Compact. Gli aggiornamenti dei due dispositivi portano ad un cambio di versione per Android Nougat, che passa dalla versione 7.0 alla più aggiornata 7.1.1.

Il nuovo firmware ha codice 34.3.A.0.194 e, come sempre, porta in dote anche le nuove patch di sicurezza di Google, aggiornate al 1 giugno 2017.

LEGGI ANCHE: Aggiornamenti Sony

Gli aggiornamenti per Xperia X e X Compact dovrebbero già essere disponibili per l’installazione via OTA. Se non li avete ancora ricevuti, potete provare a controllare manualmente se siano presenti nell’apposita sezione delle impostazioni.

L’articolo Nuovo aggiornamento per Sony Xperia X e X Compact: si passa ad Android 7.1.1 sembra essere il primo su AndroidWorld.

Honor 8 si aggiorna: arrivano gli scatti in bianco e nero in stile Huawei P9

Nuovo aggiornamento software per Honor 8, che già da qualche giorno ha iniziato a ricevere la nuova versione della EMUI 5.0 grazie al firmware con codice FRD-L09C432B389.

Oltre alle nuove patch di sicurezza di Google e ai soliti miglioramenti per la stabilità generale del sistema, l’aggiornamento include anche alcune nuove funzionalità, come ad esempio lo scatto in bianco e nero in stile Huawei P9.

LEGGI ANCHE: Su vMall sconti per Honor 8, 6X e 6C

La nuova versione software ha un peso di 716 MB e dovrebbe arrivare su tutti i dispositivi compatibili tramite aggiornamento OTA. Se non l’avete ancora ricevuta, potete provare a controllare manualmente dalle impostazioni la sua presenza.

Ringraziamo tutti i lettori per le tante segnalazioni

L’articolo Honor 8 si aggiorna: arrivano gli scatti in bianco e nero in stile Huawei P9 sembra essere il primo su AndroidWorld.

Addio alla carta: DayGram vi permette di tenere un diario quotidiano senza rinunciare al suo fascino (foto)

Tenere un diario, e registrare in esso le cose più importanti della propria giornata, non è come redigere un verbale: per chi ama farlo è quasi un rito, che deve essere compiuto rispettando le emozioni del momento.

Questo, però, non significa rinunciare alla comodità dei dispositivi smart: grazie all’app DayGram, ad esempio, potrete registrare tutti i vostri ricordi senza rinunciare al fascino del diario cartaceo.

Un diario semplice ed elegante

DayGram è un’applicazione semplice, ma estremamente curata nel suo aspetto: l’interfaccia e il colore dei caratteri richiamano infatti la carta stampata, e tutte le vostre note saranno poi organizzate in una schermata elegante e suggestiva.

LEGGI ANCHE: 5 app per il meteo

Dopo aver memorizzato tutti i vostri pensieri e ricordi, essi saranno infatti successivamente mostrati in una timeline, e in qualunque momento potrete tornare indietro nel tempo rileggendoli. Per gli utenti più originali, che cercano qualcosa in più senza rinunciare alla cura estetica, non mancano però numerosi temi corredati di eleganti sfondi fotografici.

DayGram offre poi varie funzionalità, come una semplificata gestione delle varie “pagine” del diario e una funzionalità di ricerca rapida. Peccato però per la mancanza di una funzione di backup cloud e sincronizzazione, che vi costringerà a rimanere legati a un singolo dispositivo.

Download

DayGram è disponibile sul Play Store al prezzo di 0,99 €: potete acquistarla e installarla sul vostro smartphone cliccando sul badge per il download che trovate qui sotto.

POTREBBE INTERESSARTI: Bande LTE e banda 20 a 800 MHz

L’articolo Addio alla carta: DayGram vi permette di tenere un diario quotidiano senza rinunciare al suo fascino (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

CrossOver per Android alpha 4 supporta Nougat, per renderlo un po’ più Windows

CrossOver per Android è la versione per il robottino dell’omonimo programma famoso su Mac e Linux che permette di “far girare” programmi Windows al loro interno. Allo stesso modo, CrossOver per Android è un ponte per il mondo Microsoft, particolarmente utile per i Chromebook.

Lanciato in forma di alpha la scorsa estate, CrossOver si aggiorna adesso con il supporto ad Android Nougat, espandendo ulteriormente la sua compatibilità, ed aggiungendo diversi fix per Microsoft Office sui Chromebook, ed aggiungendo il supporto per file di grandi dimensioni (oltre 4 GB). Inoltre l’interfaccia di CrossOver è stata un po’ rifinita, ed applicati vari fix generici.

LEGGI ANCHE: La nostra prova di CrossOver (video)

Per iscrivervi alla alpha di CrossOver dovrete registrarvi a questo indirizzo, o provare direttamente con l’apk. Il progetto sta in effetti proseguendo, ma non certo troppo rapidamente. In ogni caso diamo tempo al tempo, e facciamo il tifo per lui.

L’articolo CrossOver per Android alpha 4 supporta Nougat, per renderlo un po’ più Windows sembra essere il primo su AndroidWorld.

Non siete soddisfatti della vostra app per le note? Provate SomNote! (foto)

Lo smartphone è un oggetto che portiamo sempre in tasca, ed è naturale quindi che sia diventato anche il posto più comodo dove prendere appunti al volo, e dove segnare informazioni che possono farci comodo in qualunque situazione ci troviamo.

Fra le molte app che permettono di utilizzare lo smartphone come un’agenda personale, oggi parliamo di SomNote: un’applicazione gratuita, curata dal punto di vista estetico e naturalmente basata sul cloud.

Completa e personalizzabile

Come molte alternative simili, SomNote non si limita ad essere uno spazio nel quale prendere semplici note, ma offre molte funzionalità che permettono di organizzarle, ritrovarle facilmente ed arricchirle di vari contenuti. Grazie a quest’app potrete infatti dividere i vostri appunti in cartelle colorate, proteggerli con un PIN di accesso, allegare file di ogni tipo e perfino disegnare manualmente (o con un pennino) dei rapidi schizzi.

LEGGI ANCHE: 5 app per… organizzare la propria giornata

SomNote è completa e personalizzabile grazie a varie opzioni per la visualizzazione del testo e degli elementi, e anche a una vasta galleria di temi scaricabili. Il vantaggio principale dell’app, però, sta ovviamente nella possibilità di registrare un account ed accedere alle vostre note ovunque voi siate, anche con un semplice browser.

Tutte le caratteristiche principali di SomNote sono disponibili gratuitamente, ma all’interno dell’app sono comunque presenti degli acquisti in-app: sottoscrivendo l’abbonamento a Som Premium al prezzo (non proprio economico) di 3,99$ al mese potrete infatti aumentare lo spazio cloud a disposizione da 1 GB a 30 GB, rimuovere la pubblicità e guadagnare l’accesso a tutti i temi premium.

Download gratuito

Per scaricare gratuitamente SomNote potete cliccare sul badge per il download che trovate a seguire.

POTREBBE INTERESSARTI: Come disattivare l’audio dei video automatici su Facebook

L’articolo Non siete soddisfatti della vostra app per le note? Provate SomNote! (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Offerte GearBest 22 giugno: sconti estivi sullo store italiano, Xiaomi Mi6, cuffie gaming e OnePlus 3T

Anche oggi GearBest arriva con una valanga di articoli in ribasso. Le offerte oggi sono variegate e di fianco ai soliti smartphone ci sono anche cuffie, gadget vari e il  DJI Mavic Pro, tra l’altro nel kit più completo.

Oltre agli articoli che trovate qui sotto vi indichiamo che sullo store italiano di GearBest, che garantisce spedizione gratuita e garanzia europea di due anni, sono partite le nuove promozioni estive. Insomma un bel po’ di occasioni per fare shopping, ma ricordate che le spedizioni di questo store partono dalla Cina.

Xiaomi Mi WiFi Amplifier 2

8.19€

Con il coupon MA2EGB.

Xiaomi Hybrid Pro

17.79€

Recensione

Con il coupon HYBIT.

Xiaomi Wireless Music Sport

21.35€

Cuffie sportive Bluetooth.

Xiaomi Smart Home Security Kit

47.78€

Con il coupon M51NIT. Kit di sicurezza smart.

Kingston HYPERX Cloud Core

55.73€

Con il coupon HSCC. Cuffie gaming.

Xiaomi Redmi 4A

80.09€

Con il coupon FB4AIT. Versione nera 32GB, con ROM Global e banda 20.

Xiaomi AMAZFIT

93.09€

Recensione

Versione inglese.

Teclast Tbook 10 S

133.49€

Dual boot Win 10+Android Intel Atom Z8350, 4 GB di RAM, 64 GB di spazio. Tastiera in omaggio (aggiungere al carrello).

CHUWI LapBook 15.6

151.29€

Intel Atom Z8350, 4 GB di RAM, 64 GB di spazio.

OUKITEL K10000 Pro

160.19€

Offerta lampo dallo store italiano di GearBest.

Xiaomi Mi5

177.99€

Recensione

Con il coupon ITMI5BIA. Versione 64 GB, con ROM Global.

Xiaomi Mi5s

217.15€

Recensione

Con il coupon Mi5F4G. Versione oro 64 GB, con ROM Global.

Xiaomi Mi Max 2

240.29€

Con il coupon MaxK2. Versione oro 64 GB, con ROM Global.

Xiaomi Mi Robot Vacuum

266.99€

Con il coupon FBROIT. Robot aspirapolvere Xiaomi.

OnePlus 3T

347.09€

Recensione

Con il coupon OnePlusK. Versione con banda 20. Coupon versione oro KOnePlus.

Xiaomi Mi6

362.22€

Recensione

Con il coupon ITMI64. Versione 64 GB, con ROM Global. Solo 30 pezzi.

Xiaomi Mi6

420.07€

Recensione

Con il coupon ITMI128. Versione 128 GB, con ROM Global. Solo 30 pezzi.

DJI Mavic Pro

1067.84€

Recensione

Con il coupon FBITDJ. Fly More Combo.

Nota: se il prezzo dovesse differire da quello indicato nell’articolo è a causa del fatto che i pezzi in promozione sono esauriti o l’offerta a tempo scaduta.

L’articolo Offerte GearBest 22 giugno: sconti estivi sullo store italiano, Xiaomi Mi6, cuffie gaming e OnePlus 3T sembra essere il primo su AndroidWorld.

Nokia 3, la recensione (foto e video)

Il primo vero smartphone Nokia con Android è stato un prodotto da dimenticare realizzato da una Microsoft con le idee molto poco chiare. Quella con cui abbiamo a che fare ora, la Nokia di HMD è un’azienda con intenzioni molto più serie ma che comunque vuole ripartire dal basso. Da Nokia 3310 prima e da Nokia 3 adesso. Scopriamolo nella recensione.


7.0

Confezione

La confezione di Nokia 3 contiene al suo interno un alimentatore 5V/1A, un cavo USB-microUSB e un paio di cuffie stereo classiche di media qualità.


8.5

Costruzione ed Ergonomia

Nokia 3 è costruito proprio come vorremmo che fosse costruito un Nokia. Pur essendo uno smartphone di fascia bassa offre un profilo metallico robusto e rigido, oltre ad una back cover in plastica che però potrebbe tranquillamente ingannare molti facendo credere che sia anch’essa in metallo. Questa sensazione è poi amplificata dal fatto che i due materiali hanno lo stesso identico colore e dal fatto che non trattiene alcuna impronta. I tasti fisici sul lato destro (volume e accensione) hanno una fresatura lucida che impreziosiscono uno smartphone che si fa assolutamente apprezzare per la sua qualità costruttiva. Il design è poi semplice, ma iconico e gradevole. Come detto: il Nokia che volevamo.


7.5

Hardware

L’hardware di un fascia bassa è ovviamente quello che vi aspettereste: processore Mediatek MT6737 quad core da 1,4 GHz, GPU Mali T720MP2, 2 GB di RAM e 16 GB di memoria interna espandibile. Ottimo il fatto che alla microSD sia dedicato un carrellino apposito in modo che non venga mai limitata la possibilità di utilizzare due nanoSIM in contemporanea. Discreta la connettività: LTE fino a 150 Mbps, Wi-Fi a/b/g/n, Bluetooth 4.0 e, un po’ a sorpresa, anche il chip NFC. Presente la radio FM, assente invece il lettore di impronte digitali. Manca purtroppo anche il led di notifica. Lo speaker è posizionato in basso: il volume è nella media anche se la qualità non è eccezionale.

SCHEDA: Nokia 3


7.0

Fotocamera

Nokia 3 è dotato di due fotocamera da 8 megapixel ƒ/2.0 decisamente buone considerando la tipologia di smartphone. Non aspettatevi scatti “fuori scala” ma riuscirete comunque a salvare in modo più che onorevole i vostri migliori momenti. Sempre che abbiate un minimo di pazienza per aspettare un paio di secondi per il calcolo dell’esposizione e la messa a fuoco. Stessa considerazione per i video, che però vengono registrati solo a 720p.

SAMPLE: FotoVideo


7.0

Display

Nokia 3 è dotato di un display da 5 pollici e risoluzione HD (1280 x 720 pixel). La tecnologia utilizzata è quella IPS. Garantisce buona luminosità, anche se gli angoli di visioni sono “solo” buoni e i colori tarati in modo non perfetto. La risposta al touch è stata però non sempre precisa, anche se è stato difficile capire a cosa attribuire questa problematica.


4.5

Software

Nokia ha scelto di realizzare i suoi nuovi smartphone Android in modo che possano sempre essere “snelli” dal punto di vista software, affinché questo gli permetta di aggiornarsi sempre tempestivamente con l’arrivo di nuovi aggiornamenti da parte di Google. Questo si traduce in un software estremamente stock (aggiornato ad Android 7.0) e con solo un tema preapplicato che cambia le icone di alcune applicazioni.

Il software purtroppo non ha però risposto alle nostre aspettative in termini di stabilità e velocità e più volte ci siamo trovati con il telefono bloccato o il software completamente in stallo. In alcuni casi il sistema è “impazzito” abbiamo dovuto forzare il riavvio. L’hardware a disposizione non è certo brillante, ma altri smartphone con configurazioni simili hanno fatto decisamente molto meglio.


7.5

Autonomia

La batteria da 2650 mAh si è comportata abbastanza bene e in tutte le occasioni ci ha permesso di arrivare a fine giornata, pur senza andare molto oltre. Purtroppo è comunque uno smartphone dalle limitate possibilità e che quindi è comunque difficile da “spremere”.


8.0

Prezzo

Nokia 3 ha un prezzo veramente aggressivo: 139€ per il nostro mercato. Un prezzo buono per un telefono di un marchio molto forte ma che vuole comunque essere abbastanza umile da proporre lo smartphone ad un prezzo adeguato.

Benchmark

Foto

L’articolo Nokia 3, la recensione (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Kena Mobile torna all’attacco: 300 minuti e 3 GB a 4,99€

Kena Mobile, l’operatore virtuale di TIM, sembra non voler mollare e continua ad attirare clienti puntando su offerte con un buon rapporto bundle/costo.

In questo caso parliamo di Kena Comoda, nuova promozione attivabile da oggi 22 giugno, che al costo di 4,99€ ogni mese (30 giorni) offre:

  • 300 minuti verso tutti
  • 3 GB di navigazione in 3G (no LTE)

LEGGI ANCHE: Offerte degli operatori

Si tratta di un’offerta scontata (il prezzo di listino dovrebbe essere 5,99€), che sarà possibile attivare per chiunque esegua portabilità o attivi una nuova SIM entro il 10 luglio.

L’articolo Kena Mobile torna all’attacco: 300 minuti e 3 GB a 4,99€ sembra essere il primo su AndroidWorld.

MediaWorld X Days: una settimana di sconti solo online su smartphone, PC, TV e console (foto)

Tornano gli sconti online di MediaWorld con gli X Days, campagna promozionale con offerte e tasso zero (solo su alcuni articoli) che sarà valida fino al prossimo 30 giugno. La scelta è piuttosto ricca e tocca un po’ tutte le categorie, ovviamente incluse quelle più interessanti per i nostri lettori.

A seguire trovate quello che vi aspetta sulle pagine degli X Days MediaWorld tra i gadget più smart, ma se vi interessano anche gli elettrodomestici vi rimandiamo direttamente al sito della catena.

Notebook

Tablet

Smartphone

Wearable

TV

Console

Cuffie

L’articolo MediaWorld X Days: una settimana di sconti solo online su smartphone, PC, TV e console (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Eliminare il camera bump sarà possibile, grazie a fotocamere senza lenti (video)

Non importa quanto possano diventar sottili i nostri smartphone, ci sarà sempre un componente che non potrà mai essere ridotto più di tanto: parliamo ovviamente della fotocamera, che per garantire le performance a cui siamo abituati ha bisogno di una serie di lenti, che occupano uno spazio non indifferente (e portano ai ben noti camera bump). Ma sarà mai possibile eliminare le lenti?

Alcuni ricercatori del Caltech (sì, lo stesso Caltech di The Big Bang Theory) ci stanno provando: come potete leggere dal PDF dello studio, il team di ricercatori che sta portando avanti il progetto ha realizzato un chip chiamato optical phased array (OPA), che è in grado di ricevere segnali luminosi e riprodurre il pattern registrato tramite una struttura matematica, il tutto senza usare alcuna lente, ma solo sensori ottici.

LEGGI ANCHE: Ridurre la grandezza dei pixel per avere i display migliori di sempre

Attualmente questa tecnologia si trova ancora ad uno stato piuttosto embrionale (il chip è composto da una griglia 8×8 con 64 sensori), ma il prossimo passo sarà realizzare una fotocamera in grado di scattare foto ad alta risoluzione. Inoltre, come spiegato dal Professor Ali Hajimiri, le potenzialità sono enormi: sarà possibile passare da un fish eye ad un teleobiettivo semplicemente riorganizzando il pattern che replica la luce, senza la necessità di cambiare alcunché (anche perché, per l’appunto, non ci saranno lenti da cambiare). Per una spiegazione brevissima ma sufficientemente chiara, vi suggeriamo di dare un’occhiata anche al video che trovate qui sotto.

L’articolo Eliminare il camera bump sarà possibile, grazie a fotocamere senza lenti (video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

TWRP aggiunge il supporto a Xiaomi Mi6 ed a tanti Samsung tutti uguali

La recovery custom TWRP, sempre più punto di riferimento per chi voglia cambiare ROM, ha aggiunto il supporto a diversi nuovi dispositivi, tra i quali spicca senz’altro Xiaomi Mi6, che proprio l’ultima volta ci auguravamo sarebbe arrivato a breve.

L’elenco completo è il seguente, che comprende anche modelli poco importanti per il nostro mercato. Notate la profusione di device Samsung, che in realtà sono per lo più varianti della stessa base

L’articolo TWRP aggiunge il supporto a Xiaomi Mi6 ed a tanti Samsung tutti uguali sembra essere il primo su AndroidWorld.

Google Play Music 7.9 aggiunge una cronologia per le ricerche ed il supporto ai notification channel (foto)

Google Play Music si aggiorna alla versione 7.9, portando con sé come principale novità la cronologia delle ricerche. Nelle impostazioni, alla voce “generale”, c’è infatti un link per gestire la history di Play Music, che in pratica apre una web view in un Chrome Custom Tab alla pagina My Activity del vostro account Google, filtrandone però automaticamente i contenuti al solo Play Music.

Potrete così vedere le ricerche fatte in passato, le canzoni, gli album e gli artisti ascoltati, sia che le abbiate fatte da mobile che da web. È un po’ un piccolo escamotage per farvi accedere a qualcosa che già c’era, ma che non era così a portata di mano né immediato da utilizzare tramite l’app.

Come altre app di Google prima di lei, anche Play Music sta inoltre iniziando a supportare i canali per le notifiche di Android O, ai quali sicuramente dedicheremo un approfondimento nel momento in cui sarà rilasciato Android 8.0 ed il supporto sarà un po’ più universale di quello attuale. Intanto vi lasciamo l’apk di Play Music 7.9, casomai non voleste aspettare il Play Store.

L’articolo Google Play Music 7.9 aggiunge una cronologia per le ricerche ed il supporto ai notification channel (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Bixby Voice nelle prime prove in inglese: tanto impegno, ma risultati altalenanti (foto e video)

Bixy Voice, ovvero l’assistente vocale di Galaxy S8, è da poco disponibile in beta in inglese, ed i colleghi di The Verge non hanno perso tempo e l’hanno subito messo alla prova per capire come si rapporti alla concorrenza che finora l’ha preceduto.

Come si comporta quindi Bixby Voice? Bene nelle previsioni del tempo (grande classico, facile), peccato che poi abbia dato le medesime previsioni anche alla domanda “chi è il Presidente degli Stati Uniti?” (abboniamogli questo errore, può capitare ed è chiaramente una “svista”). Bixby è però capace di modificare lo stato del sistema, ad esempio abbassando la luminosità, commutando il Wi-Fi, ecc.

Il punto di forza di Bixby è però l’interazione con le app: “apri Uber e mostrami le impostazioni” lancia effettivamente l’app di Uber, ed una volta aperta l’app si sposta da sola nelle sue impostazioni. Non male, soprattutto perché non ci risulta che né Google Assistant né Siri siano in grado di fare una cosa analoga. Ci sono comunque dei limiti. Ad esempio Spotify non è in grado di riprodurre musica con i soli comandi vocali, mentre Play Music lo fa.

Bixby però è lontano dall’essere perfetto. “Scrivi a mamma e chiedile come sta” ha aperto una semplice ricerca su Google, ed anche “scrivi a Dan e chiedigli come va“, che ha quantomeno aperto la rubrica, poi non ha dato l’esito sperato. Inoltre il riconoscimento vocale non è sempre impeccabile, ed a volte è necessario tenere premuto il tasto Bixby per essere sicuri di stare parlando davvero con l’assistente di Samsung.

Le conclusioni di The Verge sono quindi non troppo buone. Bixby Voice prova a fare qualcosa di più di Siri e Google Assistant, ed in parte ci riesce, ma poi fallisce su compiti più basilari. E quanto ci vorrà prima che Apple e Google colmino la piccola distanza? C’è da dire che l’assistente di Samsung è ancora in beta in inglese, e se l’azienda coreana riuscirà a sistemare in breve tempo ciò che ora non funziona, la partita sarà senz’altro aperta.

L’articolo Bixby Voice nelle prime prove in inglese: tanto impegno, ma risultati altalenanti (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Su Facebook nuovi strumenti per proteggere l’immagine del profilo (in India)

Dai laboratori di ricerca di Facebook arriva un nuovo strumento per la tutela della privacy. Si tratta della profile picture guard, ovvero una protezione a 360° dell’immagine del profilo per ora però disponibile solo in India.

Stando alle analisi di Facebook in India l’utilizzo dell’immagini del profilo, soprattutto da parte delle donne, è molto limitato per paura che questa venga usata in maniera non appropriata. Per questo nel paese orientale vengono introdotti i seguenti meccanismi di protezione:

  • Gli altri utenti di Facebook non potranno più scaricare, condividere od inviare su Messenger l’immagine del profilo
  • I non amici su Facebook non potranno taggare o taggarsi nell’immagine del profilo
  • Quando possibile gli screenshot saranno bloccati (per ora solo su Android)

Le immagini del profilo prottette dalla profile picture guard, attivabile opzionalmente, saranno chiaramente indicate da un riquadro e uno scudo colorati di blu. Ovviamente metodi come questi sono facilmente aggirabili, ma nei suoi test Facebook ha riscontrato che le foto profilo così protette hanno il 75% di probabilità in meno di essere copiate.

Non è chiaro se e quando il social blu porterà questa novità anche in altri paesi, ma in un mondo digitale dove fenomeni come cyberbullismo sono purtroppo all’ordine del giorno non ci dispiacerebbe affatto vederla anche da noi.

<iframe src=”https://www.facebook.com/plugins/video.php?href=https%3A%2F%2Fwww.facebook.com%2Ffbsafety%2Fvideos%2F1356066257764542%2F&show_text=0&width=560″ width=”560″ height=”315″ style=”border:none;overflow:hidden” scrolling=”no” frameborder=”0″ allowTransparency=”true” allowFullScreen=”true”></iframe>

L’articolo Su Facebook nuovi strumenti per proteggere l’immagine del profilo (in India) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Google Now integrato Nova Launcher arriva anche su Lollipop (download APK)

Nova Google Companion, l’app che vi permette di avere la pagina dedicata a Google Now nella home di Nova Launcher si è aggiornata, aggiungendo il supporto a Lollipop.

Vi ricordiamo infatti che Nova Launcher ha da poco introdotto la possibilità di avere Google Now nella pagina all’estrema sinistra della homescreen, ma per farlo c’è bisogno di un’app dedicata, da affiancare al launcher stesso, e che non si trova sul Play Store.

Scaricate quindi la nuova versione di Nova Google Companion, e già che ci siete aggiornate anche la vostra copia di Nova Launcher 5.3 beta (sì, la funzione è al momento in beta), che ha introdotto solo fix minori rispetto alla precedente versione.

L’articolo Google Now integrato Nova Launcher arriva anche su Lollipop (download APK) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Nel codice di HTC U11 ci sono riferimenti ai futuri Google Pixel 2

Il blog giapponese HTC Soku alcune informazioni relative a dei possibili Google Pixel 2 all’interno dei sorgenti di HTC U11.

OCEAN_WHL
OCEAN_UL
OCEAN_DUGL
OCEAN_DTWL
OCEAN_UHL
OCEAN_UHL_JAPAN
OCEAN_A
S2
M2″

Ora vi chiederete: cosa c’entrano tutti questi nomi con i Pixel? Ocean è il nome in codice di HTC U11, ma siccome Pixel e Pixel XL erano chiamati anche S1 and M1, S2 ed M2 sembrano ragionevolmente indicare Pixel 2 e Pixel XL 2, prodotti quindi sempre da HTC.

Ricordate però che, in base ad altri recenti rumor, il Pixel XL 2 sarebbe stato cancellato, a vantaggio di uno smartphone ancora più grande, prodotto da LG, probabilmente perché LG è in possesso di un display borderless, che consente quindi di aumentare le dimensioni dello schermo senza ingrandire troppo lo smartphone stesso (ma quest’ultima parte è solo una nostra ipotesi).

In origine si parlava infatti di tre dispositivi in test da parte di Google, Walleye, Muskie, e Taimen. Muskie però, il Pixel XL 2 di HTC, sarebbe appunto stato scartato a vantaggio di Taimen di LG.

In sostanza le prove trovate dal blog giapponese in questione “confermano” che HTC e Google stavano lavorando sulla prossima generazione di Pixel. Se entrambi questi saranno prodotti o meno da HTC lo scopriremo solo tra qualche tempo, ma per ora sembra che ad HTC possa essere rimasto solo il più piccolo dei due.

LEGGI ANCHE: Il nostro “bignami” su OnePlus 5

S2 ed M2 saranno quindi basati su Snapdragon 835, come HTC U11? Si e no, nel senso che è ovvio che Google impiegherà il processore più potente possibile, ma non è detto né che sia lo stesso su entrambi i telefoni (soprattutto se saranno realizzati da produttori diversi), né che non possa essere lo Snapdragon 836 (sempre che esca in tempo), come lo scorso anno fu Snapdragon 821 e non 820.

Insomma, nonostante probabilmente manchino meno di 4 mesi al loro lancio, la stagione dei rumor sui nuovi Pixel è appena agli inizi.

L’articolo Nel codice di HTC U11 ci sono riferimenti ai futuri Google Pixel 2 sembra essere il primo su AndroidWorld.

Offerte Amazon 22 giugno: action cam cinesi, convertibili HP, wearable e cuffie Sennheiser

Appassionati di shopping online si prospetta un’altra dura giornata per il vostro bilancio. Infatti anche oggi su Amazon Italia le offerte non mancano ed oggi le protagoniste sono le action cam cinesi.

Di fianco alle piccole videocamere per l’azione trovate un bel paio di cuffie Sennheiser, due wearable, tra cui il Fitbit Alta HR, e due notebook convertibili di HP di fascia relativamente alta. Di seguito quindi la nostra selezione con le migliori offerte Amazon di oggi 22 giugno.

SJCAM SJ5000

69€

Tra le action cam cinesi più apprezzate ci sono anche le SJCAM. In ribasso su Amazon trovate questo modello che registra fino al full HD a 60 fps.

Sennheiser URBANITE

77.86€

Design particolare e qualità audio Sennheiser. La versione a buon prezzo è quella compatibile con iPhone, iPod ed iPad.

TomTom Spark Music

102.51€

Il wearable di TomTom pensato per i runner, con tanto di GPS, che integra anche un lettore musicale.

Fitbit Alta HR

119.99€

Recensione

Piccolo calo di prezzo per il Fitbit Alta HR, elegante wearable che monitora attività fisica e battito cardiaco.

SJCAM SJ6

135.06€

Un gradino sopra la SJ5000 qui sopra, la SJ6 arriva al 4K a 24 fps.

TecTecTec XPRO4+

199.49€

Altra action cam in offerta lampo, questa che arriva al 4K 30 fps.

Yi Camera 4K

249.99€

Recensione

Nuovamente in offerta lampo la YI 4K, tra l’altro con selfie strick e comando remoto. Inoltre ci sono due promo attive che vi permettono o di avere in regalo la custodia impermeabile o di avere 100€ di sconto sul gimbal Yi. Se non vi interessa tutto questo ma volete la versione liscia della Yi 4K, la trovate in offerta lampo a 220€.

Samsung U28E590D

319.99€

Uno dei monitor 4K dal rapporto qualità/prezzo più interessanti, al miglior prezzo mai visto su Amazon.it.

HP Spectre 13-v102nl

999.99€

Tra i migliori ultrabook sul mercato questo HP monta un processore i7-7500U, 8 GB di RAM, SSD da 512 GB e display full HD da 13,3″.

HP Spectre x360 15-bl003nl

1717.56€

Prezzo non male neanche per questo bel convertibile da 15″, fornito di tutto punto: i7-7500U, SSD da 512 GB, 16 GB di RAM e GPU NVIDIA 940MX.

Nota: se il prezzo dovesse differire da quello indicato nell’articolo è a causa del fatto che i pezzi in promozione sono esauriti o l’offerta a tempo scaduta.

L’articolo Offerte Amazon 22 giugno: action cam cinesi, convertibili HP, wearable e cuffie Sennheiser sembra essere il primo su AndroidWorld.

OnePlus 5 non ha uno zoom ottico 2X

Nel presentarvi OnePlus 5 abbiamo commesso un errore, che ci teniamo a rettificare chiaramente: lo smartphone non ha zoom ottico 2x, bensì 1,6x. Il rimanente 0,4 è ottenuto digitalmente attraverso una funzione che OnePlus chiama Smart Capture. Detto altrimenti, quando premete il pulsante 2x nella fotocamera dello smartphone, in modo da impiegare il secondo sensore sul retro, otterrete automaticamente una combinazione di zoom ottico e digitale, col rapporto appena indicato.

Effettuata la rettifica, vediamo però il perché di questa confusione, che a quanto pare non è stata solo nostra. Nei comunicati inviati da OnePlus si legge infatti:

Una combinazione tra lo zoom ottico e il nostro algoritmo del software
multi-frame ti permette di zoomare con maggiore chiarezza, come mai
prima d’ora.
• Clicca il bottone zoom per avere immediatamente uno zoom a 2.0x.

Rileggendo ora questa frase è chiaro che l’algoritmo software cui si fa riferimento, Smart Capture appunto, non si limita a “ripulire” l’immagine, come pensavamo, ma anche ad ingrandirla. In effetti, nella frase finale, non si parla di zoom ottico 2x, ma solo di zoom. Dato però che il discorso era iniziato proprio parlando di quello, abbiamo fatto un’errata associazione mentale.

A confermarlo è Carl Pei, co-fondatore dell’azienda, che chiarisce si tratti comunque di uno zoom lossless, cioè senza perdita di informazione (affermazione che non possiamo né corroborare né smentire). Nei commenti al suo stesso Tweet, Pei specifica poi che lo zoom ottico si ferma appunto ad 1,6x.

Su Reddit c’è già chi insinua che le cose non stiano nemmeno così, e che in realtà la parte ottica sia solo di 1,33x, basandosi sul presupposto che i due sensori abbiano la medesima lunghezza focale di 4,1 mm. Controllando gli EXIF dallo OnePlus 5 in nostro possesso si evince invece che 4,1 mm è il sensore da 16 megapixel, mentre quello da 20 megapixel è un 5,5 mm, contraddicendo la tesi di Reddit. Rimangono quindi validi, fino a prova contraria, i numeri di Carl Pei. Consentiteci però di dire che se i comunicati stampa di OnePlus fossero stati più precisi in merito, non ci sarebbe stata confusione alcuna sin dall’inizio.

L’articolo OnePlus 5 non ha uno zoom ottico 2X sembra essere il primo su AndroidWorld.

“Oatmeal cookie”: Android 8.0 sarà un biscotto di avena? (foto)

KitKat, Lollipop, Nougat, Marshmallow: sono tutti nomi inglesi di dolci, ma come tutti gli amanti del robottino verde sapranno, sono anche i nomi in codice delle ultime quattro versioni di Android. La 8.0 al momento viene indicata pubblicamente solo come “O”, seguendo dunque la tradizione delle lettere progressive, ed in molti speravano che, dopo l’accordo commerciale con Nestlé per KitKat, Google ottenesse la licenza anche per utilizzare il nome Oreo. Sembra però che il nome sia ben più semplice, e faccia riferimento ai biscotti di avena.

Analizzando il codice delle developer preview di Android O, i colleghi di Myce.com hanno trovato alcuni collegamenti fra la versione 8.0 ed il codice “OC“, che dovrebbe essere, stando alle loro supposizioni, l’acronimo di Oatmeal Cookie, ovvero la succitata tipologia di biscotti.

LEGGI ANCHE: Android O porta le gesture sul lettore di impronte a tutti

Non si tratta dunque di una conferma da parte di una qualche gola profonda di quel di Mountain View, ma di una ragionata ipotesi: verificate voi stessi se darle credito analizzando l’immagine che trovate qui in basso.

L’articolo “Oatmeal cookie”: Android 8.0 sarà un biscotto di avena? (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Oukitel K6000 Plus ancora in offerta: disponibile a 147€ su Aliexpress

In occasione della promozione Mid-year Flash Deal di Aliexpress, anche Oukitel ha deciso di scontare nuovamente il suo K6000 Plus, proposto ad un prezzo ancora più basso rispetto all’offerta di fine maggio.

Fino al 24 giugno, il dispositivo dell’azienda cinese sarà disponibile al prezzo di 163,99$, che corrispondono a circa 147€. Oukitel ha continuanto a lavorare sul software integrato nel suo smartphone, apportando notevoli miglioramenti soprattutto al comparto fotografico.

LEGGI ANCHE: Oukitel K6000 Plus, la recensione

Se volete ulteriori dettagli sulla promozione, potete visitare la pagina dedicata su Aliexpress a questo indirizzo.

L’articolo Oukitel K6000 Plus ancora in offerta: disponibile a 147€ su Aliexpress sembra essere il primo su AndroidWorld.

Android Wear 2.0 arriva su LG G Watch grazie al nuovo porting di XDA

Molti utenti sono rimasti delusi dal fatto che il loro smartwatch non sia stato aggiornato ad Android Wear 2.0, vuoi per carenze hardware vuoi per poco interesse dei produttori. Fortunatamente esiste la community XDA, che stavolta ha deciso di fare una lieta sorpresa ai possessori di LG G Watch.

Sul forum degli sviluppatori indipendenti è comparso un post dell’utente ab123321, il quale sta lavorando ad un porting della versione 2.0 di Android Wear per il G Watch, dispositivo che risale addirittura al 2014.

Per installare la nuova versione avrete bisogno di sbloccare il bootloader e inserie alcuni comandi via fastboot. Il firmware è basato su quello di LG G Watch R ed è ancora in fase sperimentale, quindi potrebbero sorgere alcuni problemi di stabilità o bug durante l’utilizzo.

LEGGI ANCHE: LG G Watch, la recensione

Se volete conoscere le istruzioni per l’installazione e scaricare i file necessari, trovate tutte le informazioni di cui avete bisogno sulla pagina dedicata su XDA a questo indirizzo.

L’articolo Android Wear 2.0 arriva su LG G Watch grazie al nuovo porting di XDA sembra essere il primo su AndroidWorld.